coinfezione hiv hcv ostacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Coinfezione HIV/HCV Ostacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale PowerPoint Presentation
Download Presentation
Coinfezione HIV/HCV Ostacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 21

Coinfezione HIV/HCV Ostacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale - PowerPoint PPT Presentation


  • 360 Views
  • Uploaded on

Coinfezione HIV/HCV Ostacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale. Alessandra Cerioli - Lila a.cerioli@lila.it SENCA Southern European Network for HIV/HCV Coinfection Activists. Coinfezioni di lunga durata in HIV +

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Coinfezione HIV/HCV Ostacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale' - jaden


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
coinfezione hiv hcv ostacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale

Coinfezione HIV/HCVOstacoli e obiettivi del percorso clinico nella vita reale

Alessandra Cerioli - Lila a.cerioli@lila.it

SENCA

Southern European Network for HIV/HCV Coinfection Activists

coinfezioni hiv hcv chi siamo 1
Coinfezioni di lunga durata in HIV +

In Italia si stima che il 60% delle persone con HIV sia anche portatrice del virus dell’epatite C (HCV)

La maggioranza di queste vivono con entrambe le infezioni da molti anni

La maggioranza di queste hanno contratto entrambi i virus attraverso siringhe infette o per trasfusioni e/o uso di emoderivati infetti

Coinfezioni recenti in HIV+

Nuove diagnosidi infezione acuta HCV in persone omosessuali HIV+

Fattori correlati

HIV+

Rapporti anali non protetti

Scambio di sex toys

Rapporti molto prolungati/energici

Fisting

Sesso di gruppo – sex party

Elevato numero di patner sessuali

Presenza di altre MTS (sifilide)

Incontri in chat

Coinfezioni HIV/HCV chi siamo (1) ?
coinfezioni hiv hcv chi siamo chi saremo 2
Coinfezioni HIV/HCV chi siamo ? chi saremo (2) ?
  • Assunzione per via endovenosa con scambio di aghi e strumenti non sterili (compresi cucchiai e filtri);
  • Inalazione con scambio di strumenti come cannucce e banconote arrotolate utilizzate per sniffare sostanze; scambiare strumenti come pipe di vetro o cannucce di metallo utilizzate per fumare cocaina, metamfetamine, eroina e quant’altro;
  • Trasmissione sessuale nuove pratiche e uso di sostanze per uso ricreativo;

Le misure destinate a ridurre il rischio di infezione da HIV tra chi consuma sostanze illegali, possono non essere altrettanto efficaci contro la trasmissione dell’epatite C

coinfezioni hiv hcv chi siamo chi saremo 3
Coinfezioni HIV/HCV chi siamo ? chi saremo (3) ?

Reinfezione con altri genotipi

  • L’aver contratto un determinato ceppo di HCV non mette al riparo dal contrarne altri (esistono 6 tipi di genotipi da 1 a 6 - con diversi varianti di sottotipi es: a, b, c …)
  • Se si debella una prima infezione da HCV, nulla impedisce di contrane una seconda in futuro

Altre forme di epatite

  • Si possono contrarre contemporaneamente o in momenti distanziati differenti tipi epatite (A,B,D,E..)
  • Screening e vaccinazioni (A,B)
coinfezioni hiv hcv alcune info che ci possono essere utili
Coinfezioni HIV/HCV alcune info che ci possono essere utili
  • Nessun rischio di trasmissione nella vita quotidiana
  • Evitare di utilizzare o scambiare strumenti che possono contenere tracce di sangue
  • Sottoporsi a tatoo o piercing solo se effettuati con strumenti sterili
  • Nella trasmissione materno fetale si raccomanda taglio cesareo elettivo
  • Prima del concepimento -6 mesi - (anche gli uomini) e durante la gravidanza non è possibile sottoporsi a terapia per l’HCV (anche gli uomini)
  • Benché il virus HCV sia presente nel liquido vaginale e nello sperma non è chiaro se sia altrettanto infettivo come nel sangue
stadio dell infezione da hcv peg ifn rbv e scelta terapeutica
Fase acuta

ll trattamento è più efficace

se somministrato durante

la fase acuta

Infezione cronica

Lieve danno epatico

Non è necessario ricorrere subito al trattamento

Moderato danno epatico

È consigliabile ricorrere al trattamento per evitare

la degenerazione in cirrosi

Cirrosi compensata

È possibile tentare il trattamento ma ha meno

probabilità di essere risolutivo

Cirrosi scompensata

Il trattamento è potenzialmente pericoloso

Stretto monitoraggio e altre cure

Trapianto di fegato

Stadio dell’infezione da HCVPEG IFN RBV e scelta terapeutica
come faccio a sentirmi pronto a 1 informazioni indispensabili per la scelta
HIV/HCV

Virologiche

Cliniche

Terapie

Centro Clinico

Supporto psicosociale

Vivere con la coinfezione

Stili di vita e comportamenti

Stato di salute

Accesso

Stato dell’arte della ricerca

Vita sociale

Come faccio a sentirmi pronto/a (1)Informazioni indispensabili per la scelta
come faccio a sentirmi pronto a 2
Virologiche

Genotipo dati a % a 48 w

1-4 meno sensibili <29%

2-3 più sensibili fino al 73%

C.V HCV <400.000 IU/ml

Steatosi-Cirrosi minor efficacia

Biopsia per G. 1 e 4

Peso corporeo <75 kg + efficace

Età <40 + efficace

Aderenza corretta assunzione di

IFN+ RBV > 80% delle volte

Corretto Dosaggio

RVR (rapid) negativa a 4 w

EVR (early) > 2 log a 12 w

1 anno di trattamento

Stili di vita

Alcol

astenersi o limitare il consumo

< 50gr al giorno per gli uomini

<30 per le donne

Bere molta acqua

Droghe abbandonarle o ridurle

Fumo abbandonarlo o ridurlo

Sovrappeso limitarlo

Dieta prenderla in considerazione

Cannabis ????

Come faccio a sentirmi pronto/a (2)
come faccio a sentirmi pronto a 3
Cliniche

Esami di laboratorio

Infezioni opportunistiche/

eventuali profilassi

Disturbi metabolici

Lipodistrofia

Stato di salute

Qualità della vita

Disturbi dell’umore

Dipendenze

Come faccio a sentirmi pronto/a (3)
come faccio a sentirmi pronto a 4
Terapie

Effetti collaterali

Interazioni

HAART

Videx + RBV acidosi lattica e

pancreatite

Zerit + RBV lipoatrofia

Retrovir +RBV anemia

Ziagen e efficacia con HCV TX ?

Viramue – indicato in HCV ?

Aptivus – Indicato in HCV ?

Duranavir - Indicato in HCV ?

Accesso

Trattamenti per HIV

Trattamenti per HCV

Monitoraggio mensile clinico e lab.

Trattamenti per effetti collaterali

Antidepressivi o ansiolitici

Al trattamento per l’HCV per le

popolazioni vulnerabili

Sostitutivi delle dipendenze

Come faccio a sentirmi pronto/a (4)
slide14

…Similar compliance and effect of treatment in chronic

  • hepatitis C resulting from intravenous drug use in
  • comparison with other infection causes.
  • …it is no longer justifiable to withhold treatment to
  • chronic hepatitis C patients who use intravenous drugs…
  • Robaeys et al. Eur J Gastroenterol. & Hepatol., 2005
  • …The medical community might look askance at studies of chronic obstructive pulmonary disease that exclude smokers, or studies of coronary artery disease that exclude patients with high cholesterol.
  • …this is the precisely the scenario we usually see in the field of HCV, but we hear little objection
  • Sylvestre D. Eur J Gastroenterol. & Hepatol., 2006
dati da tenere in considerazione
Dati da tenere in considerazione

L’HIV accelera ed aumenta la progressione dell’epatite C

Rischi aumentato di rapida progressione verso la cirrosi

  • Cross-selectional study(Soto J HEPAT 1997)

547 pz. di cui 116 con HIV/HCV

  • Risultati

HIV + il 14,9% in cirrosi 6,9 anni tempo medio

HIV - il 2,6 % in cirrosi 23,2 tempo medio

causes of death among hiv persons with access to arvs 23 441 hiv patients
Causes of Death Among HIV+ Persons with Access to ARVs23,441 HIV+ Patients

Multivariate model for liver death:

HCV 6.7 (3.9 – 11.2)

HBV 3.7 (2.4 – 5.9)

Low CD4 1.23 (1.2 - 1.3)

IDU 2.0 (1.2 – 3.4)

Older age 1.3 (1.2 – 1.5)

Weber R et al. Liver-related deaths among HIV-infected persons: data from the D:A:D study.

10th European AIDS Conference. Nov 17-20, 2005. Dublin. Abstract PE18.4/7

rimandare o trattare l hcv
Vantaggi del trattamento immediato

Migliora lo stato del fegato e

riduce l’infiammazione

Riduce il rischio di trasmissione

Se il trattamento riesce a debellare il

virus il rischio di trasmissione

materno fetale è azzerato

Trattare prima l’HIV che l’HCV riduce

il rischio che appaino tossicità legate

alla terapia per l’hiv

Dura solo 12 mesi

Può ridurre il rischio di sviluppare

l’epatocarcinoma, anche se il virus HCV non è eradicato

Essendo meno efficace nei pazienti

cirrotici evitare di rimandarlo può essere determinante

Vantaggi nel rimandare il trattamento

Effetti collaterali e impatto sulla vita

Occasionalmente gli E.C possono essere gravi e provocare patologie correlate

Alcuni pz. Hanno lamentato E.C anche dopo l’interruzione della cura

Durata del trattamento 1 anno non è poco

Il trattamento non è sempre efficace

Tra alcuni anni potrebbero esserci nuove molecole

Se il fegato è in buona salute il trattamento può essere rimandato

Se si ha intenzione di concepire entro l’anno vale la pena di rimandare il trattamento a causa di RBV

Rimandare o trattare l’HCV ?
trattamento si trattamento no
Trattamento SI - Trattamento NO

Quando i benefici della terapia superano i rischi ad

essa connessaSI

Quando i rischi della terapia superano i rischi di

una possibile progressione dell’infezioneNO

Quando ci sentiamo pronti/pronteSI

Quando non ci sentiamo pronti/pronte NO

coinfezione e attivismo
Coinfezione e Attivismo
  • Maggior ricerca in persone HCV /HIV
  • Trattamenti per l’HCV in HIV+
  • Trattamenti per l’HIV in HCV coinfetti
  • Studi di interazione
  • Creazioni di reti di ricerca
  • Differenze di genere e di etnia
  • Gestione degli effetti collaterali
  • Accesso ai trattamenti anche per le popolazioni vulnerabili
  • Trapianti

European Counsensus Conference Paris 2005

Dichiarazione di Sitges maggio 2007

Bilbao ottobre 2007

senca southern european network for hiv hcv coinfection activists
SENCASouthern European Network for HIV/HCV Coinfection Activists
  • aumentare la conoscenza e scambio di esperienze sulle migliori pratiche in materia HCV/HIV - Healthcare e sostegno psicosociale tra i paesi dell'Europa meridionale.
  • potenziamento delle capacità di advocacy su HCV/HIV e attivismo nell'Europa meridionale

Portogallo - Francia – Italia - Spagna

SENCA ITALIA

Lila Nazionale; Associazione Spazio Bianco di Perugia; Associazione

Comunità S.Benedetto al Porto; FORUM AIDS ITALIA; Gruppo Pro-

positivo Beta 2 di Cremona; NPS nazionale

Bruno Marchini; Beatrice Bassini; Claudio Leonardi;Ermes Zaccanti;

Luca Brunetti.