introduzione principali sigle ed abbreviazioni a cura di tiziana marinelli n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Introduzione, principali sigle ed abbreviazioni a cura di Tiziana Marinelli PowerPoint Presentation
Download Presentation
Introduzione, principali sigle ed abbreviazioni a cura di Tiziana Marinelli

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 160

Introduzione, principali sigle ed abbreviazioni a cura di Tiziana Marinelli - PowerPoint PPT Presentation


  • 243 Views
  • Uploaded on

Introduzione, principali sigle ed abbreviazioni a cura di Tiziana Marinelli. Carta dei diritti del passeggero. http://www.enac.gov.it/repository/contentmanagement/node/n756388735/info_video.htm. Biglietteria Aerea. Le convenzioni e gli accordi internazionali La sicurezza del volo

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

Introduzione, principali sigle ed abbreviazioni a cura di Tiziana Marinelli


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
    Presentation Transcript
    1. Introduzione, principali sigle ed abbreviazionia cura di Tiziana Marinelli AMADEUS

    2. Carta dei diritti del passeggero AMADEUS http://www.enac.gov.it/repository/contentmanagement/node/n756388735/info_video.htm

    3. BiglietteriaAerea • Le convenzioni e gliaccordiinternazionali • La sicurezza del volo • Gliaeroporti • Voli di linea e compagnieaeree • I principalimanualiaerei • Le tariffe: tariffepubblicatenormali e speciali • Valute ( Currency): i NUC • Situazioni di SITI, SOTO, SOTI, SITO • Voli OW – Il sistema del migliaggio • La biglietteriaaerea • Principi di costruzionetariffaria • Tariffeaereenazionali (domestic fares)‏ • Voli charter • Inclusive Tour aereo AMADEUS

    4. GLI AEREI I narrow body Aeromobili utilizzati sulle brevi distanze: i più usati sono i DC9 (MD80-81 fino a 200 persone e Boeing 737 con capacità fino a 170 pax) AMADEUS

    5. GLI AEREI • I wide body Aerei con almeno tre motori per le rotte di medio e lungo raggio, in particolare sulle rotte intercontinentali (capaci anche di trasportare 400 passeggeri come i Jumbo Jet o Boeing 747) AMADEUS

    6. L’A380: fino a 800 posti AMADEUS

    7. IL CODE SHARING AMADEUS In seguito alla nascita delle alleanze dei vettori aerei, quando due compagnie aeree partner pensano di non raccogliere singolarmente un numero di viaggiatori sufficiente a riempire un aeromobile su una determinata tratta, decidono di condividerlo, fornendo il servizio ora l’una ora l’altra. Cio’ significa che puo’ capitare che un passeggero acquisti un biglietto per un volo Alitalia Milano – Parigi e che venga imbarcato su un aeromobile Air France. O viceversa. Significa che quel volo e’ gestito in code sharing, vale a dire con la condivisione del codice di prenotazione. L’UE impone che, in caso di volo in code sharing, il dovere di assistenza al viaggiatore sia di tutti i vettori coinvolti e non solo di quello che materialmente effettua il servizio.

    8. Le alleanze AMADEUS Star alliance (21,3% del mercato) United, Lufthansa, Singapore, AllNippon, Thai, Varig, SAS, Austrian ecc. Oneworld(16,3% del mercato) American Airlines, British, Qantas, Cathay, Iberia, AerLingus, Finnair ecc.) Skyteam (14,1% del mercato) Delta, Air France, Alitalia, KLM ecc.)

    9. I vettori no frills AMADEUS

    10. I vettori “no frills” agiscono su: AMADEUS Distribuzione della biglietteria Le prenotazioni dei voli lowcost avvengono principalmente via internet: accorciando la catena di distribuzione si riducono i costi; Servizi e personale a bordo Non vengono serviti pasti a bordo, quindi il personale a bordo è ridotto e l’aereo si sporca meno; Ottimizzazione capienza aeromobile Gli aerei delle compagnie lowcost volano sempre pieni e fanno molti voli per ammortizzare i costi; hanno tempi di carico e scarico molto più brevi (25/35 minuti contro 1 ora delle compagnie tradizionali);

    11. I vettori “no frills” agiscono su: AMADEUS Scelta di aeroporti secondari Si avvalgono di aeroporti spesso fuori città dove gli slots costano meno Strategie di fuelhedging Acquisto di grandi scorte di carburante per evitare di rifornirsi in momenti in cui i prezzi sono alti Franchigia bagaglio Riducono la franchigia bagaglio, facendo pagare molto care le eccedenze Sovvenzioni pubbliche In molti casi, invece di pagare i servizi aeroportuali, ricevono sovvenzioni pubbliche per volare su certe destinazioni e incrementarvi così i flussi turistici

    12. Convenzioni e accordiinternazionali AMADEUS La Convenzione di Varsavia (1929)‏ La Convenzione di Chicago (1944)‏ Le cinquelibertàdell’Aria Gliaccordibilaterali La Deregulation L’accordo di Shengen

    13. La Convenzione di Varsavia1929 AMADEUS • Fissa le responsabilità del vettoreaereoriportatesulbiglietto di viaggio. • Le responsabilità del vettoresono: • Presunte – perché in caso di incidentesi presume che la responsabilitàsiadellacompagniaaerea; • Soggettive – in quantoilvettorepuòdimostrare la mancanzadellasuacolpa; • Limitate – nell’importo per quantoriguardasiaidanniriportati al passeggero, siaquellisubiti dal lorobagaglio.

    14. La Convenzione di Varsavia1929 AMADEUS Questa condizionefissaanche le condizioni di contrattoapplicatedallevariecompagnieaeree e forniscealcunedefinizioniimportanti: biglietto: è un documentoindividuale o collettivochepuòrivestire forma cartacea o elettronica. In caso di acquisto di bigliettoelettronicoilpasseggero ha diritto a ricevere da parte del vettore la ricevuta del viaggio ( Itinerary Receipt) con le stesseinformazionipreviste per ilbigliettoaereotradizionale; passeggero: persona trasportatasu un aeromobile con ilconsenso del vettore; bagaglio: insieme di oggetti in possesso del passeggeroregistrati e non registrati; vettore: è la compagniaaereacheemetteilbiglietto e tutte le altrecompagnieaereecheeffettuano, o siimpegnano di effettuare, iltrasporto. Il contratto di trasportosiperfeziona con L’ACQUISTO DEL BIGLIETTO

    15. Distanze Compensazione in euro Riduzione del 50% della compensazione Fino a 1500 km 250 Volo alternativo entro 2 ore Tratte intracomunitarie superiori a 1500 km 400 Volo alternativo entro 3 ore Tratte comprese fra 1500 e 3500 km 400 Volo alternativo entro 3 ore Altre tratte per distanze superiori a 3500 km 600 Volo alternativo entro 4 ore L’overbooking e l’annullamentodeivoli AMADEUS

    16. Tipologie Negato imbarco Cancellazione volo Ritardo Compensazione pecuniaria Sì Sì No Rimborso del prezzo Sì Sì Per ritardo di almeno 5 ore Imbarco su volo alternativo Sì Sì No Assistenza Sì Sì Sì L’overbooking e l’annullamentodeivoli AMADEUS

    17. Si può evitare l’Overbooking? AMADEUS E’ sempre piu’ frequente la richiesta, da parte delle compagnie aeree, della pre-assegnazione dei posti venduti. Essa consiste nell’assegnare, precedentemente al check-in in aeroporto, il numero di posto a bordo dell’aeromobile, per ciascun passeggero gia’ in possesso di biglietto. Tale pratica, garantisce maggiormente alla compagnia che quel passeggero partira’ con quel volo e, facilita le valutazioni di riempimento dell’aereo, di conseguenza la compagnia stessa sara’piu’ cauta nell’accettare un numero di prenotazioni superiore all’effettiva capienza dell’aeromobile. Questo puo’ essere un tentativo, per il passeggero, di cautelarsi dall’overbooking, poiche’, se gia’ assegnato, quel posto non potra’ essere venduto due volte.

    18. La Convenzione di Chicago1944 AMADEUS Determinò le 5 Libertàdell’Aria: Prima Libertà: diritto di sorvolo del territorio di unoStatocontraente; SecondaLibertà: diritto di effettuarescali per scopi non commercialisulterritorio di unoStatocontraente ( e quindiscalitecnici per rifornimentocarburante e manutenzione); TerzaLibertà: diritto di sbarcarepasseggeri, posta e merciprovenientidalloStato di cui l’aeromobile ha la nazionalità; QuartaLibertà: diritto di imbarcarepasseggeri, posta e mercidiretti verso unoStato di cui l’aeromobile ha la nazionalità, Quinta Libertà: diritto di imbarcare e sbarcarepasseggeri, posta e merciprovenienti dal territorio di ognistatocontraente o a essodestinati. SuccessivamentevenneaggiuntaunaSestaLibertà: ildiritto di imbarcare e sbarcarepasseggeri, posta e merci da e per paesiterzi.

    19. Gli accordi bilaterali1945 - 1996 AMADEUS Gliaccordibilateralitracompagnieaereesisonosempreconcluse in regime di terza e quartalibertà. Es: l’Alitalia ha semprevolato da Roma a Parigi e ritorno ( terza e quartalibertà), senzache le fosse consentito di proseguire per Londra o tornare via Francoforte Gliaccordibilateralihannosempredato vita a POOL, vale a dire accordi per la divisionedeiservizioperatisullastessalinea. Es: se sullalinea Roma-Parigi Alitalia operava con quattroservizi al giornoanche ad Air France dovevanoesseregarantitiparidiritti.

    20. L’accordo di Shengen1995 AMADEUS Con la convenzione di Schengen si fa riferimento a un trattato (le operazioni per la preparazione del quale si svolsero nell'arco degli anni 1985-95) che coinvolge sia alcuni Stati membri dell'Unione europea sia Stati terzi. Si tratta di un accordosullaliberacircolazionedellepersoneneipaesidellacomunitàeuropea. Autorizzando la libera circolazione delle persone fra gli Stati firmatari, garantendo nel contempo l’armonizzazione dei controlli alle frontiere esterne, l’area Schengen permette a 400 milioni di cittadini europei di circolare muniti di una semplice carta d’identità. L’area raggruppa 22 Stati membri dell’Unione Europea (UE) e quattro Paesi associati: Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein. Sono attualmente fuori dall’area Schengen la Gran Bretagna e l’Irlanda.

    21. AMBITO DI APPLICAZIONEDELLA NORMATIVA NEL TRASPORTO AEREO AMADEUS Il trasportoaereo è regolatodallanormativacomunitaria e dalleconvenzioniinternazionalisopraccitatenonché dal CodicedellaNavigazione in via residuale. AlleCompagnieaereedell’UnioneEuropeasiapplicanoinoltre la Convenzione di Montreal del 1999, ilregolamentocomunitario n.2027/97 modificatonel 2002 e ilregolamento n.261/2004. Le Compagnieaeree non comunitariecheoperano per/da edentrol’UnioneEuropeahannol’obbligo di informareipasseggeri circa il regime seguito per la responsabilitàneiconfrontideipasseggeri e deilorobagagli (Convenzioni di Montreal o di Varsavia)‏

    22. DOVERI DEL VETTORE AEREO AMADEUS Tutte le Compagnieaereehanno, comunque, l’obbligo di fornirealmenol’indicazionedeilimitidi responsabilitàchesiapplicanoneicasi di: • Decesso o lesionepersonale; • Distruzione, perdita o danno al bagaglio, con l’avvertenza a stipulareidoneaassicurazione per ibagagli di particolarevalore; • Dannocausato da ritardo Tutte le Compagnieaereecheoperanonelterritoriocomunitariohannol’obbligo di informareipasseggerideilorodiritti in caso di: • Negatoimbarco • Cancellazione del volo • Ritardo del volo

    23. ISTITUIZIONI AMADEUS I.C.A.O. – INTERNATIONAL CIVIL AVIATION ORGANIZATION – è l’organismointernazionale, istituito in seguitoallaConvenzione di Chicago, chepresiede al controllodellasicurezza del volocivile e a cui aderiscono la quasi totalitàdegliStati del Mondo. Tragliobiettiviilprincipale è quello di sviluppare e di uniformaretuttiiprincipi e le varietecniche relative allanavigazioneaereanonchéaumentare la sicurezza, l’efficienza, l’economicità e la regolaritàdeitrasportiaereiinternazionali.

    24. ISTITUIZIONI AMADEUS I.A.T.A. – INTERNATIONAL AIR TRAFFIC ASSOCIATION – La International Air TransportAssociation (IATA) è un'organizzazione internazionale di compagnie aeree con sede a Montréal, nella provincia del Quebec, Canada. Questa associazione unisce ed integra le varie reti di servizi delle compagnie associate permettendo, ad esempio, di poter controllare i prezzi e le disponibilità dei voli delle compagnie stesse anche da parte dei viaggiatori.La IATA, così come la ICAO, assegna dei codicidistintivi per ogni aeroportoe per le compagnie di gestione degli aeroporti stessi; questi codici sono comunemente usati, e sono ad esempio quelli che si trovano sulle etichette che vengono poste sui bagagli al check-in in aeroporto. Per un migliore calcolo delle tariffe, la IATA ha diviso il mondo in tre regioni: America del Nord e del Sud Asia, Australia, Nuova Zelanda e le isole dell'Oceano Pacifico Europa, Medio Oriente e Africa(la zona europea include, oltre all'Europa geografica, anche Marocco, Algeria e Tunisia).

    25. I.A.T.A. AMADEUS Gliobiettiviraggiuntidalla I.A.T.A. sono: Il bigliettointernazionaleIata, cioè un contratto di trasportoaereofrailpasseggero e un unicovettore; La creazionedellaClearing House o Stanza di compensazione, con sede a Londra; La creazione di tariffeuniche; L’introduzione del ticketing time limitattraverso la risoluzione n.721

    26. Le tre zone I.A.T.A. AMADEUS Per organizzare al meglio le proprieattività la Iata ha suddivisoilmondo in treareegeografichedistinte o CONFERENZE DEL TRAFFICO: America del Nord, Hawaii, Groenlandia, America Centrale e America del Sud con sede a New York; Europa, Africa, Medio Oriente e Iran con sede a Parigi; Asia e Australia con sede a Singapore.

    27. SIGLA DENOMINAZIONE CLASSE R Supersonic +30% del prezzo della prima classe P Prima classe superiore F Prima classe A Prima classe scontata J Business class superiore D Business class scontata Z Business class scontata W Classe economy superiore Y Classe economy B,H,K,L,M Q,T,V Sottoclassi della economy Classi di servizio: AMADEUS

    28. CONTROLLI DI SICUREZZA AEROPORTUALE AMADEUS A seguitodeglieventi dll’11 settembre 2001 , le tipologieedillivellodellenorme di sicurezza in tuttigliaeroporti, sianazionalicheinternazionali, sonostatiincrementati e di conseguenzaipasseggeridevonopresentarsi in aeroporto con sufficienteanticiporispettoall’orario di partenza per espletaretutte le operazioni di check-in. Per bagaglio a manosiintendonoquegliarticolicheilpasseggeropuòportare con sé in cabina ; Per bagaglioregistratosiintendonoquegliarticolichevengonoconsegnati al vettore per iltrasportonellestive di unaaeromobile e non sonoaccessibili al passeggeroduranteilvolo

    29. BAGAGLIO AMADEUS La franchigia rappresenta il quantitativo di bagaglio espresso in peso o in numero di pezzi, da presentare all’accettazione per la registrazione. Essa è determinata dalla classe prescelta ed è indicata sul tagliando di volo. WEIGHT CONCEPT – la franchigiavienedeterminatatenendoconto del loro peso: - 40 KG IN CLASSE FIRST - 30 KG IN CLASSE BUSINESS - 20 KG IN CLASSE ECONOMY PIECE CONCEPT – la franchigiatieneconto del loronumero e delledimensionideibagaglisi da’ la gratuità al trasportodeibagagliregistratifino ad un massimo di due colli a testa. in prima classe e business le dimensioni non devonosuperarecomplessivamentei 158 cm. al pezzo e illoro peso non devesuperarei 23 kg per collo. in classeeconomicasonoregistrati due colli, deiqualiuno non deveeccederei 158 cm. E l’altro non oltrei 140 cm. e stessilimiti di peso ( da 23 a 35 kg)‏

    30. BAGAGLIO AMADEUS PIECE CONCEPT viene applicato per i voli da e per gli Stati Uniti, per molti voli da e per il Canada e per molti voli sulle rotte del pacifico OVERWEIGHT Il bagaglio in più può essere trasportato pagando un supplemento che è pari all’1.5% della tariffa di sola andata in prima classe per ogni chilo di bagaglio di eccedenza

    31. DEREGULATION AMADEUS USA –Il terminederegulationchesignificaabolizione di regolefuusato per la prima voltanegliUsanel 1978 dove la libertà di svolgereattività di trasportoaereo di lineafusancitanel 1981 con l’abolizionedell’organofederale di controllosulsettoreaereo, in nomedellalibertà di concorrenza. EUROPA – La liberalizzazioneneltrasportoaereoeuropeoebbeiniziounadecina di annipiùtardirispettoagli USA ma ebbe la suaconfermanel 1993 quando la CEE divenneUnioneEuropea UE e fuemanata la normativasullaliberalizzazione del trasportoaereo: Ognicompagnia è libera di fissare le tariffecheritienepiùopportuna e gliStati e la Comunitàpossonointervenire solo se questesono di entità tale da turbareilmercato; Vienericonosciutala libertà di cabotaggioconsecutivo, cioè la possibilità da parte di unacompagniaaereastraniera di far proseguireilsuovolo in arrivo verso un altroaeroportodellostessoPaese. es: Alitalia nel 1993 istituìilvolo Milano-Lisbona-Oporto OgniStatomembrodella UE è costretto a dare licenza di esercizioallealtrecompagnieche ne hannoirequisiti.

    32. DEREGULATION AMADEUS La liberalizzazione ha avutoilsuoapicenel 1997 con l’introduzione di altre4 Libertàdell’Aria: 5 ° LIBERTA’:lecompagnieaereedella UE possonotrasportarepasseggeriall’interno di un altroStato o da questo verso un terzoStatopurchèsitratti di un voloche ha originenelPaese di appartenenza : è in realtàun’estensione del diritto di cabotaggio; 6 ° LIBERTA’:lecompagnieaeree UE possonotrasportarepasseggeritraPaesidiversipurchèsitratti di due trattecheabbianoconnessionenelPaese di appartenenza del vettore 7 ° LIBERTA’:lecompagnieaeree UE possonotrasportarepasseggeritra due Paesidiversi dal propriosenzacheilvoloorigininelPaese di appartenenza del vettore 8° LIBERTA’: le compagnieaeree UE possonooperarevoliall’interno di un altroPaese e venderequindi la sola trattadomestica

    33. Gli aeroporti AMADEUS Classificazioni Gli Slot Gli HUB Gliaeroportiitaliani

    34. AEROPORTI AMADEUS • LA UE prevedeanche la liberalizzazionedellaconcessionedeglislot,vale a dire dei diritti di atterraggio e decollo nei diversi aeroporti in determinati orari. • Un tempo gli slot non potevano essere comprati o venduti direttamente da una compagnia all’altra, ma venivano concessi da appositi organismi, alle compagnie di bandiera. Per cui spesso le compagnie aeree arrivavano ad acquistare intere compagnie pur di avere slot in località per loro interessanti. • Oggi la UE ha imposto di concedere slot a chiunque ne faccia richiesta. • Gliaeroportisidividono in: • Aeroporti di 1° livello per intenderequelliintercontinentali; • Aeroporti di 2° livellocioèquellicontinentalitraimaggioriaeroporti; • Aeroporti di 3° livellocioèquellichetrattanoicollegamentiregionali

    35. HUBS • Letteralmente HUB significacentro. • Gliaeroporti HUB diventanoimportanticentri di smistamento del trafficoaereo e centro di attività di una o piùcompagnie. • Le compagnie vi fissano il centro o i centri della loro attività e quindi operano come terminali delle loro linee o come punti di snodo del traffico internazionale o intercontinentale. • L’Alitalia ha come HUB l’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma e, dal 1999, quello di Malpensa a Milano che è definito hub perché si pone come punto di partenza di voli internazionali di breve e lungo raggio ma anche come punto di transito importante. AMADEUS

    36. VOLI DI LINEA E COMPAGNIE AEREE AMADEUS Le compagnie aeree Le sigle IATA L e prenotazioni CRS ( Computer Reservation System)‏ GDS ( Global Distribution System)‏ La risoluzione IATA 721

    37. CRS, GDS e Internet Amadeus Le imprese turistiche, sin dagli anni 60, si sono dotate di particolari sistemi per la gestione del flusso di traffico delle prenotazioni e delle informazioni in generale, dando origine a dei veri e propri centri di concentrazione dati (banche dati), nei quali era possibile effettuare un gran numero di richieste e ottenere risposte in tempi brevi. Le adv si sono adeguate con ritardo a causa del COSTO eccessivo richiesto dai centri di gestione dati per l’installazione di un elaboratore con una linea di comunicazione dedicata; a causa della scarsa domanda di viaggi da parte di clienti: essi richiedevano fiducia e qualità, non rapidità ed efficienza – facendo venir meno il primo vantaggio dell’investimento: la rapidità. Con il tempo, cominciando da ADV e TO di maggiori dimensioni, il sistema di contatto con i fornitori si è evoluto. Verso la fine degli anni 70, con l’evolversi dei mezzi di Trasporto (aereo), la crescente richiesta di servizi, il maggior numero di località e imprese turistiche, la miglior qualità professionale e la necessità di essere RAPIDI, si è arrivati all’incremento ed evoluzione delle teleprenotazioni.

    38. Computer Reservation System Amadeus Il CRS è un sistema di reti telematiche che consente l’accesso alle banche dati, principalmente delle imprese di trasporti, per effettuare la prenotazione di servizi turistici. Si ha possibilità di accedere ad una quantità di informazioni (ad es. per il trasporto aereo: tipo di collegamento, disponibilità, prenotazione, tariffe, servizi accessori, ecc) non altrimenti estraibile. Il tutto avviene tramite una TRANSAZIONE, cioè per mezzo di una richiesta in linea, effettuata tramite apposito terminale. Le più note società gestrici di banche dati sono la SIGMA TRAVEL SYSTEM di Roma e la SITA per il nodo di Parigi. Diffondendosi ed entrando in competizione a livello mondiale, i CRS per poter proporre strumenti a passo con i tempi, si sono evoluti in GDS.

    39. Global Distribution System Amadeus I GDS sono sistemi di distribuzione di una gamma globale di servizi, non più limitata al settore aereo, ma che coinvolge altre società, enti e istituzioni. E’ da notare che nell’uso quotidiano i termini CRS e GDS sono usati come sinonimi, pur avendo configurazioni del tutto differenti. Limitandoci alle soluzioni di interesse mondiale, citiamo i 4 grandi GDS in ordine di importanza, relativamente alla rispettiva quota di mercato:

    40. Amadeus SABRE (semi automated business researchenvironment), creato intorno agli anni 50 dalla American Airlines, inizialmente si riferiva unicamente al trasporto aereo. La sua evoluzione oggi, lo porta ad essere il sistema più utilizzato al mondo, consentendo il collegamento di prenotazione con TO, compagnie aeree marittime e ferroviarie, linee da crociera, strutture ricettive. AMADEUS nasce alla fine degli anni 80 ed è distribuito da 4 grandi compagnie aeree (airfrance, lufthansa, iberia, sas), con lo scopo di raggruppare tutte le compagnie aeree europee in un unico gds per salvarsi dalla colonizzazione americana, ma il tentativo fallì. GALILEO che rappresenta l’evoluzione dello statunitense Apollo, nasce dal consorzio tra alcune grandi compagnie aeree: BritishAirways, Swissair, Klm. Tale sistema prevede il consorzio di soci, in cui ciascuno ha quote e onori in proporzione alle quote di mercato che ricopre. WORLDSPAN nasce agli inizi degli anni 70, dalla fusione di due sistemi molto in uso in America: Pars della Twa e DataII della Delta

    41. SIGLA AEROVIA AT Rotta atlantica AP Rotta atlantica/pacifica EH Rotta emisfero orientale PA Rotta pacifica SP Rotta antartica TS Rotta siberiana WE Rotta emisfero occidentale LE LINEE AEREE AMADEUS Nelcieloesistonodeiveri e propricorridoi di volodenominatiaerovie: sonolineeimmaginariedisposte a variealtezzechecongiungono due scali. CODIFICA DELLE AEROVIE

    42. COMPAGNIE AEREE AMADEUS Compagnia di bandiera CBD: quellacompagniacherappresenta lo Stato di appartenenza, operando per essoilmaggiornumero di voliinterniedesterni. Voli di linea: voliregolarichecollegano due o piùlocalità. Volo charter: è un volonoleggiato da un operatore ad una CA o a una CBD prepagandoiposti-passeggero.

    43. COMPAGNIE AEREE AMADEUS L’Alitalia,compagnia di bandieraitaliana opera con unaflotta di circa 184 aeromobili. Le altrecompagnieaereeitalianesono: Meridiana– ha sede ad Olbia, opera tra la Sardegna e l’Europa del nord.Applica lo stessotariffario Alitalia; AirOne– ha sede a Roma. E’ entrata in concorrenza per prezzi e numero di voli con L’Alitalia per la tratta Roma -Milano-Roma e per ivolisuLondra. Air Dolomiti – ha sede a Bolzano, opera volinazionalinell’Italia del Nord; Air Vallée – ha sede ad Aosta, opera volinazionalicollegandoAosta-Pescara e Torino-Roma;

    44. I PRINCIPALI MANUALI AEREI AMADEUS ORARIO ALITALIA – un orario che contiene gli orari dei voli Alitalia e delle compagnie collegate OAGO ABC– è un orario aereo internazionale formato da due volumi (il volume rosso e il volume blu) che riporta le tabelle con gli orari di partenza/arrivo di tutte le compagnie aeree operanti voli di linea APT – è un tariffario aereo internazionale costituito da: -il “Fare book”, contenente le tariffe pubblicate; - il “Rule book” con le regole di costruzione tariffaria, di applicazione delle tariffe e di compilazione dei biglietti - il supplemento IT o “Inclusive Tour” che riporta esclusivamente le tariffe speciali confidenziali ad uso dei soli Tour Operator per la costruzione dei viaggi a pacchetto - il “Maximum permitted Mileage Book” con i massimi migliaggi consentiti dalla IATA fra gli aeroporti di tutto il mondo

    45. Manuale OAG AMADEUS Codicecompagnia: ognicompagnia è indicata con un codice a due lettere es: Alitalia AZ, British Airways BA ecc; Numerodellacompagnia: ognicompagnia è indicata con un numero a due cifre es: Alitalia 055, American Airlines 001 ecc Codicedell’aeroporto: ogniaeroporto è indicato con un codice di treletterechevieneancheusatonella parte del bigliettoriservataallacostruzionetariffaria es: MIL –Milano, NYC – New York, LIN – Milano-Linate, MAD – Madrid ecc Flights routings: l’elenco di tuttigliitineraridelle CA chehannoprogrammatoalmenounoscalointermediotral’APT di origine del volo e quello di ultimadestinazione. Es FCO-DEL-NRT Itinerario: Roma-Delhi -Tokyo

    46. Manuale OAG AMADEUS • MCT o MINIMUM CONNECTING TIME: in un APT è l’intervallominimo di tempo necessario per un cambiovoloovvero di unacoincidenza: DOM-DOM – tra le lineenazionali (domestic flights); DOM-INT – tra le lineenazionali e internazionali o vc; INT-INT – tra due lineeinternazionali. ON LINE – stessovettore INTERLINE- vettoridiversi • VOLI DIRETTI E INDIRETTI DIRETTO : STOP O NO STOP – Un volosi dice direttoquando non si cambia aeromobilefral’aeroporto di partenza e quello di arrivo. I volidiretti non stopsonoindicati con ilnumero zero ad indicarechequestovolo non effettuafermate; ivolidiretti stopsonoindicati con un numero ad indicareilnumero di fermatechel’aereoeffettua prima di raggiungerel’APT di arrivo.

    47. TARIFFE AEREE AMADEUS • NAZIONALI • INTERNAZIONALI LE TARIFFE INTERNAZIONALI si classificano in: • Specificate (Specified) – stabilite in sede IATA • Non Specificate – stabilite al di fuori della IATA e applicate ai vettori indipendenti Le tariffe Specificate si dividono in : • tariffe pubblicate – se compaiono sui tariffari ufficiali e possono essere NORMALI (Normal fares) o SPECIALI (Special Fares); • Tariffe costruite – se sono frutto di calcoli compiuti secondo la normativa IATA;

    48. AMADEUS

    49. TARIFFE PUBBLICATE AMADEUS Tutte le tariffepossonoessere: OW ( ONE WAY, solo andata); RT ( ROUND TRIP o RETURN, andata e ritorno); Quellecostruitepossonoinoltreessere: CT (CIRCLE TRIP, circolari); OJ ( OPEN JAW, aperte). Le tariffenormalivariano non solo a secondadellaclasse di servizio ma anchedellestagioni: possonoessereYL (low) di bassastagione, YH(high) di altastagione oYK (shoulder, tariffa di spalla) per le stagioniintermedie.

    50. TARIFFE SPECIALI AMADEUS Le tariffespecialisonotariffe di andata e ritorno RT, applicabiliallaclasseeconomica. Possonoesseredistinte in tregruppi in ordinedecrescente di prezzo e quindi in ordinecrescente di vincoli: • Le escursionistiche o excursionfares con sigla YE; • Le PEX ( PurchaseExcursion con sigla YPX) • Le IT o inclusive tours – YIT o FIT LA Pex può assumere diverse forme: • L’APEX (Advance purchaseExcursion) • L’IPEX (InstantPurchaseExcursion) • La SUPERPEX