epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita
Download
Skip this Video
Download Presentation
Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 39

Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita - PowerPoint PPT Presentation


  • 120 Views
  • Uploaded on

Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita. Epidemia di SRC, U.S.A. 1964-1965. 12,5 milioni di casi di rosolia 2.000 casi di encefalite 11.250 aborti (IVG/spontanei) 2.100 morti neonatali 20.000 casi di SRC 2 miliardi di dollari: il costo stimato per l’economia USA.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Epidemiologia della rosolia e della rosolia congenita' - roch


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
epidemia di src u s a 1964 1965
Epidemia di SRC, U.S.A. 1964-1965
  • 12,5 milioni di casi di rosolia
  • 2.000 casi di encefalite
  • 11.250 aborti (IVG/spontanei)
  • 2.100 morti neonatali
  • 20.000 casi di SRC

2 miliardi di dollari: il costo stimato per l’economia USA

l impatto della vaccinazione contro la rosolia
L’impatto della vaccinazione contro la rosolia
  • Strategie di vaccinazione combinate con elevate coperture, rivolte ai nuovi nati ed alle donne in età fertile, permettono di eliminare la rosolia e la sindrome da rosolia congenita.
  • Esempi in tal senso sono le esperienze di Stati Uniti, Finlandia, Danimarca, nazioni del Centro e Sud America
eliminazione della rosolia e della src negli usa
Eliminazione della rosolia e della SRC negli USA

Inizio vaccinazione monovalente 0-14 aa

2 dose MPR

MPR + Vaccinazione adolescenti e donne età fertile

MMWR, March 25, 2005 n. 11

finlandia
Finlandia
  • 1975: vaccino monovalente per le adolescenti
  • 1982: 2 dosi MPR per tutti i nuovi nati
  • 1983-86: catch-up bambini fino a 6 anni
  • Dal 1987 in poi, copertura vaccinale > 95% nei nuovi nati
finlandia1
Finlandia

Ultimo caso di rosolia congenita: 1986; Ultimo caso di rosolia indigena: 1996

slide7

MPR di routine da molti anni

Campagne recenti per donne e uomini

Campagne recenti per sole donne

Vaccinazione di alcuni gruppi di popolazione

Vaccinazione dei soli bambini

Nessuna iniziativa

PAHO: Nazioni con iniziative mirate all’eliminazione della rosolia/CRS, 1997-2004

i problemi
I Problemi
  • Se la copertura vaccinale nei nuovi nati e nelle donne non è ottimale, l’incidenza si riduce ma continuano a verificarsi casi di rosolia in gravidanza, che portano sia ad interruzioni di gravidanza che alla nascita di bambini con rosolia congenita.
regno unito
Regno Unito
  • 1970: vaccinazione selettiva
  • 1971: sorveglianza nazionale della rosolia congenita
  • 1988: MPR nel calendario nazionale
  • 1994: Campagna MPR età scolare
  • 1996: Seconda dose MPR
  • 2001: copertura vaccinale in decremento (84-88%)
i rischi
I Rischi
  • Se la vaccinazione nei nuovi nati non è ottimale, e non ci sono strategie di vaccinazione delle donne, si rischia un accumulo di suscettibili tra le donne in età fertile, ed imponenti epidemie di rosolia e di SRC.
grecia
Grecia
  • Assenza di vaccinazione selettiva
  • 1989: MPR nel calendario nazionale
  • 1991: Seconda dose MPR
  • 2001: 89% copertura entro i due anni
indicazioni oms
Indicazioni OMS
  • Ogni programma di prevenzione della SRC ha come priorità la protezione delle donne in età fertile.
  • Il vaccino contro la rosolia deve aggiungersi al calendario vaccinale dei nuovi nati solo se è possibile garantire una copertura a lungo termine superiore all’80%.

The WHO Position Paper on Rubella vaccine WER 2000, Vol. 75, 20 (pp 161-169)Italiano: http://www.levaccinazioni.it/Professionisti/FilesUploaded/2005~1~7~21~19~2~5179/231.asp

slide18

Due regioni dell’OMS hanno obiettivi di eliminazione della rosolia congenita

  • EURO (2010)
  • PAHO (2010)
slide19

Regione europea dell’OMS: incidenza media quinquennale della rosolia per nazione, 1998-2002

n. casi /100.000

Not reporting

romania
Romania

Prima

Nel 1998 vaccinazione offerta alle ragazze

tra 15-18 anni

Nel 2002 ragazze di 13-14 anni solo Bucarest

Epidemia

Tra il 2002-2003 epidemia di rosolia:

115 mila casi di malattia

29 casi di SRC confermati

Dopo

Dal maggio 2004 MPR bambini e rosolia 13-14 anni

slide21

La situazione in Italia

  • 1970: sorveglianza rosolia post-natale
  • 1972: Vaccinazione monovalente raccomandata per le ragazze in età prepubere
  • 1987-1991: sorveglianza SRC
  • Inizio anni ’90: disponibilità MPR
  • 1999: MPR inclusa nel calendario nazionale a 12-15 mesi
  • 2005: sorveglianza rosolia in gravidanza e rosolia congenita
copertura vaccinale per mpr entro i 24 mesi 2004

93

80

88

92

87

86

93

86

87

88

92

87

92

88

88

86

90

70

81

Copertura vaccinale per MPR entro i 24 mesi, 2004

Copertura media nazionale: 85%

60

< 85%

> 85%

Dato mancante

Fonte dei dati. Sistema di rilevazione routinario; Ministero della Salute

spes incidenza annuale per area geografica della rosolia popolazione 0 14 anni italia 2000 2004
SPES, incidenza annuale per area geografica della rosolia. Popolazione 0-14 anniItalia, 2000-2004
sieroprevalenza della rosolia per area geografica 1996
Sieroprevalenza della rosolia per area geografica, 1996

La percentuale di donne in età fertile suscettibili alla rosolia varia per area geografica:

  • 6% al Nord
  • 12% al Sud
dati regionali
Dati regionali
  • Campania: dal 1997, network di punti nascita (89% nati regionali) che partecipa al registro regionale delle infezioni perinatali
  • IRCCS S. Matteo, Pavia. Dati di diagnosi e follow up di infezioni in gravidanza, nel 2002
andamento della rosolia e della rosolia congenita in campania 1997 2002
Andamento della rosolia e della rosolia congenita in Campania; 1997-2002

Da: Buffolano et al, BEN 2004

slide33

Rosolia congenita nel 2002, Ospedale S. Matteo di Pavia

  • 11 donne con infezione primaria in gravidanza
  • 6 non avevano mai eseguito lo screening sierologico
  • 5, pur sapendo di essere suscettibili, non erano state vaccinate

Da: Revello et al, BEN 2004

slide34

Stato immunitario pre-gravidanza in 13 donne con infezione rubeolica in gravidanza; 2002

Adattato da: Revello, Eur J Clin Microbiol Infect Dis 2004

sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita
Sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita

Nel 2005 (dati provvisori):

  • Segnalati 7 casi di sospetta infezione rubeolica in donne gravide
  • Tutti i casi sono stati indagati e segnalati da un unico Centro di terzo livello
sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita1
Sorveglianza della rosolia in gravidanza e della rosolia congenita

2005 (dati provvisori):

  • Gli accertamenti diagnostici hanno:
    • escluso l’infezione rubeolica in 4/7 gestanti, di cui una ha eseguito IVG
    • confermato l’infezione in due, con nascita di un neonato affetto da RC
    • definito come probabile l’infezione in una gestante, la cui gravidanza è ancora in corso
  • Le quattro gestanti con infezione non confermata erano italiane, le altre tre straniere
l immmigrazione da paesi ad alto rischio
L’immmigrazione da Paesi ad alto rischio

In Italia, ogni anno circa 50 mila bambini (11% del totale dei nati) nascono da donne immigrate. La maggior parte di queste donne proviene da Paesi dove non viene o non veniva effettuata la vaccinazione contro la rosolia.

Ministero salute

CeDAP 2003

diagnosi della situazione italiana
Diagnosi della situazione italiana
  • La rosolia circola ancora
  • Lo screening e vaccinazione delle donne in età fertile non è eseguito in modo adeguato
  • Si verificano ancora casi di infezione in gravidanza, interruzioni volontarie e rosolia congenita
  • L’immigrazione di donne da Paesi che non effettuavano la vaccinazione costituisce un gruppo ad alto rischio
conclusioni
Conclusioni
  • La rosolia è eliminabile
  • La sola vaccinazione dei nuovi nati con coperture non adeguate determina uno spostamento in avanti dell’età di infezione, con aumento dei casi di infezione in gravidanza: SRC – IVG
  • Un rapido incremento delle coperture dell’infanzia assieme alla protezione delle donne consente una eliminazione senza rischi
ad