Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 39

Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita PowerPoint PPT Presentation


  • 66 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita. Epidemia di SRC, U.S.A. 1964-1965. 12,5 milioni di casi di rosolia 2.000 casi di encefalite 11.250 aborti (IVG/spontanei) 2.100 morti neonatali 20.000 casi di SRC 2 miliardi di dollari: il costo stimato per l’economia USA.

Download Presentation

Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita


Epidemia di src u s a 1964 1965

Epidemia di SRC, U.S.A. 1964-1965

  • 12,5 milioni di casi di rosolia

  • 2.000 casi di encefalite

  • 11.250 aborti (IVG/spontanei)

  • 2.100 morti neonatali

  • 20.000 casi di SRC

    2 miliardi di dollari: il costo stimato per l’economia USA


L impatto della vaccinazione contro la rosolia

L’impatto della vaccinazione contro la rosolia

  • Strategie di vaccinazione combinate con elevate coperture, rivolte ai nuovi nati ed alle donne in età fertile, permettono di eliminare la rosolia e la sindrome da rosolia congenita.

  • Esempi in tal senso sono le esperienze di Stati Uniti, Finlandia, Danimarca, nazioni del Centro e Sud America


Eliminazione della rosolia e della src negli usa

Eliminazione della rosolia e della SRC negli USA

Inizio vaccinazione monovalente 0-14 aa

2 dose MPR

MPR + Vaccinazione adolescenti e donne età fertile

MMWR, March 25, 2005 n. 11


Finlandia

Finlandia

  • 1975: vaccino monovalente per le adolescenti

  • 1982: 2 dosi MPR per tutti i nuovi nati

  • 1983-86: catch-up bambini fino a 6 anni

  • Dal 1987 in poi, copertura vaccinale > 95% nei nuovi nati


Finlandia1

Finlandia

Ultimo caso di rosolia congenita: 1986; Ultimo caso di rosolia indigena: 1996


Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

MPR di routine da molti anni

Campagne recenti per donne e uomini

Campagne recenti per sole donne

Vaccinazione di alcuni gruppi di popolazione

Vaccinazione dei soli bambini

Nessuna iniziativa

PAHO: Nazioni con iniziative mirate all’eliminazione della rosolia/CRS, 1997-2004


Campagna di eliminazione americhe ultimo caso di rosolia e crs per nazione

Campagna di eliminazione Americhe: ultimo caso di rosolia e CRS, per Nazione


I problemi

I Problemi

  • Se la copertura vaccinale nei nuovi nati e nelle donne non è ottimale, l’incidenza si riduce ma continuano a verificarsi casi di rosolia in gravidanza, che portano sia ad interruzioni di gravidanza che alla nascita di bambini con rosolia congenita.


Regno unito

Regno Unito

  • 1970: vaccinazione selettiva

  • 1971: sorveglianza nazionale della rosolia congenita

  • 1988: MPR nel calendario nazionale

  • 1994: Campagna MPR età scolare

  • 1996: Seconda dose MPR

  • 2001: copertura vaccinale in decremento (84-88%)


I rischi

I Rischi

  • Se la vaccinazione nei nuovi nati non è ottimale, e non ci sono strategie di vaccinazione delle donne, si rischia un accumulo di suscettibili tra le donne in età fertile, ed imponenti epidemie di rosolia e di SRC.


Grecia

Grecia

  • Assenza di vaccinazione selettiva

  • 1989: MPR nel calendario nazionale

  • 1991: Seconda dose MPR

  • 2001: 89% copertura entro i due anni


Distribuzione per et dei casi di rosolia in grecia nel 1986 e 1993

Distribuzione per età dei casi di rosolia in Grecia, nel 1986 e 1993

BMJ 1999;319:1462-1467


Casi di rosolia e src in grecia nel 1993

Casi di rosolia e SRC in Grecia nel 1993

BMJ 1999;319:1462-1467


Indicazioni oms

Indicazioni OMS

  • Ogni programma di prevenzione della SRC ha come priorità la protezione delle donne in età fertile.

  • Il vaccino contro la rosolia deve aggiungersi al calendario vaccinale dei nuovi nati solo se è possibile garantire una copertura a lungo termine superiore all’80%.

The WHO Position Paper on Rubella vaccine WER 2000, Vol. 75, 20 (pp 161-169)Italiano: http://www.levaccinazioni.it/Professionisti/FilesUploaded/2005~1~7~21~19~2~5179/231.asp


Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

Due regioni dell’OMS hanno obiettivi di eliminazione della rosolia congenita

  • EURO (2010)

  • PAHO (2010)


Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

Regione europea dell’OMS: incidenza media quinquennale della rosolia per nazione, 1998-2002

n. casi /100.000

Not reporting


Romania

Romania

Prima

Nel 1998 vaccinazione offerta alle ragazze

tra 15-18 anni

Nel 2002 ragazze di 13-14 anni solo Bucarest

Epidemia

Tra il 2002-2003 epidemia di rosolia:

115 mila casi di malattia

29 casi di SRC confermati

Dopo

Dal maggio 2004 MPR bambini e rosolia 13-14 anni


Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

La situazione in Italia

  • 1970: sorveglianza rosolia post-natale

  • 1972: Vaccinazione monovalente raccomandata per le ragazze in età prepubere

  • 1987-1991: sorveglianza SRC

  • Inizio anni ’90: disponibilità MPR

  • 1999: MPR inclusa nel calendario nazionale a 12-15 mesi

  • 2005: sorveglianza rosolia in gravidanza e rosolia congenita


Rosolia in italia 1970 2004

Rosolia in Italia, 1970-2004


Copertura vaccinale per mpr entro i 24 mesi 2004

93

80

88

92

87

86

93

86

87

88

92

87

92

88

88

86

90

70

81

Copertura vaccinale per MPR entro i 24 mesi, 2004

Copertura media nazionale: 85%

60

< 85%

> 85%

Dato mancante

Fonte dei dati. Sistema di rilevazione routinario; Ministero della Salute


Vaccinazione antirosolia nelle donne tra 18 e 45 anni n 4172 studio passi italia 2005

Vaccinazione antirosolia nelle donne tra 18 e 45 anni (n=4172)Studio PASSI; Italia 2005


Et media dei casi notificati di rosolia ed incidenza nelle donne in et fertile anni 1976 2003

Età media dei casi notificati di rosolia ed incidenza nelle donne in età fertile. Anni 1976-2003


Spes incidenza annuale per area geografica della rosolia popolazione 0 14 anni italia 2000 2004

SPES, incidenza annuale per area geografica della rosolia. Popolazione 0-14 anniItalia, 2000-2004


Sieroprevalenza della rosolia per area geografica 1996

Sieroprevalenza della rosolia per area geografica, 1996

La percentuale di donne in età fertile suscettibili alla rosolia varia per area geografica:

  • 6% al Nord

  • 12% al Sud


Sieroprevalenza della rosolia per et italia 2004

Sieroprevalenza della rosolia per età; Italia, 2004


Sieroprevalenza della rosolia per sesso ed et italia 2004

Sieroprevalenza della rosolia per sesso ed età; Italia 2004


Sindrome rosolia congenita 1987 1991

Sindrome Rosolia congenita1987-1991


Dati regionali

Dati regionali

  • Campania: dal 1997, network di punti nascita (89% nati regionali) che partecipa al registro regionale delle infezioni perinatali

  • IRCCS S. Matteo, Pavia. Dati di diagnosi e follow up di infezioni in gravidanza, nel 2002


Andamento della rosolia e della rosolia congenita in campania 1997 2002

Andamento della rosolia e della rosolia congenita in Campania; 1997-2002

Da: Buffolano et al, BEN 2004


Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

Rosolia congenita nel 2002, Ospedale S. Matteo di Pavia

  • 11 donne con infezione primaria in gravidanza

  • 6 non avevano mai eseguito lo screening sierologico

  • 5, pur sapendo di essere suscettibili, non erano state vaccinate

Da: Revello et al, BEN 2004


Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

Stato immunitario pre-gravidanza in 13 donne con infezione rubeolica in gravidanza; 2002

Adattato da: Revello, Eur J Clin Microbiol Infect Dis 2004


Sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita

Sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita

Nel 2005 (dati provvisori):

  • Segnalati 7 casi di sospetta infezione rubeolica in donne gravide

  • Tutti i casi sono stati indagati e segnalati da un unico Centro di terzo livello


Sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita1

Sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita

2005 (dati provvisori):

  • Gli accertamenti diagnostici hanno:

    • escluso l’infezione rubeolica in 4/7 gestanti, di cui una ha eseguito IVG

    • confermato l’infezione in due, con nascita di un neonato affetto da RC

    • definito come probabile l’infezione in una gestante, la cui gravidanza è ancora in corso

  • Le quattro gestanti con infezione non confermata erano italiane, le altre tre straniere


L immmigrazione da paesi ad alto rischio

L’immmigrazione da Paesi ad alto rischio

In Italia, ogni anno circa 50 mila bambini (11% del totale dei nati) nascono da donne immigrate. La maggior parte di queste donne proviene da Paesi dove non viene o non veniva effettuata la vaccinazione contro la rosolia.

Ministero salute

CeDAP 2003


Diagnosi della situazione italiana

Diagnosi della situazione italiana

  • La rosolia circola ancora

  • Lo screening e vaccinazione delle donne in età fertile non è eseguito in modo adeguato

  • Si verificano ancora casi di infezione in gravidanza, interruzioni volontarie e rosolia congenita

  • L’immigrazione di donne da Paesi che non effettuavano la vaccinazione costituisce un gruppo ad alto rischio


Conclusioni

Conclusioni

  • La rosolia è eliminabile

  • La sola vaccinazione dei nuovi nati con coperture non adeguate determina uno spostamento in avanti dell’età di infezione, con aumento dei casi di infezione in gravidanza: SRC – IVG

  • Un rapido incremento delle coperture dell’infanzia assieme alla protezione delle donne consente una eliminazione senza rischi


  • Login