l unita archivistica e il fascicolo personale l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
test PowerPoint Presentation
Download Presentation
test

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 46

test - PowerPoint PPT Presentation


  • 133 Views
  • Uploaded on

dsdsf

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'test' - guest26393


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
l unita archivistica e il fascicolo personale

L’UNITA’ ARCHIVISTICAE IL FASCICOLO PERSONALE

ANAI Veneto - Regione del Veneto

Gli archivi delle aziende ULSS

Padova 11 aprile – 8 giugno 2007

Luigi Contegiacomo 2 maggio 2007

definizione di fascicolo
DEFINIZIONE DI FASCICOLO
  • Il fascicolo è l’insieme ordinato (o organico) di documenti relativi ad un medesimo affare o inerenti ad un medesimo procedimento amministrativo, di norma classificati in maniera omogenea, che si forma nel corso delle attività di un ente.
  • Il fascicolo costituisce l’unità archivistica indivisibile posta alla base della sedimentazione documentaria di un archivio per cui ha un ruolo strategico nella gestione dello stesso
sinonimi di fascicolo
Sinonimi di “Fascicolo”

● Dossier

● Pratica

● Papela

● Carpetta

● Incartamento

● Affare

● Cartella

etc.

slide4

TipologieTipologie per contenuto:fascicolo per affarefascicolo nominativofascicolo per attivitàTipologie supporto:fascicolo cartaceofascicolo elettronico

contenuto del fascicolo
Contenuto del fascicolo
  • Nel fascicolo confluiscono tutti i “documenti”, protocollati o meno, in arrivo e in partenza, eventuali verbali, relazioni, ordini di servizio, allegati progettuali, registrazioni audio/video etc. inerenti un medesimo “affare” o procedimento amministrativo
il sottofascicolo
Il Sottofascicolo
  • Il fascicolo può articolarsi funzionalmente in sottofascicoli, che a loro volta possono avere un’articolazione interna in inserti
fascicolo per affare
Fascicolo per affare

Si apre al livello più basso del piano di classificazione e comprende tutta la documentazione “prodotta” dall’Ufficio relativamente all’affare e che presenta tutta la medesima classificazione

ordinamento all interno del fascicolo
Ordinamento all’interno del fascicolo
  • I documenti conservati nel fascicolo (o nel sottofascicolo/inserto) sono posti in ordine cronologico progressivo di registrazione a protocollo o comunque nell’ordine cronologico di sedimentazione, qualora non protocollati, e di norma procedono dal documento più vecchio (in basso) a quello più recente (in alto)
ordinamento progressivo dei fascicoli
Ordinamento progressivo dei fascicoli
  • I fascicoli per affare sono posti in ordine cronologico/numerico progressivo di apertura all’interno della classe di appartenenza
elementi identificativi del fascicolo
Elementi identificativi del Fascicolo
  • Anno (o data) di apertura
  • Classificazione
  • Numero progressivo all’interno della classe di appartenenza
  • Oggetto: testo sintetico descrittivo dell’affare, della pratica o del procedimento cui si riferisce il fascicolo
  • Tutti detti elementi devono essere riportati sulla camicia (o coperta) esterna del fascicolo, sia essa cartacea o meno
elementi aggiuntivi per la gestione del fascicolo
Elementi aggiuntivi per la gestione del fascicolo
  • Anno di chiusura
  • Eventuale passaggio da archivio corrente all’archivio di deposito e da questo all’archivio storico
  • Eventuale scarto
  • Responsabile/i del procedimento
  • Numeri di protocollo e date dei documenti conservati nel fascicolo (art.38 del R.D.35/1900)

Sono anche questi elementi che possono essere indicati sulla camicia esterna o virtuale e che contribuiscono alla corretta gestione archivistica

durata del fascicolo
Durata del fascicolo
  • Di norma il fascicolo per affare ha una data di apertura che coincide con il primo documento formato e utilizzato per l’istruzione della pratica e si chiude con l’atto amministrativo che porta alla definizione della stessa, il che non necessariamente avviene nello stesso anno solare
il repertorio dei fascicoli degli affari e dei procedimenti amministrativi
Il repertorio dei fascicoli degli affari e dei procedimenti amministrativi
  • E’ il registro cartaceo o digitale su cui si annotano con numerazione progressiva annuale tutti i fascicoli costituiti nell’ambito del livello più basso di classificazione (classe)
  • E’ strumento gestionale essenziale dalle solide basi storiche ed è unico per ogni AOO
  • Analogamente al protocollo che registra i singoli documenti, il Repertorio registra i singoli fascicoli ed ha un ruolo strategico nella gestione documentaria e nella memoria storica, poiché documenta la concreta produzione dei documenti nella loro quotidiana stratificazione/sedimentazione
elementi del repertorio dei fascicoli
Elementi del Repertorio dei fascicoli
  • Classificazione
  • Anno
  • Numero progressivo del fascicolo
  • Data di apertura
  • Oggetto
  • Eventuale presenza di sottofascicoli
  • Movimentazione dei fascicoli
modello di repertorio
Modello di repertorio
  • ENTE PRODUTTORE
  • AAO
  • REPERTORIO DEI FASCICOLI
  • ANNO
  • TITOLO
  • CLASSE
  • N° Fascicolo OGGETTO
  • Sottofascicoli
  • Inserti
  • note
ruolo strategico del fascicolo e del repertorio dei fascicoli
Ruolo strategico del fascicolo e del Repertorio dei fascicoli
  • Senza fascicolazione l’accesso alla documentazione amministrativa è affidato alla sola registratura di protocollo ed alla classificazione ivi riportata
  • Senza repertorio dei fascicoli la ricerca diventa farraginosa e lunga per cui non è assicurato il rispetto dei tempi per i procedimenti amministrativi e la ricerca storica assume tempi più lunghi
fascicolo per attivit
Fascicolo per attività
  • E’ costituito dai documenti prodotti da un ente per lo svolgimento di attività semplici che non richiedono o per cui si sconsigli l’istruzione di un fascicolo per affare, esaurendosi in risposte obbligate o in meri adempimenti di legge (ad es. inserimenti in liste di iscrizione o in liste di prenotazione). In genere viene associato al corrispondente livello del titolario
peculiarit del fascicolo per attivit
Peculiarità del fascicolo per attività
  • I documenti contenuti nel fascicolo per attività hanno tutti medesima classificazione ma destinatari o mittenti e talora anche oggetti diversi
durata del fascicolo per attivit
Durata del fascicolo per attività
  • Il fascicolo per attività ha di norma durata annuale (o per anno accademico) ma può articolarsi in sottofascicoli con cadenze temporali ridotte (settimanali, mensili etc.)
fascicolo nominativo
FASCICOLO NOMINATIVO
  • Tipologie:
  • per persona fisica
  • per persona giuridica
fascicolo per persona fisica
Fascicolo per persona fisica
  • Tipologie:
  • Fascicolo del personale
  • Fascicolo delle cariche istituzionali (consiglieri, assessori, membri di organi collegiali etc.)
  • Fascicolo dell’utenza (cartelle cliniche, fascicoli donatori, cartelle ambulatoriali, fascicoli stagisti, fascicoli studenti etc.)
contenuto del fascicolo nominativo
Contenuto del fascicolo nominativo
  • Il fascicolo nominativo conserva tutta la documentazione , anche se appartenente a classifiche diverse, inerente una medesima persona. A differenza quindi del fascicolo relativo ad affari, contiene di norma documenti con classifiche diverse ma inerenti la stessa persona e si può aprire a livello di titolo o a livello di classe, ma più spesso non si associa al titolario, cui è trasversale
elementi che individuano il fascicolo nominativo
Elementi che individuano il fascicolo nominativo
  • Cognome e nome
  • Matricola
  • Qualora il fascicolo si apra ad un qualsiasi livello del titolario, sarà contraddistinto dall’anno, dalla classificazione, dal numero di matricola o dal nominativo, elementi questi ultimi che fungono da collante dei documenti presenti nel fascicolo
il sottofascicolo nominativo
Il sottofascicolo nominativo
  • Il fascicolo nominativo si può articolare in sottofascicoli, ognuno dei quali corrispondente ad una classe o sottoclasse del titolario (non necessariamente a tutte le classi o sottoclassi) o ad una voce predefinita e funzionale alla gestione dei fascicoli
il repertorio dei fascicoli nominativi
Il Repertorio dei fascicoli nominativi
  • Anche i fascicoli nominativi dovrebbero essere dotati di un repertorio cartaceo o digitale distinto per ogni tipologia di fascicoli: personali, dei fornitori, dei pazienti etc.
  • Deve esservi riportata l’indicazione del nominativo, dell’anno di apertura e dell’eventuale anno di chiusura
il fascicolo nominativo del personale
Il fascicolo nominativo del personale
  • Il fascicolo nominativo del personale raccoglie tutta la documentazione, anche caratterizzata da classificazione non omogenea, inerente l’attività lavorativa del singolo dipendente in seno all’ente produttore: di norma è articolato in sottofascicoli funzionali alla gestione del fascicolo stesso.
  • In genere i fascicoli del personale costituiscono serie archivistica autonoma ordinata nominativamente o per matricola (con indice onomastico di collegamento) anche in base alle categorie lavorative (personale medico, paramedico, amministrativo etc.)
funzioni del fascicolo del personale
Funzioni del fascicolo del “personale”
  • Una corretta articolazione e gestione del fascicolo del personale è garanzia di una migliore conservazione e salvaguardia delle informazioni contenute nei documenti ivi contenuti, consentendo e facilitando al tempo stesso l’esercizio del diritto d’accesso agli aventi diritto
  • Una scorretta organizzazione del fascicolo personale impedisce o comunque rallenta l’esercizio del diritto d’accesso, incide negativamente sulla trasparenza amministrativa dell’ente, rallenta l’iter dei procedimenti amministrativi e lede l’immagine dell’ente
durata del fascicolo personale
Durata del fascicolo “personale”
  • Il fascicolo “personale” è un’unità archivistica sui generis poiché si apre al momento dell’attivazione del rapporto con l’ente e resta sempre aperto e “corrente” sino alla conclusione della carriera lavorativa del dipendente, del che deve tener conto anche l’eventuale sistema informatico gestionale
  • Anche la serie in cui di norma sono inseriti i fascicoli personali è “aperta” ma può articolarsi in due sottoserie distinte per il personale in servizio e per quello in quiescenza, che può in tal caso essere considerata serie “chiusa”
sottofascicoli e inserti del fascicolo del personale
Sottofascicoli e inserti del fascicolo del personale
  • Il fascicolo del personale si articola in sottofascicoli funzionali alle attività dell’ente, all’esercizio dei diritti da parte degli intestatari del fascicolo, al piano di conservazione, al rispetto della normativa sulla privacy.
  • Possono adottarsi sottofascicoli con camicie di colore diverso per distinguere la documentazione destinata a conservazione perpetua da quella passibile di selezione per lo scarto o per distinguere la documentazione sensibile e ipersensibile da quella non sottoposta a vincoli di accesso
camicia del sottofascicolo del personale
Camicia del sottofascicolo del personale
  • Sulla camicia di ogni sottofascicolo devono essere indicati il nominativo del dipendente l’eventuale numero di matricola, la classificazione dei documenti conservati all’interno, la voce corrispondente alla partizione interna che per comodità pratica è opportuno (ma non necessario) coincida con la rispettiva sottovoce del titolario adottato dall’ente (Mansioni, Incarichi, Aspettative etc.)
un esempio di articolazione interna del fascicolo personale
Un esempio di articolazione interna del fascicolo “personale”
  • Assunzione/inquadramento
  • Mansioni
  • Incarichi
  • Gruppi di lavoro
  • Ordini di servizio
  • Cessazione del rapporto di lavoro
  • Istituti di previdenza e assistenza
  • TFR
  • Ricongiunzioni e riscatti
  • Prestiti, cessioni del quinto, sovvenzioni
un esempio di articolazione interna del fascicolo del personale
Un esempio di articolazione interna del fascicolo del personale
  • Trattamento economico
  • Comandi/trasferimenti
  • Passaggi interni
  • Distacchi
  • Diritto allo studio (150 ore)
  • Aspettativa senza retribuzione
  • Aspettativa sindacale
  • Assistenza a portatori di handicap
un esempio di articolazione del fascicolo del personale
Un esempio di articolazione del fascicolo del personale
  • Maternità e puerperio
  • Invalidità
  • Incarichi pubblici
  • Infortunio
  • Causa di servizio
  • Corsi e convegni
  • Procedimenti disciplinari
  • Ricorsi
  • Valutazione
un esempio di articolazione del fascicolo del personale34
Un esempio di articolazione del fascicolo del personale
  • Formazione e aggiornamento professionale
  • Libera Professione intra moenia
esempi di inserti dei sottofascicoli
Esempi di inserti dei sottofascicoli

Il sottofascicolo “Assunzione/inquadramento può articolarsi in:

  • Tempo pieno
  • Part time
esempi di inserti dei sottofascicoli36
Esempi di inserti dei sottofascicoli
  • Il sottofascicolo “Incarichi” può articolarsi in:
  • Interni
  • Istituzionali
  • Extraistituzionali
i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Sottofascicolo “Assunzioni/inquadramento”

Dati anagrafici, titoli di studio, titoli accademici, curricula, idoneità concorsuali, lettere di encomio, certificato del casellario giudiziale e di idoneità all’impiego, contratto di lavoro, atto deliberativo di assunzione, avviamento al servizio, presa di servizio, inquadramenti, progressioni giuridiche ed economiche, attestato storico di stato di servizio. Eventuali proroghe di contratti o variazioni

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi38
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Cessazione”:

Domanda di pensionamento, atto deliberativo di risoluzione del rapporto di lavoro, dimissioni, destituzione, certificato di decesso, richiesta degli eredi di eventuali spettanze

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi39
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Istituti di previdenza e assistenza”:

Iscrizione ai ruoli contributivi all’atto dell’assunzione, comunicazioni su posizione contributiva, corrispondenza con ente mutualistico, pensione di reversibilità

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi40
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Trattamento economico”:

Atti deliberativi, RID (richiesta di domiciliazione bancaria), trattenuta per delega sindacale, indennità accessorie (produttività, front-office etc.), conguagli fiscali (IRPEF), dichiarazione dei redditi (770, 740, 730, unico etc.), CUD

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi41
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Comandi/trasferimenti”:

Richieste, istruttoria, atto autorizzativo, presa di servizio, rinnovi ed eventuale corrispondenza con l’ente di provenienza/destinazione

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi42
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Maternità e puerperio”:

Certificato di gravidanza, eventuale certificato dell’Ispettorato del Lavoro, comunicazione della dipendente di inizio astensione obbligatoria/facoltativa, certificato di nascita

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi43
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto mdel sottofascicolo “Infortunio”:

Documentazione inerente il singolo infortunio: certificato ospedaliero, denuncia all’INAIL e alla PS, certificati medici e comunicazioni successive all’INAIL, eventuale corrispondenza

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi44
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Causa di servizio”:

Richiesta di causa di servizio, certificazione ed istruttoria del provvedimento per il riconoscimento/non riconoscimento, provvedimento finale, eventuali ricorsi

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi45
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Procedimenti disciplinari”:

Documenti dell’iter: contestazione, istruttoria, memorie ed interventi difensivi, pareri, esito con intervento commissione di conciliazione, annullamento o revoca o atto deliberativo di sanzione, eventuale ricorso

Si tratta di documentazione riservata soggetta alla normativa sulla privacy!!!

i contenuti dei sottofascicoli e degli inserti esempi46
I contenuti dei sottofascicoli e degli inserti: esempi
  • Contenuto del sottofascicolo “Ricorsi”:

Ricorso e sua notifica, sentenze, atto deliberativo di resistenza in giudizio, pareri, esito del ricorso