REGALA
Download
1 / 21

REGALA - PowerPoint PPT Presentation


  • 182 Views
  • Uploaded on

REGALA. CI Ò CHE NON HAI. Di Alessandro Manzoni Musica: Gheorghe Zamfir - O mio babbino caro. Foto Arturo. Occupati dei guai, dei problemi. Prenditi a cuore gli affanni,. Le esigenze di chi ti sta vicino. Regala agli altri la luce che non hai,. La forza che non possiedi,.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' REGALA' - tyrone


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

REGALA

CIÒ CHE NON HAI

Di Alessandro ManzoniMusica: Gheorghe Zamfir - O mio babbino caro.Foto Arturo


Occupati dei guai,dei problemi.




Regala agli altrila luce che non hai,






Arricchiscilicon la tua povertà.


Regalaun sorriso quando tuhai vogliadi piangere.



“Ecco,quello chenon hote lo dono”.





invaderàil tuo essere,




Regala ciò che non hai …Occupati dei guai, dei problemi.Prenditi a cuore gli affanni,le esigenze di chi ti sta vicino.Regala agli altri la luce che non hai,la forza che non possiedi,la speranza che senti vacillare in te,la fiducia di cui sei privo.Illuminali del tuo buio.Arricchiscili con la tua povertà.


Regala un sorrisoquando tu hai voglia di piangere.Produci serenitàdalla tempesta che hai dentro.“Ecco, quello che non ho te lo dono”.Questo è il tuo paradosso.Ti accorgerai che la gioiaa poco a poco entrerà in te,invaderà il tuo essere.Diventerà veramente tua nella misurain cui l’avrai regalata agli altri.Alessandro Manzoni