Ing. Enrico Bonanno - Dirigente Servizio Ingegneria, INFN - AC
Download
1 / 25

Giornate di studio La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell INFN , LNF, 25 - 27 Ottobre 2004 - PowerPoint PPT Presentation


  • 98 Views
  • Uploaded on

Ing. Enrico Bonanno - Dirigente Servizio Ingegneria, INFN - AC. Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali. Giornate di studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN”, LNF, 25 - 27 Ottobre 2004. SOMMARIO. normativa di riferimento

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Giornate di studio La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell INFN , LNF, 25 - 27 Ottobre 2004' - rufus


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Ing. Enrico Bonanno - Dirigente Servizio Ingegneria, INFN - AC

Aspetti normativi e regolamentari

nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di studio

“La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN”, LNF, 25 - 27 Ottobre 2004


SOMMARIO AC

  • normativa di riferimento

  • linee guida

  • considerazioni e conclusioni

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Normativa di riferimento AC

DIRETTIVA EUROPEA 391/89

Miglioramento della sicurezza e salute sul luogo di lavoro

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Normativa di riferimento AC

  • DECRETO LEGISLATIVO 626/94

  •  art. 4:

  • valutazione rischi da parte di

  • nuove figure professionali

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Normativa di riferimento AC

DECRETO LEGISLATIVO 626/94

  • art. 7:

    affidamento lavori a ditte

    esterne o lavoratori autonomi

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Normativa di riferimento AC

DIRETTIVE EUROPEE PARTICOLARI (92/57)

Attività a rischi elevati -

Pluralità lavoratori autonomi

e ditte esterne

Coordinatore in fase

di progettazione ed esecuzione

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Regolamenti in uso AC

in altri laboratori

REGOLAMENTI CERN (SA.PO.CO.)

REGOLAMENTI DESY

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Pluralità fattori di rischio AC

(meccanici, termici, elettrici,

radiazioni, chimici, rumore)

Sicurezza equivalente

(richieste di deroga, etc.)

Particolarità rischi

attività sperimentali

Pluralità di soggetti esposti

(personale di più strutture ed enti, ditte)

Esposizione variabile

(es.: fasi di montaggio e dismissione)

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


ACLinee guida per la sicurezza e l’igiene nelle attività sperimentali dell’INFN”

Norma di buona tecnica approvata

da Commissione nazionale

di igiene e sicurezza sul lavoro

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Obiettivi

Linee guida AC

Obiettivi

Armonizzare i regolamenti in uso nella comunita’ scientifica con la legislazione vigente generale e particolare

Assicurare ogni maggiore sensibilizzazione e coinvolgimento delle collaborazioni scientifiche che conducono esperimenti presso i laboratori INFN

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

Ambito di applicazione

ATTIVITA’ CHE PER SITUAZIONI PARTICOLARI DELL’AMBIENTE, OVVERO DELL’ESPERIMENTO, e per l’osservanza delle vigenti normative di prevenzione incendi, di igiene e sicurezza, richiedono L’APPLICAZIONE DI PROCEDIMENTI DI DEROGA.

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

Ambito di applicazione

ATTIVITA’ SPERIMENTALI RILEVANTI

La RILEVANZA DELL’ESPERIMENTOè determinata dalla complessità, dalla tipologia delle tecnologie impiegata, dall’utilizzo di materiali e sostanze

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

Datore di Lavoro della Struttura ospitante

Servizio Prevenzione e Protezione della struttura ospitante

S o g g e t t i c o i n v o l t i

Collaborazione scientifica

Coordinatore di progetto - TM -della collaborazione scientifica

Unità di sicurezza interna della collaborazione scientifica

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici dell’INFN” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee Guida AC

D e f i n i z i o n i

Direttore della struttura INFN dove l’esperimento da realizzare viene ospitato.

  • Datore di lavoro

    della struttura ospitante

Servizio afferente alla direzione della struttura INFN, composto da un responsabile e da addetti al servizio eventualmente supportati da consulenti e servizi esterni (artt. 8 e 9 D.lgs. 626/94).

  • Servizio

    prevenzione e protezione della struttura ospitante

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee Guida AC

D e f i n i z i o n i

Unità organizzativa di project management composta da ricercatori, tecnologi e tecnici INFN e/o di altre istituzioni o Enti di ricerca nazionali ed internazionali, incaricata di progettare e realizzare esperimenti per la ricerca scientifica e tecnologica.

  • Collaborazione

    scientifica

Figura di vertice della collaborazione scientifica che stabilisce gli indirizzi generali del progetto di ricerca

  • Spokesman

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee Guida AC

D e f i n i z i o n i

figura di vertice interna all’INFN e/o di altre istituzioni o Enti di ricerca nazionali ed internazionali con funzioni di coordinamento della progettazione e realizzazione dell’esperimento di ricerca scientifica e tecnologica.

  • Coordinatore tecnico

    collaborazione scientifica-

    Technical Manager

composta da una o più persone coordinate dal glimos (group leader in matter ofsafety), ivi compresi esperti e consulenti esterni, con compiti relativi alla sicurezza dello esperimento (fasi progettazione, esecuzione, presa dati e dismissione).

  • Unità

    di sicurezza interna

    alla collaborazione scientifica

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

Compiti dello spokesman

Nella elaborazione degli indirizzi generali, lo Spokesman si attiene ai principi enunciati all’art. 3 del D. L.vo 626/94

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

COORDINATORE TECNICO - TM

  • istituire, all’interno del gruppo di ricerca, sin dalla fase di progettazione, una unità di sicurezza, coordinata dal glimos dello esperimento ed eventualmente supportata, in particolare in fase di realizzazione, da collaboratori interni e/o esterni;

COMPITI

  • trasmettere alla direzione della struttura ospitante l’organigramma funzionale curandone altresì l’aggiornamento;

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

COORDINATORE TECNICO - TM

  • comunicare formalmente al Direttore della struttura ospitante la nomina del glimos;

COMPITI

  • provvedere, eventualmente anche tramite il glimos, alla tenuta delle certificazioni;

  • assumere direttamente le funzioni di glimos nei casi in cui questi non venga nominato.

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

COMPITI DEL DIRETTORE

DELLA STRUTTURA INFN OSPITANTE

Il Direttore della struttura INFN ospitante provvede in fase di progettazione a verificare la avvenutanominadelglimos

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

safety group leader - glimos

COLLABORA ALL’ANALISI DEI RISCHIesperimento, compresi rischi interfaccia con l’ambiente

COMPITI

CURA REDAZIONEpiano di sicurezza esperimento

TRASMETTE PIANO SICUREZZAdell’esperimento al SPP della struttura ospitante per adempimenti di legge

COOPERA, con i soggetti di cui all’art. 11 del D.L. 626/94, in particolarecon il RSPP, per l’attuazione dellemisure di prevenzione e protezione

COORDINA, con i soggetti art. 11 del D. L. 626/94, in particolarecon il RSPP, gli INTERVENTI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE, per eliminare i rischi dovuti alle interferenze tra diverse attività di personale INFN e di imprese coinvolte nel cantiere tecnologico.

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

COOPERAZIONE & COORDINAMENTO

glimos

RSPP

(gestione delle emergenze, visite di sopralluogo,

controlli periodici su impianti di sicurezza,

eventuale designazione di addetti alla

sicurezza con funzioni di interfaccia,

attività specifiche di informazione e formazione, etc.)

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

CONSIDERAZIONI

Beati gli esperimenti che non hanno bisogno di eroi….

Gli esperimenti e le monadi ………….

Unificazione ruoli RSPP-glimos: presa dati ….

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Linee guida AC

  • Approccio di tipo non burocratico ma relazionale

C ONCLUSIONI

  • Possibile evoluzione in regolamento

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


Per ulteriori approfondimenti enrico bonanno@lnf infn it tel 0 6 9 4 0 3 2 4 8 2

Grazie ! AC

*** Per ulteriori approfondimenti ***

[email protected]

tel: 0 6 / 9 4 0 3 . 2 4 8 2

Aspetti normativi e regolamentari nell’installazione di attività sperimentali

Giornate di Studio “La sicurezza degli apparati sperimentali e tecnologici” LNF, 25-27 ottobre 2004


ad