IL SISTEMA ITALIANO DEI CONTROLLI SULL’AUTOTRASPORTO.
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 19

IL SISTEMA ITALIANO DEI CONTROLLI SULL’AUTOTRASPORTO. UNA REALTA’ CONCRETA PER LA SICUREZZA PowerPoint PPT Presentation


  • 78 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

IL SISTEMA ITALIANO DEI CONTROLLI SULL’AUTOTRASPORTO. UNA REALTA’ CONCRETA PER LA SICUREZZA. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti Terrestri e per il Trasporto Intermodale Direzione Generale per il Trasporto Stradale

Download Presentation

IL SISTEMA ITALIANO DEI CONTROLLI SULL’AUTOTRASPORTO. UNA REALTA’ CONCRETA PER LA SICUREZZA

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

IL SISTEMA ITALIANO DEI CONTROLLI SULL’AUTOTRASPORTO.

UNA REALTA’ CONCRETA PER LA SICUREZZA

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dipartimento per i Trasporti Terrestri e per il Trasporto Intermodale

Direzione Generale per il Trasporto Stradale

Divisione 5 – Ufficio Controlli sull’autotrasporto

Dr. Paolo Sangiorgio


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

IL RUOLO STRATEGICO DEL CONTROLLO SU STRADA

  • L’UNIONE EUROPEA HA RICONOSCIUTO LA CENTRALITA’ DEL CONTROLLO SU STRADA

  • Nuova direttiva sui controlli n. 22/2006

  • Introduzione del tachigrafo digitale Reg. 2135/98

  • Modifica della disciplina sui tempi di guida e di riposo Reg. 3820/85 e 3821/85

  • Costituzione di un organismo europeo di coordinamento ed impulso dell’attività di controllo: “EURO CONTROLE ROUTE”


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

GLI ASPETTI SALIENTI DELLA DIRETTIVA SUI CONTROLLI

  • Costituzione di un “Organismo di coordinamento” dell’attività di controllo a livello europeo e presso ciascuno Stato membro

  • Predisposizione di “liste di controllo” omogenee da applicare sia ai controlli su strada che a quelli presso le aziende

  • Raccolta coordinata a livello europeo dei risultati dei controlli

  • Introduzione di un sistema di valutazione delle imprese basato su “indici di rischio” in relazione ai risultati dei controlli

  • Organizzazione di programmi congiunti di formazione sull’attività di controllo

  • Organizzazione di “operazioni concertate” di controllo a livello europeo e tra vari Stati membri


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

  • CRESCITA DELLA DOMANDA DI AUTOTRASPORTO

  • SOSTANZIALE MUTAMENTO DEL SETTORE:

  • Ampliamento del mercato unico europeo

  • Apertura di nuove rotte con i Paesi Terzi.

  • L’AUTOTRASPORTO INTERNAZIONALE E’ UNA PARTE ESSENZIALE DEL SISTEMA

  • In Italia rappresenta circa il 18% dei veicoli circolanti ed è in costante aumento

  • L’APPARATO DEI CONTROLLI ASSUME UN RUOLO PRIMARIO:

  • Garantire la sicurezza della circolazione stradale

  • Assicurare il rispetto delle regole della concorrenza in un mercato fortemente competitivo


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

GLI STRUMENTI DEL PROGETTO PER I CONTROLLI

  • Esigenza di conoscere una materia complessa

  • Vastità e pluralità delle fonti

Studio della materia

Mettere a disposizione degli operatori strumenti concreti per svolgere l’attività di controllo

Obiettivo

  • Individuazione delle “aree sensibili” del territorio nazionale

  • Razionalizzare ed ottimizzare le risorse a disposizione

Analisi dei flussi di traffico

Obiettivo

Focalizzare la funzione di controllo


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

Torino

Verbania

Verona

Lecco

Venezia

Biella

Venezia

Milano

Rovigo

Milano

Bologna

Asti

Genova

Genova

Ancona

Firenze

Ancona

Livorno

Roma

Roma

Bari

Avellino

Matera

Napoli

Palermo

LA DISLOCAZIONE COMPLETA DEI CENTRI MOBILI DI REVISIONE

LA DISLOCAZIONE SUL TERRITORIO DEI PRIMI CENTRI MOBILI DI REVISIONE

Reggio Calabria

Catania


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

IL PROGETTO PER LO SVILUPPO DEI CONTROLLI INTEGRATI SUL TERRITORIO

  • Sicurezza della circolazione stradale

  • Equilibrio del mercato

OBIETTIVI:


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

  • Efficienza tecnica del veicolo (sicurezza della circolazione stradale)

  • Regolarità amministrativa (rispetto delle regole della concorrenza)

  • Posizione del conducente (verifica del rapporto di lavoro)

IL CONTROLLO INTEGRATO

LE PATTUGLIE MISTE

  • Personale del Dipartimento per i Trasporti Terrestri

  • Personale della Polizia Stradale

  • Centri Mobili di revisione


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

IL CONTROLLO INTEGRATO

  • misura dell’efficienza dell’impianto frenante

  • controllo della funzionalità del sistema di sterzo

  • misura della funzionalità dei dispositivi di illuminazione e segnalazione

  • controllo dello stato dei pneumatici e loro congruenza

  • controllo dello stato del telaio

  • verifica del montaggio e funzionalità del limitatore di velocità e del tachigrafo

  • verifica di perdite olio e carburante

  • misurazione dei livelli sonori ed inquinanti

IL CONTROLLO DELL’EFFICIENZA TECNICA DEL VEICOLO

CENTRO MOBILE DI REVISIONE

  • Frenometro a rulli

  • Fonometro

  • Opacimetro

  • Spessimetro (per la prova del telaio)

  • Decelegrafo

  • Prova giochi per lo sterzo


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

IL CONTROLLO INTEGRATO

  • Verifica del tasso alcolemico

  • Verifica dell’uso di sostanze stupefacenti

  • Verifica dei tempi di guida e di riposo

  • Verifica della regolarità del rapporto di lavoro

IL CONTROLLO SUL CONDUCENTE

  • Regolarità delle autorizzazioni

  • Analisi dell’autenticità dei documenti

  • Regime delle merci trasportate

  • Regolarità della circolazione del veicolo

I CONTROLLI SUL REGIME AUTORIZZATIVO


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

  • Concertata con gli Uffici territoriali

  • Pianificazione trimestrale e mensile

  • Esigenze correlate alle singole realtà territoriali

PROGRAMMAZIONE ORDINARIA

  • Programmate dagli Uffici centrali del DTT e della Polstrada

  • Impegno simultaneo e per più giorni consecutivi di tutti i CMR operativi

OPERAZIONI CONCERTATE

Valichi alpini e di confine

Porti

Direttrice est – ovest

Area del nord – est

Direttrice nord – sud


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

I RISULTATI DEI CONTROLLI GENNAIO SETTEMBRE 2008

I CONTROLLI CONGIUNTI

TOTALE SERVIZI EFFETTUATI: 1.308

Autostrada: 450

Viabilità ordinaria: 335

Valichi di Frontiera: 168

Porti: 131

Centri abitati: 102

Altro: 101

  • RISORSE UMANE IMPIEGATE:

  • 7.516 Pattuglie Polstrada

  • 4.754 Dipartimento Trasporti Terrestri

TOTALE VEICOLI CONTROLLATI: 19.238

Merci: 18.933

Viaggiatori: 305

TOTALE VEICOLI IRREGOLARI: 8.519

Merci: 8.340

Viaggiatori: 179

MEDIA DEI VEICOLI CONTROLLATI PER OPERAZIONE: 14,70 MEDIA DEL 2007: 12,65

TOTALE SANZIONI APPLICATE: 19.034

MEDIA PER I VEICOLI IRREGOLARI: 2,23


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

I RISULTATI DEI CONTROLLI GENNAIO SETTEMBRE 2008


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

LA COMPARAZIONE TRA I DATI DEL 2007 E DEL 2008

TOTALE VEICOLI CONTROLLATI NEI SERVIZI CONGIUNTI GENNAIO - SETTEMBRE 2008: 19.238

INCREMENTO RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL 2007: + 20%

TOTALE VEICOLI CONTROLLATI DAI CENTRI MOBILI DI REVISIONE GENNAIO - SETTEMBRE 2008: 16.006

INCREMENTO RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL 2007: + 15%

VEICOLI ESTERI CONTROLLATI NEL 2007 (GEN – SET) = 19%

VEICOLI ESTERI CONTROLLATI NEL 2007 (GEN – SET) = 24%

INCREMENTO = +5%


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

LA COMPARAZIONE TRA I DATI DEL 2007 E DEL 2008

TOTALE DELLE IRREGOLARITA’ ACCERTATE

ANNO 2007

VEICOLI REGOLARI: 51%

VEICOLI IRREGOLARI: 49%

ANNO 2008

VEICOLI REGOLARI: 57%

VEICOLI IRREGOLARI: 43%

DECREMENTO GENERALE DELLE IRREGOLARITA’ = - 6%


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

LA COMPARAZIONE TRA I DATI DEL 2007 E DEL 2008

LE IRREGOLARITA’ TECNICHE

ANNO 2007

TOTALE IRR. GRAVI:

22% DEI CONTROLLI

48% DELLE IRREGOLARITA’

ANNO 2008

TOTALE IRR. GRAVI:

18% DEI CONTROLLI

45% DELLE IRREGOLARITA’

DECREMENTO DELLE IRREGOLARITA’ GRAVI

- 4% DEL TOTALE - 3% DELLE IRREGOLARITA’

LE IRREGOLARITA’ AMMINISTRATIVE

ANNO 2007

7% SUL TOTALE DEI CONTROLLI

ANNO 2008

5% SUL TOTALE DEI CONTROLLI

DECREMENTO: - 2%


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

GLI INDICATORI DEL MIGLIORAMENTO DELL’ATTIVITA’ DI CONTROLLO E DELL’EFFICACIA


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

L’AUTOTRASPORTO INTERNAZIONALE ABUSIVO

L’AUTOTRASPORTO ABUSIVO NELLE RELAZIONI DI TRAFFICO INTERNAZIONALE RAPPRESENTA IL 9% DEI VEICOLI CONTROLLATI

PIU’ DEL 10% E’ DA ATTRIBUIRE ALL’USO DI AUTORIZZAZIONI (CEMT E BILATERALI FALSE)

  • LA CONCENTRAZIONE SUL TERRITORIO DELL’AUTOTRASPORTO ABUSIVO:

  • L’AREA DEL NORD – EST RAPPRESENTA IL 75% DELLE INFRAZIONI ACCERTATE

  • LA SOLA POLIZIA STRADALE DI VENEZIA IL 48%


Il sistema italiano dei controlli sull autotrasporto una realta concreta per la sicurezza

I CONTROLLI SUI TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO NEL BIENNIO 2005- 2006

ANNO 2006:

Controlli da effettuare: 1.634.478 = 1% delle giornate lavorative

Controlli effettuati: 4.265.025 = 2,6% delle giornate lavorative, di cui:

Controlli su strada = 3.393.620

Controlli presso le imprese = 871.405

ANNO 2007:

Controlli da effettuare: 1.653.941 = 1% delle giornate lavorative

Controlli effettuati: 3.643.025 = 2.20% delle giornate lavorative, di cui:

Controlli su strada = 2.760.781

Controlli presso le imprese = 882.244


  • Login