slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Bicicletta a pedalata assistita alimentata a idrogeno PowerPoint Presentation
Download Presentation
Bicicletta a pedalata assistita alimentata a idrogeno

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 19

Bicicletta a pedalata assistita alimentata a idrogeno - PowerPoint PPT Presentation


  • 112 Views
  • Uploaded on

Bicicletta a pedalata assistita alimentata a idrogeno. Ing. Jose Manuel Subiñas. TOZZI HOLDING.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

Bicicletta a pedalata assistita alimentata a idrogeno


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide2

TOZZI HOLDING

La storia di Tre S.p.A. è fortemente legata a quella del Gruppo Tozzi, impresa italiana con un’esperienza di oltre cinquant’anni nei settori dell’impiantistica elettro - strumentale e dei quadri elettrici di strumentazione.

Oggi il Gruppo Tozzi presenta un’offerta di servizi e prodotti ampiamente diversificata ed in seguito alla riorganizzazione avvenuta nel 2006, il Gruppo è attualmente controllato da Tozzi Holding, guidata dalla famiglia Tozzi.

Installazioni elettro -strumentali: storico core business di Tozzi Holding oggi gestito dalla sub-holding Tozzi Industries

Energie rinnovabili: Tozzi Holding definisce compiutamente la propria “green identity” attraverso la costituzione di Tre S.p.A Tozzi Renewable energy, che promuove e sviluppa impianti di produzione (idroelettrico, fotovoltaico, eolico e biomassa), sino alla fase di cantierizzazione e successivo esercizio.

2

slide3

TRE S.P.A. TOZZIRENEWABLEENERGY

ATTIVITA’

  • Sviluppo e gestione di impianti mini - idroelettrici, fotovoltaici, parchi eolici on shore e off shore ed impianti a biomassa (sia solida che liquida) attraverso le proprie società partecipate;
  • Produzione e vendita di energia elettrica da FER
  • EPC contractor per gli impianti di produzione da FER;
  • Ricerca & Sviluppo nei seguenti ambiti:
  • produzione di energia rinnovabile (turbine eoliche di piccola taglia, celle fotovoltaiche di terza generazione, olio vegetale da Jatropha e altre oleaginose);
  • produzione e impiego di H2 da fonte rinnovabile (Elettrolizzatori PEM, Fuell Cell PEM, fitodepurazione da microalghe).

3

slide4

CHI SIAMO

70/% WITHIN THE RANGE OF

20-45 YEARS OLD

75% SVILUPPO IMPIANTI,

SEGRETERIA, UFFICIO TECNICO, etc…

25% RICERCA

E SVILUPPO

4

slide6

SOLAR FARM

Nel maggio 2009 TRE propone alla Provincia di Ravenna (responsabile del procedimento autorizzativo) la realizzazione di un prato-pascolo bio-solare fotovoltaico. In seguito all’interessamento della Prov. di Ra, TRE organizza con il Comune di Ravenna ad agosto 2009 una assemblea pubblica per presentare l’iniziativa alla popolazione. A Novembre Solar Farm presenta la richiesta di autorizzazione alla Prov. di Ra e il 27 Aprile 2010 ottiene l’autorizzazione unica. Una settimana dopo viene avviato il cantiere dell’impianto che ha iniziato ad erogare energia in rete il 18 ottobre 2010. Il 17 Dicembre è stato il primo giorno in cui tutto l’impianto erogava energia in rete. Il cantiere è poi proseguito per il completamento delle opere di rete, sottostazione TERNA di Sant’Alberto (132/20 kV), che è stata consegnata a TERNA nel Giugno 2011. Il cantiere dell’allevamento è iniziato a gennaio del 2011 e si concluderà a dicembre 2011.

6

slide7

IMPIANTI IN SVILUPPO

  • Il portfolio della TRE è composto da un grande numero di impianti in fase di sviluppo per oltre 1000 MW così suddivisi:
  • Impianti Idroelettrici:in Italia e all’estero per una potenza di circa 150 MW;
  • Parchi Eolici on shore:oltre 500 MW in Italia e 500 MW all’estero;
  • Parchi Eolici off shore:279 MW in Italia;
  • Impianti a Biomassa solida: per una potenza complessiva di 40 MW
  • Impianti a Biogas: per una potenza complessiva di 10 MW

IDRO

EOLICO

SOLARE

BIOMASSA

OFFSHORE

7

slide8

RICERCA E SVILUPPO

  • Sistema di generazione distribuita (DGs): sistema di produzione di EE di piccole dimensioni (10kW-10MW) situato nei pressi dove l’EE prodotta viene consumata

8

slide10

PERCHÉ USARE UNA BICICLETTA A IDROGENO?

  • I due principali motivi per usare una bicicletta a idrogeno sono:
  • Zero emissione
  • Consumo di energia in costante aumento
  • Esaurimento delle fonti di energia non rinnovabili
  • Inquinamento
  • Distruzione della cappa di ozono
  • Aumento dell’effetto serra
  • Necessità di aumentare la produzione di energia da fonti rinnovabili.
  • La produzione di idrogeno è totalmente pulita qualora venga prodotta da fonti rinnovabili.
  • Le bombole di stoccaggio di idrogeno sono riutilizzabili e non rilasciano nessuna sostanza contaminante.
  • L’uso dell’idrogeno come combustibile in una Fuel Cell produce come residuo solo vapore acqueo
  • Alta autonomia
  • Con una bombola di idrogeno a 17 bar con una capacità di 760sl si arriva a una autonomia tra 100 – 150 Km.

10

slide11

PRODUZIONE DI IDROGENO DA FONTI RINNOVABILI

Renewable energy

Power conditioning&

Controls

H2

Renewable energy

H2 Storage

Electrolyzer

H2

Renewable energy

11

slide14

BICICLETTA H2

  • È una bicicletta a pedalata assistita con un motore di 250 W alimentato dalla energia elettrica prodotta per una Fuel Cell tipo PEM alimentata da idrogeno ed aria .
  • Questa Fuel Cell ha come unico sottoprodotto vapore di acqua, per quello è considerato un processo a zero emissioni.

PEM Fuel Cell

14

slide15

BICICLETTA H2

  • Il range di autonomia va di 100 a 150 Km a una velocità max di 25 Km/h, che è la velocita maxa cui possono arrivare le biciclette elettriche secondo la legge italiana.
  • L’alta autonomia della bici è grazie a l’alta energia specifica che possiede l’idrogeno.

15

slide16

BICICLETTA H2

  • Lo stoccaggio dell’idrogeno viene realizzato in piccole bombole di metal idruri a una pressione di 17 bar che permette stoccare 760 sl.
  • Il tempo di ricarica di queste bombole è minimo in comparazione di quelle elettriche.

16

slide18

FUTURO BICICLETTA H2

  • Il consolidamento di questa tecnologia dipenderà principalmente di 3 fattori:
    • Adeguamento delle strutture: è necessario adeguare le strutture esistenti per la distribuzione dell’idrogeno.
    • Accettazione da parte del pubblico: l’uso dell’idrogeno non è facilmente accettabile da parte del pubblico.
    • Costo: i componenti delle celle a combustibile hanno ancora dei costi eccessivi se confrontati con i sistemi convenzionali

18

slide19

GRAZIE PER L’ATTENZIONE

Ing. Jose Manuel Subiñas Seco de Herrera

Tfno 0544525180

Email jose.subinas@tozziholding.com

Si ringrazia la Regione Emilia Romagna per il finanziamento concesso al progetto CA.RE.TE. – Carbon Reduction Technologies

19