Dipartimento di Medicina Interna
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 10

Gli aspetti psicosociali della Stomatopirosi (Sindrome della Bocca Urente) Monica Cerruti, Massimo Rosselli PowerPoint PPT Presentation


  • 225 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Dipartimento di Medicina Interna Università di Firenze U.O. di Clinica Medica Generale ed Epatologia Servizio di Medicina Psicosomatica . Gli aspetti psicosociali della Stomatopirosi (Sindrome della Bocca Urente)

Download Presentation

Gli aspetti psicosociali della Stomatopirosi (Sindrome della Bocca Urente) Monica Cerruti, Massimo Rosselli

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Gli aspetti psicosociali della stomatopirosi sindrome della bocca urente moni

Dipartimento di Medicina Interna

Università di Firenze

U.O. di Clinica Medica Generale ed Epatologia

Servizio di Medicina Psicosomatica

Gli aspetti psicosociali

della

Stomatopirosi

(Sindrome della Bocca Urente)

Monica Cerruti, Massimo Rosselli

Siena, 14 maggio 2004


Gli aspetti psicosociali della stomatopirosi sindrome della bocca urente moni

LA STOMATOPIROSI (Sindrome della bocca urente )

  • Aspetti clinici:Bruciore e/o dolore in una o più parti della

  • cavità orale (lingua, palato,labbra) senza alcun

  • riscontro a livello organico.

  • L’incidenza è maggiore sopra i 50 anni, nel

    • sesso femminile (1:7).

    • Tipologie identificate:

  • TIPO 1(dolore presente al risveglio, cresce durante il giorno e raggiunge l’apice la sera).

  • TIPO 2 (sintomi costanti tutta la giornata).

  • TIPO 3(bruciore intermittente).


  • Gli aspetti psicosociali della stomatopirosi sindrome della bocca urente moni

    SCOPO DELLA RICERCA

    • Evidenziare:

    • Una correlazione significativa della Stomatopirosi con quadri psicopatologici (sec. DSM IV) e/o altri quadri di disagio psicologico (Diagnostic Criteria of Psychosomatic Research-DCPR).

    • 2. Una correlazione con eventi stressanti precedenti l’insorgere del sintomo.

    • Tratti specifici di personalità e/o altri aspetti psicosociali caratterizzanti.


    Gli aspetti psicosociali della stomatopirosi sindrome della bocca urente moni

    MATERIALE E METODI

    CAMPIONE:30 soggetti affetti da stomatopirosi.

    2 gruppi di controllo: 30 soggetti affetti

    da una patologia orale cronica: Lichen

    Planus; 30 soggetti sani.

    STRUMENTI DI INDAGINE PSICODIAGNOSTICA:Intervista semi-strutturata (anamnesi medica; relazioni familiari,

    lavorative ed extrafamiliari; credenze e valori).

    Intervista strutturata[MINI PLUS (Mini International Neuropsychiatric

    Inteview) per i disturbi dell’Asse I sec. il DSM IV, e Intervista per DCPR

    (Diagnostic Criteria For Psychosomatic Research)].

    Test psicometrici di autovalutazione[STAI 1 e STAI 2 per l’ansia di

    stato e tratto, CDQ per la depressione, TAS-20 per l’alessitimia,

    IBQ (Illness Behaviour Questionnaire) per il comportamento abnorme di

    malattia, ACL (Adjective Chek List) per il profilo di personalità].

    Scala di Paykel(per gli eventi stressanti).


    Gli aspetti psicosociali della stomatopirosi sindrome della bocca urente moni

    • VALUTAZIONE STATISTICA:

    • Test di Kruskal Wallis (analisi della varianza per

    • ranghi ad una via) per : CDQ, STAI-1 e STAI-2,

    • TAS-20, IBQ.

    • Test “esatto” di Fisher per: Intervista semi-

    • strutturata, Intervista strutturata ( sec.DSM IV e

    • DCPR), scala Paykel, ACL.


    I aspetti psicosociali intervista semistrutturata

    RISULTATI

    I) Aspetti Psicosociali (Intervista Semistrutturata)

    • Nel gruppo dei pazienti affetti da Stomatopirosi è stato fatto uso in passato o/e tuttora si fa uso di psicofarmaci in numero significativamente maggiore rispetto ai gruppi di controllo (pazienti con Lichen Planus e soggetti sani).

    • Sono ricorsi in passato a consultazioni specialistiche, in particolare psichiatriche, un numero significativamente maggiore rispetto ai gruppi di controllo.

    • C’è un numero significativo di soggetti che presentano un’alta familiarità per le malattie psichiatriche tra i parenti di primo grado.

    • I rapporti con la famiglia di origine risultano significativamente conflittuali; tendenzialmente conflittuali anche i rapporti con i fratelli e la famiglia attuale.

    • Il rapporto con il proprio corpo risulta significativamente assente; il rapporto con la sessualità tendenzialmente problematico.

    • Il rapporto con la sfera dei valori (spiritualità) è tendenzialmente meno rappresentato.


    Psicopatologia interviste strutturate mini plus dcpr

    Psicopatologia(Interviste strutturate: MINI PLUS, DCPR)

    La stomatopirosi si associa in modo statisticamente significativo a:

    • Episodio depressivo maggiore (precedente di 6 mesi la sint. orale) e

    Disturbo d’ansia generalizzato (attuale).

    • Un numero elevato di DCPR, in particolare:

    Ansia per la salute, nosofobia, sintomi secondari a un disturbo

    psichiatrico, somatizzazione persistente, sintomi di

    conversione, umore irritabile.

    • Una maggiore associazione tra DSM IV e DCPR,in

    particolare tra disturbi dell’umore e sintomi secondari a un

    disturbo psichiatrico; e tra DCPR e DCPR (Umore irritabile/

    Comportamento A; Ansia salute/ umore irritabile).


    Ii psicopatologia test psicometrici di autovalutazione stai 1 2 cdq ibq tas 20

    II) Psicopatologia(Test psicometrici di autovalutazione: STAI 1-2, CDQ, IBQ, TAS-20)

    La stomatopirosi si associa in modo statisticamente significativo a:

    • livelli di ansia e di depressione più alti.

    • caratteri più marcati di alessitimia.

    • alta presenza, come numero e frequenze, di comportamento abnorme di malattia (IBQ): ipocondria, convinzione di malattia, inibizione affettiva, disforia,irritabiltà.


    Gli aspetti psicosociali della stomatopirosi sindrome della bocca urente moni

    III) Profilo di personalità (ACL)

    • In modo statisticamente significativo i pazienti con stomatopirosi:

    • sono soggetti che vivono con difficoltà le situazioni di crisi e stress

    • evitano di far fronte ai loro problemi e tendono a

    • rifugiarsi negli altri.

    • mancano di indipendenza, si sentono insicuri.

    • hanno un rapporto difettuale con la loro aggressività

    • (o agita o marcatamente repressa).

    • mostrano tratti di personalità dipendente e passivo-aggressiva.


    Gli aspetti psicosociali della stomatopirosi sindrome della bocca urente moni

    IV) Eventi stressanti

    • La stomatopirosi:

    • è preceduta in modo statisticamente significativo più frequentemente da eventi stressanti (malattia del soggetto, malattia di un familiare, morte del coniuge, morte di un familiare, gravi discussioni nell’ambito familiare)

    • non presenta una significatività statistica per alcun evento stressante particolare.


  • Login