slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE PowerPoint Presentation
Download Presentation
DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 18

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE - PowerPoint PPT Presentation


  • 125 Views
  • Uploaded on

Agenzia Regionale Protezione Ambientale. Prime applicazioni del modello del rischio chimico della Regione Piemonte. DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE. Agenzia Regionale Protezione Ambientale. ESEMPIO 1. Fattore di gravità = 1 (R22, 36, 37, 38, 66)

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE' - cornelius-welsh


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

Prime applicazioni del modello del

rischio chimico della

Regione Piemonte

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

esempio 1

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

ESEMPIO 1

Fattore di gravità = 1 (R22, 36, 37, 38, 66)

Durata di esposizione = 4 ( tra 50 e 100% del tempo)

Livello di esposizione = 3 (tra 26 e 50% del limite)

IR = 1x4x3= 12 Rischio Modesto

Misure specifiche di protezione e prevenzione: Necessarie

SOGLIA DI RISCHIO MODERATO 25% del limite

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

esempio 2

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

ESEMPIO 2

Fattore di gravità = 2 (R20, 21, 25, 34, 35, 41)

Durata di esposizione = 4 ( tra 50 e 100% del tempo)

Livello di esposizione = 2 (tra 11 e 25% del limite)

IR = 2x4x2= 16 Rischio Modesto

Misure specifiche di protezione e prevenzione: Necessarie

SOGLIA DI RISCHIO MODERATO 10% del limite

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

esempio 3

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

ESEMPIO 3

Fattore di gravità = 3 (R23, 24, 28, 43, 67)

Durata di esposizione = 4 ( tra 50 e 100% del tempo)

Livello di esposizione = 1 (> 1% e < 10% del valore limite)

IR = 3x4x1= 12 Rischio Modesto

Misure specifiche di protezione e prevenzione: Necessarie

SOGLIA DI RISCHIO MODERATO 1% del limite

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

in definitiva

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

In definitiva

RISCHIO MODERATO

25% per gravità 1

10% per gravità 2

1% per gravità 3, 4 e 5

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide6

PRODUZIONE PNEUMATICI

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide7

PRODUZIONE VERNICI

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide8

PRODUZIONE LAMINATI PLASTICI

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide9

TIPOGRAFIA

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide10

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

PRODUZIONE MANUFATTI IN VETRORESINA

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide11

NO

MISURE

PERIODICHE

RISCHIO

MODERATO?

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

Norma UNI EN 689/97 e il rischio moderato

  • Appendice C
  • Procedura formale
  • 1 turno < 10% VL
  • 3 turni < 25% VL
  • Appendice D
  • Procedura statistica
  • Situazione Verde - probabilità di superare il valore limite < 0.1%

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide12

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

  • CRITICITA’
  • La norma UNI EN 689 permette di
  • valutare il rispetto del valore limite.
  • Non considera la gravità del danno.
  • Procedura formale: fornisce scarse informazioni
  • Procedura statistica: il rispetto del valore limite può avvenire anche con concentrazioni medie elevate, ma con una variabilità dei risultati bassa.

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide13

Solo per DSG > 2 la media geometrica è inferiore al 10%.

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

Procedura statistica

Medie geometriche che garantiscono il rispetto del valore limite (situazione verde) in funzione della devizione standard geometrica

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide14

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

Superamento delle soglie del 10 e 25% del valore limite

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide15

Con il metodo regionale, la soglia è di 1,5mg/m3 (1% del Valore limite)

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

Per il piombo l’utilizzo dell’appendice D e del limite di legge (150 mg/m3) potrebbe portare ad una condizione moderata per concentrazioni prossime o superiori al TLV-TWA (50 mg/m3) dell’ACGIH.

In sintesi il semplice test di rispetto del valore limite non permette di per sé di garantire l’assenza di esposizione prossime al limite stesso, ammesso e non concesso che il valore limite rappresenti un discriminante tra le esposizioni pericolose e quelle che non lo sono, o lo sono solo “moderatamente”.

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide16

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

Considerazioni

  • Buona corrispondenza del livello di rischio moderato ottenuto dal modello piemontese con l’esperienza diretta di sopralluogo.
  • Con valori di gravità non elevati l’indice di rischio resta contenuto anche per valori elevati di esposizione.
  • Restano forti perplessità sull’utilizzo della Norma UNI 689 (o di altro test statistico per la verifica del rispetto del limite) nella definizione di rischio moderato.

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide17

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

ALCUNE PROPOSTE

  • Separare il rispetto del valore limite dalla condizione di rischio moderato.
  • In assenza di indicazioni più dettagliate, il rischio moderato può essere nella pratica definito da una frazione del limite.
  • La frazione del valore limite deve essere legata alla pericolosità degli agenti chimici.
  • Per esposizioni ad agenti chimici molto pericolosi, con possibilità di effetti irreversibili, la condizione di rischio moderato non dovrebbe essere accettata.

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE

slide18

Agenzia Regionale Protezione Ambientale

  • Attualmente il Polo Regionale di Igiene Industriale valuta:
  • Il rischio chimico con il modello proposto dalla Regione Piemonte (rischio misurato)
  • La soglia di rischio moderata in funzione delle soglie individuate dal modello regionale (25% gravità 1, 10% gravità 2, 1% gravità  3)
  • Il rispetto del valore limite attraverso l’utilizzo della norma UNI EN 689 del 1997

DIPARTIMENTO DI IVREA - POLO REGIONALE IGIENE INDUSTRIALE