Java base i sintassi e tipi di dati
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 24

Java base I: Sintassi e tipi di dati PowerPoint PPT Presentation


  • 114 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Java base I: Sintassi e tipi di dati. Argomenti. Elementi fondamentali della sintassi Java Tipi di dati di Java Gli operatori. Obiettivi. Familiarizzare con la sintassi Java Conoscere i tipi di dati Conoscere gli operatori. PACKAGE. CLASSE. METODO. COMANDO. ESPRESSIONE. a. 1. +.

Download Presentation

Java base I: Sintassi e tipi di dati

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Java base i sintassi e tipi di dati

Java base I:Sintassi e tipi di dati


Argomenti

Argomenti

  • Elementi fondamentali della sintassi Java

  • Tipi di dati di Java

  • Gli operatori


Obiettivi

Obiettivi

  • Familiarizzare con la sintassi Java

  • Conoscere i tipi di dati

  • Conoscere gli operatori


Java un linguaggio imperativo

PACKAGE

CLASSE

METODO

COMANDO

ESPRESSIONE

a

1

+

Java è un linguaggio Imperativo

orientato al comando

C LIKE

Semplice

a+1;

Composto

if(a>1)

b=a+1;

Per separare gli elementi è necessario utilizzare almeno uno spazio,una tabulazione o un a capo

variabile

1 riga per ogni comando

operatore

costante


I commenti in java

I commenti in Java

Testo che non viene preso in considerazione dal compilatore

3 tipi

//

/* ... */

/** ... */

Commenta tutto il codice fino a fine riga

Tutto il testo racchiuso tra questi delimitatori viene considerato commento

Definisce un commento che viene elaborato da javadoc

Utility per la documentazione del codice


Le variabili in java

Le variabili in Java

Una variabileè una porzione di memoria in cui è immagazzinato un certo tipo di dato

Java è un linguaggio fortemente tipizzato

Primitive

Ogni variabile deve essere di un certo tipoidentificabile

Oggetti

 Dichirazione di una variabile

[tipo][nome_variabile];

 Assegnazione di una variabile

[nome_variabile] = [valore];

[tipo][nome_variabile] = [valore];


I dati primitivi

Dimensione prefissata

INDIPENDENTE DALLA PIATTAFORMA

I dati primitivi

Java mette a disposizione 8 tipi di dati primitivi utili alla definizione di

oggetti più complessi

Numeri interi

Numeri

in virgola mobile

char

(tipo carattere)

boolean

byte

short

int

long

float

double


Tipi numeri interi

Tipi numeri interi


Tipi numeri in virgola mobile

Tipi numeri in virgola mobile


Tipo char

Tipo char

  • Le variabili char contengono un unico carattere

  • Le costanti di tipo char sono racchiuse tra apici singoli (‘’)

  • Il carattere rappresentato è un carattere dello schema di codifica Unicode. I caratteri Unicode comprendono tutti I caratteri ASCII,caratteri di alfabeti latini e non, caratteri particolari non inclusi nello schema ASCII

    • Il carattere Unicode occupa 2 byte e consente quindi di rappresentare 65536 caratteri diversi

    • Indicazione carattere Unicode: \uXXXX, con XXXX numero Hex

    • Per indicare alcuni caratteri speciali si utilizzano delle sequenze di escape


Tipo char 2

Tipo char (2)

Caratteri speciali


Tipo boolean

Tipo boolean

  • Puo’ avere soltanto 2 valori : true o false (sono entrambe parole riservate)

  • Tutti gli operatori comparativi (come ad esempio a>b) restituiscono un valore boolean

  • Valori boolean sono richiesti dalle istruzioni di controllo di flusso (if, while, do-while)

In C/C++ non esiste il tipo boolean

In Java non è possibile convertire un valore booleano in un valore numerico

Inizializzato a false


Dichiarazione e inizializzazione

Inizia con carattere minuscolo

Evitare uso underscore

Si possono usare numeri (non all’inizio)

Se più parole, la prima lettera è sempre maiuscola

Dichiarazione e Inizializzazione

Spesso alla variabile deve esser assegnato un valore iniziale

Tutte le variabili prima di essere utilizzate devono essere dichiarate

TIPO

NOME

Altrimenti viene assegnato valore di Default

Dichiarazione e inizializzazione possono

essere fatti nella stessa riga


Le parole riservate

Le parole riservate

Sequenze di caratteri che non possono essere usate come identificatori


Le costanti in java

I nomi delle costanti sono tutte in MAIUSCOLO

Convenzioni

Uso dell’underscore per separare le parti del nome.

Le costanti in Java

Non esistono

Vengono dichiarate della variabili con l’attributo FINAL

Se vengono utilizzate da più classi si usa anche la parola chiave STATIC

final double WINDOW_WIDTH = 300;


Visibilit variabili

Visibilità variabili

  • In Java i blocchi di istruzioni sono contrassegnati da due parentesi graffe:

    {

    //codice del blocco di istruzioni

    }

    • Le variabili sono valide dal punto in cui sono dichiarate sino alla fine del blocco di istruzioni racchiuso tra le parentesi


Gli operatori 1

Monadici (unari)

Agiscono su un solo operando

Diadici (binari)

Posti tra 2 operandi

Ternari

Agiscono su 3 operandi

Prefissi

Posti prima dell’operando

Suffissi

Posti dopo l’operando

Gli Operatori (1)

variabili

Sono caratteri speciali per istruire il compilatore sull’operazione che deve compiere con alcuni operandi

espressioni

valori costanti

5 categorie


Gli operatori 2

Gli Operatori (2)

Java possiede 44 operatori predefiniti,divisi in 4 categorie base:

Bitwise

(binari su numeri interi)

Aritmetici

Logici

Relazionali


Gli operatori aritmetici

Binari

Divisione per interi se entrambi gli argomenti sono interi e la divisione di numeri in virgola mobile in tutti gli altri casi

+ - * /

Gli operatori aritmetici

Unari

++incrementa la variabile di 1

--decrementa la variabile di 1

count =5;

Notazione postfissa

Notazione prefissa

++count;

count++;

restituisce 5 e

incrementa count

incrementa count e

restituisce 6;


Gli operatori relazionali

Gli operatori relazionali

Confrontano i due operandi determinando la relazione che intercorre tra di essi

Ai Riferimenti

A tutti i tipi primitivi

3=7

Errore di compilazione

Attenzione alla differenza

3==7

Restituisce False


Gli operatori logici o booleani

Gli operatori Logici o Booleani

Eseguono operazioni logiche tra gli operandi

op1 | | op2

op1 && op2

! op1

op1 == op2

op1 != op2


Gli operatori bitwise

&

AND

|

OR

~

NOT

XOR

^

Gli operatori Bitwise

Permettono di effettuare operazioni booleane per ciascun bit degli operandi

Non sono da utilizzare come operatori logici


Gli operatori di assegnamento

int i = 0;

i += 2;

i = i + 2;

Gli operatori di Assegnamento

Abbreviazioni delle istruzioni per assegnare o modificare

Il valore delle variabili

+= op1 += op2 op1 = op1 + op2;

-=op1 -= op2 op1 = op1 - op2;

*=op1 *= op2 op1 = op1 * op2;

/= op1 /= op2 op1 = op1 / op2;

%=op1 %= op2 op1 = op1 % op2;

&= op1 &= op2 op1 = op1 & op2;


L operatore di cast

L’operatore di CAST

Convertire un valore da un tipo ad un altro

compatibilità tra i due tipi di dati

Il cast (tipo) si applica sia a tipi primitivi (int, char,…) che ad oggetti

Esempio:

dd = (double) x;

converte il valore di x in double

int x=3;

double d=4.2;

double dd;

x = (int) d;

converte e approssima il valore di d

Promozioni da un tipo ad uno più ampio sono permesse implicitamente.

Non sono permesse conversioni implicite a tipi più ristretti.


  • Login