Storia del diritto contemporaneo
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 27

Storia del diritto contemporaneo PowerPoint PPT Presentation


  • 55 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Storia del diritto contemporaneo. a.a. 2005-2006. 25 aprile 1804 code Napoleon. L’ esprit del Code civil nel 1804 Esaltazione della libertà della società civile, inno all’individuo, individualismo liberale oppure

Download Presentation

Storia del diritto contemporaneo

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Storia del diritto contemporaneo

Storia del diritto contemporaneo

a.a. 2005-2006


25 aprile 1804 code napoleon

25 aprile 1804code Napoleon

L’esprit del Code civil nel 1804

  • Esaltazione della libertà della società civile, inno all’individuo, individualismo liberale

  • oppure

  • Strumento al servizio del potere pubblico in un’ottica dirigistica e accentratrice

    ????????


25 aprile 1804 code napoleon1

25 aprile 1804code Napoleon

L’esprit del Code civil nel 1804

  • Complesso di norme in uno stato di diritto

    oppure

  • Diritto di Stato e

  • Diritto “pubblico” dei rapporti inter privatos

    ???????????????????????


Code civil nella seconda met dell ottocento

Code civil nella seconda metà dell’Ottocento

Dal punto di vista della borghesia

  • Magna charta della borghesia contro le pretese dirigistiche dello Stato

  • Strumento di esaltazione di valori liberali e individualistici


Code civil nella seconda met dell ottocento1

Code civil nella seconda metà dell’Ottocento

Dal punto di vista dei socialisti

  • Bibbia dell’egoismo

    (G. Solari, Socialismo e diritto privato)

  • Diritto uguale per diseguali


La legge 30 ventoso a xii 21 marzo 1804 e la pubblicazione del code civil

La legge 30 ventoso a. XII21 marzo 1804 e la pubblicazione del code civil

  • I quattro artigiani (Portalis, Tronchet, Bigot de Preameneu, Maleville) del code civil e il mito della completezza

  • “A partire dalla pubblicazione del presente codice il diritto romano, le ordinanze, le consuetudini generali o locali, gli statuti, i regolamenti cesseranno di avere forza di legge generale o particolare nelle materie che costituiscono oggetto del presente codice”


Lacune del code civil

Lacune del code civil?

  • Del domicilio dello straniero

  • Art. 13 lo straniero che sarà stato ammesso per autorizzazione dell’Imperatore a stabilire il proprio domicilio in Francia godrà di tutti i diritti civili finché continuerà a risiedervi


Lacune del code civil1

Lacune del code civil?

  • Del domicilio del francese

  • Art. 102 per quanto concerne l’esercizio dei diritti civili, il domicilio coincide con il luogo della residenza principale


Lacune del code civil2

Lacune del code civil?

  • Il cambiamento di domicilio

  • Art. 103 il cambiamento di domicilio si opererà per il fatto dell’abitazione reale in un altro luogo congiunto con l’intenzione di fissarvi il proprio principale stabilimento


Lacune del code civil3

Lacune del code civil?

  • Prova del cambiamento di domicilio

  • Art. 104 la prova dell’intenzione risulterà da una dichiarazione espressa fatta tanto nel municipio del luogo che si abbandona quanto in quello del luogo nel quale si sarà trasferito il domicilio

  • Art. 105 In mancanza di dichiarazione espressa, la prova dell’intenzione dipenderà dalle circostanze.


Gli interpreti del code civil locr e il suo esprit du code napol on

Gli interpreti del code civil (Locré e il suo Esprit du Code Napoléon)

  • J. G. Locré, Esprit du Code Napoléon tiré de la discussion …. Dédié à S. M. l’Empereur et Roi, Paris, de l’imprimerie impériale, an. XIII, 1805

  • Quest’opera non è un commentario, se si interpreta questa parola come spiegazioni derivanti dall’immaginazione e dall’opinione personale dell’autore.

  • Si dice, a ragione, di questi commentari che essi uccidono la legge. L’oscurano mescolandola con idee strane che non hanno alcun fondamento. Essi hanno la capacità pericolosa di rendere problematico il testo più chiaro e di creare dubbi e questioni.


Gli interpreti del code civil locr e il suo esprit du code napol on1

Gli interpreti del code civil (Locré e il suo Esprit du Code Napoléon)

  • J. G. Locré, Esprit du Code Napoléon tiré de la discussion …. Dédié à S. M. l’Empereur et Roi, Paris, de l’imprimerie impériale, an. XIII, 1805

  • In una tale evenienza, la legge fallisce il suo scopo: lungi dal tracciare regole che prevengono le difficoltà, essa diventa, per la sottigliezza dei cavilli (la subtile chicane), uno strumento per farle nascere.

  • La legge perde così anche la sua maestà: non è più regola suprema, ragione pubblica davanti alla quale la ragione individuale deve piegarsi con sottomissione e rispetto: è lettera morta che ciascuno tormenta e sfigura secondo i propri capricci e il proprio interesse e che cessando di avere un significato proprio, si presta a tutti quelli che le si vogliono dare.


Gli interpreti del code civil locr e l esprit du code napol on

Gli interpreti del code civil (Locré e l’ Esprit du Code Napoléon)

  • Tanto sono pericolose le spiegazioni arbitrarie e congetturali, tanto le spiegazioni tratte a fonti pure e che non hanno nulla di azzardato


Locr e l esprit du code napol on

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Gli elementi della scienza delle leggi “scritte”

Il senso del testo

Il suo spirito (il pensiero e lo scopo del legislatore)

Il sistema di applicazione


Locr e l esprit du code napol on1

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Il problema dei Francesi espatriati durante la rivoluzione che vogliono riacquistare la cittadinanza francese.

Potranno essere riammessi nel godimento dei diritti civili?


Locr e l esprit du code napol on2

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Discussione al Consiglio di Stato:

  • senza autorizzazione del Governo per interesse demografico e in considerazione dell’origine

  • Con autorizzazione del Governo (pertanto il Francese emigrato deve essere parificato allo straniero) come garanzia contro le autorizzazioni precipitose

  • In conclusione Art.18: il Francese che ha perduto la qualità di Francese potrà sempre riacquistarla ritornando in Francia con autorizzazione imperiale dichiarando che vuole rimanervi e rinunciando a qualsiasi (distinction) prerogativa contraria alla legge francese.

    In questo caso l’attenersi alla lettera della legge non è sufficiente, occorre investigare sullo spirito


Locr e l esprit du code napol on3

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

L’esecuzione della legge finisce per creare un sistema di applicazione del quale è necessario spiegare la natura e la necessità

  • La legge stabilisce precetti di carattere generale

  • La legge riserva all’uso il compito di regolare dettagli nei quali essa non può discendere

  • Il rinvio all’uso può essere fatto in maniera espressa

  • Oppure in maniera tacita.


Locr e l esprit du code napol on4

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Rinvio tacito all’uso

Cambacérés: si formerà in questi casi una giurisprudenza che toglierà i dubbi e appianerà le difficoltà

E’ pertanto necessario che si formi un sistema di applicazione che fissi le conseguenze della legge e degli usi

Tale sistema deve essere fondato sullo spirito della legge perché altrimenti la rovinerebbe (D. de legibus, l. 33: optima legum interpres consuetudo)


Locr e l esprit du code napol on5

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Tale sistema deve essere fondato sullo spirito della legge perché altrimenti la corrompe (D. de legibus, l. 33: optima legum interpres consuetudo)

diversamente

  • La costruzione di sistema contrario allo spirito della legge finisce per diventare una forma di legislazione sussidiaria e alla lunga finisce per sostituirsi alla legge medesima (D. de legibus, l.32: Inveterata consuetudo pro lege non immerite custoditur; l. 38: Imperator noster Severus rescripsit in ambiguitatibus quae ex lege proficiscuntur, consutudinem, aut rerum perpetue iudicatarum auctoritatem, vim legis obtinere debere.


Locr e l esprit du code napol on6

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

L’art. 102 e la determinazione del foro competente nel caso del creditore che ha differenti residenze (per quanto concerne l’esercizio dei diritti civili, il domicilio coincide con il luogo della residenza principale)


Locr e l esprit du code napol on7

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

E’ dunque indispensabile

  • Cogliere lo spirito della legge per costruire il sistema di applicazione

  • Studiare il sistema di applicazione per conoscere le conseguenze della legge e dell’uso

  • Ritornare all’esame dello spirito della legge, anche dopo che il sistema è costruito, al fine di decidere casi nuovi o di correggere gli errori o le distorsioni del sistema medesimo


Locr e l esprit du code napol on8

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Donde attingere indicazioni certe sul senso, lo spirito e il sistema di applicazione della legge?

Non nella lettera della legge medesima

  • Perché il linguaggio è sempre impreciso

  • Perché l’abuso di sottigliezze e cavilli generate dall’imprecisione del linguaggio, favoriscono l’insorgere di dubbi e aprono la diga delle opinioni.

  • Perché la lettera non spiega i motivi della legge

  • Perché la lettera della legge non può illustrare il sistema della sua applicazione


Locr e l esprit du code napol on9

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Per indagare sul sistema è sufficiente ricorrere alla giurisprudenza: nelle sentenze motivate non vi è nulla d’incerto


Locr e l esprit du code napol on10

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Per indagare sul senso e sullo spirito occorre ricorrere ai motivi del legislatore, cosa che era impossibile nell’ancien régime sia con riguardo al diritto romano (si conosceva solo la lettera), che alle coutumes (per la loro antichità e barbarie), che alle leggi dei principi (formate nel segreto)


Locr e l esprit du code napol on11

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Mi sono sforzato di far conoscere la teoria, il sistema, i principi fondamentali si ciascun titolo, sezione di titolo, articolo. Un tale procedimento avrebbe presentato inconvenienti se avesse dovuto sostituire i processi verbali - storici, e, invece, li segue, offre loro la chiave di lettura.


Locr e l esprit du code napol on12

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Sul modo di utilizzare i materiali della discussione si sarebbe potuto ricorrere a due metodi diversi: a quello che il Pothier ha seguito nelle sue Pandette - prendere i testi per intero, collegarli tra loro, disporli sul medesimo piano -; a quello del Domat, di estrarne la ratio e la sostanza per ricavarne i principi generali relativi a ciascuna disposizione.


Locr e l esprit du code napol on13

Locré e l’ Esprit du Code Napoléon

Nessuno dei due avrebbe potuto essere utilizzato in maniera esclusiva

Il mutamento del sistema impone al giurista di ricorrere a un nuovo sistema di interpetazione. Si tratta ora di interpretare regole in forma precettiva.


  • Login