Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
ISTITUTO COMPRENSIVO SENIGALLIA CENTRO FAGNANI Scuola secondaria 1° grado Ora alternativa PowerPoint Presentation
Download Presentation
ISTITUTO COMPRENSIVO SENIGALLIA CENTRO FAGNANI Scuola secondaria 1° grado Ora alternativa

ISTITUTO COMPRENSIVO SENIGALLIA CENTRO FAGNANI Scuola secondaria 1° grado Ora alternativa

180 Views Download Presentation
Download Presentation

ISTITUTO COMPRENSIVO SENIGALLIA CENTRO FAGNANI Scuola secondaria 1° grado Ora alternativa

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. ISTITUTO COMPRENSIVO SENIGALLIA CENTRO FAGNANI Scuola secondaria 1° grado Ora alternativa Alla religione cattolica a. s. 2013/2014 Zerrouk Amina 1B

  2. Il cibo Tradizioni - cultura-integrazione

  3. Piramide alimentare Dieta mediterranea La piramide alimentare indica quali alimenti mangiare e con che frequenza Gli alimenti più importanti sono alla base di qualsiasi tipo di piramide. Salendo ci sono gli alimenti da consumare, sia in termini di quantità che di frequenza, in modo più moderato: ad esempio, circa a metà della piramide troviamo le proteine. In alto, infine, ci sono i grassi: non perché non ne abbiamo bisogno, ma perché le quantità di cui necessitiamo sono davvero basse

  4. Makàm IL MIO PAESEL’ ALGERIAMEFTEH (ALGERI) Rebaa :Giacimenti ENI Mare Tipasa

  5. La cucina dell'Algeria è tipicamente araba  con piatti tipici come il cuscus, il meswi e varie tajin, il ragù di carne o pesce. Durante il Ramadan, che secondo il calendario musulmano cade il nono mese dell'anno e dura 30 giorni, a causa del digiuno ,non si può mangiare dall’ alba fino al tramonto. L’ alimentazione algerina è costituita maggiormente da prodotti come pesce, carne, pomodoro, verdure e ortaggi , olio di oliva, spezie.

  6. I PIATTI TIPICI PRIMI FTIR COUSCUS TAGINE DOLCI BAKLAWA MAKROT CUORE ALLE ARACHIDI BEVANDE Tè AL LIMONE FATTO IN CASA Cherbet

  7. CusCus Parlando di Algeria inevitabilmente viene in mente il Kseksou, meglio conosciuto con il nome italianizzato di Cuscus. Il couscous è infatti un piatto che ha origini nord africane, apparteneva infatti alle antiche popolazioni dei Berberi ed è oggi piatto nazionale per alcuni paesi del Magreb (africa del nord), come Marocco, Algeria, Tunisia e Libia E' molto diffuso in tutto il mondo arabo musulmano, dall'Arabia Saudita, alla Giordania e Palestina fino allo Yemen.In questo mondo la tradizione per il cibo e l'ospitalità si fonde con la storia e i riti religiosi. Il couscous è un piatto dalla forte valenza sociale, intorno al quale si riunisce una famiglia o una comunità, che attingono tutti ad un unico grande recipiente, sedendo in cerchio, e spesso pregando prima della consumazione. In genere non si utilizzano posate ma pane non lievitato per servirsi.Con il termine couscous s'intende sia la semola lavorata a granelli sia il piatto unico con carne e verdure.

  8. Chakchuka Una sostanziosa pietanza vegetariana tipica della cucina algerina e tunisina introdotta poi nella cucina israeliana dagli ebrei tunisini immigrati in Israele. Composto da cipolla, aglio, pomodori, peperoni, uova e spezie varie, il piatto viene solitamente collocato al centro tavola in modo che i commensali possano servirsene comodamente senza uso di posate, infatti, il shakshuka (talvolta anche shakshouka o anche chakchouka, o ancora mekbu-ba) è abitualmente mangiata, come avviene con molti altri piatti vicino-orientali) con pane a mollica o anche con la pita, un tipo di pane piatto lievitato, rotondo, a base di farina di grano. Un piatto davvero ricco e nutriente che in Libia si usa preparare per una colazione abbondante, ideale per acquisire le energie necessarie per affrontare la giornata. Churba Nella tradizione araba il Ramadan è un mese di piatti tipici e sapori,spignatti culinari e pasticcieri.E immancabile, sulla tavola serale a ramadan, è la zuppa tipica del posto. Quella algerina si chiama appunto"shorba" che in arabo sta ad indicare qualcosa di liquido, che si può bere: la zuppa, appunto.Ogni paese (o meglio ogni zona di ogni paese e a - volte – addirittura ogni famiglia) ha la sua variante tipica.La variante marocchina è più densa e si chiama harira, mentre quellatunisina è piccantissima e si chiama lablabi.

  9. Lahmlhalou INGREDIENTI 1kg di agnello disossato tagliato a cubetti da 2cm, 1 stecca di cannella, ½ cucchiaino di sale, 1 tazza d’acqua, 2 cucchiai d’olio, 2 cucchiai di succo d’arancia, 1/3 tazza di mandorle sbiancate, 1 ½ tazza di prugne snocciolate, 2/3 tazze di zucchero PREPARAZIONE Cospargete di sale la carne di agnello, rosolatela in una casseruola di media capienza con l'olio, metà alla volta, affinché risulti ben arrostita.

  10. I DOLCI TIPICI ALGERINI Frittelle al miele e semi di sesamo Makrout Dolci ai datteri per ogni occasione

  11. FINE DEL LAVORO