Internet e storia a scuola
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 28

Internet e storia a scuola PowerPoint PPT Presentation


  • 66 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Internet e storia a scuola. a cura di Patrizia Vayola. Tre problemi. Che uso fanno di internet gli studenti? Che cosa producono per internet le classi? Quali strategie didattiche per un uso produttivo?. Il sovraccarico cognitivo.

Download Presentation

Internet e storia a scuola

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Internet e storia a scuola

Internet e storia a scuola

a cura di Patrizia Vayola


Tre problemi

Tre problemi

  • Che uso fanno di internet gli studenti?

  • Che cosa producono per internet le classi?

  • Quali strategie didattiche per un uso produttivo?


Il sovraccarico cognitivo

Il sovraccarico cognitivo

Nel giro di pochi anni le condizioni del lavoro degli insegnanti a scuola sono

sensibilmente cambiate. Se fino agli anni ottanta i problemi maggiori riguardavano il come e dove reperire l’informazione come ampliare le stringate conoscenza offerte dai libri di testo, come procurarsi fonti e documenti adeguati... oggi la grande questione è come orientarsi, selezionare, distinguere e valutare l’informazione che rischia di sommergere non solo noi adulti, ma anche i nostri studenti.

H. Girardet Vedere, toccare, ascoltare, Carocci, Roma 2004,


L uso selvaggio

L’uso selvaggio

L’ha detto la televisione

L’ho trovato in internet

L’ho letto sul

giornale

L’ho visto in un film

I media fondano il loro prestigio su un falso principio di autorità

La scuola è l’unica agenzia culturale in grado di smontare i media e di fornire senso critico


I bisogni degli studenti

I bisogni degli studenti

Molto meno affidabile delle vecchie enciclopedie da cui tutti abbiamo copiato vecchie ricerche

Spesso si sopravvaluta la competenza degli studenti in relazione alla ricerca in internet

Evitare il rifiuto acritico

E’ necessario che la scuola fornisca

Metodologia della ricerca

Criteri di valutazione dei siti


Possibili vantaggi

Possibili vantaggi

Internet facilita l’apprendimento complesso

critica

dell’informazione

ricerca

campo

semantico

mappa

concettuale

selezione

insegna

il dubbio

fa incrociare

le fonti

parole

chiave

prendere

decisioni

discernere

Imparare a ricercare


Fornire senso critico 1

Fornire senso critico 1

Imparare a ricercare in internet = imparare gli stessi criteri che si utilizzano per la critica delle fonti nella ricerca storica

Verificare che la fonte sia effettivamente quello che dichiara di essere

AUTENTICITA’

Verificare che le informazioni contenute nella fonte rispondano a verità

ATTENDIBILITA’

Verificare gli obiettivi per i quali la fonte è stata prodotta

Verificare l’immagine della realtà che vuole proporre a contemporanei e posteri

Credibilità dell’informatore

Credibilità dell’informazione

INTENZIONALITA’


Fornire senso critico 2

Fornire senso critico 2

Imparare a ricercare in internet = imparare le operazioni dello storico

Identificare e circoscrivere il tema di cui parla il sito

TEMATIZZAZIONE

Verificare la congruità con la propria ricerca

SELEZIONE

Verificare la congruità con la propria ricerca

INTERPRETAZIONE

Giustificazione delle tesi emerse dalla ricerca

ARGOMENTAZIONE


La storia al tempo di internet

La storia al tempo di internet

Come in rete di parla di storia e come valutarne i prodotti

Elaborazione e sperimentazione di una scheda di analisi dei siti di storia

A cura di Criscione; Noiret, Spagnolo, VitaliPatron, Bologna, 2004

Tematiche:

I siti delle istituzioni (Focardi)

Archivi e istituti culturali (Vitali)

Associazioni, centri e istituzioni storiche (Noiret)

I prodotti di storia delle scuole (Vayola)

Riviste elettroniche e portali (Spagnolo)

Storia delle donne (Bertilotti)

Deportazione internamento, olocausto (Sodini)

Fascismo e antifascismo (Criscione)

Storia militare (Sodini)

Italia 1969-89: eversione, terrorismo e stragi (Livi)


La scheda di analisi 1

La scheda di analisi 1

IDENTIFICAZIONE

1.1.Url:

1.2.Titolo:

1.3.Data di realizzazione del sito:

1.4.Data dell’ultimo aggiornamento:

1.5.Autori:

1.6.Ente proponente:

1.7Dimensione:

1.8Accesso:

1.9Statistiche sugli accessi:

autenticità

Credibilità dell’informazione

Credibilità dell’informatore


La scheda di analisi 2

La scheda di analisi 2

CONTENUTI

2.1. Tema: (periodo; spazio; argomento; approccio disciplinare: storia politica, economica, sociale ecc)

2.2 Finalità: (ricerca, servizio, divulgazione, propaganda)

2.3. Materiali pubblicati: (saggi, bibliografie, inventari archivistici, riproduzione digitale di documenti ecc)

tematizzazione

intenzionalità

selezione


La scheda di analisi 3

La scheda di analisi 3

CONTENUTI

2.4.Contestualizzazione dell’informazione presente sul sito:

a) filologica (autori, provenienza, criteri di selezione, modalità di riproduzione)

b) temporale: (collocazione nel tempo e nel contesto storico)

c) testuale: (presenza di bibliografie e/o link che contestualizzino il testo)

saggi

fonti

autenticità e attendibilità


La scheda di analisi 4

La scheda di analisi 4

CONTENUTI

2.5 Contenuti storiografici:

a. tesi e interpretazioni storiografiche

b. argomentazione

c. quadri di riferimento

2.6.Aggiornamento

a) presenza di sviluppi della ricerca

b) immissione di nuovi materiali sul tema

Attendibilità e interpretazione

attendibilità


La scheda di analisi 5

La scheda di analisi 5

  • 3.STRUTTURA E LINGUAGGI COMUNICATIVI

  • 3.1. Metafora adottata: (libro, rivista, biblioteca, archivio, aula piazza, banca dati)

  • 3.2. Organizzazione dello spazio logico: (a blocchi paralleli, ad albero, a galassie, reticolare)

  • 3.2. Modalità e strumenti di navigazione: (strumenti di orientamento: indici, mappe, barre di navigazione)

  • 3.3. Linguaggi comunicativi usati: (grado di ipertestualità, coesione e coerenza, presenza di altri codici comunicativi e loro ruolo)

  • 3.4 connettività esterna: (presenza e valore dei link esterni)

  • 3.5.Interazione potenziale con l’utente: (presenza di strumenti: motori di ricerca, forum, blog, chat, e-mail, banche dati ecc)

  • GIUDIZIO COMPLESSIVO

  • 4.1 Descrizione: (descrizione riassuntiva dell’analisi contenuta nella scheda)

  • 4.2 Valutazione: (giudizio riassuntivo e argomentato sul sito)

intenzionalità

interpretazione


Un curricolo per la ricerca

Un curricolo per la ricerca

Bisogna progettare fin dalle elementari un curricolo per l’utilizzo di internet

Metodologia della ricerca

Analisi di siti

sewcom

webquest


Il webquest

Il webquest

Il webquest è una modalità di ricerca che consente agli studenti di ricavare informazioni da internet, con un percorso guidato da domande prestabilite dagli insegnanti e partendo da siti già validati dai docenti stessi.E' utile come primo approccio alla consultazione di siti internet ma, a livelli diversi di complessità, può essere utilizzato anche da ragazzi già esperti.

Primo modello elaborato da Bernie Dodge dell’Università di San Diego nel 1995

Coniuga didattica costruttivista con costruzione di abilità di ricerca

http://webquest.sdsu.edu/

http://www.bibliolab.it/webquest.htm


Costruire webquest

Costruire webquest

  • Preselezione di siti

  • Organizzazione della ricerca:

    • Introduzione

    • Compiti

    • Processo

    • Risorse

    • Valutazione

  • 3. Realizzazione della ricerca


Un curricolo per webquest

Un curricolo per webquest

Caccia al tesoro (elementari) http://puntoeduri.indire.it/formazionedl59/content/2871/risorse/cioccolata.htm

Webquest (medie)

http://puntoeduri.indire.it/formazionedl59/content/2871/risorse/mondo/index.htm

Webquest con ridondanze e distrattori (superiori) http://www.istitutovalfieri.it/moodle/course/view.php?id=3

Webquest con ricerca autonoma di siti per integrare le risorse (superiori)


Il metodo sewcom

Il metodo sewcom

Strategia di ricerca fondata sull’utilizzo di mappe mentali e di mappe concettuali

Corrado Petrucco, Costruire mappe per cercare in rete: il metodo Sewcom, in TD-Tecnologie Didattiche n. 25 - Numero 1-2002

http://cidoc.iuav.it/~conrad/sewcom/start.htm

Fase 1: Brainstorming e creazione della mappa mentale

Fase 2: Ristrutturazione topologica della mappa per aree semantiche

Fase 3: Valutazione dei documenti e scoperta di nuovi termini

Fase 4: Eventuale ulteriore ricerca

Fase 5: Realizzazione della mappa concettuale

http://www.bibliolab.it/sewcom_web/Diapositiva01.html


La produzione delle scuole 1

La produzione delle scuole 1

I prodotti scolastici destinati al web possono essere uno strumento induttivo per insegnare a valutare siti

La costruzione di un ipertesto efficace e scientificamente valido allena a valutare la produzione altrui

La scuola fornisce competenze sull’analisi dei siti?

Difficile avere dati su consultazione di internet e su modalità d’uso scolastico

Procedimento inferenziale

Adattamento della scheda per l’analisi degli ipertesti di storia contemporanea

Verificare cosa la scuola pubblica sul web nell’ambito della storia contemporanea

Scuole superiori

Visitati circa 1000 siti

2001-2003


La produzione delle scuole 2

La produzione delle scuole 2

Boom di siti delle scuole

Prevalenza di siti vetrina

target

obiettivi

Indefiniti o approssimativi

linguaggi

Manca una chiara consapevolezza delle potenzialità dello strumento

Pochi prodotti didattici

Comunicazione unidirezionale

Pochissime aperture al lavoro collaborativo nel web


La produzione delle scuole 3

La produzione delle scuole 3

Molti lavori interessanti che dimostrano interesse per l’uso delle nuove tecnologie

Guerre (6)

Prevale la prima metà del ‘900

Selezione dei contenuti tradizionale

Shoah (3)

Fascismo (3)

eccezioni

Fondati su saggistica e non su laboratori che prevedano approccio diretto con le fonti

http://www.bibliolab.it/monti/HOME%20PAGE.htm

Tradizionali nella ricerca

Metodi

http://www.riccati-luzzatti.it/900WAR/crono.htm

Lavori interdisciplinari

Innovativi nel taglio

http://www.liceoberchet.it/netday00/index.htm

eccezioni

Temi originali

http://www.liceorecanati.it/BAMBINI/INDEX.HTM

http://www.liceotorricelli.it/index.php?menu=1


La produzione delle scuole 4

La produzione delle scuole 4

Comunicazione didattica

=

Quasi totalmente assente

Volontà di condividere una buona pratica

Concezione statica di internet

I prodotti non sono valutabili sul piano didattico

Sintomo di

Autoreferenzialità dell’attività didattica


La produzione delle scuole 5

La produzione delle scuole 5

ipertestualità

Approssimativa = probabile assenza di un progetto preventivo

Fittizia = trasposizione di un indice di carta

struttura

Ipertesto come esito aggiuntivo di una ricerca non come obiettivo a monte

Perdita di gran parte delle potenzialità cognitive derivanti dalla progettazione di una struttura coerente

albero

blocchi

Sottovalutazione della importanza di una barra di navigazione efficace per orientare

http://www.liceoberchet.it/ricerche/stalin/index.html

http://www.copernico.bo.it/iperold/guerra/indice.htm


La produzione delle scuole 6

La produzione delle scuole 6

Multimedialità scarsa

Disabitudine a lavorare con fonti diverse dai testi scritti

Competenze tecniche approssimative

Difficoltà nell’usabilità

http://www.fauser.edu/students/saurin/index.htm


La produzione delle scuole 7

La produzione delle scuole 7

Scientificità

Nessuna contestualizzazione filologica delle fonti

Immagini con valore esornativo e non scientifico

http://www.itismarzotto.it/fascismo/index.htm

Mancanza di bibliografie, sitografie, citazioni corrette

http://www.itcgmontefiascone.it/asiago/

Offerte ma non utilizzate o senza che si comprenda come sono state usate

http://www.delfo.forli-cesena.it/cofo/cdstoria/Cdstoria/CDimmagini/setcome.htm


La produzione delle scuole 8

La produzione delle scuole 8

Conclusioni: è necessaria una crescita di consapevolezza critica sugli usi del web

Poca familiarità con le potenzialità cognitive dello strumento

Autoreferenzialità del proprio lavoro

Metodologie didattiche tradizionali

Competenze tecniche approssimative

MA panorama dinamico e in continua trasformazione = crescita di competenze e forti miglioramenti nella qualità

http://centri.univr.it/iperstoria/SitoGT/index.htm


Per approfondire

Per approfondire

Imparare a navigare

Analizzare un ipertesto scolastico

Risorse sui webquest

Il metodo sewcom

Le mappe mentali

Le mappe concettuali


  • Login