corso di tecnica industriale teoria del valore l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Corso di Tecnica Industriale (Teoria del Valore) PowerPoint Presentation
Download Presentation
Corso di Tecnica Industriale (Teoria del Valore)

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 12

Corso di Tecnica Industriale (Teoria del Valore) - PowerPoint PPT Presentation


  • 192 Views
  • Uploaded on

Corso di Tecnica Industriale (Teoria del Valore). Lezione undicesima La creazione di Valore con le Operazioni Ordinarie: Il caso RISO SCOTTI. La Produzione del riso in Italia. L’Italia è il maggior produttore di riso in Europa.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Corso di Tecnica Industriale (Teoria del Valore)' - hong


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
corso di tecnica industriale teoria del valore

Corso di Tecnica Industriale(Teoria del Valore)

Lezione undicesima

La creazione di Valore con le Operazioni Ordinarie:

Il caso RISO SCOTTI

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

la produzione del riso in italia
La Produzione del riso in Italia

L’Italia è il maggior produttore di riso in Europa.

Un terzo della produzione è destinato al consumo interno e il resto è destinato all’esportazione in Europa e nel mondo.

Le aziende risicole in Italia sono oggi 5.476 per un giro d’affari che si aggira intorno ai 1.300 miliardi.

In Italia le industrie risiere sono circa 60, ma solo 4 detengono complessivamente più del 50% del mercato:

  • RISO SCOTTI
  • RISO GALLO
  • RISO FLORA
  • VALSOIA

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

slide3

RISO SCOTTI S.p.A.

CEREALREATINA s.r.l.

AZIENDE AGRICOLE

RISO SCOTTI SNACK

s.r.l.

CEREALMIT

s.r.l.

RISO SCOTTI ENERGIA

s.r.l.

ENAL

S.p.A.

PARBORIZ

S.p.A.

ENAC

S.p.A.

ANTAAR&S

s.r.l.

PRISCO

s.r.l.

L’azienda RISO SCOTTI

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

slide4

I prodotti RISO SCOTTI

Il RISO: il prodotto Commodity

I PRODOTTI DELLA DIVERSIFICAZIONE:

RISO SCOTTI: “LA SALUTE MANGIANDO”

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

slide5

La strategia di diversificazione di RISO SCOTTI

I prodotti della diversificazione lanciati da Riso Scotti non sono prodotti biologici, non hanno conservanti, né glutine, né colesterolo, portano con sé tutte le proprietà nutrizionali del riso, hanno grandi potenzialità energetiche e soprattutto hanno il marchio Riso Scotti.

Sotto il profilo economico, la società si aspetta dai prodotti convenience, prodotti peculiari, unici con delle particolarità rilevanti una marginalità congrua, conveniente e possibile da mantenere anche in futuro.

Alla strategia di leadership di costo viene pertanto affiancata una strategia di diversificazione con una politica di premium price.

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

la riclassificazione dei prospetti di bilancio
La riclassificazione dei prospetti di bilancio

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

slide7
Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale
la determinazione di fcfo e fcfe
La determinazione di FCFO e FCFE

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

la determinazione del capitale circolante commerciale ccc
La determinazione del Capitale Circolante Commerciale (CCC)

2 METODI EQUIVALENTI

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

l analisi dei dati aziendali le variazioni indotte dalla strategia di diversificazione
L’analisi dei dati aziendali: le variazioni indotte dalla strategia di diversificazione
  • Dinamica del fatturato
  • Dinamica dei consumi e del costo del lavoro;
  • Dinamica del MOL;
  • Investimenti e disinvestimenti;
  • Capitale Circolante Commerciale;
  • Dinamica del Risultato Operativo;
  • La gestione Finanziaria e la gestione Accessoria;
  • Le imposte;
  • La dinamica dell’Utile Netto…
  • … e dei Cash Flow Operativi (FCFO);
  • Le variazioni nella Struttura Finanziaria dell’impresa e il calcolo del WACC.

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale

la valutazione del gap di valore creato attraverso la strategia di diversificazione una sintesi
La valutazione del gap di valore creato attraverso la strategia di diversificazione: una sintesi

DETERMINAZIONE DEL GAP DI VALORE OTTENUTO MEDIANTE LA STRATEGIA DI DIVERSIFICAZIONE TRA IL 2000 ED IL 2003

IL VALORE DELL’AZIENDA NEL 2000

Determinato ipotizzando la mancata realizzazione delle iniziative di diversificazione e del conseguente vantaggio competitivo ed il mantenimento del livello competitivo e reddituale raggiunto alla fine del 2000 per un arco di tempo illimitato.

W = R(2000) / WACC = 862.417 / 0,08 = 10.780.212

IL VALORE DELL’AZIENDA NEL 2003

Determinato a seguito della effettiva realizzazione delle iniziative di diversificazione e del conseguente vantaggio competitivo, ipotizzando il mantenimento del livello competitivo e reddituale raggiunto alla fine del 2003 per un arco di tempo illimitato.

W = R(2003) / WACC = 1.182.434 / 0,08 = 14.780.425

LE STRATEGIE PERSEGUITE HANNO ORIGINATO UN “GAP DI VALORE” PARI A CIRCA 4.000,00 EURO

Prof. Maria De Luca Corso di Tecnica Industriale