Classe 2a scuola media colorni via paolo uccello cap 20148
Download
1 / 13

Classe 2A Scuola media Colorni Via Paolo Uccello Cap 20148 - PowerPoint PPT Presentation


  • 176 Views
  • Uploaded on

Classe 2A Scuola media Colorni Via Paolo Uccello Cap 20148. Io corro e la mia palla rimbalza. Se ci fossero le piastrelle piezoelettriche chissà quanta energia potrei produrre… tantissima energia per alimentare le LIM della mia scuola!.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Classe 2A Scuola media Colorni Via Paolo Uccello Cap 20148 ' - yaron


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Classe 2a scuola media colorni via paolo uccello cap 20148

Classe 2A

Scuola media Colorni

Via Paolo Uccello

Cap 20148


Io corro e la mia palla rimbalza. Se ci fossero le piastrelle piezoelettriche chissà quanta energia potrei produrre… tantissima energia per alimentare le LIM della mia scuola!


Io corro, mi alleno tutti i giorni…potrei produrre tantissima energia se su questa pista ci fossero le piastrelle piezoelettriche!


Le piastrelle nella tantissima energia se su questa pista ci fossero le piastrelle piezoelettriche!

nostra scuola …

Le dimensioni della nostra palestra sono 15 x 25 m. Le piastrelle piezoelettriche (45x60 cm) sono progettate per essere installate in luoghi ad alta concentrazione di pedoni; come ad esempio le palestre scolastiche.L'elettricità, generata da milioni di passi, può essere usata per alimentare applicazioni a basso consumo di energia come la L.I.M.


  • Facendo ricerche in internet e alcuni calcoli, abbiamo scoperto che:

  • il perimetro della nostra palestra misura 80 m, considerando un rettangolo più interno con il perimetro di 54 m = 5400 cm sarebbero necessarie 116 piastrelledisposte con i lati maggiori una vicinaall’altra (5400:45 = 120, alle quali bisogna togliere le 4 ai vertici, che non sono da contare due volte…)

  • oppure

  • 86 piastrelle, se disposte con i lati corti adiacenti (5400:60 = 90, meno 4).

  • Il costo delle piastrelle non è eccessivo; Kemball-Cook (l’inventore) dice che il prezzo di ogni piastrella è destinato a scendere a 40€, se la richiesta aumenterà (letto sul sito del National Geografic, 21/5/2012).

  • Il costo totale ammonterebbe a circa 4640€ (per 116 piastrelle) o 3340 € (per 86 piastrelle), esclusa l’installazione. L’energia ricavata però è GRATIS!


Un scoperto che:’idea innovativa, sostenibile e con enormi potenzialità sono le mattonelle piezoelettriche per la pavimentazione della palestra della scuola Colorni. Esse sono rivestite in gomma riciclata al 100% con la struttura anch’essa formata all’80% di materiali riciclati, che accumulano l’energia cinetica che si crea con i movimenti delle persone durante le lezioni di educazione fisica e la converte in energia elettrica per alimentare le LIM delle aule.


Ogni passo crea una compressione delle lastre di 5 millimetri producendo energia sufficiente a mantenere acceso il LED contenuto in esse per circa 30 secondi. Il dispendio energetico è minimo: le piastrelle consumano infatti solo il 5% dell’energia elettrica che producono.É quindi una tecnologia con un alto potenziale; basti pensare che in media un singolo individuo nella sua vita compie ben 150 milioni di passi e che le applicazioni posso essere molteplici: per fornire energia alle apparecchiature,come le LIM.


Le piastrelle piezoelettriche funzionano così: millimetri producendo energia sufficiente a mantenere acceso il LED contenuto in esse per circa 30 secondi. Il dispendio energetico è minimo: le piastrelle consumano infatti solo il 5% dell

Ogni volta che un individuo sale sul tappetino, la pressione che esercita viene immagazzinata come energia elettrica nei cristalli piezoelettrici sottostanti. Questi cristalli reagiscono alla pressione accumulando, su facce opposte, cariche elettriche di segno opposto.

Quando si esercita pressione su una piastrella piezoelettrica, essa genera energia.

L’energia creata viene destinata all'applicazione o immagazzinata in una batteria per essere usato in seguito.


TANTI millimetri producendo energia sufficiente a mantenere acceso il LED contenuto in esse per circa 30 secondi. Il dispendio energetico è minimo: le piastrelle consumano infatti solo il 5% dell

AUGURI ENEL!!

DALLA 2°A DELLA SCUOLA COLORNI


L' millimetri producendo energia sufficiente a mantenere acceso il LED contenuto in esse per circa 30 secondi. Il dispendio energetico è minimo: le piastrelle consumano infatti solo il 5% dellEnel S.p.a (Ente Nazionale per l'Energia ELettrica) è l'azienda principale in Italia e la seconda in Europa tra quelle fornitrici di energia elettrica  attraverso centrali elettriche  di produzione e la rete di distribuzione.

Quest’anno è il 50° compleanno dell’Enel S.p.a., quindi vogliamo augurarle

TANTISSIMI AUGURI!


Enel è la più grande azienda elettrica italiana. Enel è un operatore integrato, attivo nella produzione, distribuzione e vendita di elettricità e gas. Serve più di 61 milioni di clienti nell'elettricità e nel gas. Enel è la società italiana con il più alto numero di azionisti, è anche il secondo operatore nel mercato del gas naturale in Italia, con circa 2,7 milioni di clienti.


ad