Il rame
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 14

Il rame PowerPoint PPT Presentation


  • 181 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Il rame. Fiammetta Renni [email protected] Classe IV i Liceo scientifico Galileo Galilei. Aes cuprum. Così viene denominato sulla tavola periodica! Il nome è dovuto alla sua provenienza: infatti durante l’impero romano veniva estratto principalmente a Cipro.

Download Presentation

Il rame

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Il rame

Il rame

Fiammetta Renni

[email protected]

Classe IV i

Liceo scientifico Galileo Galilei


Aes cuprum

Aes cuprum

  • Così viene denominato sulla tavola periodica! Il nome è dovuto alla sua provenienza: infatti durante l’impero romano veniva estratto principalmente a Cipro.

  • Il simbolo della donna (il cerchio con una croce in basso, detto “specchio” di Venere) è lo stesso usato dagli alchimisti per indicare il rame: questo perché, secondo la leggenda, la Dea nacque dalla schiuma delle acque dell’isola di Cipro.


Storia

Storia

  • Il rame è il più antico metallo che l’uomo ha estratto dai suoi minerali, risalente a più di 10.000 anni fa. L’ascia dell’uomo di Similaun vissuto nel 3200 a.C. è in rame puro al 99,7 %.

  • Tecniche più avanzate di utilizzo del rame le troviamo nella Piramide di Cheope in Egitto, il cui sistema di tubature in rame è stato trovato in condizione utile dopo 5.000 anni.


Il rame

… a ben 178000 libbre di rame donate all’arte

Da qui …

E alla musica !


Largo spazio ai colori

Largo spazio ai colori

  • E’ un metallo rossastro, la cui gradazione deriva dal fatto che riflette la luce rossa ed arancione ed assorbe altre frequenze nello spettro visibile.

  • Sotto forma di solfato rameico idrato è invece blu brillante; se anidro presenta una colorazione tendente al bianco.

  • Nell’analisi qualitativa del saggio alla fiamma lo si riconosce per il caratteristico colore verde.


Propriet particolari

Proprietà particolari…

  • È malleabile, duttile  cioè può essere trasformato in lamine e fili. Può essere quindi facilmente lavorato per deformazione plastica con ottimi risultati.

  • È un ottimo conduttore sia di calore che di elettricità  la maggior parte del rame è perciò usato per materiale elettrico (60%).

  • Si trova nel gruppo Ib (11) della tavola periodica, insieme ad argento e oro; con questi può essere un costituente delle monete  già Servo Tullio ordinò di coniare solo monete di rame, che poi chiamò “pecuniae”.


Che non finiscono qui

… che non finiscono qui

Ha infatti ancora svariati utilizzi:

  • Negli ospedali come superficie batteriostatica.

  • Sulla parti sommerse delle navi per evitare che mitili e molluschi marini vi aderiscano.

  • Tubature per il trasporto dell'acqua potabile gas, combustibili liquidi, fluidi refrigeranti, gas medicali, ecc.; tubature per gli scambiatori di calore.

  • Il rame è praticamente amagnetico; si utilizza questa proprietà nella strumentazione, nelle tecnologie avanzate e nel campo della bio-architettura.

  • Inoltre il risulta riciclabile al 100% !!!


Caratteristiche biologiche

Caratteristiche biologiche

  • Nonostante sia presente in quantità molto limitate nell'organismo umano (da 50 a 120 mg), il rame è un elemento essenziale  Nei vari tessuti agisce soprattutto come cofattore di numerosi enzimi, a loro volta coinvolti in svariate funzioni fisiologiche.


Enzimi

Enzimi

  • Tra questi è degna di nota la superossido dismutasi a rame zinco che è un metalloenzima citoplasmatico ubiquitario delle cellule. Essa catalizza la dismutazione dell'anione superossido (O•2-) in ossigeno molecolare (O2) e perossido di idrogeno (H2O2) grazie a reazioni di ossido-riduzione che coinvolgono gli ioni rame, presenti nel sito attivo dell’enzima.


Il rame

Grazie alla sua capacità di passare dalla forma ridotta (Cu+) a quella ossidata (Cu2+), il rame entra in numerose vie metaboliche che necessitano di un intervento ossidoriduttivo. La sua azione è importante per:

La mineralizzazione

dello scheletro

La catena respiratoria

La sintesi di melanina

La formazione di nuovi globuli rossi e di tessuto connettivo


Nuove scoperte

Nuove scoperte

  • Secondo la teoria della micronutrizione del Prof. Benedetto Salvato, il rame si trova al centro del metabolismo dei micronutrienti. Ciò spiegherebbe perché una sua carenza può dare origine a patologie anche molto diverse tra loro.

  • Questi micronutrienti vengono concentrati in vescicole affinché siano assorbiti tutti insieme. La formazione delle vescicole è guidata da un processo biologico in cui il rame svolge un ruolo leader.


Con lui non si scherza

Con lui non si scherza!

  • Il verderame (solfato di rame) si usa come fungicida in agricoltura e per depurare l'acqua;

  • Ma il rame non decade nell'ambiente ed a causa di ciò può accumularsi in piante ed animali quando è presente nel terreno. Sui terreni ricchi di rame soltanto un numero limitato di piante ha possibilità di sopravvivere.


Inamovibile

Inamovibile

A temperatura ambiente non è molto reattivo:

  • Non viene attaccato dall’acqua, dagli acidi organici, dagli idrossidi alcalini;

  • Nemmeno gli acidi cloridrico, solforico e fosforico diluiti lo danneggiano!

  • Nell’atmosfera umida si ricopre velocemente di un sottile film di ossido rameoso, che si trasforma poi in una patina verdastra che lo protegge da ulteriore attacco.


Il rame

E tutto ciò con solo 0,006% di rame costituente la crosta terrestre …


  • Login