I TERREMOTI
Sponsored Links
This presentation is the property of its rightful owner.
1 / 58

I TERREMOTI PowerPoint PPT Presentation


  • 91 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

I TERREMOTI. Qual è la probabilità che oggi, da qualche parte nel mondo, si verifichi un terremoto?. 100 %. http://kharita.rm.ingv.it/Gmaps/weq/index.htm. http://tsunami.geo.ed.ac.uk/local-bin/quakes/mapscript/show_map.pl. TERREMOTO =.

Download Presentation

I TERREMOTI

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


I TERREMOTI


Qual è la probabilità che oggi, da qualche parte nel mondo, si verifichi un terremoto?

100 %


http://kharita.rm.ingv.it/Gmaps/weq/index.htm


http://tsunami.geo.ed.ac.uk/local-bin/quakes/mapscript/show_map.pl


TERREMOTO

=

Vibrazione naturale del suolo, rapida e violenta, provocata dalla liberazione repentina di energia meccanica all’interno della litosfera


Terremoto di Kobe (Giappone)

17-1-1995 Magnitudo 6,9

5000 morti


Terremoto di Kobe (Giappone)

17-1-1995 Magnitudo 6,9

5000 morti…

GRAN PARTE DEI QUALI A CAUSA DI INCENDI!


EFFETTI DI UN TERREMOTO:

● Scuotimento sismico e cedimenti strutturali

Terremoto di Northridge (California)

17-1-1994

Magnitudo 6.7 72 morti


Terremoto di Loma Prieta (California)

17-10-1989

Magnitudo 6.9 63 morti


Terremoto di Izmit (Turchia)

17-08-1999

Magnitudo 7.4 17000 morti


EFFETTI DI UN TERREMOTO:

● Scuotimento sismico e cedimenti strutturali

MA NON SOLO!

● Incendi

Great Alaska Earthquake 28-3-1964 Magnitudo 9.2 125 morti


Terremoto di San Francisco (California)

18-4-1906

Magnitudo 8.3 700/3000 morti

28000 edifici distrutti


EFFETTI DI UN TERREMOTO:

● Scuotimento sismico e cedimenti strutturali

MA NON SOLO!

● Incendi

● Frane

Terremoto di El Salvador 13-1-2001 Magnitudo 7.7

850 morti


EFFETTI DI UN TERREMOTO:

● Scuotimento sismico e cedimenti strutturali

MA NON SOLO!

● Incendi

● Frane

● Tsunami e alluvioni

Terremoto al largo della costa di Sumatra (Indonesia) 26-12-2004

Magnitudo 9.1

Più di 200000 morti più di 25000 dispersi


EFFETTI DI UN TERREMOTO:

● Scuotimento sismico e cedimenti strutturali

MA NON SOLO!

Terremoto di Niigata (Giappone) 6-06-1964 Magnitudo 7.5 26 morti

● Incendi

● Frane

● Tsunami e alluvioni

● Liquefazione


CAUSE DI TERREMOTI

1 - Terremoti vulcanici

2 - Terremoti da crollo

3 - Terremoti da esplosione

?

4 - Terremoti tettonici


SPIEGAZIONI “POPOLARI”

India

Giappone


TEORIA DEL RIMBALZO ELASTICO

http://www.sceyencestudios.com/movies/elasticrebound.swf


SUPERFICIALI:

< 70 Km

INTERMEDI:

70/300 Km

PROFONDI:

300/700 Km

LA FAGLIA:

Causa del terremoto (e non conseguenza)


Frattura della crosta terrestre lungo cui due blocchi rocciosi si muovono in senso opposto e subiscono spostamenti verticali, orizzontali o obliqui

FAGLIA =


FAGLIA DI SAN ANDREAS

Velocità media dello scorrimento delle placche lungo la faglia di San Andreas: 56 mm all’anno


PLACCA PACIFICA

PLACCA NORD-AMERICANA


ONDE PONDE SONDE L

Onde elastiche generate nei terremoti. Provocano una deformazione dinamica dei materiali attraversati. Si propagano secondo i principi del moto ondulatorio

ONDE SISMICHE =


ONDE P

● Si propagano dall’ipocentro in tutte le direzioni

● Onde di compressione (variazione di VOLUME)

● Velocità: 1,5- 8 Km/s

● Si propagano in solidi liquidi e gas, ma con diversa velocità

● Deviano passando da uno strato di rocce ad un altro con caratteristiche chimico/fisiche diverse


ONDE S

● Si propagano dall’ipocentro in tutte le direzioni

● Onde di distorsione (variazione di FORMA)

● Velocità: 2,3-4,5 Km/s

● Non si propagano nei fluidi perché questi modificano la loro forma senza rispondere elasticamente

● Deviano passando da uno strato di rocce ad un altro con caratteristiche chimico/fisiche diverse


ONDE L

● Si propagano dall’EPICENTRO in tutte le direzioni (onde superficiali)

● Velocità: 3,5 Km/s (costante)

● Causano i danni maggiori

2 TIPI:

Onde di Rayleigh

Onde di Love


DAL PRIMO SISMOSCOPIO…

…AL SISMOGRAFO

Zhang Heng 132 d.C. Cina


IL SISMOGRAMMA


LA LETTURA DEL SISMOGRAMMA PERMETTE DI

LOCALIZZARE L’EPICENTRO DI UN TERREMOTO

DETERMINARE L’ENTITA’ DI UN TERREMOTO


A

B

Onde S e onde P come tuono e fulmine

B

A

http://www.sciencecourseware.org/eec/Earthquake/EpicenterMagnitude/Tutorials/tutorialindex.html


Diagramma spazio-tempo

DROMOCRONE


LOCALIZZAZIONE DELL’EPICENTRO DI UN TERREMOTO

http://www.sciencecourseware.org/VirtualEarthquake/VQuakeExecute.html


LA LETTURA DEL SISMOGRAMMA PERMETTE DI

LOCALIZZARE L’EPICENTRO DI UN TERREMOTO

DETERMINARE L’ENTITA’ DI UN TERREMOTO


M = Log A + Q A0

Maggiore ampiezza oscillazioni dell’ago del sismografo

Maggiore energia liberata dal sisma

MAGNITUDO=

Valore numerico correlato con L’ENERGIA liberata da un sisma. Si ottiene confrontando l’ampiezza massima delle oscillazioni registrate durante un terremoto con l’ampiezza massima delle oscillazioni di un sismogramma di riferimento

Scala Richter


INTENSITA'=

E’ correlata all’entità dei danni causati dal terremoto su ambiente naturale, costruzioni, persone e animali.

Scala Mercalli


ENTITA’ DEI DANNI

● fattore intrinseco (magnitudo, profondità)

● fattore geologico (distanza dall’epicentro, composizione suolo→ LIQUEFAZIONE)

● fattore “sociale” (densità di popolazione, tipo di costruzioni, preparazione della popolazione all’emergenza sismica, ora del giorno)

OGNI TERREMOTO HA UN SOLO VALORE DI MAGNITUDO MA MOLTE INTENSITA’


Mappa delle intensità per il terremoto di Northridge (California) 17-1-1994

Magnitudo 6.7


ENTITA’ DEI DANNI

● fattore intrinseco (magnitudo, profondità)

● fattore geologico (distanza dall’epicentro, composizione suolo→ LIQUEFAZIONE)

● fattore “sociale” (densità di popolazione, tipo di costruzioni, preparazione della popolazione all’emergenza sismica, ora del giorno)

OGNI TERREMOTO HA UN SOLO VALORE DI MAGNITUDO MA MOLTE INTENSITA’


Due sismogrammi registrati al porto di San Francisco durante il terremoto di Loma Prieta 1989, a meno di un miglio di distanza l’uno dall’altro.

Un suolo soffice durante un terremoto trema di più di un suolo roccioso

Aristotele

IL SUOLO SU CUI E’ COSTRUITO UN EDIFICIO E’ DETERMINANTE

Il terremoto che ha determinato il maggior numero di morti nella storia è quello avvenuto a Shaaxi (Cina) nel 1556: 830.000 morti nel crollo di grotte scavate in depositi di silt e argilla.


ENTITA’ DEI DANNI

● fattore intrinseco (magnitudo, profondità)

● fattore geologico (distanza dall’epicentro, composizione suolo→ LIQUEFAZIONE)

● fattore “sociale” (densità di popolazione, tipo di costruzioni, preparazione della popolazione all’emergenza sismica, ora del giorno)

OGNI TERREMOTO HA UN SOLO VALORE DI MAGNITUDO MA MOLTE INTENSITA’


I TERREMOTI NON UCCIDONO, GLI EDIFICI SI’


EDILIZIA ANTISISMICA

● Scelta del luogo in cui costruire

● Scelta dei materiali (acciaio e legno → FLESSIBILITA’)

In caso di terremoto, è più sicuro un grattacielo o un palazzo più basso?

Più una struttura è alta più è flessibile e meno energia richiede per resistere al crollo.


EDILIZIA ANTISISMICA

● Scelta del luogo in cui costruire

● Scelta dei materiali (acciaio e legno → FLESSIBILITA’)

● Standard di costruzione

Costruire strutture che assorbano l’energia delle onde lungo l’altezza dell’edificio e la trasferiscano a terra

Rinforzi triangolari per resistere alle sollecitazioni di taglio

Transamerica building


Oltre a rinforzare un palazzo è possibile ridurre la forza a cui è soggetto:

BASE ISOLATORS


EDILIZIA ANTISISMICA

● Scelta del luogo in cui costruire

● Scelta dei materiali (acciaio e legno → FLESSIBILITA’)

● Standard di costruzione

● Test

SHAKE TABLE TEST


RETROFITTING


E’ possibile prevedere i terremoti?


E’ possibile prevedere i terremoti?

DOVE, QUANDO, MAGNITUDO

  • Previsioni a lungo termine: basate sugli eventi sismici passati

AIUTANO A PREVEDERE IL LUOGO IN CUI POTREBBE AVVENIRE UN TERREMOTO E LA SUA PROBABILE INTENSITA’

  • Previsioni a breve termine: basate su eventi precursori (scosse premonitrici, emissioni di gas radon, cambiamenti della resistività elettrica delle rocce, onde radio anomale, comportamento degli animali)

DOVREBBERO AIUTARE A CAPIRE IL QUANDO

MA SONO MOLTO INATTENDIBILI

NON E’ POSSIBILE PREVEDERE UN TERREMOTO !

E’ però possibile definire la pericolosità sismica di un’area

(intensità massima e frequenza dei terremoti che possiamo attenderci)


Zone sismiche del territorio italiano (2003)


f

(P , V , E)

RISCHIO SISMICO=

La pericolosità sismica di un’area è la probabilità che, in un certo intervallo di tempo, essa sia interessata da forti terremoti che possono produrre danni.

PERICOLOSITA’

La vulnerabilità di una struttura è la sua tendenza a subire un danno in seguito a un terremoto

VULNERABILITA’

ESPOSIZIONE

LA PREVISIONE DEI TERREMOTI STIMA LA PERICOLOSITA’

LA PREVENZIONE PUO’ AGIRE SU VULNERABILITA’ ED ESPOSIZIONE


  • Login