INFERMIERI Educazione e salute - PowerPoint PPT Presentation

infermieri educazione e salute n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
INFERMIERI Educazione e salute PowerPoint Presentation
Download Presentation
INFERMIERI Educazione e salute

play fullscreen
1 / 27
INFERMIERI Educazione e salute
256 Views
Download Presentation
ishi
Download Presentation

INFERMIERI Educazione e salute

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Infermieristica dei processi educativi e relazionali INFERMIERIEducazione e salute

  2. Le componenti dell’aspetto pedagogico cura salute educazione Dialogo relazione

  3. La pedagogia • Pàis-pàidos fanciullo • Ago richiama aghein condurre, guidare con la desinenza in riferimento al discutere, ragionare • Pedagogia come ragionamento sulla maniera di guidare il fanciullo pedagogia come scienza dei processi educativi • Pedagogia come scienza a carattere prescrittivo • Fatto e riflessione

  4. Lo scopo dell’educazione Educazione come esperienza diffusa e generalizzata Ci si accosta ad essa anche senza supporto scientifico educazione come arte Educazione come istruzione, Allevamento …

  5. L’oggetto della pedagogia Istruzione Formazione Educazione permanente ad integrare i processi educativi delle referenze socio-culturali.

  6. L’uomo come essere educabile Quale educazione? Con quale scopo? progetto educativo I DIVERSI LIVELLI l’esperienza del fatto educativo La conoscenza del problema educativo La conoscenza pedagogica Raffaello, La scuola di Atene

  7. Educare dall’esterno all’interno Educo, as , avi, atum, are: allevare, nutrire, far crescere, istruire. Edocere: Dare e raccogliere istruzioni , insegnare a fondo, istruire accuratamente Educazione al lavoro: in pratica la formazione, una variante dell’educare

  8. EDUCAZIONE PROCESSO DI FORMAZIONE DI UN ESSERE UMANO VERSO LA MASSIMA ATTUAZIONE POSSIBILE DELLE SUE POTENZIALITA'

  9. educazione • Volontà di cambiamento in meglio • Intenzionalità • rapporto relazionale • Dimensione trasmissiva • Dimensione trasformativa • Ricerca di ciò che costituisce veramente il meglio per l’uomo • Rimane un ideale mai dato in toto

  10. E' un’azione mirata al conseguimento di un traguardo maturativo definito E' una funzione pedagogica Formazione E' un investimento educativo E' un dare forma ai soggetti In formazione ed ai formatori E' un processo che attraverso la comunicazione di contenuti porta a maturazione le potenzialità soggettive oppure ad apprendere quanto è necessario per svolgere un ruolo particolare a seguito dell'interazione con l'ambiente, della partecipazione al patrimonio sociale di cultura, della mediazione e sostegno di altre agenzie educative

  11. SISTEMI FORMATIVI • FORMALI ( Scuola, università) • NON- FORMALI ( Corsi di musica, sport) • IN- FORMALI ( Tutto ciò che ci circonda, la cui intenzionalità è nascosta)

  12. “Se non sapete con certezza dove volete andare …. Rischiate di ritrovarvi Altrove!!! ( e di non accorgervene )” Mager

  13. SALUTE • SALUS: salvezza, vita • OLOS: tutto insieme visione eco-sistemica di un processo multidimensionale e complesso Relazione che il soggetto instaura con il proprio ambiente

  14. (ZANNINI, Salute, malattia e cura, p. 36)

  15. La salute • Definizione dell’OMS: “ la salute non è assenza di malattia ma uno stato di completo benessere psico-fisico nel suo ambiente di relazione” • La salute è il miglior equilibrio possibile tra l’individuo (o la popolazione) e l’ambiente (G. Bert) • La salute non è un fattore esterno alle persone ma dipende dalla capacità di gestire le nostre scelte e i nostri comportamenti • Lettura in un’ottica di superamento del principio di staticità • Salute come capacità di adattamento rimanendo se stessi, sviluppando-salvaguardando la propria identità

  16. Sul concetto di salute come categoria pedagogica • Educazione finalizzata a promuovere le potenzialità latenti o residue di un individuo o di un gruppo. Promozione nel soggetto a compiere scelte in accordo con la gerarchia di valori assunti. • Uomo “sano”: colui che si sa accettare nelle sue risorse e nei suoi limiti; che vuole rimanere protagonista del suo unico e originale cammino di crescita, ma allo stesso tempo vuole condividerlo ricercando e costruendo relazioni significative • Qualità pedagogica degli interventi di educazione alla salute da parte delle diverse agenzie • Salute non solo assenza di malattia- assenza di patologie • Percezione soggettiva della salute • Difficoltà della misurazione oggettiva

  17. Salute : dimensione globaleRuolo dell’infermiere nel Nursing umanistico L’infermiere si rapporta alla persona sana o malata nella sua dimensione olistica, aiuta la persona ad accettare la malattia e a ristrutturare il proprio percorso di vita INFERMIERE: mediatore nella relazione di aiuto, Counselor non solo col paziente ma anche con se stesso Capacità richieste: educative, relazionali, organizzative Vedi codice deontologico dell’infermiere

  18. Educazione E Salute • Salute come concetto di natura ecosistemica • L’INDIVIDUO PROTAGONISTA DEL PROPRIO BENESSERE • CONCETTO DI SALUTE DI TIPO ECOLOGICO • EDUCARE ALLA SALUTE COME E-DUCERE, COME SCOPRIRE, SVILUPPARE E UTILIZZARE LE RISORSE CHE CIASCUNO POSSIEDE REAGENDO ANCHE A EVENTI CRITICI (MOLTEPLICI VARIABILI, MALATTIA)

  19. EDUCARE ALLA SALUTE: apprendimento di risorse di natura cognitiva relazionale emotiva • Non solo modifica di comportamenti a rischio ma acquisizione di capacità personali.. (autoefficacia) • Acquisizione di capacità personali che consentono all’individuo di assumersi scelte personali, responsabilità in base a ragioni di vita empowerment

  20. La responsabilita’ della cura per l’autonomia • Nuovo modo di relazionarsi col paziente nella relazione di cura • Capire di che cosa ha bisogno l’altro; potenziare la convinzione che il paziente è il vero protagonista

  21. modellobiopsicosociale • L’individuo fa parte di un sistema di relazioni. • La cura del paziente deve coinvolgere i sottosistemi Modello di Bronfenbrenner

  22. Educazione sanitaria o educazione alla salute? • Ed. sanitaria: Sottolinea il ruolodell’operatore; • Ed. alla salute: espressione più ricca, maggiore partecipazione e condivisione

  23. La funzione educativa e nei processi relazionali dell’assistenza Massimo Spalluto

  24. D.M. N. 739/94PROFILO PROFESSIONALE DELL’INFERMIERE Art. 1 1. “ E’ individuata la figura professionale dell’infermiere con il seguente profilo professionale: l’infermiere è l’operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e dell’iscrizione all’albo professionale è responsabile dell’assistenza generale infermieristica “ 2. “ L’assistenza infermieristica preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa è di natura tecnica, relazionale, educativa “

  25. E’ necessario che il personale sanitario sia preparato specificatamente per i compiti professionali che devono svolgere tenendo conto delle condizioni delle strutture in cui operano.

  26. Anche gli aspetti educativi vanno inseriti in un sistema definito di supporto: istituzione, organizzazione, struttura amministrativa o altra struttura di comunità che facilita la realizzazione, con efficacia, di un servizio ( es. il sistema educativo ).

  27. Il SSN è il complesso degli elementi interdipendenti che contribuiscono alla salute delle famiglie, istituzioni educative, ambienti di lavoro, luoghi pubblici e comunità, così come l’ambiente fisico e psico-sociale.