Documentare a scuola - documentare la scuola - PowerPoint PPT Presentation

documentare a scuola documentare la scuola n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Documentare a scuola - documentare la scuola PowerPoint Presentation
Download Presentation
Documentare a scuola - documentare la scuola

play fullscreen
1 / 89
Documentare a scuola - documentare la scuola
245 Views
Download Presentation
iliana-house
Download Presentation

Documentare a scuola - documentare la scuola

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Documentare a scuola - documentare la scuola A cura di Gloria BernardiIrrsae Toscana

  2. Documentare a scuola documentare la scuola: Indice • La documentazione nel sistema educativo: guardiamoci intornoproblemiinterventi possibili • Documentazione. Che cos’è? • I saperi essenziali della documentazione • Documentare a scuola • Perché?

  3. La documentazione nel sistema educativo: guardiamoci intorno • 1) BANCHE DATI STRUTTURATEes. Ambiente , Andrea … CDE Modena, CDLEI • 2) RACCOLTE E REPERTORI TEMATICIes. Ambiente, Eduscuola, Circolo Pavone Canavese • 3) SINGOLE ESPERIENZEI web delle scuole toscane • I centri di documentazione in ToscanaLa rete regionale

  4. La documentazione nel sistema educativo: problemi • C’è la percezione dell’esistenza di materiale informativo, ma la ricerca è difficile perché non ci sono INDICI GENERALILa documentazione è episodica e non sistematica • La documentazione tratta “oggetti” diversificati (scuola, progetti, esperienze, prodotti…)

  5. La documentazione nel sistema educativo: problemi • a) individua ANCHE fonti non scolastiche • b) i documenti in rete non dono indicizzati e non esistono CRITERI PER LA RICERCA • c) ciascun “motore” dà risultati differenti • d) i risultati ottenuti sono insoddisfacenti sul piano della qualità (esaustività, significatività, coerenza, pertinenza…) La ricerca attraverso i MOTORI è dispersiva e inefficace perché

  6. La documentazione nel sistema educativo: problemi • problemi strutturali che dipendono dal sistema scuoladifficoltà nell’affermarsi di standard • problemi di ordine contenutistico che dipendono dall’assenza di una cultura documentaria nelle singole scuoleconfusione tra documentazionee informazione/atto d’ufficio/comunicazione

  7. La documentazione nel sistema educativo: interventi possibili • pubblicizzazione e sensibilizzazione nei confronti dei progetti nazionali • formazione docentiin ambito documentarioin ambito tecnologico: a) area delle banche dati b) area dell’editing multimediale

  8. Documentazione: che cosa e’? • La documentazione è un'attività di raccolta, catalogazione e diffusione di unità informative (documenti strutturati).

  9. Documentazione: che cosa e’? • E' "comunicazione di informazioni" diretta ad una utenza di cui si è preventivamente fatta l'analisi delle esigenze informative • Non considera solo pubblicazioni e libri, ma si espande verso una pluralità tipologica di documenti e vive in modo diretto e dinamico le trasformazioni tecnologiche e informatiche

  10. Documentazione: che cosa e’? • La documentazione è un'azione mentale che cerca di analizzare e interpretare i contenuti concettuali di un documento (fonte) al fine di individuarne "unità informative" e diffonderle con apposite procedure. • E’ scienza per conoscere e tecnica per far conoscere

  11. E' un processo comunicativo tra una fonte e un ricevente di informazione Media il rapporto tra documento primario (fonte) attraverso l'analisi documentaria e il processo documentario. I saperi essenziali della documentazione

  12. La documentazione produce UNITA' INFORMATIVE attraverso il PROCESSO DOCUMENTARIO Le unità informative sono documenti "strutturati" , articolati secondo una logica funzionale alle aspettative e ai bisogni dell'utenza. I saperi essenziali della documentazione

  13. Il primo passo è quindi l'analisi dei bisogni del particolare tipo di utenza a cui è finalizzata la documentazione Lo stesso documento primario (un libro, il testo di un progetto, un oggetto) può dare origine a unità informative differenti a seconda dell'utente ipotizzato. I saperi essenziali della documentazione

  14. I saperi essenziali della documentazione • La strutturazione dell'unità informativa dipende tanto dalle caratteristiche dell'oggetto su cui si vuole dare informazioni quanto dal destinatario delle informazioni.

  15. I saperi essenziali della documentazione

  16. I saperi essenziali della documentazione • Raccolta • Trattamento • Diffusione Gli elementi del processo

  17. reperimento per scheda selezione secondo: criteri formali (oggettivi o interni)criteri concettuali (soggettivi o interni) I saperi essenziali della documentazione Raccolta

  18. I saperi essenziali della documentazione: la scheda • E’ una griglia organizzata per raccogliere tutti e soltanto i dati utili • Esempi :Archivio BIGASBASBanca dati minoriBanca dati cinemaScheda tipo beni culturaliSistemi educativi Webgallery

  19. I saperi essenziali della documentazione: la scheda • Ha lo scopo di rendere omogenea , cioè confrontabile l'informazionecontiene campi: • fissi (formattati) cioe' con un numero pretederminato di caratteri • aperti , a lunghezza variabile

  20. I saperi essenziali della documentazione: la scheda • La scheda “catalogo” consente il recupero dell’informazione • Il corpo della documentazione (dossier documentario, descrizione di percorso, materiale prodotto)consente l’approfondimento dell’informazione Distinguere tra:

  21. trasformazione del documento (fonte) in unità informativaattraverso una serie di operazioni: descrizione bibliografica indicizzazione abstract I saperi essenziali della documentazione: Trattamento

  22. registrazione degli elementi informativi di base (catalogo) individuazione del documento secondo norme stabilite (es. ISBN RICA ) I saperi essenziali della documentazione: Trattamento Descrizione bibliografica

  23. identificare localizzare collocare recuperare il documento I saperi essenziali della documentazione: Trattamento La descrizione bibliografica permette di:

  24. I saperi essenziali della documentazione: Trattamento Indicizzazione • analisi concettuale del documento che individua i concetti più significativi che lo compongono • traduzione dei concetti in espressioni standard tramite descrittori appartenenti ad un determinato linguaggio controllato. • Lo scopo è quello di consentire il reperimento dei documenti

  25. rappresentazione sintetica del contenuto concettuale del documento senza interpretazioni o critiche caratteristiche: concisione, esaustività, chiarezza, obiettività, assenza di abbreviazioni, di informazioni non significanti scopo: aiutare l’utente a selezionare i documenti I saperi essenziali della documentazione: Trattamento Abstract

  26. È il riassunto del documento originale Costituisce una sintesi del documento E’ espresso in linguaggio libero I saperi essenziali della documentazione: Trattamento Abstract

  27. I saperi essenziali della documentazione: Trattamento Abstract A che cosa serve: Fornisce all’utente indicazioni per decidere se consultare o meno il documento originaleAiuta l’utente a selezionare e recuperare l’informazione

  28. formato e organizzazione del documento argomento trattato metodologie utilizzate nell’affrontare il tema I saperi essenziali della documentazione: Trattamento Abstract Nel compilare un abstract, si tiene conto di:

  29. destinatari materiali allegati tipologia di utilizzazione e diffusione I saperi essenziali della documentazione: Trattamento Abstract Nel compilare un abstract, si tiene conto di:

  30. attenersi oggettivamente al documento mantenere fedeltà al testo originale fornire il maggior contenuto informativo I saperi essenziali della documentazione: Trattamento AbstractRegole generali:

  31. sintetizzare il concetto principale essere chiari, sintetici, efficaci informare sull’intero documento e non solo su parti di esso I saperi essenziali della documentazione: Trattamento AbstractRegole generali:

  32. evitare ridondanze usare uno stile giornalistico (conciso, immediato) non usare abbreviazioni sfuggire ad influenze soggettive I saperi essenziali della documentazione: Trattamento AbstractRegole generali:

  33. I saperi essenziali della documentazione: i linguaggi documentari I linguaggi documentari sono linguaggi convenzionali, formati da un insieme di termini utilizzati per descrivere il contenuto concettuale di un documento (chiavi d’accesso/descrittori)

  34. I saperi essenziali della documentazione: i linguaggi documentari Il linguaggio naturale non può essere linguaggio documentario per l’uso polivalente del lessico (sinonimi, omonimi, iponimi)

  35. I saperi essenziali della documentazione: i linguaggi documentari Qualche esempiosinonimi:scuola secondaria inferiorescuola secondaria di primo gradoscuola

  36. I saperi essenziali della documentazione: i linguaggi documentari Qualche esempioomonimi:rumore (acustica - informatica)classe (scuola - biologia - società)

  37. I saperi essenziali della documentazione: i linguaggi documentari Qualche esempio iponimi:scuola elementare iponimo di scuola dell’obbligo

  38. linguaggi classificatori rappresentano il contenuto concettuale in modo sintetico : soggettari linguaggi di indicizzazionerappresentano il contenuto concettuale in modo analitico : thesauri I saperi essenziali della documentazione: i linguaggi documentari

  39. linguaggi classificatori linguaggi di indicizzazioneL’operazione è simile, ma lo strumento è diversoL’obiettivo è comunque il reperimento del documento I saperi essenziali della documentazione: i linguaggi documentari

  40. E’ uno strumento per trasformare le idee in parole E’ un elenco alfabetico di termini semanticamente e gerarchicamente correlati (descrittori) Esistono specifici thesauri per ciascun argomento I saperi essenziali della documentazione: il thesaurus

  41. I saperi essenziali della documentazione: il thesaurus Un thesaurus comporta: descrittori: parole o espressioni che designano in modo non ambiguo i concetti costitutivi del settore coperto dal thesaurus  non descrittori: parole o espressioni del linguaggio naturale che rimandano ai descrittori  relazioni semantiche tra essi (norma ISO 2788

  42. I saperi essenziali della documentazione: il descrittore E’ un termine che rappresenta un concetto e si distingue da una parola chiave del linguaggio naturale perché lo rappresenta in maniera univocaI descrittori relativi ad un determinato argomento sono raccolti nel relativo thesaurus

  43. I saperi essenziali della documentazione: il descrittore Ogni volta che un documento tratterà lo stesso concetto si utilizzerà il medesimo descrittore per l’indicizzazione, quali che siano i termini utilizzati dall’autore all’interno del testo

  44. I saperi essenziali della documentazione: il descrittore L’utente, partendo da un determinato descrittore è certo di trovare tutte le informazioni e solo quelle che trattano quel concetto, indipendentemente dai sinonimi, dai modi di dire e da ogni altra formulazione usata dall’autore del testo

  45. I saperi essenziali della documentazione: il descrittore Regole per scegliere un descrittore: 1) Selettività: registrare soltanto i contenuti sui quali il documento fornisce una informazione che possa interessare gli utenti 2) Completezza: registrare tutti i concetti che compaiono sul documento sia espliciti che impliciti

  46. Definizione delle strategia di ricerca Definizione dei prodotti e del livello di diffusione (rapporti, dossier, archivi in linea…) I saperi essenziali della documentazione: Diffusione

  47. Documentazione di sistema include:organizzazione struttura funzionamento POF E … nella scuola????Distinguere tra:

  48. A livello regionale e nazionale, la documentazione di sistema è utile per diffondere informazioni sulle modalità attraverso cui ciascuna scuola realizza l'autonomia e identifica la propria carta di identità. Attraverso la circolarità di questo tipo di informazioni è possibile confrontare le soluzioni adottate dalle diverse scuole, evidenziare le buone pratiche per suggerire ipotesi di lavoro e stimolare l'innovazione organizzativa. Documentazione di sistema

  49. Il punto di riferimento in questo caso è il Piano dell’offerta formativa, organizzato nelle sue linee essenziali e negli approfondimenti degli aspetti più qualificanti e significativi in raccordo con le scelte che caratterizzano maggiormente l’istituzione scolastica. Documentazione di sistema

  50. Nell’ambito della singola scuola invece, rappresenta la memoria storica dell'istituzione scolastica e facilita il lavoro collegiale e l'inserimento dei nuovi docenti. In questo ambito la documentazione di sistema si intreccia fortemente con gli aspetti propri della comunicazione, di cui rappresenta una componente Documentazione di sistema