slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Ufficio Territoriale del Governo - Prefettura di Imperia PowerPoint Presentation
Download Presentation
Ufficio Territoriale del Governo - Prefettura di Imperia

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 29

Ufficio Territoriale del Governo - Prefettura di Imperia - PowerPoint PPT Presentation


  • 166 Views
  • Uploaded on

Ufficio Territoriale del Governo - Prefettura di Imperia. PROCEDURE OPERATIVE PER INTERRUZIONI PROLUNGATE DI ENERGIA ELETTRICA. CRISI ENERGETICA ESTATE 2003. Distacchi programmati di energia elettrica in Provincia di Imperia 27 giugno - 1/23/24 luglio – 6/29 agosto 2003.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Ufficio Territoriale del Governo - Prefettura di Imperia' - Audrey


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Ufficio Territoriale del Governo - Prefettura di Imperia

PROCEDURE OPERATIVEPER INTERRUZIONI PROLUNGATE DIENERGIA ELETTRICA

crisi energetica estate 2003
CRISI ENERGETICA ESTATE 2003

Distacchi programmati di energia elettrica in

Provincia di Imperia

27 giugno - 1/23/24 luglio – 6/29 agosto 2003

obiettivi del piano
OBIETTIVI DEL PIANO
  • Pianificare una risposta coordinata e sinergica nelle prime fasi dell’emergenza per ridurre il più possibile i rischi;
  • Verificare i parametri di funzionalità degli organismi di soccorso in relazione alle conseguenze determinate dalla mancanza di energia elettrica;
  • Verificare i parametri di funzionalità di alcuni servizi essenziali in relazione alle conseguenze determinate dalla mancanza di energia elettrica;
  • Individuare soluzioni atte a garantire un sufficiente margine di operatività.
il piano
IL PIANO

Prima parte:

organizzazione delle strutture che erogano l’energia elettrica in provincia di Imperia;

definizione delle procedure operative attraverso un prospetto analitico per semplificare e rendere di più immediata lettura le varie fasi dell’emergenza, per ognuna delle quali sono stati indicati gli Enti competenti e le rispettive attivazioni.

le fasi della procedura operativa
Le fasi della procedura operativa
  • Segnalazione dell’evento

necessità di definire nel tempo più breve possibile la portata e la durata del black-out.

snellire al massimo lo scambio di segnalazioni.

schema comunicazioni
SCHEMA COMUNICAZIONI

PREFETTURA

ENEL (COE)

AMAIE

VIGILI DEL FUOCO

QUESTURA

PROVINCIA

CC GDF CFS

------------------------

POLFRONTIERA

POLSTRADA

POLPOST

POLFER

118

ARPAL

COMUNI

OSPEDALI

le fasi della procedura operativa1
Le fasi della procedura operativa

II. Intervento

definizione delle attivazioni per ognuno degli Enti interessati.

  • Alcune azioni particolari:
          • presidio degli incroci stradali dotati di impianti semaforici;
    • recupero dei treni bloccati in galleria;
    • verifica situazione erogazione acqua potabile;
    • potenziamento dei servizi di controllo del territorio e verifica di obiettivi sensibili protetti da sistemi antintrusione.
le fasi della procedura operativa2
Le fasi della procedura operativa

III. Attivazione degli organismi di soccorso

viene valutata la necessità di attivare il Centro di Coordinamento dei Soccorsi e i Centri Operativi Comunali.

le fasi della procedura operativa3
Le fasi della procedura operativa

IV. Assistenza alle persone coinvolte

assistenza di carattere sanitario (pazienti domiciliari che utilizzano apparati medicali salvavita);

assistenza alle fasce più deboli della popolazione (anziani, bambini, disabili, ecc.) con particolare riferimento a case di riposo e scuole.

le fasi della procedura operativa4
Le fasi della procedura operativa

V. Informazione alla popolazione

consigli utili per evitare o diminuire il disagio.

emergenza black out consigli utili per affrontare un interruzione di energia elettrica
EMERGENZA BLACK-OUTCONSIGLI UTILI PER AFFRONTARE UN’ INTERRUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA
  • PRIMA
  • Dotarsi di una torcia e una scorta di pile.
  • Tenere sempre in casa una scorta di acqua potabile.
  • Dotarsi di una radio alimentata a pile.
  • Accertarsi che nell’ascensore e nel vano scale sia affisso il numero di telefono di pronto intervento della ditta manutentrice.
  • Verificare l’autonomia di apparecchiature mediche di carattere essenziale.
  • Ricordarsi che i telefoni cordless non funzionano in caso di black-out.
emergenza black out consigli utili per affrontare un interruzione di energia elettrica1
EMERGENZA BLACK-OUTCONSIGLI UTILI PER AFFRONTARE UN’ INTERRUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA
  • DURANTE
  • Evitare l’uso del telefono fisso e mobile se non in caso di assoluta necessità, per non intasare le linee telefoniche.
  • Solo in caso di grave urgenza telefonare ai seguenti numeri:
  • 118 Soccorso Sanità
  • 112 – 113 – 117 Forze dell’Ordine
  • 115 Vigili del Fuoco
  • (n° tel.) Comune – (Polizia Municipale/Protezione Civile).
  • 3. Indirizzarsi verso i locali di ricovero temporaneo appositamente costituiti (indicare ubicazione) in caso di necessità di assistenza immediata.
  • 4. Ascoltare le notizie diffuse dagli organi di informazione tramite la radio (a pile, in auto, ecc.).
  • 5. Evitare l’uso, per quanto possibile, di veicoli privati e in ogni caso prestare la massima attenzione agli incroci dotati di impianto semaforico e alle gallerie.
  • 6. Rimanere il più possibile presso il proprio domicilio.
emergenza black out consigli utili per affrontare un interruzione di energia elettrica2
EMERGENZA BLACK-OUTCONSIGLI UTILI PER AFFRONTARE UN’ INTERRUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA
  • DOPO
  • Non utilizzare immediatamente l’ascensore e limitare l’uso degli elettrodomestici a quelli strettamente necessari.
  • Accertare l’eventuale avvenuto scongelamento dei cibi.
il piano1
IL PIANO

Seconda parte:

Parametri di funzionalità degli organismi di soccorso

il piano2
IL PIANO

Seconda parte:

Parametri di funzionalità degli organismi di soccorso

il piano3
IL PIANO

Seconda parte:

Parametri di funzionalità di alcuni servizi essenziali

COMUNICAZIONI

Telefonia rete fissa

Telefonia mobile

Alimentazione in emergenza dei ripetitori radio

Trasmissioni radio tramite ARI

il piano4
IL PIANO

Seconda parte:

Parametri di funzionalità di alcuni servizi essenziali

ENERGIA

Erogazione di carburante

slide24

Impossibilità di poter fruire delle stazioni di servizio presenti in provincia perché non dotate di sistemi autonomi di generazione di energia elettrica.

  • È stata acquisita la disponibilità dei principali depositi di carburante in grado di operare anche in mancanza di corrente.

Centro Petroli s.r.l.

Sede Via Periane, 21/23 Taggia

Keromec di Giancarlo Menghetti

Sede: Corso Limone Piemonte, 260 Ventimiglia

Moraglia Petroli di Roberto Moraglia

Sede: Via Regina Margherita, 22 Bordighera

NOVA SAP di Delbecchi

Sede: Via Molino del Fico S. Bartolomeo al Mare

S.I.R.C.A. s.r.l. di Giuseppe Ioculano

Sede: Corso Italia, 75 Camporosso

slide25

Possibilità di ricorrere alle 5 stazioni di servizio presenti sulla tratta autostradale imperiese, tutte dotate di gruppi elettrogeni.

Area di Servizio Valle Chiappa Km 97+706 direzione Est (Ventimiglia-Savona);

Area di Servizio Rio Conioli km 120+313 direzione Est (Ventimiglia-Savona);

Area di Servizio Castellano km 123+114 direzione Ovest (Savona-Ventimiglia);

Area di Servizio Bordighera Sud km 143+544 direzione Est (Ventimiglia-Savona);

Area di Servizio Bordighera Nord km 143+544 direzione Ovest (Savona-Ventimiglia).

il piano5
IL PIANO

Seconda parte:

Parametri di funzionalità di alcuni servizi essenziali

ACQUEDOTTI

ASL e ARPAL hanno lavorato in modo coordinato e sinergico per individuare tutti gli elementi di conoscenza necessari per valutare le conseguenze del black-out e per definire le procedure di intervento necessarie per far fronte ad una eventuale situazione di emergenza relativa sia al mancato funzionamento degli apparati di potabilizzazione dell’acqua sia al mancato funzionamento degli impianti di pompaggio negli acquedotti approvvigionati da pozzi .

il piano6
IL PIANO

Allegati:

piano dei distacchi programmati a rotazione oraria della provincia di Imperia

componenti Gruppo di lavoro

consigli utili per la cittadinanza

schema delle comunicazioni

ponti radio regionali (C.F.S.)

ponti radio regionali (118)

schede Comuni/acquedotti

schede recapiti telefonici Comuni, Gestori, Addetti agli Acquedotti

peculiarita del piano
PECULIARITA’ DEL PIANO

Metodo di lavoro: è stato elaborato in un quadro di ampia condivisione delle problematiche da parte di tutti i soggetti che hanno partecipato alla stesura del piano.

Sono emerse alcune “criticità”.

Informazione al cittadino.

Coniugare l’attività di prevenzione con la pianificazione dell’emergenza.