Le prime riflessioni sull organizzazione
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 21

Le prime riflessioni sull’organizzazione PowerPoint PPT Presentation


  • 71 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Le prime riflessioni sull’organizzazione. L’Organizzazione scientifica del lavoro e l’Enios Le componenti dello sviluppo americano (mercato interno, tecnologie e grandi imprese) Taylorismo e organizzazione per centri funzionali L’impresa “processiva”

Download Presentation

Le prime riflessioni sull’organizzazione

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Le prime riflessioni sull organizzazione

Le prime riflessioni sull’organizzazione

  • L’Organizzazione scientifica del lavoro e l’Enios

  • Le componenti dello sviluppo americano (mercato interno, tecnologie e grandi imprese)

  • Taylorismo e organizzazione per centri funzionali

  • L’impresa “processiva”

  • La cooperazione tra le diverse componenti dell’impresa


Le trasformazioni dell impresa durante il fascismo

Le trasformazioni dell’impresa durante il fascismo

  • L’ingresso dei nuovi ingegneri e l’applicazione del taylorismo (1927)

  • Nel 1931 la M40

  • Il nuovo impianto (1934), la macchina portatile e gli schedari

  • 1941 la telescrivente e la “Summa”

  • La struttura multinazionale

  • L’Ufficio sviluppo e pubblicità

  • Il sistema di welfare


L impresa nel sistema corporativo

L’impresa nel sistema corporativo

  • La sintesi tra Newdelismo e Corporativismo

  • Il piano regolatore di Ivrea e quello della Val d’Aosta

  • Tecnica e Organizzazione

  • La necessità di grandi organismi nazionali organizzati scientificamente

  • L’impresa quale organismo biologico organizzato gerarchicamente


Leggi razziali guerra e dopoguerra

Leggi razziali, Guerra e Dopoguerra

  • La crescita nei primi anni di guerra

  • Gli anni più difficili

  • Le speranze nel dopoguerra

  • L’Utopia dell’ordine politico delle comunità

  • La ricerca di una nuova ibridazione del sistema americano nell’Italia repubblicana


L espansione nell italia repubblicana

L’espansione nell’Italia repubblicana

  • Divisumma, Lexicon, Lettera 22

  • Dalla Fondazione al Consiglio di Gestione

  • Il movimento di Comunità

  • Il piano regolatore di Matera

  • La fabbrica di Pozzuoli (1955)

  • Il gruppo multinazionale

  • Autonomia aziendale (1955)


Gli ultimi anni di adriano olivetti

Gli ultimi anni di Adriano Olivetti

  • La divisione elettronica (1957)

  • Elea 9003 (1958)

  • Le elezioni del 1958

  • Il ritorno a capo dell’impresa e l’acquisto della Underwood


Gioved 28 novembre h 14 00

Giovedì 28 novembre h. 14.00

  • Ascesa e declino dello stato imprenditore


Il ruolo dello stato nel paradigma dell italia liberale

Il ruolo dello stato nel paradigma dell’Italia liberale

  • Interventi per la promozione di nuove imprese

  • Interventi legislativi in favore di specifici settori

  • Tariffe doganali protezionistiche

  • Costruzione delle infrastrutture

  • Azioni di salvataggio e intervento della Banca d’Italia

La

Grande Guerra


Le nuove linee di intervento negli anni 1960

Le nuove linee di intervento negli anni 1960

  • La realizzazione di nuove imprese allo scopo di programmare lo sviluppo

  • L’incorporazione di imprese in crisi per limitare la disoccupazione

  • La creazione di centri di potere collegati ai partiti di governo


Lo scenario politico

Lo scenario politico

  • 1948 La vittoria della Democrazia Cristiana

  • 1953 La sconfitta della “Legge truffa”

  • 1963 L’ingresso del Partito socialista nel governo

Allargamento

dello stato

imprenditore

Nazionalizzazione

dell'energia

elettrica


La maggiore et dello stato imprenditore

La maggiore età dello stato imprenditore

  • Negli anni 1960 la massima espansione di una traiettoria inaugurata nel dopoguerra

  • Maggiore complessità e maggiore sintonia con il potere politico

  • Dal Fim all’Efim (1962)

  • Dalla Finmeccanica alla Giulietta (1954)


Stato imprenditore e modernizzazione

Stato imprenditore e modernizzazione

  • La Stet, la Sip e la diffusione della telefonia

  • Dall’Eiar alla Rai

  • La nazionalizzazione dell’energia elettrica, la nascita dell’Enel e la diffusione dei consumi elettrici


Stato imprenditore e crescita dei settori di base

Stato imprenditore e crescita dei settori di base

  • Piano Sinigaglia e sviluppo della siderurgia

  • Eni: Agip, Anic e Snam


La fine della banca mista nella crisi del 29

La fine della banca mista nella crisi del ‘29

  • 1930 G. Toeplitz presidente al posto di A. Bocciardo

  • Nuova fase espansiva del gruppo (Marghera assieme a G. Volpi e V. Cini)

  • 1931 le banche miste, sempre più coinvolte nell’industria, sono travolte dalla crisi

  • Intervento della Banca d’Italia e cessione delle partecipazioni a Sofindit, Società finanziaria italiana e Società elettrofinanziaria

  • Primo piano Sinigaglia


Verso un capitalismo di tipo misto

Verso un capitalismodi tipo misto

  • Nel 1931 viene fondato l’Imi (la banca mista non esiste più)

  • Anche la Banca d’Italia è impegnata nel crollo industriale (ruolo dell’Istituto di liquidazioni)

  • Nel 1933 Viene fondato l’Iri (A. Beneduce, D. Menichella) che rilevale partecipazioni industriali bancarie


Caratteristiche del sistema a partecipazione statale

Caratteristiche del Sistemaa partecipazione statale

  • Finanziamento tramite fondo iniziale della Banca d’Italia e obbligazioni

  • Partecipazione statale a spa

  • Gestione secondo criteri “privatistici”

  • Ente provvisorio con due sezioni (smobilizzi e finanziamenti)

  • Struttura complessa a holding (Stet, Finmare, Finsider)

  • 1936 Legge bancaria


L iri nel 1937

L’Iri nel 1937

  • Tre banche di credito ordinario

  • 100% siderurgia bellica (Terni, Ansaldo, Cogne)

  • 40% siderurgia comune

  • 90% cantieristica

  • 80% società di navigazione

  • 80% costruzione di locomotive

  • 30% produzione di elettricità e servizi telefonici

  • 20% industria del rayon

  • 13% industria del cotone

  • Alfa Romeo


La ristrutturazione dell impresa pubblica alla fine del novecento

La ristrutturazione dell’impresa pubblica alla fine del Novecento

  • Da Amato ad Amato l’ultima stagione di governi di centro sinistra (1992-2001)

  • Nel 2000: Rai, Poste, Ferrovie, quote di Eni ed Enel

  • Dal 1993 privatizzazioni, risanamento dei conti pubblici e crescita del mercato azionario


Crescita dello stato imprenditore negli anni 1960

Crescita dello stato imprenditore negli anni 1960

  • Enel e Efim

  • l’Eni di Eugenio Cefis

  • l’Iri e il raddoppio di Taranto

  • l’Alfa Romeo, dalla Giulia all’Alfasud

  • Nuoro ruolo della cassa pe ril Mezzogiorno e Piano Giolitti (1964)


La crisi degli anni 1970 e la paradossale crescita dell impresa pubblica

La crisi degli anni 1970 e la paradossale crescita dell’impresa pubblica

  • Crescono gli oneri impropri

  • Gioia Tauro

  • La vicenda dell’Egam

  • La breve parabola dell’Alfasud

  • La nascita del polo alimentare

  • l’Eni


L impresa pubblica e i tormentati anni 1980

L’impresa pubblica e i tormentati anni 1980

  • Inflazione e indebitamento

  • Primi tentativi di ristrutturazione

  • L’esplosione della corruzione e lo sfaldamento del sistema politico


  • Login