Download
rete sirq forum stresa 5 6 settembre 2014 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Rete SIRQ FORUM STRESA 5 6 SETTEMBRE 2014 PowerPoint Presentation
Download Presentation
Rete SIRQ FORUM STRESA 5 6 SETTEMBRE 2014

Rete SIRQ FORUM STRESA 5 6 SETTEMBRE 2014

138 Views Download Presentation
Download Presentation

Rete SIRQ FORUM STRESA 5 6 SETTEMBRE 2014

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Rete SIRQFORUM STRESA 5 6 SETTEMBRE 2014 Le misure del cambiamento Vito Infante

  2. 1 Cambiamento e miglioramentoEraclito: tutto scorre Cambiamento e miglioramentoEraclito: tutto scorre Non sono la stessa cosa. Dall’autovalutazione non si passa in modo automatico al miglioramento

  3. PREMESSA 2 Si migliora rispetto a un riferimento Es Marchio SAPERI A B Si possono avere percorsi diversi per lo stesso punto d’arrivo

  4. I Forum di Stresa : 80 STORIE DI CAMBIAMENTO Esempi • Nuovi I.C.: come aggregare due istituti migliorando il servizio • Il Consiglio di classe virtuale per l’innovazione • Come educare alla diversità • Continuità: progetto 8 verticale e 5 orizzontale • Come introdurre le nuove tecnologie

  5. La ricerca empirica di Stresa Le storie delle scuole evidenziano : • I fattori determinanti per governare il cambiamento • L’interazione tra i vari fattori

  6. FATTORE 1 – LA MOTIVAZIONE

  7. FATTORI 2,3 Condividere un’idea di buona scuola • Esempio: SAPERI • Descrive un’idea di buona scuola condivisa • Suddivide i processi in aree: Area Servizi. Area Didattica, Etica, Pari opportunita’. Area Ricerca, sperimentazione e aggiornamento, Area Integrazione interna, con le altre scuole e con il territorio. • Ciclo di miglioramento PDCA

  8. FATTORE N 4 Il coinvolgimento e la valorizzazione delle persone

  9. Fattore n. 5 IL CLIMA

  10. Fattori 7,8

  11. N. 9 Il sistema di incentivi

  12. FATTORE N. 10

  13. FATTORE 11 E 12 RISPETTARE I TEMPI PROPRI DI OGNI SCUOLA

  14. Considerazione di base Almeno quattro fattori per ogni innovazione (irreversibili)

  15. Approfondimenton. 1SAPERI e il PDCA

  16. IL CICLO PDCA e Il Marchio SAPERI • Ciclo PDCA - SAPERI • Organizzazionee gestione • Fattori di Qualità • Misure • Miglioramento

  17. Ciclo SAPERIOrganizzazione e gestione Fattori di QualitàMisure E RIESAME Miglioramento Un Sistema Qualita’ «leggero»

  18. Ciclo SAPERI Organizzazione e gestioneFattori di Qualità Misure E RIESAME Miglioramento Riferimenti: I principi della Q I requisiti essenziali Le buone pratiche

  19. Ciclo SAPERI Organizzazione e gestione Fattori di QualitàMisure E Riesame Miglioramento Si effettuano su tutte e quattro le fasi e sulle sei aree dei SAPERI Possono riguardare i risultati, l’organizzazione, la gestione, i fattori di qualità e le stesse misure, cioè tutte e quattro le fasi

  20. Riesame della direzione Il RIESAME PERIODICITA’ ANNUALE SI SVOLGE SU TUTTE LE AREE E LE FASI SAPERI

  21. IL MIGLIORAMENTO: PDCA

  22. Approfondimento n. 2 L’ AUTOVALUTAZIONE E LA VALUTAZIONE ESTERNA

  23. La commissione Qualitàcome «difensore civico» interno Deve essere autorevole, avere un responsabile, un rappresentante della direzione e risorse Ha come riferimento di base i fini istituzionali, la centralità dei clienti e delle parti interessate e le buone pratiche, cioè i requisiti SAPERI

  24. Le funzioni DELLA C.Q. Presidiare il sistema qualità (obiettivi della politica); coinvolgere l’organizzazione nella progettazione delle procedure interne, nei controlli e nel riesame Effettuare indagini di customersatisfaction, utilizzare, valutare e diffondere i dati INVALSI Collaborare per il miglioramento del sistema qualità

  25. Approfondimento n 3attivita’ delle commissioni qualita’analisi Risultati invalsi, scuola in chiaro, monitoraggio processi scolastici e del sistema qualita’strumenti: La statistica, i questionari, le liste di controllo, ishikawa, pareto, pdca, set di indicatori e obiettivi

  26. Approfondimento n. 4UNA NUOVA ricerca sulla valutazione e certificazione degli insegnanti UN DISCIPLINARE TECNICO PER L’ATTIVITA’ DEGLI INSEGNANTI E AUTOVALUTAZIONE FORMATIVA DEI DOCENTI AVENDO COME CORNICE : SAPERI

  27. I paletti: Didattica e organizzazione del sistema sono interdipendenti Il sistema qualità degli insegnanti deve prevedere forme di autovalutazione e valutazioni esterne di tipo formativo e non vincolato ad aspetti economici