GONORREA

GONORREA PowerPoint PPT Presentation


  • 501 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

PATOGENESI. N.G. predilige epitelio colonnare dell'uretra, il canale cervicale, il retto e la congiuntivaI batteri superano la barriera mucosa, vengono fagocitati dai PMN circolanti con abbondante produzione di pusA volte possono entrare in circoloNon si acquisisce immunit

Download Presentation

GONORREA

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


2. GONORREA Gonorrea = flusso di seme (scolo) Una tra le più comuni MTS batteriche Circa 70 milioni nuovi casi/anno nel mondo Neisseria gonorrhoeae (gonococco), diplococco gram-negativo aerobio Uomo unico ospite Trasmissione : sessuale

3. PATOGENESI N.G. predilige epitelio colonnare dell’uretra, il canale cervicale, il retto e la congiuntiva I batteri superano la barriera mucosa, vengono fagocitati dai PMN circolanti con abbondante produzione di pus A volte possono entrare in circolo Non si acquisisce immunità duratura

4. CLINICA Incubazione: 1- 10 gg (fino a 30 gg) Nella maggior parte dei casi si hanno infezioni mucose localizzate che possono però diffondersi localmente, risalendo il tratto genito-urinario o evolvendo in sepsi Frequenti sono le forme asintomatiche

5. URETRITE GONOCOCCICA NELL’UOMO Secrezione uretrale di materiale purulento, in genere abbondante Può accompagnarsi a: disuria, balanite, linfoadenopatia inguinale 25% secrezione scarsa (solo goccia di secreto al mattino) 10% completamente asintomatico

6. COMPLICANZE LOCALI NELL’UOMO Balanite Piccole “ulcere” solitarie o multiple su cute e/o mucose con bordo frastagliato e fondo necrotico Ascessi di Littrè che interessano le ghiandole periuretrali Ascessi parauretrali Ascesso ghiandola Cowper con edema sottoscrotale e possibile stenosi prossimale Coinvolgimento uretra prossimale con minzione frequente ed ematuria terminale

7. GONORREA MASCHILE

8. GONORREA MASCHILE

9. GONORREA ASCENDENTE NELL’UOMO Prostatite : febbre, brividi, disuria, dolore addominale, prostata edematosa e dolente all’esplorazione rettale Epididimite: dolore ed edema scrotale monolaterale fino all’obliterazione del vaso deferente che può condurre alla sterilità Infezioni delle vescicole seminali

10. GONORREA UROGENITALE NELLA DONNA Sedi più colpite: cervice - canale cervicale Nel 75% si può associare uretrite Sintomi: secrezioni purulente, disuria, spotting se interessamento endometriale EOD: secrezione purulenta, eritema ed edema cervice, facile sanguinamento Oltre il 50% donne infettate è asintomatico

11. COMPLICANZE LOCALI NELLA DONNA Infezione delle ghiandole periuretrali di Skene con tumefazione locale e pus a livello dell’orifizio dei dotti Infezione delle ghiandole labiali del Bartolino, per lo più monolaterale con dolore durante la deambulazione, eritema ed edema delle grandi labbra con evoluzione in vulvite

12. GONORREA ASCENDENTE NELLA DONNA NG puo’ diffondere dalla cervice all’endometrio, alle tube, alle ovaie, alla cavità peritoneale con il quadro di MIP (malattia infiammatoria pelvica) Interessamento endometriale con spotting Nel 10-20% salpingite: dolore addominale, nausea, vomito, febbre, neutrofilia, aumento del rischio di infertilità, gravidanze ectopiche e dolori addominali cronici dovuti ad aderenze

13. GONORREA IN GRAVIDANZA Più frequente rottura prematura delle membrane, parto prematuro, corio-amniosite e aborto settico Il neonato può presentare interessamento oftalmico e gonorrea orofaringea contratte durante il passaggio nel canale del parto

14. OFTALMITE GONOCOCCICA DEL NEONATO Contratta o in utero o durante il parto La congiuntivite purulenta compare dopo 4-5 gg dalla nascita Gonfiore palpebrale, arrossamento che puo’ condurre ad erosioni e perforazioni corneali, glaucoma, cecità NB: tutti i neonati sono sottoposti alla profilassi “alla Credè” (instillazione negli occhi di soluzione acquosa di nitrato di Ag all’1% o di eritromicina in collirio)

15. GONORREA NEI BAMBINI Nelle bambine è solitamente sintomatica con interessamento della mucosa vaginale, secrezione purulenta, arrossamento, edema, disuria, prurito e dermatite irritativa delle cosce Igiene precaria Indagare su abuso sessuale

16. GONORREA RETTALE Più frequente negli omosessuali Secrezione rettale e dolore Più spesso asintomatica nella donna

17. GONORREA FARINGEA L’infezione è il risultato di rapporti orogenitali Il bacio non è a rischio La maggioranza dei pazienti è asintomatica Talora faringite, voce rauca

18. CONGIUNTIVITE GONOCOCCICA DELL’ADULTO Aggressiva ma rara Dovuta ad autoinoculazione Spesso associata ad uretrite Lacrimazione, bruciore, fotofobia poi congiuntivite purulenta

  • Login