deriva dei continenti n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Deriva dei continenti PowerPoint Presentation
Download Presentation
Deriva dei continenti

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 20

Deriva dei continenti - PowerPoint PPT Presentation


  • 812 Views
  • Uploaded on

Deriva dei continenti. PANTALASSA. FORMULATA DAL TEDESCO ALFRED WEGENER NEL 1912. Formazione dei continenti. LE PROVE. PROVA GEOLOGICA. CONCORDANZA TRA LE COSTE DELL’AMERICA MERIDIONALE E AFRICA. 2. PROVA PALEONTOLOGICA.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Deriva dei continenti' - cade


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
deriva dei continenti
Deriva dei continenti

PANTALASSA

FORMULATA DAL TEDESCO ALFRED WEGENER NEL 1912.

slide3

LE PROVE

  • PROVA GEOLOGICA

CONCORDANZA TRA LE COSTE DELL’AMERICA MERIDIONALE E AFRICA

2. PROVA PALEONTOLOGICA

RITROVAMENTI FOSSILI IN CONTINENTI OGGI MOLTO LONTANI FRA LORO DI SPECIE IDENTICHE DI ANIMALI E VEGETALI

slide4

LA TETTONICA A ZOLLE

La teoria di Wegener venne aspramente

Criticata dagli scienziati dell’epoca.

Le attuali conoscenze sulla struttura

Interna della Terra hanno consentito di inquadrarla nel contesto della teoria della tettonica a zolle o a placche.

La litosfera è suddivisa in placche o zolle. Le zolle non coincidono con i continenti, ma sono formati da litosfera continentale, oceanica o da entrambe,

e si muovono sull’astenosfera.

A questa teoria si è arrivati anche grazie alle ricerche oceanografiche iniziate negli anni cinquanta del xx secolo, che hanno permesso di costruire una carta dettagliata dei fondali oceanici.

MAPPA DEI FONDALI OCEANICI

slide5

FONDALI OCEANICI

IL FONDO DEGLI OCEANI NON E ’UNA

DISTESA PIATTA E UNIFORME, MA E’ ATTRAVERSATO DA LUNGHE CATENE MONTUOSE, DETTE DORSALI OCEANICHE

COSTITUITE DA DUE CATENE PARALLELE

SEPARATE DA UNA FOSSA TETTONICA

(Rift Valley), LARGA DECINE DI Km.

DA QUESTA FRATTURA FUORIESCE

MATERIALE FUSO (magma) PROVENIENTE DALL’ASTENOSFERA. QUESO MAGMA

GIUNTO IN SUPERFICIE SI RAFFREDDA, SOLIDIFICA E SPINGE LATERALMENTE LA CROSTA GIA’ ESISTENTE ALLONTANANDOLA DAL CENTRO DELLA DORSALE, QUINDI NEGLI OCEANI SI FORMA NUOVA CROSTA. QUESTO PROVA CHE I FONDALI OCEANICI SONO INESPANSIONE.

VALLE

CATENE MONTUOSE

CATENE MONTUOSE

.

I FONDALI OCEANICI SI ESPANDONO CONTINUAMENTE

slide6

le dorsali oceaniche

QUESTE DORSALI DELIMITANO LE ZOLLE O

PLACCHECHE SONO IN COSTANTE MOVIMENTO.

QUESTO PROCESSO INIZIATO 200 MILIONI DI

ANNI FA HA CAUSATO LA SPACCATURA DELLA PANGEA

E IL FORMARSI DEI CONTINENTI, CHE INZIARONO A

SPOSTARSI E IL CUI MOVIMENTO CONTINUA ANCORA.

Tutte le dorsali oceaniche sono collegate

Fra loro e formano la più lunga catena

Montuosa della Terra: circa 70000 Km.

LE DORSALI OCEANICHE : COSì APPARIREBBE LA SUPERFICIE

TERRESTRE SE TUTTI I MARI E GLI OCEANI VENISSERO PROSCIUGATI

slide7

I CONTINENTI CONTINUANO A SPOSTARSI

La placca africana e la placca arabica

Si allontanano: il mar Rosso si allarghera’

Sempre di più fino a diventare un nuovo

Oceano.

La zolla sudamericana e quella africana

lungo la dorsale medio-atlantica si stanno

allontanando a una velocità di due cm

all’anno.

slide8

TEORIA DELLA TETTONICA A ZOLLE

LE ZOLLE DELIMIATE DALLE DORSALI OCEANICHE SPOSTANDOSI TRASCINANO I CONTINENTI

slide9

CORRENTI CONVETTIVE

CORRENTI CONVETTIVE

LE ZOLLE SI SPOSTANO DA 1 Cm A 10 Cm ALL’ANNO.

slide11

MOVIMENTO DELLE ZOLLE

  • TALE MOVIMENTO PUO’ PORTARE DUE ZOLLE :
  • AD ALLONTANARSI L’UNA DALL’ALTRA
  • A SCONTRARSI
  • A SCORRERE L’UNA ACCANTO ALL’ALTRA
slide12

DUE ZOLLE SI ALLONTANANO

Quando le due zolle che si

allontanano sono oceaniche

Si crea o si accentua la spaccatura

Da cui fuoriesce il magma

Proveniente dall’astenosfera che

Va a formare nuova crosta

Oceanica. E’ il caso delle dorsali

Oceaniche. Esse sono quasi

Sempre sommerse, ma poiché

Sono sede di attività vulcanica

In alcuni punti emergono formando

Isole vulcaniche: per esempio

L’Islanda, le Azzorre, Sant’Elena,

Le isole di Capo Verde

.

INOLTRE SE LE DUE PLACCHE SONO DI TIPO CONTINENTALE POSSONO VERIFICARSI DUE FENOMENI

slide13

1° CASO

SE LE DUE PLACCHE CHE SI ALLONTANANO

SONO DI TIPO CONTINENTALE E

L’ALLONTANAMENTO CESSA DOPO BREVE

TEMPO SI FORMA UNA FRATTURA DETTA

FOSSA TETTONICA O VALLE DI RIFT.

FOSSA TETTONICA

O

VALLE DI RIFT

Dal mar Morto fino ai laghidell’Africa meridionale

E’ CARATTERIZZATA DA RIPIDE PARETI A GRADINATA

slide14

2° caso

SE L’ALLONTANAMENTO CONTINUA PER

LUNGO TEMPO, SI HA LA FORMAZIONE

DI UN NUOVO MARE,CHE PUO’ DIVENTARE

UN OCEANO. PER ESEMPIO IL MAR ROSSO

CHE SI E’ FORMATO PER UNA FRATTURA

APERTASI 20 MILIONI DI ANNI FA, E AMPIA

300Km.

slide15

due zolle si scontrano

Possono verificarsi tre fenomeni diversi

slide16

1° caso

IN QUESTO CASO, UNA DELLE DUE

SPROFONDA SOTTO L’ALRA

(SUBDUZIONE), LA LITOSFERA A

CONTATTO CON L’ASTENOSFERA

FONDE E DIVENTA MAGMA

E POI RISALENDO LUNGO LE

FRATTURE FORMA ARCHI INSULARI

VULCANICI. LUNGO IL MARGINE DI

CONTATTO FRA LE DUE PLACCHE

SI FORMA UNA FOSSA OCEANICA

LA PLACCA SPROFONDA LUNGO

UN PIANO INCLINATO, DETTO

PIANO DI BENIOFF, LUNGO IL QUALE

SI GENERANO TERREMOTI.

I

FOSSA

OCEANICA

Scontro tra due placche di litosfera oceanica

GLI ARCHI INSULARI VULCANICI FORMATI SONO LE ISOLE ALEUTINE , LE ISOLE DEL GIAPPONE, LE ARIANNE,LEHAWAI.

LA PIU’ PROFONDA FOSSA OCEANICA E’ QUELLA DELLE MARIANNE (11032 m)

slide17

2° caso

IN QUESTO CASO, LA PLACCA

OCEANICA PIU’ DENSA SPROFONDA

SOTTO QUELLA CONTINENTALE:

I MATERIALI DELLA ZOLLA OCEANICA,

A CONTATTO CON L’ASTENOSFERA

FONDONO, DIVENTANDO MAGMA,

E POI RISALGONO LUNGO LE

FRATTURE. PER SUBDUZIONE

SI HA LA FORMAZIONE DI FOSSE

OCEANICHE E DI CORDIGLIERE

VULCANICHE, CON IL VERIFICARSI

DI TERREMOTI E FENOMENI

VULCANICI.

Scontro fra una placca di litosfera continentale e una di litosfera oceanica

L’ESEMPIO PIU’ SIGNIFICATIVO E’ IL MARGINE FRA LA PLACCA DI NAZCA E LA PLACCA SUDAMERICANA:

LA PLACCA DI NAZCA SUBDUCE FORMANDO LA FOSSA PERU’-CILE E, LUNGO IL MARGINE DELLA PLACCA

SUDAMERICANA PARALLELAMENTE ALLA FOSSA E’ VENUTA A FORMARSI LA CATENA MONTUOSA DETTA

CORDIGLIERA DELLE ANDE.

slide18

3° CASO

IN QUESTO CASO NESSUNA DELLE DUE SPROFONDA SOTTO L’ALTRA, NON SI HA SUBDUZIONE: LE DUE PLACCHE SI DEFORMANO, SI INNALZANO FORMANDO DELLE CATENE MONTUOSE(PROCESSO DI OROGENESI) ACCOMPAGNATE DA

FREQUENTI TERREMOTI. NON SI HANNO

VULCANI.

SCONTRO TRA DUE PLACCHE DI LITOSFERA CONTINENTALE

LO SCONTRO TRA LA PLACCA AFRICANA E LA PLACCA EURASIATICA POTO’ ALLA FORMAZIONE DELLE CATENE

MONTUOSE NELLA REGIONE MEDITERRANEA: ATLANTE, PIRENEI, ALPI, APPENNINI, BALCANI, CAUCASO.

IN ASIA INVECE LA COLLISIONE FRA LA PLACCA INDIANA E LA PLACCA EURASIATICA PROVOCO’ LA FORMAZIONE

DELLA PIU’ GRANDE CATENA MONTUOSA: L’HIMALAYA E DELL’ALTOPIANO DEL TIBET.

IL MOVIMENTO DELLE PLACCHE CONTINUA TUTT’OGGI.

slide19

due zolle scivolano

QUANDO DUE PLACCHE SCIVOLANO L’UNA ACCANTO ALL’ALTRA, NON SI HA NE’ PRODUZIONE NE’ DISTRUZIONE DI CROSTA TERRESTRE.

LA FRATTURA CHE SEPARA LE DUE PLACCHE VIENE DETTA FAGLIA.

UN ESEMPIO E’ LA FAGLIA DI SANT’ANDREA IN CALIFORNIA, FORMATASI TRA LA PLACCA

NORD AMERICANA E LA PLACCA PACIFICA. LA VELOCITA’ DI SLITTAMENTO E’ DI 5Cm ALL’ANNO.

E’ SEDE DI DEVASTANTI TERREMOTI

TERREMOTO DI SAN FRANCISCO

DEL 1906.

slide20

Movimento delle

placche

Si allontanano

Si scontrano

Scorrono l’una

accanto all’altra

Due placche

oceaniche

una placca

Oceanica con una

continentale

Due placche

oceaniche

Due placche

continentali

Due placche

continentali

faglia

Dorsali

oceaniche

Fossa

tettonica

Nuovo

mare

Arco insulare

vulcanico

cordigliere

vulcaniche

Catena

montuosa