cap 6 l espressione genica la traduzione pp 144 167 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Cap. 6 L’espressione genica: la traduzione pp.144-167 PowerPoint Presentation
Download Presentation
Cap. 6 L’espressione genica: la traduzione pp.144-167

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 17

Cap. 6 L’espressione genica: la traduzione pp.144-167 - PowerPoint PPT Presentation


  • 168 Views
  • Uploaded on

Cap. 6 L’espressione genica: la traduzione pp.144-167. Sintesi 06. Chiamiamo codice genetico l’insieme delle triplette di nucleotidi (codoni), ciascuna delle quali designa un amminoacido nella catena polipeptidica

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Cap. 6 L’espressione genica: la traduzione pp.144-167' - chevelier-jaron


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
sintesi 06
Sintesi 06
  • Chiamiamo codice genetico l’insieme delle triplette di nucleotidi (codoni), ciascuna delle quali designa un amminoacido nella catena polipeptidica
  • Il codice genetico è (1) universale, (2) continuo e (3) degenerato, cioè per un amminoacido possono esistere più triplette
  • Il messaggero viene tradotto in un peptide nei ribosomi
  • L’ RNAt presenta al ribosoma gli amminoacidi
  • La sequenza polipeptidica viene determinata dal legame fra il codone e l’anticodone complementare del tRNA
  • Il codone di inizio trascrizione è AUG, che codifica per Met
  • La traduzione termina quando sull’mRNA si incontra un codone di stop (UAG, UAA o UGA)
khorana minirna in sistema cell free
Khorana: miniRNA in sistema cell-free

Frequenze nell’RNA ottenuto a partire da ¾ U e ¼ G e nei polipeptidi:

Attese Osservate

P(UUU) = ¾ x ¾ x ¾ = 27/64 Phe = 1.00

P(UUG) = ¾ x ¾ x ¼ = 9/64 Leu = 0.32

P(UGU) = ¾ x ¼ x ¾ = 9/64 Cys = 0.31

P(GUU) = ¼ x ¾ x ¾ = 9/64 Val = 0.37

P(UGG) = ¾ x ¼ x ¼ = 3/64 Trp = 0.12

P(GUG) = ¼ x ¾ x ¼ = 3/64 Gly = 0.14

P(GGU) = ¼ x ¼ x ¾ = 3/64

P(GGG) = ¼ x ¼ x ¼ = 1/64

khorana minirna in sistema cell free1
Khorana: miniRNA in sistema cell-free

Attese Osservate

P(UUU) = ¾ x ¾ x ¾ = 27/64 Phe = 1.00

P(UUG) = ¾ x ¾ x ¼ = 9/64 Leu = 0.32

P(UGU) = ¾ x ¼ x ¾ = 9/64 Cys = 0.31

P(GUU) = ¼ x ¾ x ¾ = 9/64 Val = 0.37

P(UGG) = ¾ x ¼ x ¼ = 3/64 Trp = 0.12

P(GUG) = ¼ x ¾ x ¼ = 3/64 Gly = 0.14

P(GGU) = ¼ x ¼ x ¾ = 3/64

P(GGG) = ¼ x ¼ x ¼ = 1/64

il codice genetico1
Il codice genetico:
  • È a triplette;
  • È continuo (nessun nucleotide viene saltato);
  • Non ha sovrapposizioni (eccezioni: alcuni procarioti);
  • È universale (eccezioni: mitocondri, Tetrahymena);
  • È degenerato (tranne che per met e trp);
  • Ha segnali di inizio (AUG) e fine (UAA, UAG, UGA).
  • Qual è il vantaggio di un codice degenerato?
schema della traduzione
Schema della traduzione
  • Inizio:

Legame fra fattori d’inizio e subunità 30S del ribosoma

Legame fra la seq. Di Shine-Dalgarno e l’rRNA 30S (complesso d’inizio 30S)

Legame fra AUG e fMet-tRNA

Legame con la subunità 50S del ribosoma (complesso d’inizio 70S)

2. Allungamento:

Legame fra amminoacil-tRNA e ribosoma

Formazione del legame peptidico

Scorrimento (traslocazione) del ribosoma lungo l’mRNA

3. Terminazione:

Incontro col codone di stop

Legame fra fattore di rilascio e codone di stop

Rilascio del polipeptide, separazione delle subunità ribosomali

riassunto 06
Riassunto 06
  • Chiamiamo codice genetico l’insieme delle triplette di nucleotidi (codoni), ciascuna delle quali designa un amminoacido nella catena polipeptidica
  • Il codice genetico è (1) universale, (2) continuo e (3) degenerato, cioè per un amminoacido possono esistere più triplette
  • Il messaggero viene tradotto in un peptide nei ribosomi
  • L’ RNAt presenta al ribosoma gli amminoacidi
  • La sequenza polipeptidica viene determinata dal legame fra il codone e l’anticodone complementare del tRNA
  • Il codone di inizio trascrizione è AUG, che codifica per Met
  • La traduzione termina quando sull’mRNA si incontra un codone di stop (UAG, UAA o UGA)