slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30 PowerPoint Presentation
Download Presentation
condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 7

condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30 - PowerPoint PPT Presentation


  • 143 Views
  • Uploaded on

OBESITA’. condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30. Obesità “ lieve ” (BMI tra 30 e 34,9). Obesità “ moderata ” (BMI tra 35 e 39,9). Obesità “ grave ” (BMI 40 e oltre) . l’obesità “centrale”, in cui il grasso si accumula soprattutto in addome, a livello dell’omento e dei visceri,

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30' - isra


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

OBESITA’

condizione caratterizzata da BMI maggiore di 30

Obesità “lieve” (BMI tra 30 e 34,9)

Obesità “moderata” (BMI tra 35 e 39,9)

Obesità “grave” (BMI 40 e oltre)

l’obesità “centrale”, in cui il grasso si accumula soprattutto

in addome, a livello dell’omento e dei visceri,

sembra correlata a un maggior rischio di ammalare

di malattie cardiovascolari rispetto all’obesità “sottocutanea”

slide2

Principali complicanze dell’obesità

Ipertensione arteriosa

Diabete mellito con insulinoresistenza periferica

“sleep apnea syndrome”

“obesity hypoventilation syndrome”

Difficoltà di mobilizzazione e precoce artrosi

La tolleranza allo sforzo è minima e compaiono facilmente

dispnea e tachipnea

slide3

Criteri di selezione per la chirurgia bariatrica

(American Society for Bariatric Surgery)

  • peso corporeo eccedente l’ideale di almeno il 100% oppure
  • BMI superiore a 36
  • obesità presente da almeno 5 anni
  • assenza di cause endocrine di obesità
  • fallimento di altre metodiche di controllo del peso
  • presenza di complicanze(sindrome dell’apnea ostruttiva; ipertensione arteriosa;
  • scompenso cardiaco congestizio; diabete mellito; iperlipidemia; artrosi delle articolazioni
  • degli arti inferiori)
  • assenza di stati patologici non correlati all’obesità
  • cooperazione del paziente a un programma di follow-up a lungo termine
  • assenza di patologie psichiatriche che facciano prevedere una scarsa
  • compliance del paziente nel postoperatorio
slide4

Evento fisiopatologico

Diagnosi infermieristica – Problema collaborativo

Obesità grave – aumento della massa dei tessuti molli che ricoprono la gabbia toracica

con deficit della meccanica respiratoria

Rischio di alterazione della funzione respiratoria correlata a ridotta escursione diaframmatica secondaria ad obesità.

Obesità grave per disordine alimentare

Alterato mantenimento della salute, correlato a squilibrio tra l’assunzione di calorie ed il consumo energetico.

Ipertensione arteriosa secondaria a obesità patologica

Rischio di non adesione, correlato agli effetti collaterali negativi della terapia prescritta.

Deficit di movimento, difetti nella deambulazione, secondari all’obesità, anche con patologie secondarie a carico del ginocchio e del piede

Compromissione della mobilità correlata ad affaticamento secondario a peso eccessivo (obesità)

Diagnosi infermieristiche/problemi collaborativi preoperatori - 1

slide5

Disturbi dell’autostima, del rapporto interpersonale, per obesità grave

Autostima cronicamente scarsa correlata a senso di degradazione e risposta degli altri alla condizione.

Disturbo dell’immagine corporea correlato agli effetti dell’obesità sull’aspetto.

Intolleranza allo sforzo anche di entità limitata, per obesità

Intolleranza all’attività correlata ad inadeguatezza delle fonti energetiche secondaria ad obesità.

Intolleranza all’attività, correlata ad insufficiente ossigenazione tissutale secondaria a compromissione respiratoria per obesità.

Dispnea, sleep apnea, obesity hypoventilation syndrome

Rischio di alterazione della funzionalità respiratoria correlata ad apnee notturne secondarie ad obesità.

Diagnosi infermieristiche/problemi collaborativi preoperatori- 2

slide6

Tipo di intervento

Caratteristiche e problemi postoperatori

Diversione biliopancreatica

Intervento restrittivo e malassorbitivo; provoca diarrea postoperatoria, deficit di vitamine liposolubili, osteoporosi

Non del tutto reversibile (gastrectomia parziale)

By-pass gastrico

Intervento soprattutto restrittivo

Quasi completamente reversibile

Gastroplastica

Intervento restrittivo, reversibile

Frequenti, nel postoperatorio, i sintomi da reflusso gastroesofageo e il vomito

By-pass digiunoileale

Intervento malassorbitivo, che provoca gravi squilibri idroelettrolitici e malnutrizione

Abbandonato nella pratica clinica

slide7

Evento fisiopatologico

Diagnosi infermieristica – Problema collaborativo

Presenza di gas (CO2) nel sottocute del collo (pneumomediastino iatrogeno intraoperatorio)

Ansia correlata alla percezione del gonfiore dei tessuti molli del collo.

Deficit delle capacità cognitive correlato a compromissione del trasporto di ossigeno a livello respiratorio secondario a riassorbimento di CO2 per insorgenza di pneumomediastino intraoperatorio.

Diarrea da malassorbimento per accelerato transito, alla ripresa della canalizzazione

Rischio di disidratazione (deficit del volume dei liquidi) correlato ad aumento delle perdite secondario a diarrea.

Diagnosi infermieristiche/problemi collaborativi postoperatori