slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Esperienze ALIL CLIL online nella scuola elementare La formazione a distanza Milano, 5/5/2003 PowerPoint Presentation
Download Presentation
Esperienze ALIL CLIL online nella scuola elementare La formazione a distanza Milano, 5/5/2003

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 21

Esperienze ALIL CLIL online nella scuola elementare La formazione a distanza Milano, 5/5/2003 - PowerPoint PPT Presentation


  • 126 Views
  • Uploaded on

Esperienze ALIL CLIL online nella scuola elementare La formazione a distanza Milano, 5/5/2003 Francesca Costa. Di cosa parlerò:. CLIL FAD La piattaforma di First Class Esempi moduli ALI CLIL online. Che cos’è il CLIL.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

Esperienze ALIL CLIL online nella scuola elementare La formazione a distanza Milano, 5/5/2003


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
    Presentation Transcript
    1. Esperienze ALIL CLIL online nella scuola elementare La formazione a distanza Milano, 5/5/2003 Francesca Costa

    2. Di cosa parlerò: • CLIL • FAD • La piattaforma di First Class • Esempi moduli ALI CLIL online

    3. Che cos’è il CLIL Qualsiasi insegnamento di un contenuto attraverso una lingua straniera. Il CLIL prevede un equilibrio tra il contenuto e la lingua

    4. Tipo e quantità di esposizione alla lingua straniera in una classe CLIL • Esposizione “naturale”alla lingua straniera • Alta interazione orale con l’insegnante e i compagni dato che gli studenti sono portati naturalmente a espandere le loro risorse linguistiche per poter far fronte ai problemi di contenuto • Tale “focus” dello studente sul contenuto e non sulla lingua aiuta l’apprendimento “incidentale” della stessa

    5. Qualsiasi materia: comunicazione verbale (storia, filosofia) comunicazione anche non verbale (scienze, geografia) A livello metodologico: enfasi su ogni tipo di comunicazione (visiva, linguistica, cinestesica etc.) sussidi multimediali enfasi su apprendimento collaborativo Materie e metodi d’insegnamento

    6. Qualsiasi ordine e tipo di scuola Aumento motivazione Aumento interazione in classe Sviluppo strategie di apprendimento e di studio Scuole e vantaggi per gli apprendenti

    7. Tipologia insegnanti In compresenza: insegnante di materia e insegnante di lingua Unico, competente sia nel contenuto sia nella lingua

    8. Peculiarità CLIL nella scuola elementare Due ordini di problemi Didattico Competenza docente

    9. Bibliografia Marsh D. – Langé G. Implementing Content and Language Integrated Learning, Jyväskylä, University of Jyväskylä, 1999 Marsh D. – Langé G. Apprendimento integrato di lingua e contenuti: proposte di realizzazione, Milano, Ministero Pubblica Istruzione, DRL, 2000 Marsh D. – Langé G. Using Languages to Learn and Learning to Use Languages, Jyväskylä, University of Jyväskylä, 2000 Langé G. TIE-CLIL Professional Development Course, Milano, Ministero Pubblica Istruzione, DRL, 2000 www.tieclil.org www.clilcompedium.com www.euroclic.net

    10. La formazione onlinee la formazione a distanza • Eliminazione vincoli spazio temporali • Flessibilità • Approccio collaborativo alla realizzazione di un compito (modulo) • Comunicazione molti a molti • Comunicazione asincrona e sincrona • Parlato scritto • Comunicazione uno a molti o uno a uno • Comunicazione asincrona

    11. La formazione online per gli insegnanti • Evita: • intervento formativo troppo intensivo • senso di isolamento una volta finito il corso • perdita di contatto con l’erogatore del corso

    12. La piattaforma FC come comunità di apprendimento

    13. La CMC Asincrona (forum/conference) Sincrona (chat)

    14. Asincrona • Collegamenti regolari • Organizzazione rigorosa del pensiero e coerenza dei messaggi • Modalità linguistica del “parlare scrivendo” • Controllo dimensione emozionale/netiquette • Mancanza di elementi paralinguistici/emoticons • Esistenza memoria scritta • Senso appartenenza a una comunità

    15. La FAD in ALI-CLIL • Obiettivi • Realizzare un ambiente online attraverso il quale imparare le risorse di rete • Fornire informazioni e materiali sul CLIL • Creare moduli CLIL attraverso piccoli gruppi • Fasi • Socializzazione e familiarizzazione con la piattaforma telematica • Internet e i suoi servizi • Metodi e didattiche dell’insegnamento CLIL • Progettazione e realizzazione di un modulo CLIL

    16. Il modulo CLIL • Il format • La scelta del contenuto disciplinare • L’analisi dei prerequisiti • La fattibilità • La scelta degli obiettivi e conseguentemente la strutturazione delle attività • La ricerca e selezione dei materiali • Le verifiche e la valutazione

    17. Figura 1. Esempio format modulo “Food and Health” 2001-2202.

    18. Figura 2. Esempio Format Modulo “Food and Health” 2001-2202. Figura 2. Format modulo “Food and Health”.

    19. Figura 3. Fase 3 del modulo “Food and Health”.

    20. Figura 4. Uno degli allegati del modulo “Food and Health”.