La diseguaglianza salariale e di genere
Download
1 / 22

La diseguaglianza salariale e di genere - PowerPoint PPT Presentation


  • 195 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

La diseguaglianza salariale e di genere. Michele Raitano Universit à di Roma “ La Sapienza ”. La diseguaglianza salariale. Confronti fra paesi: effetti di composizione o effetti rendimento? Incentivi a investire in HK legati a premi salariali.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha

Download Presentation

La diseguaglianza salariale e di genere

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


La diseguaglianza salariale e di genere

Michele Raitano

Università di Roma “La Sapienza”


La diseguaglianza salariale

  • Confronti fra paesi: effetti di composizione o effetti rendimento?

  • Incentivi a investire in HK legati a premi salariali.

  • Centralizzazione o decentralizzazione? Effetti su incentivi a localizzazione.

  • Ma qual è l’eq. opp. Di trovarsi nei vari gruppi o contesti?

  • Bassi differenziali salariali come assicurazione?

  • Paesi OCSE con produttività simili ma diverse istituzioni su LM e D e S di lavoratori di diverse skill.

2


Le misurazioni

  • Analisi solo di chi ha redditi >0 => selection bias.

  • Due determinanti dei salari annui: wages e numero totale di ore => E=w*h =>

    Var(logE)=var(logw)+var(logh)+2cov(logh, logw)

  • Determinanti diverse delle diverse componenti?

  • W legato a skills, observables, rendimenti, h anche a scelte e vincoli normativi; cov legata a elasticità Ls, gap o premi per part-time e tempodet.

  • Letteratura solitamente concentrata su ineq nei saggi di salario.

  • Ma ineq(w) dipende sia da effetti di composizione che da effetti rendimento.

  • Logw=Bxi+ui


Le determinanti

  • B ed u possono essere influenzate da Ls e Ld e da istituzioni su LM.

  • I rendimenti sugli skills dipendono dal prezzo relativo.

  • Se ci sono sindacati => bargaining, contrattano w e l’impresa sceglie E.

  • Trade off per i sindacati fra w ed E => i sindacati contrattano alti w per i gruppi con Ld meno elastica => effetto dei sindacati su wage ineq legato anche a elasticità relativa delle curve dei diversi tipi di lavoratori.


L’evidenza empirica

  • Forte correlazione fra ineq di E e di w; ineq in w spiega la maggior parte (ma peso relativo diverso fra paesi).

  • Ma è costante il peso relativo dei 2 fattori? Caso dell’Italia post riforme.

  • Ma quanta della differenza fra ineq in E e in w dipende da scelte volontarie?

  • Cruciale lo studio dell’occupazione femminile e delle sue dinamiche.


Le spiegazioni

  • Effetto quantità o effetto prezzo? Anche nelle spiegazioni della dinamica.

  • Crescita generalizzata e legata molto a effetti prezzo.

  • Offerta di HS cresciuta meno della D.

  • Legata a crescita della domanda relativa di high skills (cresciuta più della Ls), dovuta a 2 fattori:

    • SBTC

    • Apertura al commercio internazionale: effettivo outsourcing o compressione legata al potenziale.

  • Altre determinanti di domanda:

    • Tecnologia che consente performance pay (fra i quali è maggiore ineq, soprattutto al top).

    • Offshorability => verso la riduzione dei medium jobs. Contano i jobs o le skills?

  • Deregulation in LM e cambiamento delle istituzioni: livello di contrattazione, fissazione dei minimum wages, indicizzazione.


Le diseguaglianze di genere

  • Criticità di efficienza ed equità.

  • Gap occupazionali complessivi.

  • I gap salariali fra occupati:

    • Effetto composizione?

    • Effetto rendimento?

    • Segregazione occupazionale?

    • Come identificare qual è l’effettiva composizione?


Molteplici dimensioni di svantaggio di genere

  • Occupazione.

  • Orario di lavoro.

  • Tipologia contrattuale.

  • Frequenza delle interruzioni.

  • Settori e occupazioni.

  • Livelli salariali.

  • Tutti i fattori si cumulano e ampliano i differenziali retributivi di genere.

  • La misurazione del wage gender gap (salari annui o orari? Cosa considero “endowment” e cosa “discriminazione”?).


I tassi di occupazione


L’andamento dei tassi di occupazione per genere in Italia


L’occupazione femminile per macro-area


Il ruolo del part-time


Part-time come effetto di vincoli di domanda?


Part-time come effetto di carenze del welfare di cura?


Discriminazione sulla forma contrattuale


Orari di lavoro più brevi anche per chi lavora full-time …


Occupazione in professioni meno qualificate e remunerate


L’anzianità lavorativa: determinante di salari, pensioni e accesso al ritiro


I differenziali salariali

  • La scomposizione di Oaxaca-Blinder => cosa considero circostanza e cosa merito? Quanto effettivamente è grande la discriminazione?

    Wm=Xm*bm Wf=Xf*bf

    Wm-Wf=(Xm-Xf)bf+Xm(bm-bf)

  • Dovunque gap significativi a parità di composizione.

  • Annullamento delle differenze di composizione.

  • Gender gap legato anche a famiglia, maternità.

  • Esiste su tutta la distribuzione e cresce per redditi più alti => glass ceiling, legato a occupazioni e salari.


L’effetto complessivo sulla distribuzione dei redditi da lavoro dipendente …


… e sulle distanze dei salari medi annui


Buona continuazione e buono studio!!!

E i pasticcini??????


ad
  • Login