Il costo della non scienza in agricoltura
Download
1 / 55

L’insostenibile leggerezza della regolamentazione delle piante transgeniche - PowerPoint PPT Presentation


  • 123 Views
  • Uploaded on

Il costo della non scienza in agricoltura Il rigetto delle colture transgeniche in Italia e in Europa The cost of fiction vs. science in agriculture The rejection of transgenic crops in Italy and Europe 12 Giugno 2014. L’insostenibile leggerezza della regolamentazione

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' L’insostenibile leggerezza della regolamentazione delle piante transgeniche' - xander-whitaker


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Il costo della non scienza in agricoltura

Il rigetto delle colture transgeniche in Italia e in Europa

The cost of fiction vs. science in agriculture

The rejection of transgenic crops in Italy and Europe

12 Giugno 2014

L’insostenibile leggerezza della regolamentazione

delle piante transgeniche

The unbearable lightness of the regulation of transgenic plants

Piero Morandini

Dipartimento di Bioscienze

Università di Milano


Sommario
Sommario

  • OGM o non-OGM: cosa vuol dire?

  • Regolamentazione basata sul processo: quanto è ragionevole?

  • Rischi: in paragone a cosa?

  • L’insostenibile leggerezza in versione italiana

  • Strategie di fuga


Ogm o non ogm
OGM o non OGM?

Spighette mature di avena selvatica:

i semi sono già cascati a terra.

Spighette mature di avena coltivata:

i semi rimangono attaccati alla spighetta.

Un trattamento vigoroso (trebbiatura) è necessario per staccarli.


coltivato: ...TCATGAAATGT...

selvatico:...TCATGCAATGT...

Promotore

Regione trascritta

Differenza? 1 gene su 30.000

Differenza nel gene? 1 lettera su 15.000

Idealmente il cambio di una sola base sull’intero genoma (300 milioni di basi) basta a stravolgere la riproduzione della specie


Per migliaia di anni l’uomo ha selezionato tra le varianti offerte spontaneamente dalla natura

Il risultato di questo accumulo di mutazioni è stata la creazione delle piante coltivate a partire da quelle selvatiche

Pomodoro selvatico

Cultivar moderna


La normativa attuale: di processo non di prodotto offerte spontaneamente dalla natura

Direttiva 2001/18/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 marzo 2001 sull'emissione deliberata nell'ambiente di organismi geneticamente modificati

Articolo 2

Definizioni

Ai fini della presente direttiva si intende per:

1) …

2) "organismo geneticamente modificato (OGM)", un organismo, diverso da un essere umano, il cui materiale genetico è stato modificato in modo diverso da quanto avviene in natura con l'accoppiamento e/o la ricombinazione genetica naturale.

Ai fini della presente definizione:

a) una modificazione genetica è ottenuta almeno mediante l'impiego delle tecniche elencate nell'allegato I A, parte 1;

b) le tecniche elencate nell'allegato I A, parte 2non sono considerate tecniche che hanno per effetto una modificazione genetica;

Directive 2001/18/CE http://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=CELEX:32001L0018


TECNICHE DI CUI ALL'ARTICOLO 2, PARAGRAFO 2 - PARTE 1 offerte spontaneamente dalla natura

Le tecniche di modificazione genetica di cui all'articolo 2, paragrafo 2, lettera a), comprendono tra l'altro:

1) tecniche di ricombinazione dell'acido nucleico che comportano la formazione di nuove combinazioni di materiale genetico mediante inserimento in un virus, un plasmide batterico o qualsiasi altro vettore, di molecole di acido nucleico prodotte con qualsiasi mezzo all'esterno di un organismo, nonché la loro incorporazione in un organismo ospite nel quale non compaiono per natura, ma nel quale possono replicarsi in maniera continua;

2) tecniche che comportano l'introduzione diretta in un organismo di materiale ereditabile preparato al suo esterno, tra cui la microiniezione, la macroiniezione e il microincapsulamento;

3) fusione cellulare (inclusa la fusione di protoplasti) o tecniche di ibridazione per la costruzione di cellule vive, che presentano nuove combinazioni di materiale genetico ereditabile, mediante la fusione di due o più cellule, utilizzando metodi non naturali.

PARTE 2

Tecniche di cui all'articolo 2, paragrafo 2, lettera b), che non si ritiene producano modificazioni genetiche, a condizione che non comportino l'impiego di molecole di acido nucleico ricombinante o di organismi geneticamente modificati prodotti con tecniche o metodi diversi da quelli esclusi dall'allegato I B:

1) fecondazione in vitro;

2) processi naturali, quali la coniugazione, la trasduzione e la trasformazione;

3) induzione della poliploidia.


ALLEGATO I B offerte spontaneamente dalla natura

TECNICHE DI CUI ALL'ARTICOLO 3

Le tecniche o i metodi di modificazione genetica che implicano l'esclusione degli organismi dal campo di applicazione della presente direttiva, a condizione che non comportino l'impiego di molecole di acido nucleico ricombinante o di organismi geneticamente modificati diversi da quelli prodotti mediante una o più tecniche oppure uno o più metodi elencati qui di seguito sono:

1. la mutagenesi;

2. la fusione cellulare (inclusa la fusione di protoplasti) di cellule vegetali di organismi che possono scambiare materiale genetico anche con metodi di riproduzione tradizionali.

La normativa attuale è di processo, non di prodotto

 ALLEGATO II - PRINCIPI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO AMBIENTALE

 ALLEGATO III - INFORMAZIONI OBBLIGATORIE PER LA NOTIFICA


Prima della coltivazione occorre ottenere un permesso sulla base di documentazione scientifica
Prima della coltivazione occorre ottenere un permesso sulla base di documentazione scientifica

Varietàtransgenica

Varietàconvenzionale

Immagini cortesia di A. McHughen (Univ. of California, Riverside)


Is base di documentazione scientifica a process-basedregulationscientifically sound?

Test case 1:

loss of function mutations

Transcription

Can be achieved by:

-spontaneous mutation

-chemical/physical mutagenesis

-transposons/T-DNA

-directed mutation

-RNAi

-Talen/ZFN/CRISPR

-…

Translation

Protein

toxin

‘good’ phenotype


Due pesi due misure
Due pesi, due misure… base di documentazione scientifica

Patata Amflora: l’amido consiste quasi esclusivamente amilopectina. Ottenuta nei primi anni 90 tramite antisenso contro un’isoforma di GBSS.

Primi esperimenti in campo aperto 1993

Prima applicazione alla EU nel 1996.

Approvata nel 2010  15 anni per l’approvazione …

Ritirata dal mercato nel 2012

http://www.basf.com/group/corporate/en_GB/news-and-media-relations/science-around-us/amflora/

Proof of concept:

Visser RG, Somhorst I, Kuipers GJ, Ruys NJ, Feenstra WJ, Jacobsen E. (1991) Inhibition of the expression of the gene for granule-bound starch synthase in potato by antisense constructs. Mol Gen Genet. 225:289-96.

Prime prove di campo: 1993 (vedere dossier)

http://www.gmo-compass.org/eng/gmo/db/16.docu.html


Super patata del fraunhofer inst
Super-patata del Fraunhofer Inst. base di documentazione scientifica

Muth J, Hartje S, Twyman RM, Hofferbert HR, Tacke E, Prüfer D. (2008) Precision breeding for novel starch variants in potato. Plant Biotechnol J. 6:576-84.

http://www.fraunhofer.de/en/press/research-news/2009/12/super-potato.jsp

“This fall (2009), 100 tonnes of the new super potato that exclusively produces amylopectin were harvested.”

Forse che queste non sono modificazioni genetiche?

Stesso fenotipo, essenzialmente stesso genotipo (loss of function)…


Test case 2 base di documentazione scientifica: herbicideresistance (gain of function)

Achievable by different mechanisms/methods:

-spontaneous mutation

-random mutagenesis

-additional gene copies

-directed mutation

-ketobutirrato

acetolattato

ALS

CO2

Le et al. (2010)

piruvato

isoleucina


Variet tolleranti agli erbicidi
Varietà tolleranti agli erbicidi base di documentazione scientifica

Mais 4,9 Mha negli USA nel 2002 (15% degli ettari totali a mais)

Colza circa 20% dei 4–5 Mha di colza in Canada nel 2000 e 2001

Riso 0,74 Mha negli USA (2010)

Girasole 0,2 Mha in Turchia (2009) (circa 30% della superficie totale)

Imidazolinoni

Sulfonilurea

Soia tollerante alla sulfonilurea (STS) coltivata su 3 Mha nel 1998 in USA

Riso: tolleranzaottenuta per mutagenesi (brevetto US 5,084,082); la risemina del raccoltoproibita per contratto

Le varietà HT convenzionali comportano gli stessi rischi (principalmente agronomici) di quelle transgeniche, ma nessuno sembra curarsene.

La transgenesi permette diverse strategie per ridurre o mitigare il flusso genico


Varietà CLEARFIELD base di documentazione scientifica

(frumento) approvata dall’agenzia canadese il 20-03-2003

I. Brief Identification of Plant with Novel Traits (PNT)

Designation(s) of the PNT: CLEARFIELD™ wheat line AP602CL

Applicant: BASF Canada

PlantSpecies: Wheat (Triticumaestivum)

Novel Traits: Tolerance to imazamox, an imidazolinoneherbicide

Trait Introduction Method: Chemicallyinducedseedmutagenesis

Proposed Use: Production of wheat for livestockfeed and human food.

E’ una varietà resistente agli erbicidi ottenuta mediante mutagenesi!

http://www.inspection.gc.ca/english/plaveg/bio/dd/dd0344e.shtml


Girasole tollerante agli erbicidi
Girasole tollerante agli erbicidi base di documentazione scientifica

350,000 acri coltivati quest’anno negli USA

  • Cross-breeding con parentiselvatici – SI

  • Flussogenico verso varietàsensibili – SI

  • Usamenoerbicida – NO; ma imazamoxpuòpersisterenelsuolo. Spessosiraccomanda di non crescerevarietàsensibili 21 mesidopol’usodell’erbicida. Per di più, la resistenza a questoerbicidainsorgevelocemente, spessodopo 4 o 5 trattamenti. Questocomporta un aumentonell’usodell’erbicida.

  • Invasionedell’ambiente – SI , ilgirasolecoltivato ha caratteristicheinfestanti. Si trova non solo lungo le strade e imarginideicampi come la colza, ma anchedistante da sorgenti di semi. Stabiliscepopolazionipersistenti in ambienteselvatico

Due metodi, un risultato

E’ una varietà resistente agli erbicidi ottenuta mediante metodi classici e pertanto non è controllata per la pericolosità ambientale.

http://www.ars.usda.gov/is/AR/archive/jan05/sunflower0105.htm


Conventional approaches often already done or feasible base di documentazione scientifica

Same character has been achieved by conventional means:

For several other cases, the same character could be ‘easily’ achieved, at least in principle by some conventional method

Risks: compared to what?


Campo sperimentale: 200m diametro base di documentazione scientifica

Sorgente Co-60 al centro 89 TBq

Molti metodi "innaturali" e grossolani sono stati e sono usati per creare nuove varietà

Uso di raggi gamma per produrrenuovevarietà

Institute of Radiation Breeding

Ibaraki-ken, JAPAN

http://www.irb.affrc.go.jp/


Triticale una nuova specie di pianta coltivata
Triticale – Una nuova specie di pianta (coltivata) base di documentazione scientifica

Frumento duro

Triticum turgidum

Segale

Secale cereale

Triticale

X Triticosecale

Ibridazione

X

Cultura degli embrioni

&

duplicazione dei cromosomi

Il triticale, è una specie che non esisteva prima. Creata dall’uomo, presenta caratteristiche nuove e desiderabili.

photos compliments of Calvin Qualset, UC Davis


Triticale naturale
Triticale: è naturale? base di documentazione scientifica

Tramite ibridazione forzata, coltura di embrioni e duplicazione dei cromosomi

1874 Il botanico scozzese A. S. Wilson incrocia frumento e segale. I semi frutto dell’incrocio sono però sterili

1937 Per mezzo della colchicina si riesce a raddoppiare il numero dei cromosomi (e quindi dei geni)

1970-80 Rilasciate le prime varietà di triticale per la coltivazione

2000 Circa 6 milioni di ettari sono coltivati oggi con triticale

E’ possibile prevedere l’effetto dell’ibridazione tra frumento e segale e il raddoppio dei geni?


Conseguenze della sindrome
Conseguenze della sindrome? base di documentazione scientifica

Cosa succede quando una spiga di un cereale coltivato cade a terra? (non disperde e dormienza ridotta)

Duplice maledizione:

 Germinazione al tempo sbagliato

 Affollamento e competizione

Piante di mais "volontarie" a fine ottobre


Piante di mais volontarie a metà novembre base di documentazione scientifica

Alta densità di piante, già danneggiate dal freddo

 Non hanno alcuna possibilità di contribuire alla prossima generazione

Una conseguenza:

 rischi per l’ambiente

Quelle che non germinano ma rimangono per terra…

marciscono o sono mangiate


March 27, 1925 340-341 base di documentazione scientifica

http://depthofprocessing.blogspot.com/2009

/05/are-potato-peels-nutritious.html

Poisoning and Toxicology Handbook

by Leikin & Paloucek 4th edition, Informa Health Care, 2007

ISBN 1420044796, 9781420044799

Solanine abounds in green parts, sprouts and diseased potatos


Put into context base di documentazione scientifica

http://www.poppyseedtea.com/ Poppy seed tea can kill you


Dal punto di vista scientifico non ha senso discutere sul metodo ma solo sul prodotto
Dal punto di vista scientifico NON ha senso discutere sul metodo, ma solo sul prodotto

L’unica cosa rilevante è il prodotto:

è dannoso per l’uomo? Per quale motivo?

è dannoso per l’ambiente? Per quale motivo?

comporta benefici?

Tutte le obiezioni che possiamo fare alle piante transgeniche si applicano anche a tutte le piante sviluppate con metodi classici


Le principali accademie nazionali e internazionali hanno espresso pareri positivi sulla tecnologia.

Molte società scientifiche e organizzazioni internazionali (OMS, FAO) hanno concluso che in base all’evidenza scientifica pubblicata e all’esperienze accumulate in tanti anni di coltivazione commerciale, le colture non presentano rischi nuovi o differenti rispetto a quelle convenzionali e danno benefici tangibili. (per una lista incompleta)

http://users.unimi.it/morandin/Sources-Academies-societies.doc

Accademie di: USA, Brasile, Cina, India, Germania, Inghilterra, Messico, Francia, Italia, Terzo Mondo, A. Pontificia delle Scienze, Ungheria...


Implementation
Implementation? geni.

  • Some draft laws or regulations remain too long as draft

  • Some provisions unclear or inconsistent with EU or CPB

  • Severe restrictions that lack scientific basis

  • Some fees inhibitory for public research

  • High burden of information requirements without differentiation

  • Requests for more information that have no basis in risk assessment

  • Conflicting views on the interpretations of the laws and regulations between ministries, inspectorates and states

  • The advice of the scientific bodies is sometimes ignored

  • Decisions not within legal time frame or not given at all

  • No adjustment of regulations on the basis of experience

  • Unworkable conditions, e.g. validated detection in early R&D


As of geni.June 1st 2014, 21 safety tested GM crops are being delayed illegally in the EU for a total of 44 years. Additional unjustifiable delays have been increasing since mid-2013, threatening the security of the EU’s food and feed supply.


A pathetic case: Italy geni.

  • Apparentemente soggetta alla normativa EU

  • De facto moratoria per la coltivazione commerciale di eventi approvati (Mon 810)

  • Serie infinita di leggine e norme illegali oltre a quelle mancanti da 10 anni (regole per la coesistenza)

  • De facto moratoria delle prove di campo a causa di legislazione incompleta e conflitto tra ministeri (Agricoltura vs. Ambiente)

Cronistoria: http://www.camera.it/leg17/465?area=4&tema=852&OGM+e+utilizzazioni+agrarie#paragrafo4466


Produzione e importazione it
Produzione e importazione (IT) geni.

Produzione / import = 0,47 / 4,07 = 11,5%

Fonte: dati ufficiali FAO (http://faostat.fao.org/)


Da dove li importiamo
Da dove li importiamo? geni.

Argentina

Panelli di soia


Elaborazioni Nomisma (2004) su dati Fao e Eurostat geni.

Panelli estratti da soia

8,4%

extraUE

15,3%

Panelli da import

extraUE

Panelli estratti da soia

italiana o UE

Consumo filiere DOP

29,4%

Totale consumo

76,3%

apparente

~4 M tonn.

Grafici di Riccardo Deserti

L’Italia non ha bisogno degli OGM?

In sintesi: l’Italia importa ogni anno (da diversi anni) 4 Mt di soia o derivati (panelli di soia). Fin dal 2002 le importazioni sono per oltre il 50% di prodotti transgenici. Oggi siamo al 70-99%.

Usati per forza anche nelle produzioni DOC e DOP


Cosa ne facciamo

Se non fanno bene, perché importarli? geni.

Se non sono dannosi, perché non coltivarli?

Cosa ne facciamo?

CONSISTENZA DEL BESTIAME DAL 2004 AL 2009* (Migliaia di capi)

*Situazione al 1° dicembre degli anni considerati per bovini, bufalini, suini ed ovini; all’intero anno per gli avicoli

Fonte: Assalzoo

Senza queste importazioni il nostro sistema agricolo collasserebbe


Alcuni problemi geni.

larva di piralide

Rischi per la salute?

Danno da piralide


Infestazione da Fusarium geni.

 Accumulo di fumonisine


Mais bt prove di campo in italia
Mais Bt, prove di campo in Italia geni.

Rischi per la salute?


http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Spina_bifida_side.jpg geni.

Esempi di difetti del tubo neurale

http://neuropathology.neoucom.edu/chapter11/images11/11-2al.jpg

Anencefalia - encefalocele


Esempi di difetti attribuibili alla fumonisina: spina bifida, encefalocele e anencefalia. Tutti in una sola estate e da un solo ospedale in Guatemala.

Foto cortesia Dr. Julio Cabrera.

Il legame tra fumonisina, deficit di acido folico e la spina bifida è forte dal punto di vista biologico

(...relazione tra fumonisina e cancro, aumento di trasmissione dell’AIDS, crescita…)


Quetzaltenango has a mostly indigenous population that bifida, encefalocele e anencefalia.

consumes high amounts of maize as their staple food  

Incidenza dei difetti del tubo neurale (NTD per 10,000 nati vivi)

General U.S. popul.: <3

Quetzaltenango: 106

Marasas et al. (2004)

U.S.A.

Il mais Bt avrebbe immani benefici per alcuni PVS

Mean incidence and range in incidence of various locations within the regions or countries are shown; the bar for Limpopo represents one data point.

L’opposizione non colpisce solo i consumatori occidentali. I "costi umani " della normativa nei paesi in via di sviluppo interrogano tutti (politici, imprese, ONG...).


U nbearable lightness

Normativa di processo - insensata bifida, encefalocele e anencefalia.

Unbearable lightness

Estremamente onerosa e quindi discriminatoria

Oggetto è una tecnologia più precisa e predicibile

Ossessionata dai rischi, ignara dei benefici (72:0)

Very damaging (here and abroad!)


Sunrise or sunset
Sunrise or sunset? bifida, encefalocele e anencefalia.

  • Dawn of green biotechnology passed, but no sunrise in sight for Europe

  • Excessive regulation, sloppyimplementation and illegal national rules did kill product development and public research in particular

  • Present regulation favours monopoly

  • Domino effect on other countries through cultural influence (partic. developing world). Human costs are huge (Golden rice docet)


Possibili vie d uscita
Possibili vie (d’uscita?) bifida, encefalocele e anencefalia.

  • Non fare niente sperando che l’opposizione passi…

  • Rendere la vita ancora più difficile e normare gli altri metodi di modificazione genetica

  • Riformare profondamente la normativa (difficile visto che è una decisione politica)

  • Abide by the rule of law (dossier approval, communication of domestic laws, compliance)


Mortalità bifida, encefalocele e anencefalia. globale 2010

Sorgente: WHO e UN (2010)


La carenza di Vitamina A causa bifida, encefalocele e anencefalia.

Xeroftalmia

Principale causa di cecità infantile1

1 Bulletin WHO 2001 79 (3) 214

Vitamina A (Retinolo)


www.sightandlife.org bifida, encefalocele e anencefalia.

Informazionesugliinterventi “traditionali“ per ridurre la VAD si trovano al sito ‘Sightand Life‘

  • Distribuzione di pillole di vitamina A. L‘OMS investe 90-100 millioni di $ all‘anno in questoapproccio.

  • “Educazione“ per unadietadiversificata.

  • Creazioni di ortidomestici.

  • Promozione di piantericche in pro-vitA.

Nonostanti questi approcci tradizionali, ci sono tuttora 6.000 morti al giorno e 500.000 ciechi ogni anno.

Gliinterventitradizionalisonoutilimainsufficienti


Fitoene Sintasi bifida, encefalocele e anencefalia.

dal narciso

Fitoene Desaturasi

da un batterio


Golden rice 2 bifida, encefalocele e anencefalia.

Narciso

Mais

Paine, et al., (2005)


Quanta provitamina A contiene il Golden Rice e quanto riso dovrebbe mangiare la gente al giorno?

Dose giornaliera raccomandata (OMS) in%

140%

Riso con 2 g di provitamina A

120%

100%

80%

Golden Rice 1

60%

40%

Plant Sources

20%

Animal source

0%

donne

bambini

  • (H Bouis, 2005, unpublished.)

Anche con piante basso contenuto di provitamina A (2 g) )una dose normale è sufficiente.


Pomodoro dovrebbe mangiare la gente

funziona nelle foglie di riso

Carota

Dobbiamoattendereunamutazionecheloaccumulinelchicco?

Per quanto?

Limone

Mais

Peperone


Pubblicit progresso

Full bibliography of the open source volume of NEW BIOTECHNOLOGY, Elsevier 27/5, p. 445-718, November 30, 2010

All published papers, statements and conference presentations in: http://www.sciencedirect.com/science/issue/43660-2010-999729994-2699796

It must be understood, that statements by the participants regarding the event do not constitute the opinion of the Vatican or the Pontifical Academy of Sciences.

The official information, beyond any interview, is laid out in the English version of the ‚Statement’ agreed upon unanimously by all participants

http://www.ask-force.org/web/PAS-Statement-English.pdf

and in additional 15 world languages,

see link above For interviews contact Prof. em. Ingo Potrykus [email protected] or Prof. em. Klaus Ammann, klaus[email protected]

or anybody else from the participants list: http://www.ask-force.org/web/Participants-List-2010.pdf

Pubblicità - Progresso


Numero di richieste di prove di campo nella eu
Numero di richieste di prove di campo nella EU BIOTECHNOLOGY, Elsevier 27/5, p. 445-718, November 30, 2010

Source: Grüne Gentechnik: Deutlich weniger Freilandversuche in Deutschland und Europa http://www.transgen.de/aktuell/1620.doku.html


Number of field trials in Italy BIOTECHNOLOGY, Elsevier 27/5, p. 445-718, November 30, 2010

Year

Total

Public

Private


ad