Gaia d
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 6

Gaia D. PowerPoint PPT Presentation


  • 87 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Falco di palude. Gaia D. Nome scientifico: Circus aeruginosus. Classe: Aves. Ordine: Falconiformes. Famiglia: Accipitridae. Genere: Circus. Dimensioni medie. Lunghezza: 48-56 cm. Peso: medio 430-1100 g. Apertura alare: 115-135cm.

Download Presentation

Gaia D.

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Gaia d

Falco di palude

Gaia D.


Gaia d

Nome scientifico: Circus aeruginosus

Classe: Aves

Ordine:Falconiformes

Famiglia: Accipitridae

Genere: Circus


Gaia d

Dimensioni medie

Lunghezza: 48-56 cm

Peso: medio 430-1100 g

Apertura alare:115-135cm


Gaia d

Habitat Zone umide interne e di litorale, con sufficienti estensioni di canneti. Anche foraggiere e steppe cerealicole, soprattutto se adiacenti ad ambienti allagati. Generalmente al livello del mare. Anche in praterie d'altitudine durante le migrazioni.

Presenza: stagionale


Gaia d

Riproduzione:Sedentario. Nidifica solo in canneti.. Giovani indipendenti a 65-75 giorni. Prima nidificazione a 2-3 anni. Produttività 2.

Deposizione delle uova: di 3-8 uova

Periodo di incubazione: Depone da marzo ad aprile.. Intervallo di deposizione 2-3 giorni. Incubazione 31-38 giorni per uovo; svolta dalla sola femmina. Periodo d'involo 35-40 giorni


Gaia d

Alimentazione: Piccoli mammiferi, soprattutto roditori. Anche pulcini di uccelli acquatici. Più raramente anfibi e pasci. Occasionalmente carogne e resti di prede di altri rapaci.

Protezione: Il Falco di palude è specie:

nei confronti della quale sono previste misure speciali di conservazione per quanto riguarda l’habitat (Direttiva Uccelli 79/409/CEE, all. I);

nei confronti della quale sono richiesti accordi internazionali per la sua conservazione e gestione (Convenzione di Bonn, all. II);

rigorosamente protetta (Convenzione di Berna, all. II);

particolarmente protetta in Italia (Legge 11 febbraio 1992, n. 157, art. 2).

Curiosità:Curiosa la collaborazione di caccia che a volte si instaura tra lui e il falco pellegrino; quest'ultimo distrae gli uccelli sull'acqua che, vedendolo, rimangono in acqua sapendo che caccia in volo; il falco di palude le attacca quindi di sorpresa facendole volare, ed è a questo punto che il falco pellegrino può attaccarle a sua volta. Falco di palude, a dispetto del suo nome italiano, è un’albanella (Genere Circus); delle albanelle infatti mostra alcune caratteristiche quali zampe lunghe e sottili (gialle con unghie nere), coda ed ali lunghe e, in volo, volteggio e scivolata ad ali rialzate (a “V”). Il falco di palude presenta un evidente dimorfismo sessuale sia nelle dimensioni (femmine più grandi) sia nel piumaggio. I maschi adulti hanno ali più sottili, quasi interamente grigie ad eccezione delle punte, nere, e della parte più interna e anteriore (penne copritrici) marrone-crema di sopra, rossiccia di sotto; la coda è grigia, la testa e il petto color crema e il ventre bruno-rossiccio. Le femmine adulte sono quasi interamente marroni con coda più rossiccia, cappuccio, gola e “spalline” color camoscio-crema. I giovani al primo anno di vita, di entrambi i sessi, sono molto simili alle femmine adulte ma, nel complesso, più scuri e uniformi, con iride e becco scuri (negli adulti gialli). I maschi iniziano al secondo anno ad assumere il piumaggio da adulto, acquisito definitivamente solo al quarto inverno.


  • Login