Dal corso sulla socio affettivita
Download
1 / 19

DAL CORSO SULLA SOCIO-AFFETTIVITA ’ - PowerPoint PPT Presentation


  • 103 Views
  • Uploaded on

DAL CORSO SULLA SOCIO-AFFETTIVITA ’. LA COMUNICAZIONE a cura di Laura Lembo. LE TEORIE EVOLUTIVE. Anni ’40: Comunicazione a senso unico Emittente - Ricevente -solo parlato- Anni ’50: Comunicazione circolare

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' DAL CORSO SULLA SOCIO-AFFETTIVITA ’' - vondra


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Dal corso sulla socio affettivita

DAL CORSO SULLA SOCIO-AFFETTIVITA’

LA COMUNICAZIONE

a cura di Laura Lembo


Le teorie evolutive
LE TEORIE EVOLUTIVE

Anni ’40: Comunicazione a senso unico

Emittente - Ricevente

-solo parlato-

Anni ’50: Comunicazione circolare

Emittente - Ricevente

-solo parlato-

Anni ’70:Scuola di Palo Alto - California-

Parlato + Comportamento

+


I 5 assiomi
I 5 ASSIOMI

1. E’ IMPOSSIBILE NON COMUNICARE

2. CONTENUTO e RELAZIONE

3. PUNTEGGIATURA

4. LIVELLO DIGITALE linguaggio verbale

LIVELLO ANALOGICO linguaggio paraverbale

linguaggio non verbale


Peso di ciascun codice
“Peso” di ciascun codice

VERBALE

PARAVERBALE

NON VERBALE


Linguaggio paraverbale
Linguaggio Paraverbale

QUELLO CHE DICI FA COSI’ TANTO RUMORE CHE NON SENTO QUELLO CHE DICI


Linguaggio non verbale
LINGUAGGIO NON VERBALE

  • Le espressioni del viso

  • Lo sguardo

  • Le posture

    il modo di muoverci

  • Di gesticolare


LA PROSSEMICA


5 assioma
5° ASSIOMA

Tutti gli scambi comunicativi si fondano o

sull’UGUAGLIANZA o sulla DIFFERENZA.

Quindi, possono essere

SIMMETRICI o COMPLEMENTARI


La comunicazione efficace
La comunicazione efficace

AUTENTICITA’

ACCETTAZIONE

EMPATIA


Autenticita
AUTENTICITA’

ESSERE SEMPRE SE STESSI

SENZA VOLER APPARIRE MIGLIORI

O DIVERSI DA COME SIAMO


Accettazione
ACCETTAZIONE

Di se stessi

ma

soprattutto

DELL’ALTRO

Del suo modo di pensare e di porsi.

Riconoscendo ed apprezzando

L’UNICITA’ DELLA PERSONA


E m p a t i a
E M P A T I A

“Il cuore di colui che avete dinanzi

è uno specchio.

In esso scorgete voi stessi”

Socrate

“O Divino Maestro,

fa’ che io non miri tanto […]

a essere compreso

quanto a comprendere”

San Francesco d’Assisi


Quando non si viene ascoltati la prima sensazione che si prova di
Quando non si viene ascoltatila prima sensazione che si prova è di

DOLORE

Poi di

RABBIA


Quando la gente parla ascoltatela davvero
Quando la gente parla,ASCOLTATELA DAVVERO

La maggior parte di noi

Non ascolta mai

Ernest Hemingway

Se fossimo stati creati più per parlare che per ascoltare

Avremmo due bocche e un solo orecchio.

Mark Twain


Il buon ascolto coinvolge gli occhi e il cuore
IL BUON ASCOLTO COINVOLGE GLI OCCHI E IL CUORE

L’ascolto empatico inizia dal contatto visivo, ovvero il segnale non verbale più importante che possiamo inviare, e che dice:

“Ti ascolto con autentico interesse”

IL BUON ASCOLTO VIENE DAL CUORE

Il buon ascolto fa sentire importante l’interlocutore:

Una delle necessità più elementari degli esseri umani è, infatti, sentirsi significativi, apprezzati, stimati.

E NULLA FA SENTIRE TALI PIU’ CHE

UN BUON ASCOLTO.


L empatia si puo insegnare
L’EMPATIA SI PUO’ INSEGNARE

  • Con l’esempio

  • Sottolineandone i BENEFICI :

    MIGLIORA

    LA COMPRENSIONE

    e i

    RAPPORTI UMANI


Le migliori opportunit per insegnare l empatia non sono pianificabili
Le migliori opportunità per insegnare l’empatia non sono pianificabili

Semplicemente accadono

e si presentano OGNI GIORNO…

….COGLIAMOLE AL VOLO !!!


Gli ostacoli alla comunicazione
GLI OSTACOLI ALLA COMUNICAZIONE pianificabili

1- ORDINARE

2- AVVERTIRE, MINACCIARE

3- ESORTARE, MORALEGGIARE

4- CONSIGLIARE, SUGGERIRE SOLUZIONI

5- PERSUADERE CON ARGOMENTAZIONI LOGICHE

6- GIUDICARE, CRITICARE, BIASIMARE

7- COMPLIMENTARE, APPROVARE

8- UMILIARE, RIDICOLIZZARE

9- INTERPRETARE, ANALIZZARE

10- RASSICURARE, SIMPATIZZARE

11- INFORMARSI, INTERROGARE

12- SCHIVARE, DEVIARE, BEFFARSI


Grazie ! pianificabili

Laura


ad