slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
IFISE

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 32

IFISE - PowerPoint PPT Presentation


  • 207 Views
  • Uploaded on

IFISE. Stato del progetto IFISE e conclusioni preliminari. Vittorio Modena Università di Pavia. IFISE – Quarto Incontro, Milano 28 febbraio-1marzo,2002. IFISE. Obbiettivi del quarto incontro. Presentazione dei risultati raggiunti finora Linee guida per la pianificazione in Italia

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'IFISE' - spike


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

IFISE

Stato del progetto IFISE e conclusioni preliminari

Vittorio Modena

Università di Pavia

IFISE – Quarto Incontro, Milano

28 febbraio-1marzo,2002

slide2

IFISE

Obbiettivi del quarto incontro

  • Presentazione dei risultati raggiunti finora
  • Linee guida per la pianificazione in Italia
  • Confronto dei risultati con policy makers italiani
  • Aspetti amministrativi del progetto IFISE
slide3

IFISE

La pianificazione degli strumenti di agevolazione in Italia

  • Aspetti istituzionali:
  • Concetti generali per la pianificazione di seed e start-up capital
  • Il Nord rispetto al Sud: domanda e offerta di capitale di rischio
  • Lombardia:La regione più innovativa d’Italia
  • Aspetti settoriali
  • Aspetti territoriali
  • La creazione di fonti di seed capital per le regioni dotate di potenziale
slide4

IFISE

(1). Aspetti Istituzionali

Il problema della tempistica: In Italia manca un’istituzione in grado di affrontare i continui cambiamenti dell’high-tech simile a quella del

“L’ufficio dello scienziato capo” in Israele.

Un’istituzione simile dovrebbe avere carattere regionale o nazionale?

slide5

IFISE

(2) Concetti Generali

  • Il ruole del settore pubblico è quello di innescare il processo di creazione di fondi nel caso del venture capital, ma di sovvenzionare in modo continuativo la disponibilità di seed capital
  • Come si può dirigere più venture capital verso le regioni e i settori con più potenziale?
  • Come creare fonti efficienti di seed capital?
slide6

IFISE

(3) Il Meridione: Un problema di soffocamento?

  • Intervento pubblico molto forte (aree obbiettivo 1)
  • Nessun fondo VC basato nel Meridione
  • Pochissimi investimenti in aziende Meridionali
  • Potenziali imprenditori orientati verso il pubblico
  • Solo un nucleo high-tech (Catania)
slide7

IFISE

(3A) Possibili strategie per il meridione

  • Continuare nella politica volta all’attrazione di centri di ricerca di grandi multinazionali che hanno avuto successo come il caso ST
  • Evitare ulteriori sovvenzioni alle imprese.
  • Agevolare l’investimento o la presenza dei VC nel sud?
  • Creare team di consulenza in grado allo stesso tempo di aiutare nella ricerca di fondi pubblici o privati e nella creazione di business plans, ma non di erogare fondi.
slide8

IFISE

(4) Lombardia – la regione più innovativa

  • Non mancano i fondi VC
  • Il seed capital pubblico è molto scarso e il seed capital privato è quasi inesistente.
  • 3. Il potenziale è il più alto fra tutte le regioni italiane
slide9

IFISE

(4A) Una strategia per lo sviluppo high-tech della Lombardia

  • Basta aggiungere seed capital pubblico??
  • Alternative:
  • Un programmi fondi seed da abbinare agli incubatori esistenti.
  • Un programma di incubatori simile a quello attuato in Israele
  • Fondi seed indipendenti dalle strutture fisiche
slide10

IFISE

(5) Aspetti settoriali

  • Scarsa competitività nei settori high-tech tradizionali
  • Solo il 2% degli investimenti raggiunge il settore dell’automazione industriale in cui l’Italia è maggiormente competitiva
  • Biotech: Il potenziale è legato all’accademia
slide11

IFISE

Il potenziale nel biotech e farmaceutica inudstriale

slide12

Inventors in pharmaceuticals per Local Labour System

Patent applications in pharmaceuticals per Local Labour System

Number of patents

Number of inventors

Total inventors in pharmaceuticals (years 1995-2000): 705

Total patents in pharmaceuticals (years 1995-2000): 335

IFISE

Farmaceutica Brevetti e Inventori

slide13

IFISE

Farmaceutica – R&S industriale

slide14

IFISE

Farmaceutica, biotech e meidcina – ricercatori nel settore pubblico per regione

slide15

IFISE

Aspetti territoriali (I)

  • Forte concentrazione di fondi VC a Milano (forse dovuta alla localizzazione delle istituzioni finanziarie)
  • Pochi fondi VC nelle regioni del Nord a parte la Lombardia
  • Solo 5 investimenti dei fondi VC nei settori high-tech in Toscana, una delle regioni più innovative d’Italia (per la ricerca nel settore pubblico)
  • Molti potenziali imprenditori …all’estero
slide16

IFISE

Aspetti territoriali (II)

slide17

AZIENDA

IMPIEGATI R&S

LOCALITA

ATTIVITA DI RICERCA

STMICROELECTRONICS

3,000

2 Milano area 1 Catania

semiconductor physics and devices

ALCATEL

1,000

2 Milano area

optical fibre and optical communication devices

BULL

900

2 Milano area

general purpose systems, software (new generation mainframe, system integration projects, billing systems)

IFISE

Aspetti territoriali (III)

slide18

TELECOMITALIA LABS

850

mainly in Torino

mobile internet, multimedia systems, broadband networks, voice technology

ERICSSON

800

1 Milano area, 1 Roma , 1 Bologna, 1 Salerno

wireless broadband access, high capacity radio, WCDMA (wideband code division multiple access)

SIEMENS

800

1 Milano area

second and third generation mobile networks

AGILENT

120

1 Torino 1 Brescia

optoelectronic and photonic devices and components for high speed optic fibre transmission

IFISE

Aspetti territoriali (III)

slide19

INFOSTRADA

110

Milano area

interactive video and streaming, communication protocols, ADSL technology and last mile

PIRELLI

100

Milano

optical fibres and material, nanotechnologies for optical transmission

LUCENT

50

1 Milano 1 Roma

software development for intelligent networks

ALBACOM

50

1 Milano

design of voice and data networks

PHILIPS

25

1 Milano area

video signal processing, digital radio transmission, systems for broadband transmission, video networks and systems

IFISE

Aspetti territoriali (III)

slide20

IFISE

Aspetti territoriali (IV)

L’industria high-tech è molto concentrata in Lombardia, mentre l’attività di ricerca accademica è distribuita in varie regioni. I fondi VC sono concentrati in Lombardia. Come sfruttare gli spin-offs universitari nel resto d’Italia?

  • Fondi regionali per l’univeristà
  • Agevolare i fondi VC esistenti ad investire nelle regioni di interesse
slide21

IFISE

Programmi di supporto esistenti

  • I Programmi (nuovi)
  • Law 297
  • Startech
  • Finanziamenti derivanti dai proventi UMTS
  • Programmi europei (BICs, ETF…)
  • Programmi regionali – Legge 35/96 (Lombardia).
  • Meridione – Area obbiettivo uno
slide22

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (I)

I fondi privati VC investono molto poco nelle primissime fasi delle iniziative. Quindi se non c’è supporto del settore pubblico in queste fasi (condivisione del rischio tecnologico), le nuove iniziative che necessitano di forti spese di ricerca non possono essere avviate.

slide23

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (II)

  • Accettiamo i principi degli incubatori tecnologici israeliani ?
  • Servizi integrati (finanziamenti-consulenze-monitoring, strutture fisiche)
  • Dare l’opportunità a ogni idea
  • Gestito centralmente
  • Finanziamenti generosi – non accettabili dalla CE?
slide24

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (III)

  • Istituzioni in grado di sponsorizzare gli incubatori/fondi seed
  • Università
  • Industria
  • Autorità locali
  • Combinazione dei precedenti
slide25

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (IV)

Importi dei contributi – Alcuni indicatori:

  • Incubatori israeliani – 300K$
  • Raccolte più frquenti (150-600k$ - vedi grafico successivo)
  • Prime raccolte nel Biotech Israeliano (0.4-6M$)
  • Potenziali imprenditori italiani nel campo delle “design houses” 0.6-1M$
slide26

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (V)

Fonte: Arie Sadovski – The University of Haifa

slide27

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (VI)

Settoriali, non settoriali, focalizzati?

1.Gli incubatori settoriali sono più efficienti?

2. I non settoriali non perdono le opportunità

3. I focalizzati seguono un’evoluizone naturale

4. E’ necessaria una struttura particolare per l’incubatore Biotech?

slide28

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (VII)

  • Possibile strategia per gli incubatori settoriali
  • In una grande città – combinazione tra incubatori settoriali e neutrali?
  • E nei centri piccoli (Catania) o medi (Bologna)
slide29

IFISE

Pianificazione di fonti di seed capital (VIII)

Elementi di pianificazione da considerare

  • Velocità di decisione (1 mese nel caso degli incubatori israeliani ; 4-5 mesi nel caso della legge 297/99)
  • La decisione finale spetta ad un organismo centrale
  • Il direttore dell’incubatore partecipa agli utili delle aziende incubate
  • Esiste una rete di esperti a livello nazionale in grado di valutare iniziative in ogni campo scientifico-tecnologico
slide30

IFISE

Altri aspetti

  • I ricercatori universitari non vogliono lasciare la ricerca ! Come creare nuove imprese senza rovinare la ricerca e l’insegnamento
  • Divisione della proprietà all’inizio del progetto: l’incubatore come fiduciaria
  • Regolamenti EU e il de minimis
slide31

IFISE

Riassunto

  • Il Meridione soffre ha fin troppi incentivi per le nuove imprese
  • Gli incentivi per il seed capital in Lombardia potrebbero dare un notevole impulso alla regione
  • Altre aree innovative in Italia soffrono di carenza di capitale di rischio
  • Il settore biotech ha necessità di un piano particolare, legato in particolare alla ricerca universitaria
  • Il regolamento UE potrebbe non essere adatto alla creazione di nuove imprese nei settori high-tech
slide32

IFISE

Aspetti amministrativi (per i partners IFISE)

  • Congressi di disseminazione ad Amsterdam e Pavia
  • Ritardi delle CE, prolungamento progetto e rimborsi.