Corso di Aggiornamento ASL provincia di Bergamo Tematiche di Medicina Legale INVALIDIT À CIVILE - PowerPoint PPT Presentation

corso di aggiornamento asl provincia di bergamo tematiche di medicina legale invalidit civile n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Corso di Aggiornamento ASL provincia di Bergamo Tematiche di Medicina Legale INVALIDIT À CIVILE PowerPoint Presentation
Download Presentation
Corso di Aggiornamento ASL provincia di Bergamo Tematiche di Medicina Legale INVALIDIT À CIVILE

play fullscreen
1 / 44
Corso di Aggiornamento ASL provincia di Bergamo Tematiche di Medicina Legale INVALIDIT À CIVILE
169 Views
Download Presentation
aviv
Download Presentation

Corso di Aggiornamento ASL provincia di Bergamo Tematiche di Medicina Legale INVALIDIT À CIVILE

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Corso di AggiornamentoASL provincia di BergamoTematiche di Medicina LegaleINVALIDITÀ CIVILE - Il Programma Generale - La Strutturazione del Corso - Gli Argomenti Trattati

  2. Il Programma Generale - Il Giudizio di Invalido Civile, Cieco Civile, Sordomuto - Il Giudizio sulla Gravità dell’Handicap (L. 104/92) - L’avviamento al lavoro del Disabile (L. 68/99)

  3. La Struttura del Corso • Rivolto a: medici, operatori sociali ed amministrativi • Tre gruppi NON perfettamente omogenei • Giornate di studio ripetute • Taglio delle giornate modestamente diversificato • Ampio spazio alla discussione

  4. Gli Argomenti Trattati • generalità, organizzazione del lavoro, procedure • la funzione amministrativa dell’ufficio di segreteria • l’erogazione dei benefici economici • la domanda in Lombardia: compilazione e filosofia • l’informatizzazione nella ASL ed in Regione • la commissione medico legale, presupposti valutativi

  5. Corso di AggiornamentoASL provincia di BergamoTematiche di Medicina LegaleINVALIDITÀ CIVILE 17 dicembre 2001 Bergamo concetti generali, organizzazione del lavoro, procedure Dott. Daniele CAFINI Direttore Servizio di Medicina Legale

  6. PROCESSO di FUSIONE STORICA • BENEFICENZA • (elargizione volontaria) • organizzazioni religiose • organizzazioni di beneficenza ASSISTENZA (diritto del cittadino) STATO ASSISTENZA SOCIALE

  7. Invalidità Civile - Evoluzione • Sistema assicurativo-pensionistico • Misura delle menomazioni sofferte • Strumento per erogare benefici: • Economici; • Socio-assistenziali; • Sanitari

  8. Invalidità Civile – Mutamenti procedurali • Decentramento Stato-Regione • Regione Lombardia esprime i giudizi ed eroga direttamente i benefici economici • ASL responsabile unica del processo: • Onere di controllo e verifica dei requisiti; • Evasione tempestiva delle istanze PRECONDIZIONE... La procedura dovrà essere uniforme, standardizzata e totalmente informatizzata

  9. INVALIDO CIVILE Risultano invalidi civili i cittadini affetti da minorazione congenita o acquisita, comprendente gli ESITI PERMANENTI delle infermità fisiche e/o psichiche e sensoriali che comportano un DANNO FUNZIONALE permanente anche a carattere progressivo

  10. INVALIDO CIVILE L’invalidità civile NON può essere riconosciuta per tutte le malattie già riconosciute dall’INAIL per: - infortunio sul lavoro - malattia professionale per le malattie già riconosciute come Dipendenti da Causa di Servizio

  11. INVALIDO CIVILE Per i minori di 18 anni si verifichi una difficoltà persistente a svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età Per i soggetti di età compresa i 18 ed i 65 anni si verifichi una riduzione permanente della capacità lavorativa in misura non inferiore ad 1/3 Per gli ultrasessantacinquenni, si verifichi una difficoltà persistente a svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età

  12. Invalidità civile-Handicap (L. 104/92) HANDICAP Svantaggio che limita o impedisce il raggiungimento di una condizione sociale normale (in relazione all’età, al sesso ed agli specifici fattori socio-culturali) IMPAIRTMENT Ogni perdita o anomalia strutturale o funziuonale, fisica o psichica Si manifesta a livello personale Si manifesta a livello di organo od apparato DISABILITY ogni limitazione della persona nello svolgimento di una attività nello stesso modo o secondo parametri considerato normali per un essere umano Si manifesta a livello sociale Tratto da Scorretti

  13. Handicap (L. 104/92) Famiglia Necessità di assistenza estesa anche al nucleo familiare Danno economico Rapporti sociali perturbati Effetti negativi sugli altri componente della famiglia Persona Minor indipendenza Minor mobilità Minore attività di svago Ostacoli nell’integrazione sociale Limitazioni delle possibilità professionali ed economiche Società Onere socioeconomico dell’assistenza Minor produttività Difficile integrazione delle varie componenti Tratto da Scorretti

  14. LEGGE 12 marzo 1999 n. 68 Norme per il diritto al lavoro dei disabili

  15. Legge 12 marzo 1999 n. 68 Commissione specializzata ex art. 4 L. 104/92

  16. L’invalidità superiore al 45% consente l’applicazione della Legge 68/99 Le condizioni di disabilità consentono o escludono l’inserimento lavorativo

  17. Invalidità Civile – Presupposti organizzativi • Gestione del personale: • Gestione del lavoro • Qualità professionale • Politica unitaria • Forte assunzione di responsabilità • Ampia offerta di servizi Punto nodale... Sistema di ruoli Definire chiaramente la funzione, inserirla in assetti organizzativi diversificati, ottenere un prodotto ed un servizio uniformi…..

  18. Azioni front-office • Distribuzione modelli domanda • Informazione su presupposti e finalità • Ricezione domande • Verifica completezza, certificazione e documentazione integrativa • Rilascia ricevuta della domanda (copia della domanda accettata) • Informazione sui tempi e modalità di visita • Informazione sui benefici e sull’iter del riconoscimento • Raccolta di quesiti particolari con eventuale risposta differita • Raccolta ulteriore documentazione richiesta • Raccolta richiesta domiciliare • Informare sulla funzione di Patronati, Sindacati, Associazioni

  19. Azioni back-office • Ricezione delle domande • Ricerca dei precedenti • Registrazione informatizzata delle domande • Istruttoria della domanda • Istruttoria Medica, Sociale e Amministrativa • Programmazione attività • Convocazione commissione ed utenti • Programmazione visite domiciliari (istruttoria medica) • Registrazione informatizzata del giudizio espresso • Trasmissione dei verbali alla commissione periferica • Registrazione del giudizio definitivo • Notifica all’interessato • Comunicazione all’Ufficio Concessorio (se dovuto) • Compensi ai Medici NON dipendenti - statistiche

  20. Registrazione esito visita Utente (Ass., Patr., Sind.) Presentazione Domanda duplice copia? Distretti Distretti Distretti Commissione Programmazione visite e convocazione utente Front office Accettazione e rilascio ricevuta Registrazione e Notifica Visita Distretto Back Office - Valutazione precedenti Distretto Domicilio/Distretto Commissione Periferica del Ministero del Tesoro Distretti Registrazione Emissione giudizio definitivo Servizio di Medicina Legale Attuale Flow-chart della pratica Piano di lavoro Invito Verbale di Commissione Lettera esito visita per utente Verbale Verbale e Domanda ad Ufficio Concessorio

  21. Utente e/o Stakeholders (Ass., Patr., Sind.) Presentazione Domanda Distretti Front Office Distretti Back Office Commissione Informazioni e modulistica Accertamento - Giudizio Accettazione e rilascio ricevuta Programmazione visite e convocazione utente Ambulatorio/Domicilio Distretti Back office Commissione Periferica del Ministero del Tesoro Emissione giudizio definitivo Registrazione Nuovo Flow-chart pratica Controllo completezza domanda UFFICIO CENTRALIZZATO Piano di lavoro Direttive Circolari Statistiche Parametri valutativi Istruttoria – Valutazione precedenti Invito Verbale Server aziendale Registrazione Implementazione precedenti Statistiche Lettera notifica giudizio POSTEL Notifica elettronica ad Ufficio Concessorio

  22. Funzioni Ufficio Centralizzato Invalidità Civile • Azioni innovative gestionali e procedurali: • Responsabili di macroarea distrettuale • Uffici distrettuali di invalidità civile • Centro Elaborazione Dati aziendale • Azioni di controllo qualità e spesa: • Parametri statistici • Linee-guida di budget • Indicatori di qualità • Azioni erogative: • Intervento diretto personale dell’Ufficio centralizzato e del Servizio di Medicina Legale • Collaborazione con l’Ufficio “Protesi ed Ausilii” per una maggiore efficacia dell’erogazione protesica

  23. CITTADINO-STACKEHOLDERS DISTRETTI: front-office back office Basso Sebino Alto Sebino Val Seriana Alta Val Seriana Valle Brembana Valle Imagna Isola Bergamasc Bergamo Valle Cavallina Treviglio Dalmine Seriate Grumell Romano Treviglio Lovere Zogno Romano Albino Bergamo Bg.Pal Clusone Ponte S. Pietro Bergamo: giudizi I.C. espressi 5.500 Treviglio: giudizi I.C. espressi 1.300 Romano: giudizi I.C. espressi 800 Lovere: giudizi I.C. espressi 500 Albino: giudizi I.C. espressi 1.400 Clusone: giudizi I.C. espressi 600 Zogno: giudizi I.C. espressi 900 Ponte S. P.: giudizi I.C. espres 1.400 Bergamo: popolazione ponderata 504.433 Treviglio: popolazione ponderata 130.664 Romano: popolazione ponderata 79.769 Lovere: popolazione ponderata 35.818 Albino: popolazione ponderata 113.621 Clusone: popolazione ponderata 50.786 Zogno: popolazione ponderata 81.585 Ponte S. P.: popolazione ponderata 153.929

  24. CITTADINO-STAKEHOLDERS DISTRETTI: front-office - back office Basso Sebino Alto Sebino Val Seriana Alta Val Seriana Valle Brembana Valle Imagna Isola Bergamasc Bergamo Valle Cavallina Treviglio Dalmine Seriate Grumell Romano Treviglio Lovere Zogno Romano Trescore Albino Clusone Ponte S. Pietro Dalmine Bergamo: carichi di lavoro previsti 1.800 giudizi Dalmine: carichi di lavoro previsti 1.300 giudizi Trescore: carichi di lavoro previsti 2.200 giudizi Bergamo

  25. Inserimento Lavorativo del disabile invalido - evoluzione • Assunzione obbligatoria invalido (482/68) • giudizio monocratico di “non pregiudizio” • giudizio monocratico di persistenza ….. • giudizio in commissione (ex art. 20) solo sul contenzioso per “attribuzione mansioni” • Inserimento lavorativo del disabile (68/99) • profilo socio lavorativo • inquadramento clinico funzionale • definizione della capacità globale potenziale • diagnosi funzionale e relazione conclusiva • verifica … contenzioso …….

  26. Inserimento Lavorativo del disabile invalido - evoluzione • Assunzione obbligatoria • precondizione invalidità civile superiore a …. • avviamento al lavoro se NON pregiudizievole • contenzioso sulle mansioni dopo l’avviamento • Inserimento lavorativo mirato • potenzialità lavorativa (semi specifica) • inquadramento socio formativo attitudinale • ambiti lavorativi teoricamente confacenti • in soggetto invalido civile con percentuale > 45 • verifica cadenzata

  27. Inserimento Lavorativo del disabile invalido - evoluzione • Assunzione obbligatoria invalido (482/68) • giudizio monocratico di “non pregiudizio” • giudizio monocratico di persistenza ….. • giudizio in commissione (ex art. 20) solo sul contenzioso per “attribuzione mansioni” • Inserimento lavorativo del disabile (68/99) • profilo socio lavorativo • inquadramento clinico funzionale • definizione della capacità globale potenziale • diagnosi funzionale e relazione conclusiva • verifica … contenzioso …….

  28. certificato monocratico si otteneva in 3 giorni valutazione soggettiva capacità lavorativa non indagata poche formalità prescinde da valutazioni sociali giudizio sempre collegiale si ottiene dopo …… mesi riferimenti tecnici e specialistici capacità lavorativa valutata parere anche specialistico valutazione sociale Inserimento Lavorativo del disabile invalido - evoluzione

  29. Accertamento delle Capacità Lavorative Presupposti organizzativi • L’accertamento delle capacità lavorative deve essere inserita nell’organizzazione di accertamento dell’invalidità civile • Indispensabile contemporaneità di giudizio (Invalidità - Handicap - Disabilità ex legge 68/99) Punto nodale… ISTRUTTORIA definire parametri uniformi per acquisire tutta la documentazione necessaria preventivamente alla visita e per avviare la pratica alla commissione adeguatamente composta

  30. Processo di accertamentoattività di nuova istituzione • Istruttoria amministrativa • domanda completa (modulo regionale) • domanda carente (modulo regionale) • carenza sanabile - richiesta integrazione • carenza insanabile - istanza respinta • Istruttoria medica • certificato si/no esauriente (integra) • solo invalidità / commissione integrata • composizione della commissione

  31. Processo di accertamentoattività di nuova istituzione • Istruttoria sociale • in stretta raccordo con il “comitato tecnico provinciale” • acquisisce notizie utili per individuare la posizione del disabile nel suo ambiente, la sua situazione familiare, di scolarità e di lavoro • acquisisce dati sulla diagnosi funzionale - profilo dinamico funzionale redatti durante periodo scolare

  32. CERTIFICATO MEDICOper il riconoscimento dell’invalidità civile • Attesta la natura delle infermità invalidanti • La diagnosi deve essere espressa dal medico certificante con chiarezza e precisione, in modo da consentire l’individuazione delle minorazioni ed infermità che, per la loro particolare gravità, determinano la totale incapacità lavorativa o che per la loro media o minore entità, determinano la riduzione di tale capacità

  33. CERTIFICATO MEDICO– Invalidità Civile Richiesta di visita domiciliare Secondo precise indicazioni ministeriali e regionali: “non deve essere intesa come puro fatto fisico legato alla capacità di deambulare, ma deve essere riferito al complesso delle situazioni, specificate nella certificazione medica prodotta dall’interessato, che rende rischioso o pericoloso per sé e per gli altri lo spostamento dello stesso paziente anche a mezzo di autoambulanza”

  34. CERTIFICATO MEDICO • Attestain forma scritta l’accertamento di un fatto di natura tecnica • “Consegue”alla diagnosi • È“dichiarazione di scienza” • Consente aspettative, previsioni o provvidenze nel complesso rapporto tra autorità pubbliche e private istanze

  35. CERTIFICATO MEDICO • Requisiti Sostanziali • veridicità • completezza • precisione • chiarezza • Requisiti Formali • dati identificativi • indicazione topografica • indicazione cronologica • intellegibilità grafica

  36. CERTIFICATO MEDICO Codice Deontologico (articolo 22) Il mediconon può rifiutarsidi rilasciare direttamente al cittadino certificati relativi al suo stato di salute. Il medico, nel redigere certificazioni, deve valutare ed attestare soltantodati clinici che abbia direttamente constatato.

  37. CERTIFICATO MEDICO PROFILO GIURISPENALISTICO Il certificato risulta viziato da falsità ideologica quando attesti dolosamente la non veridicità di fatto obiettivi di diretta osservazione, escludendosi da questa fattispecie l’eventuale errato giudizio interpretativo diagnostico e/o prognostico

  38. Uniformità di comportamento Chiarezza nelle richieste di integrazione Condivisione delle finalità con i tecnici Modulistica adeguata Contemporaneità dell’istruttoria (Amm - Med - Soc) Comunicazione scritta verbale guidata? Oneri a carico di? Mancata evasione della richiesta, cosa fare? Punti di criticità del processo - la fase istruttoria

  39. giudizio di invalidità è suscettibile di revisione (aggravamento) solo se gli esiti invalidanti della malattia riconosciuta sono MODIFICATI AGGRAVATI MIGLIORATI Un gran numero di domande di aggravamento …. … NON soddisfatto del giudizio … spera di ottenere giudizio diverso Punti di criticità del processo: la domanda di aggravamento

  40. Amministrativo, indirizzato al ministero del tesoro, in carta semplice, valida motivazione (tecnica, giuridica, procedurale) Giudiziario, di fronte al tribunale del lavoro solo dopo aver esperito ricorso amministrativo motivazione, avvocato Punti di criticità del processo: il ricorso

  41. Duplicazione di viste, giudizio di invalidità già espresso Urgenza di evasione Uniformità: invalidi NON iscritti senza benefici economici? Invalidi NON iscritti con benefici economici? Contenzioso sulle mansioni assegnate in collocati ex 482/68 Controlli sugli invalidi già collocati con previgente normativa Punti di criticità del processo (L. 68/99) arretrato

  42. I componenti (medico del lavoro - medico specialista) I criteri (tre giudizi diversi) L’integrazione con la modulistica I tempi di definizione Il rendimento (costi/benefici) Le risorse scarse (economiche e professionali) Chi fa l’istruttoria compone la commissione Giudizio in una seduta Punti di criticità del processo (L. 68/99)la Commissione

  43. Griglia regionale per età triplica numero visite Parametri di rendimento e composizione delle commissioni raddoppiano i costi Possibile revisione dell’obbligo di iscrizione (sentenza) Già pensionati, stabilmente occupati, studenti senza rapide prospettive di inserimento lavorativo Duplicazione degli accertamenti in caso di successiva richiesta di collocamento Punti di criticità del processo - Costi

  44. GRAZIE e ………..