slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
1. FINALITA’ E INTERVENTI AGEVOLABILI PowerPoint Presentation
Download Presentation
1. FINALITA’ E INTERVENTI AGEVOLABILI

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 9

1. FINALITA’ E INTERVENTI AGEVOLABILI - PowerPoint PPT Presentation


  • 110 Views
  • Uploaded on

POR FESR 2007-2013 Asse 2 – ENERGIA A zione 2.2 - Efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili Bando “Produzione di energia da fonti rinnovabili – Imprese ”. 1. FINALITA’ E INTERVENTI AGEVOLABILI.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about '1. FINALITA’ E INTERVENTI AGEVOLABILI' - ally


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

POR FESR 2007-2013Asse 2 – ENERGIAAzione 2.2 - Efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabiliBando “Produzione di energia da fonti rinnovabili – Imprese”

1 finalita e interventi agevolabili

1. FINALITA’ E INTERVENTI AGEVOLABILI

L’azione si propone di sostenere la competitività del sistema delle imprese liguri e dei soggetti no profit, supportando azioni rivolte alla produzione di energia da fonte rinnovabile fotovoltaica anche finalizzate a migliorare la tutela ambientale.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Il presente bando dispone di una dotazione finanziaria complessiva pari a euro 1.689.000,00

2 soggetti beneficiari e ubicazione dell intervento

2. SOGGETTI BENEFICIARI E UBICAZIONE DELL’INTERVENTO

Possono presentare domanda di contributo grandi, medie, piccole imprese e soggetti no-profitche esercitano attività diretta alla produzione di beni e/o servizi, singole e associate, solo in forma cooperativa o consortile, iscritte al registro delle imprese e/o al Repertorio Economico Amministrativo e attive al momento della presentazione della domanda.

Le iniziative devono riguardare strutture operative, ubicate sul territorio della Regione Liguria, che, al momento della presentazione della domanda, risultino regolarmente censite presso la CCIAA e/o REA competente e nella piena disponibilità dell’impresa.

3 iniziative ammissibili

3. INIZIATIVE AMMISSIBILI

Sono considerati ammissibili investimenti finalizzati alla realizzazione di Impianti fotovoltaici di potenza superiore o uguale ai 20 kWp ed inferiore o uguale a 200 kWp sia per autoconsumo che collegati alla rete elettrica per la produzione di energia da fonti rinnovabili relativi a:

Impianti a servizio di attività produttive esistenti da realizzare su edifici esistenti;

Impianti a servizio di attività produttive esistenti da realizzare a terra nelle aree di pertinenza;

Impianti a servizio di attività produttive esistenti da realizzare in caso di sostituzione di una copertura esistente contenente amianto;

Impianti fotovoltaici a terra collocati in aree già degradate da attività antropiche e/o da riqualificare (ad esempio ex aree industriali, ex cave prive di valori naturalistici e discariche a termine coltivazione.

4 agevolazioni richiedibili

Possono presentare domanda di finanziamento grandi, medie, piccole imprese e soggetti no-profit che esercitano attività diretta alla produzione di beni e/o servizi, singole e associate, solo in forma cooperativa o consortile, iscritte al registro delle imprese e/o al Repertorio Economico Amministrativo e attive al momento della presentazione della domanda.

4. AGEVOLAZIONI RICHIEDIBILI

Contributo a fondo perduto a titolo del regime “de minimis”, nella misura del:

40% della spesa di investimento ammissibile per Impianti a servizio di attività produttive esistenti da realizzare su edifici esistenti E/O a terra nelle aree di pertinenza;

50% della spesa di investimento ammissibile per impianti a servizio di attività produttive esistenti da realizzare in caso di sostituzione di una copertura esistente contenente amianto e/o impianti fotovoltaici a terra collocati in aree già degradate da attività antropiche e/o da riqualificare.

5 condizioni di ammissibilita

5. CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’

Sono ammissibili le spese riferite a iniziative avviate successivamente al 15/01/2014.

Gli investimenti devono essere realizzati entro 12 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione dell’agevolazione.

Il costo massimo ammissibile è pari ad euro 2.500,00 (IVA esclusa) a kWp installato.

Le modalità di pagamento ammissibili sono limitate al bonifico, Ri.Ba., assegno, RID e carta di credito aziendale, disposti da uno o più conti correnti bancari o postali intestati all’impresa beneficiaria.

6 spese ammissibili

6. SPESE AMMISSIBILI

progettazione, direzione lavori, collaudo e certificazione dell’impianto nel limite massimo del 10% del costo ammissibile dell’intervento;

acquisto dei materiali e dei componenti necessari alla realizzazione dell’impianto;

installazione e posa in opera dell’impianto, comprensivo dell’allaccio alla rete elettrica;

opere edili strettamente necessarie e connesse all’installazione dell’impianto;

eventuale smaltimento della copertura in amianto.

6 elementi di valutazione

6. ELEMENTI DI VALUTAZIONE

L’istruttoria delle domande viene effettuata da FI.L.S.E. S.p.A. con procedura valutativa a sportello.

Superata la verifica sotto il profilo formale, il progetto viene sottoposto a una verifica sotto il profilo del merito tramite l’attribuzione di un punteggio che determina l’ammissibilità o meno del progetto.

Il punteggio sarà relativo a elementi quali il livello di cantierabilità dell’iniziativa, l’economicità dell’intervento,il contributo dell’utilizzo di fonti rinnovabili all’autosufficienza energetica dell’impresae la qualità ed innovazione del progetto rispetto agli obiettivi di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni inquinanti e climalteranti.

7 presentazione della domanda

7. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande devono essere redatte esclusivamente on line accedendo al sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it o filseonline.regione.liguria.it compilate in ogni loro parte e complete di tutta la documentazione richiesta, da allegare alle stesse in formato elettronico, firmate digitalmente dal soggetto richiedente e inoltrate esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico, pena l’irricevibilità della domanda stessa, a decorrere dal giorno 25/02/2014 al giorno 25/03/2014.

La piattaforma sarà disponibile a partire dal 12/02/2014.