Benvenuti nel mondo delle fiabe
Download
1 / 17

Benvenuti nel Mondo delle Fiabe! - PowerPoint PPT Presentation


  • 389 Views
  • Uploaded on

Benvenuti nel Mondo delle Fiabe!. Gli elementi della fiaba. I personaggi. Il tempo. La struttura. Realtà e fantasia. I luoghi. I personaggi.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Benvenuti nel Mondo delle Fiabe!' - saman


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Benvenuti nel mondo delle fiabe

Benvenuti nel Mondo delle Fiabe!


Glielementi della fiaba

I personaggi

Il tempo

La struttura

Realtà

e fantasia

I luoghi


I personaggi

Tra i personaggi delle fiabe accanto ad esseri umani, come re, regine , principesse, contadini, pescatori, si trovano esseri fatati e soprannaturali: streghe, fate, maghi, orchi, gnomi, draghi, animali parlanti.


Ogni fiaba ha un protagonista, cioè il personaggio principale. Di solito è presente anche un antagonista, ovvero il personaggio nemico che ostacola il protagonista.

Nello svolgimento della fiaba compaiono anche personaggi minori che a volte aiutano il protagonista o lo contrastano.

I personaggi


Le fiabe iniziano con la formula“C’era una volta…”.

Le vicende narrate avvengono perciò in un tempo lontano e indefinibile. Qualche volta gli incantesimi fermano il tempo persino per cento anni!

Il tempo


I luoghi

I luoghi dove si svolgono le fiabe sono imprecisati e vaghi: una casetta, un palazzo, un castello, un bosco, un villaggio, un lago.

Di solito il protagonista si allontana da casa e vive la sua avventura in luoghi che non vengono mai descritti con molta precisione, spesso sono irreali e fantastici.


Realtà e fantasia

Nelle fiabe, antiche o moderne, si trovano sempre degli elementi realistici, verosimili e degli elementi fantastici, fatati.

I personaggi possono avere oggetti con poteri magici: anelli, lanterne magiche, tappeti volanti!


La struttura

Le fiabe hanno tutte una struttura molto simile.

Di solito il protagonista si muove da una situazione negativa ad una positiva, dopo avere superato numerose prove.

Situazione iniziale

complicazione

sviluppo

conclusione


La struttura

Situazione iniziale

Nella situazione iniziale vengono introdotti i personaggi principali, il loro nome, il tempo e il luogo della storia.


La struttura

Complicazione

Un fatto imprevisto, un incantesimo, o un personaggio malvagioostacolano l’azione del protagonista.

La complicazione può essere anche una prova da superare o un potente nemico da affrontare.


La struttura

Sviluppo della storia

La fiaba continua il suo sviluppo presentando altri personaggi e altre azioni da compiere.


La struttura

Conclusione

La storia giunge alla conclusione: di solito si tratta di un lieto fine e il protagonista trova la felicità, o la famiglia, o un tesoro, la libertà ecc.


Il sovietico Vladimir Propp studiò 100 fiabe russe.

Sotto la ricca varietà dei testi, scoprì alcune costanti

La fiaba per Propp è un movimento, uno sviluppo narrativo, in cui si passa da situazioni quali allontanamento, divieto, danneggiamento, mancanza, ostacolo a funzioni che rovesciano o superano quella iniziale.


I movimenti possono essere più di uno ma la conclusione in genere è positiva.

Il processo narrativo avviene attraverso la successione delle azioni che i personaggi compiono.

I personaggi sono diversi per nome e per attributi; diverse sono le situazioni specifiche, gli ambienti e le motivazioni per cui essi agiscono; ma le loro azioni svolgono delle funzioni costanti e limitate.


Le funzioni di Propp genere è positiva.

Propp individua complessivamente 31 funzioni.

Esse non sono tutte presenti in ogni fiaba; l’ordine di successione, tranne poche eccezioni, è sempre lo stesso.

La serie delle funzioni costituisce lo schema narrativo della fiaba.

Spesso succede che un gruppo di funzioni sia ripetuto nella fiaba: generalmente si tratta di un raddoppiamento o di una triplicazione.


Le funzioni di Propp genere è positiva.

Le funzioni ricadono su pochi personaggi:

- ANTAGONISTA, che danneggia l’eroe

-DONATORE, che consegna il mezzo magico

-AIUTANTE, che aiuta o salva l’eroe

-PERSONA RICERCATA, persona ricercata per esempio la principessa

-MANDANTE, che ricopre la sfera d’azione dell’invio dell’eroe

-EROE, che combatte contro l’antagonista; può essere eroe o vittima o eroe cercatore se parte dalla ricerca.

-FALSO EROE, che avanza pretese infondate nei riguardi della persona ricercata.


Ascolta la fiaba che ti leggeraà l’insegnante e analizzala alla luce di quanto hai imparato.

Ti ricordo tutti gli elementi che compongono la fiaba:

Situazione iniziale

Complicazione

Sviluppodellastoria

Conclusione

Personaggi principali e secondari

Tempi e luoghi della storia

Funzioni di Propp

Elementi realistici e fantastici


ad