antenatal care n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Antenatal care PowerPoint Presentation
Download Presentation
Antenatal care

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 28

Antenatal care - PowerPoint PPT Presentation


  • 178 Views
  • Uploaded on

Antenatal care. Obiettivo: promuovere la salute di madre e bambino Gravidanza: evento fisiologico Familiarità con gli eventi della gravidanza Una cattiva cura prenatale può essere peggio di nessuna cura. Antenatal care.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Antenatal care' - Lucy


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
antenatal care
Antenatal care
  • Obiettivo: promuovere la salute di madre e bambino
  • Gravidanza: evento fisiologico
  • Familiarità con gli eventi della gravidanza
  • Una cattiva cura prenatale può essere peggio di nessuna cura
antenatal care1
Antenatal care
  • Informazioni su piano della cura, stile di vita, test da effettuare (spiegare screening)
  • Attenzione alla lingua
  • Proposta dei corsi “di preparazione al parto”
  • Chi provvede alla cura? Continuità
  • Raccolta dati
antenatal care2
Antenatal care
  • Individuazione della presenza di fattori di rischio materni e fetali
  • Prevenzione o precoce individuazione di complicanze, fattori di rischio o alterazioni del benessere fetale
  • Realizzazione di provvedimenti terapeutici
  • Definizione e programmazione riguardo all’espletamento del parto
documentazione
Documentazione
  • Importante la trasmissione delle informazioni durante tutto il percorso della gravidanza e del parto
  • Qualità e completezza
  • Uso della cartella ostetrica
antenatal care3
Antenatal care
  • Include approccio sistematico alla salute della donna
  • Condizioni rilevanti:
  • Storia (familiare, genetica, personale, medica, psicologica)
  • Uso di farmaci
  • Nutrizione
  • Esposizione ambientale
  • Storia ostetrica ed esame fisico
antenatal care4
Antenatal care
  • Considerare: vaccinazione rosolia e HBV
  • Utile: prevenire HIV, conoscere storia mestruale, astenersi da fumo e alcool, controllare malattie presenti
  • Facile accesso in gravidanza alle cure
valutazione iniziale
Valutazione iniziale
  • Definire stato di salute di madre e feto
  • Escludere condizioni di rischio (attuali - vale per tutti i controlli-, anamnestici, ostetrici)
  • Stabilire piano di monitoraggio
  • Indicazioni su quando rivolgersi in ospedale: perdita di sangue, di liquido amniotico, contrazioni, riduzione movimenti fetali avvertiti dalla madre
fattori di rischio anamnestici
Fattori di rischio anamnestici
  • Dati anagrafici: età < 18 aa o >40 (arbitrari), consanguineità
  • Peso corporeo: BMI
  • Altezza: <150 cm
  • Stato psico-socio-economico alterato: sentimenti negativi verso la gravidanza, gravi disagi socioeconomici, abuso di sostanza
  • Anamnesi ginecologica: malattie sessualmente trasmesse, miomi, anomalie utero
  • Anamnesi ostetrica: precedente patologia con rischio di ricorrenza, precedenti perdite fetali o malformazioni
  • Anamnesi medica familiare: malattie ereditarie, gemellarità
  • Anamnesi medica della donna: tutte le malattie croniche o rilevanti, assunzione di farmaci
valutazione iniziale1
Valutazione iniziale
  • Quando?
  • Entro il I trimestre
  • Entro 16 settimana (OMS)
  • Quando la donna lo richiede

Quanti controlli?

  • USA ogni 4 settimane fino a 28, ogni 2-3 fino a 36, poi 1 v/settimana
  • RCOG: circa 10 appuntamenti per la nullipara, 7 per la pluripara, vedi algoritmo
  • Monza: ogni 4-6 settimane fino a 20, ogni 4 fino a 36, 2v nell’ultimo mese, a 40 settimane
in cosa consiste
In cosa consiste
  • Storia: anamnesi e registrazione dati rilevanti
  • Esame fisico: peso, altezza, BMI, pressione arteriosa, esame generale, mammelle, arti inferiori, cute
  • Datazione della gravidanza (UM/ecografia)
in cosa consiste1
In cosa consiste
  • Ispezione (pz supina e in stazione eretta): mammelle, addome, mucose visibili (colorazione scura)
  • con speculum vaginale: visione pareti vaginali e osservazione secrezioni (leucorrea fisiologica) e portio uterina rosso-bluastra
  • PAP test (eventuali prelievi microbiologici)
  • Osservare posizione, forma, lunghezza e stato di chiusura cervice
in cosa consiste2
In cosa consiste
  • Palpazione esterna dell’utero (supera la sinfisi dalla 10-12 sett)
  • Auscultazione: con rilevatore doppler dalla 10-11 settimana, con lo stetoscopio ostetrico dalla 22 settimana: ritmo e frequenza (120-160 b/min), confronto con battito materno in situazioni dubbie
in cosa consiste3
In cosa consiste
  • Esplorazione o palpazione interna:
  • A vescica vuota, pz supina, posizione litotomica, bimanuale (vagina e addome). Non necessaria l’asepsi, sì pulizia, lubrificazione.
  • I e inizio II trimestre: aumento volume uterino e concordanza età gestazionale, diminuita consistenza, segni di Hegar e Piskaczek, forma sferoidale fino a 20 settimane, contrattilità, rugosità, annessi
in cosa consiste4
In cosa consiste
  • Esplorazione o palpazione interna:
  • A vescica vuota, pz supina, posizione litotomica, bimanuale (vagina e addome). Non necessaria l’asepsi, sì pulizia, lubrificazione.
  • I e inizio II trimestre: aumento volume uterino e concordanza età gestazionale, diminuita consistenza, segni di Hegar e Piskaczek, forma sferoidale fino a 20 settimane, contrattilità, rugosità, annessi
in cosa consiste5
In cosa consiste
  • Palpazione cervice uterina: posizione, lunghezza, consistenza, stato chiusura o beanza orifizio esterno.
  • Utile valutazione seriata?
esame ii e iii trimestre
Esame II e III trimestre
  • Palpazione esterna dell’utero (supera la sinfisi dalla 10 sett, raggiunge l’apofisi xifoidea a 38 sett, poi tende ad abbassarsi)
  • Misurazione lunghezza sinfisi-fondo dalla 20 settimana
  • Palpazione parti fetali dalla 26 settimana
  • Manovre di Leopold
  • Caratteristiche del collo dell’utero rispetto al rischio di parto pretermine e al travaglio
  • Controllo della presentazione dopo la 36 settimana
esami di laboratorio
Esami di laboratorio
  • Gruppo sanguigno e fattore Rh, test di Coombs indiretto; esame emocromocitometrico completo con conteggio piastrine; glucosio (creatinina, transaminasi, ferritina, acido urico)
  • VDRL, TPHA; esami sierologici per toxoplasmosi e rosolia; HbsAg; (HCV); HIV
  • esame urine
esami di laboratorio1
Esami di laboratorio
  • Ripetere: toxo-test se negativo, test Coombs ind. Se Rh negativo, esame emocromocitometrico completo; esame urine, urinocoltura
  • Minicurva glicemica a 24-28 sett (fattori di rischio)
  • Tampone vagino-rettale per ricerca di streptococco b-emolitico (34-36a settimana).
stile di vita in gravidanza
Stile di vita in gravidanza
  • Lavoro
  • Diritti e benefici in gravidanza: informazioni
  • Nella maggior parte dei casi continuare a lavorare è sicuro
  • Informazioni dal datore o medico del lavoro
  • Verificare condizioni di rischio occupazionale
stile di vita in gravidanza1
Stile di vita in gravidanza
  • Supplementazioni vitaminiche:
  • Acido folico 400 mcg/die per prevenzione malformazioni
  • Non dimostrata utilità di altre supplementazioni vitaminiche o routinaria di ferro
stile di vita in gravidanza2
Stile di vita in gravidanza
  • Infezioni acquisite dai cibi:
  • Preferire cibi ben cotti, bere latte pastorizzato, evitare formaggi come Briè e Camembert, patè, cuocere le uova (Listeria e Salmonella)
  • Toxoplasmosi: mangiare carni e insaccati cotti, verdura ben lavata se cruda, evitare contatto con carne cruda e feci di gatto
stile di vita in gravidanza3
Stile di vita in gravidanza
  • Medicine & C
  • Usarle solo se indicate e prescritte
  • Esercizio fisico:
  • Se moderato non controindicato
  • No sports di contatto o a rischio di trauma, no scuba diving!
  • Rapporti sessuali: no effetti negativi
stile di vita in gravidanza4
Stile di vita in gravidanza
  • Alcool: non bere alcoolici. (RCOG Un’unità al giorno: 1 bicchiere di vino o un bicchierino di superalcoolici, 30 cc di birra)
  • Fumo: smettere (prematurità e basso peso)
  • Cannabis: non usare, rischi
stile di vita in gravidanza5
Stile di vita in gravidanza
  • Viaggi:
  • In auto: usare le cinture con nastri sopra e sotto la pancia, non sulla
  • Aereo: rischio di trombosi (bere, calze elastiche, camminare)
  • Valutare per vaccinazioni e assicurazioni sanitarie
controllo dello sviluppo e del benessere fetale
Controllo dello sviluppo e del benessere fetale
  • Accertamento della vitalità fetale nel 1° trimestre
  • Valutazione della crescita fetale
  • Verifica del benessere fetale nel III trimestre
  • Individuazione malformazioni
domande sulla diagnosi prenatale screening
Domande sulla diagnosi prenatale/screening
  • Se io sono in un gruppo a rischio, devo essere sottoposta/o ad un particolare iter o test genetico?
  • Essere sottoposta/o ad una consulenza genetica o ad un test prenatale è una decisione del tutto personale. Le sue credenze religiose o filosofiche, le circostanze famigliari ed i suoi desideri personali sono parte del suo processo decisionale.
domande sulla diagnosi prenatale screening1
Domande sulla diagnosi prenatale/screening
  • Corro un rischio che il mio bambino sia portatore di una malattia?
  • Anamnesi accurata. Se sì….altro corso
  • Se non faccio parte di una categoria a rischio cosa devo fare?
  • Essere sottoposta ad un test prenatale è una decisione del tutto personale. Le sue credenze religiose o filosofiche, le circostanze famigliari ed i suoi desideri personali sono parte del suo processo decisionale.
screening della sindrome di down
Screening della Sindrome di Down
  • Informazioni su indici diagnostici dei tests di screening disponibili (ecografici e biochimici, combinati)
  • I tests disponibili si attestano su DR del 60% con FP del 5%
  • Consenso e valutazione delle reali esigenze della donna/coppia