Analisi e gestione del rischio
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 24

Analisi e gestione del rischio PowerPoint PPT Presentation


  • 92 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Analisi e gestione del rischio. Lezione 13 Derivati di Credito. Informazione sul rischio di credito. La probabilità di default può essere calibrata usando Dati storici (tassi di default e matrici di transizione) Informazione implicita nei prezzi azionari

Download Presentation

Analisi e gestione del rischio

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Analisi e gestione del rischio

Analisi e gestione del rischio

Lezione 13

Derivati di Credito


Informazione sul rischio di credito

Informazione sul rischio di credito

  • La probabilità di default può essere calibrata usando

    • Dati storici (tassi di default e matrici di transizione)

    • Informazione implicita nei prezzi azionari

    • Informazione implicita negli asset swap.

    • Informazione implicita nei credit spread

    • Informazione implicita nei CDS


Derivati di credito

Derivati di credito

  • Prodotti che consentono di scambiare e coprire il rischio di credito

  • Asset Swap (ASW): swap dei flussi di cassa di un titolo contro spread.

  • Credit default swap (CDS): acquisto di assicurazione contro il default di un emittente

  • Total rate of return swap (TRORS): consentono di scambiare il reddito complessivo di un titolo

  • Credit spread options (CSO): opzioni sugli spread dei titoli o dei contratti swap.


Prodotti strutturati credit linked

Prodotti strutturati credit linked

  • Assumiamo di comprare un titolo con rischio di default e allo stesso tempo un derivato di credito (CD) di protezione.

  • L’esclusione di arbitraggio richiede

    Titolo Defaultable = Risk-free – CD

  • Nota:

    • Il rischio di default è assimilabile a un derivato e un titolo defaultable è di fatto un prodotto strutturato

    • Il rischio di default può essere creato sinteticamente indipendentemente dalla presenza di “carta” emessa da uno o un portafoglio di “obligor”


Contratti swap

Contratti swap

  • Lo strumento standard di trasferimento del rischio è il contratto swap: due controparti si scambiano flussi di pagamenti determinati in un contratto

  • Ciascuno dei due flussi di pagamento è definita “gamba” del contratto.

  • Gran parte del mercato swap, definito in termini generali, è costituito da contratti nei quali vengono scambiati

    • Flussi fissi contro flussi variabili più spread (plain vanilla swap)

    • Flussi di pagamenti denominati in valute diverse (currency swap)

    • Flussi variabili denominati in valuta interna e indicizzati a curve di paesi diversi (quanto swap)

    • Asset swap, total return swap, credit default swap…


Swap fisso contro variabile

Swap fisso contro variabile

  • In un contratto fisso contro variabile

    • la controparte lunga paga un flusso di somme fisse pari a c, definite su base annua

    • la controparte corta paga una un flusso di somme indicizzate a un tasso di mercato

  • Valore della gamba fissa:

  • Valore della gamba variabile:


Swap parametri da determinare

Swap: parametri da determinare

  • La valutazione di in swap consiste nella determinazione del valore delle due gambe

  • Il valore di un swap può essere espresso come:

    • Net-present-value (NPV), o upfront; la differenza tra il valore attuale dei flussi che verranno ricevuti e quelli che verranno pagati

    • Running premium: il valore di un pagamento periodico fisso il cui valore attuale sia uguale a quello dell’altra gamba del contratto swap

    • Spread: il valore di un pagamento periodico fisso che aggiunto o sottratto a un flusso di pagamenti indicizzati produce un valore attuale uguale a quello dell’altra gamba del contratto


In memoria del tasso swap

In memoria del tasso swap

  • In un swap fisso contro variabile si scambia un flusso di pagamenti fissi contro un flusso indicizzato. All’origine

    Valore gamba fissa = Valore gamba variabile


Il tasso swap definizioni

Il tasso swap: definizioni

Il tasso swap può essere definito come

  • Il pagamento periodico, espresso su base annua, equivalente a un flusso di pagamenti indicizzati

  • Una media ponderata di tassi forward, con i fattori di ponderazione rappresentati dai fattori di sconto corrispondenti

  • Il tasso interno di rendimento, e quindi la cedola, di un titolo a tasso fisso che quota alla pari


Asset swap asw

Asset Swap (ASW)

  • L’asset swap è un pacchetto composto di

    • un titolo

    • un contratto swap

  • Le due parti del contratto pagano

    • I flussi del titolo e la differenza tra la parità e il valore di mercato del titolo, se positivo

    • uno spread rispetto a un tasso variabile più la differenza il valore di mercato e la parità, se positivo


Asset swap asw1

Asset Swap (ASW)

  • Asset Swap sul titolo DP(t,T;c)

  • Valore della gamba fissa:

  • Valore della gamba variabile:


Asset swap asw spread

Asset Swap (ASW) Spread

  • Lo spread è ottenuto eguagliando il valore attuale dei flussi delle due gambe

  • Si noti che lo spread è zero se


Total rate of return swap trors

Total Rate of Return Swap (TRORS)

  • Il sottostante di un TRORS è un qualsiasi titolo, sia di debito che di capitale, che produce un flusso di pagamenti e un guadagno o perdita in conto capitale

  • Nel contratto TRORS una parte scambia il tasso di rendimento “totale” su un titolo (cedole o dividendi più guadagni o perdite in conto capitale) contro spread rispetto a un tasso variabile.


Trors

TRORS

  • Total Rate of Return Swap su un titolo a cedola nulla DP(t,T;0)

  • L’acquirente di “protezione” paga:

  • Il venditore di protezione paga:


Trors spread

TRORSSpread

  • Lo spread è ottenuto eguagliando il valore attuale dei flussi delle due gambe

  • Si noti che lo spread è zero se


Asw e trors

ASW e TRORS

  • Sia ASW che TRORS sono contratti scritti su uno specifico titolo come sottostante

  • Determinanti dello spread di ASW e TRORS sono infatti

    • Il rischio di tasso (fisso/variabile)

    • Il rischio di credito

    • Il rischio di liquidità del titolo

  • Un mercato di gran lunga più liquido del rischio di credito è data dai credit default swap (CDS)


Credit default swap

Credit Default Swap

  • Un credit default swap è uno scambio nel quale il compratore di protezione (buyer) riceve la copertura della perdita su un insieme di titoli emessi da una reference entity, in cambio di un flusso di pagamenti fissi che si arresta al termine del contratto swap o alla data di default, se questa è antecedente

  • Il valore del pagamento fisso viene determinato in modo da eguagliare a zero il valore del swap al momento della stipula.


Credit default swap1

Credit Default Swap

  • Il sottostante di un CDS non è un titolo, ma è un “nome”: un emittente. Il pagamento può avvenire per cash settlement o physical delivery: quest’ultima è la regola e implica delivery option.

  • Il default è definito come

    • Bankrupcy

    • Obligation acceleration

    • Obligation default

    • Failure to pay

    • Moratorium/repudiation

    • Restructuring

  • L’acquirente di “protezione” paga: (1 > t(i-1)–1  > t(i) ) LGD

  • Il venditore di protezione paga: bppremium * 1 > t(i-1).


Modalit di pagamento

Modalità di pagamento

  • Nella valutazione di un CDS utilizziamo la probabilità di sopravvivenza Q(T).

  • Possiamo assumere che il pagamento del premio al periodo t avvenga in pieno anche se l’impresa è fallita tra t – 1 e t

  • oppure che non avvenga per niente


Pagamento del rateo al default

Pagamento del rateo al default

  • La struttura più comune è quella nel quale, in caso di default al tempo , l’acquirente di protezione paga il rateo del premio fino a tale data e il venditore di protezione paga la LGD contestualmente al default.

  • Nel caso di un contratto a 1 anno


Un cds a n anni

Un CDS a N anni

  • Nella generalizzazione a N anni il premio di un CDS è dato da

  • Le versioni semplificate con pagamenti alle date di reset sono comunque buone approssimazioni


Bootstrap di probabilit di default da cds

Bootstrap di probabilità di default da CDS

  • Dati di credit default swap su Fiat 25 gennaio 2002


Credit linked note

Credit Linked Note

Coupon + premium

premium

CDS DEALER

TRUST

INVESTORS

protection

funds

funds

coupon

COLLATERAL


  • Login