AGGIORNAMENTO TECNICO
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 62

Settore Nazionale U.d.C. PowerPoint PPT Presentation


  • 70 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

AGGIORNAMENTO TECNICO 2010/2011. COMITATO ITALIANO ARBITRI. Settore Nazionale U.d.C. ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI. 29.1 REGOLA. 29.1.1 Ogniqualvolta:. Un giocatore acquisisce il controllo di una palla viva sul terreno di gioco ,.

Download Presentation

Settore Nazionale U.d.C.

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Settore nazionale u d c

AGGIORNAMENTO TECNICO

2010/2011

COMITATO ITALIANO ARBITRI

Settore Nazionale U.d.C.


Art 29 ventiquattro secondi

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

29.1 REGOLA

29.1.1 Ogniqualvolta:

Un giocatore acquisisce il controllo di una palla viva sul terreno di gioco,

Su una rimessa da fuori campo, la palla tocca o è legalmente toccata da un qualsiasi giocatore sul terreno di gioco e la squadra del giocatore che ha effettuatola rimessa rimane in controllo

quella squadra deve effettuare un tiro a canestro su azione entro ventiquattro (24) secondi.

RICORDA

Terreno o rettangolo di gioco – l’area destinata in concreto allo svolgimento della gara.


Art 29 ventiquattro secondi1

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

.

29.2 PROCEDURA

29.2.1 IL GIOCO VIENE FERMATO DA UN ARBITRO.

Variazione soltanto per i Campionati nazionali !!!!!

Per un fallo o una violazione (non per essere la palla finita fuori campo) commessa dalla squadra non in controllo di palla (squadra in difesa),

PERCHE’?

Per una qualunque valida ragione imputabile alla squadra non in controllo di palla (squadra in difesa),

Per una qualunquevalida ragione non imputabile a nessuna delle due squadre.


Art 29 ventiquattro secondi2

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

.

Il gioco viene ripreso.

COME?

Il possesso della palla deve essere assegnato alla squadra che la controllava in precedenza (squadra in attacco).


Art 29 ventiquattro secondi3

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

DOVE?

Se la rimessa in gioco è amministrata in zona di attacco, l’apparecchio dei 24” deve essere resettato come segue:

Se la rimessa in gioco è amministrata in zona didifesa, l’apparecchio dei 24” deve essere resettato a ventiquattro (24) secondi.

13"

Se tredici (13) secondi omeno appaiono sul display dei 24 secondi nel momento in cui il gioco viene fermato, l’apparecchio dei 24” verrà resettato a quattordici (14) secondi

Se quattordici (14) secondi o più appaiono sul display dei 24” nel momento in cui il gioco viene fermato, l’apparecchio dei 24” non verrà resettato, ma dovrà continuare per il tempo residuo.

14"


Art 29 ventiquattro secondi4

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

N.B.

  • Se a giudizio degli arbitri

  • la squadra avversaria venisse svantaggiata,

  • l’apparecchio dei 24” dovrà continuare

  • per il tempo residuo.


Art 29 ventiquattro secondi5

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

  • INTERPRETAZIONI FIBA

  • PRECISAZIONE 4

INTERPRETAZIONE: la squadra A avrà quattordici (14) secondi a disposizione sull’apparecchio dei 24”.

ESEMPIO 2:A4 è in palleggio nella sua zona d’attacco e subisce un fallo da B4. Questo è il secondo fallo della squadra B nel periodo. Il display dei 24” indica tre (3) secondi.

N.B. Quando la sanzione di un fallo (inclusi i falli antisportivi, tecnici e di espulsione) prevede l’effettuazione di T.L. la squadra avrà a disposizione un nuovo periodo di 24”.

ART . 39

RISSA

INVARIATO


Settore nazionale u d c

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

ESEMPIO 6: B4 nella sua zona di difesa deliberatamente calcia lapalla con il piede oppure colpisce la palla con ilpugno. Il display dei 24” indica (a)16”.

INTERPRETAZIONE: violazione della squadra B. Dopo la rimessa in gioco nella propria zona di attacco la squadra A avrà (a)16”a disposizione sull’apparecchio dei 24”.


Settore nazionale u d c

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

ESEMPIO 6: B4 nella sua zona di difesa deliberatamente calcia lapalla con il piede oppure colpisce la palla con ilpugno. Il display dei 24” indica (b) 12”.

INTERPRETAZIONE: violazione della squadra B. Dopo la rimessa in gioco nella propria zona di attacco la squadra A avrà (b) 14”a disposizione sull’apparecchio dei 24”.


Art 29 ventiquattro secondi6

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

R.T. SEGNALAZIONI

ARBITRALI

Con rimessa in zona d’attacco

con residuo da giocare

nel caso il display dei 24”visualizzi

14 secondi o più,

la segnalazione n. 23

non verrà effettuata

dall’arbitro

23 PIEDE VOLONTARIO


Art 29 ventiquattro secondi7

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

ESEMPIO 7: durante unarimessa in gioco di A7, B4 nella propria zona di difesa mette le braccia al di là della linea perimetrale e devia il passaggio con (a)19” residui sull’apparecchio dei 24”.

INTERPRETAZIONE: violazione di B4. Dopo larimessa in gioco nella propria zona di attacco la squadra A avrà (a)19

adisposizione sull’apparecchio dei 24

ESEMPIO 7:durante unarimessa in giocodi A7,B4 nella propria zona di difesa mette le braccia al di là della linea perimetrale e devia il passaggio con (b) 11” residui sull’apparecchio dei 24”.

INTERPRETAZIONE: violazione di B4. Dopo la rimessa in gioco nella propria zona di attacco la squadra A avrà (b)14

adisposizione sull’apparecchio dei 24


Art 29 ventiquattro secondi8

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

ESEMPIO 3: Con quattro (4)secondi residui sull’apparecchio dei 24”, la squadra A è in controllo di palla nella sua zona d’attacco, quando B4 appare infortunato e gli arbitri interrompono il gioco.

INTERPRETAZIONE:

la squadra A avrà 14” a disposizione sull’apparecchio dei 24” (29.2.1. …. Per una qualunque valida ragione imputabile alla squadra non in controllo ….).


Art 29 ventiquattro secondi9

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

INTERPRETAZIONI

FIBA

PRECISAZIONE 5

INTERPRETAZIONE:

il gioco sarà ripreso con una rimessa in gioco per la squadra e quattro (4) secondi residui da giocare. In tutti i casi il gioco è stato fermato per una valida ragione non imputabile a nessuna delle due squadre ma a giudizio degli arbitri la squadra B ne verrebbe svantaggiata se il gioco venisse ripreso con un nuovo periodo di 24”.

- ESEMPIO 1:

con0:25 da giocare nell’ultimo minutodella gara e sul punteggio

di A 72 – B 72, la squadra A ottiene il controllo della palla e sta palleggiando, quando il gioco viene fermato dagli arbitri (il display dei 24” visualizza 4” residui) perché:

a) Il cronometro di gara o l’apparecchio dei 24” non riesce a scorrere o a partire

b) Una bottiglia è stata lanciata sul terreno di gioco

c) L’apparecchio dei 24” è stato resettato per errore.


Art 29 ventiquattro secondi10

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

INTERPRETAZIONE: ilgioco sarà ripreso con una rimessa per la squadra A con quindici (15)secondi residui sull’apparecchio dei 24”.

Dopo essersi consultati con il commissario di gara e l’operatore dei 24”, gli arbitri decidono che la squadraAin controllo di palla verrebbe svantaggiata se questa fosse una violazione di 24”.

- ESEMPIO 2:a seguito di un tiro a canestro su azione di A8, la palla rimbalza sull’anello ed è poi controllata da A5. Nove (9)secondi dopo l’apparecchio dei 24” suona per errore. Gli arbitri interrompono il gioco.


Art 29 ventiquattro secondi11

ART . 29 VENTIQUATTRO SECONDI

Se l’arbitro interrompe il gioco per . . . . . .

Asciugare la palla

Asciugare il campo

Black-out

La nuova interpretazione FIBA spinge a ritenere che

la squadra non in controllo di palla

verrebbe svantaggiata se fosse concesso un nuovo periodo di 24”,

per cui si gioca il residuo.


Ventiquattro secondi attrezzatura di riserva

VENTIQUATTRO SECONDI ATTREZZATURA DI RISERVA

24"

APPARECCHIO 24”: un cronometro da tavolo meccanico ed una serie di cinque numeri decrescenti da 24 a 5,cioè 24, 20, 15, 10, 5, da posizionare sul tavolo degli u.d.c. in modo visibile dagli atleti, con i quali indicare il trascorrere del tempo.

14"

15"

20"

Relativamente alla nuova regola dei 24”, il Settore arbitrale ha suggerito al Settore agonistico di far aggiungere all’attrezzatura manuale un’ulteriore paletta, cioè . . . . . . . 15, 14, 10. . . . .

Nel caso di una spirale con fogli, scrivere sul lato opposto quello indicante 15, il numero 14.

10"

5"


Ventiquattro secondi attrezzatura di riserva1

VENTIQUATTRO SECONDI ATTREZZATURA DI RISERVA

24"

15"

E’ REGOLAMENTARE

USARE

UNICAMENTE

L’ATTREZZATURA

DI RISERVA

SE. . . . ..

20"

14"

. . . L’APPARECCHIO DEI 24” PRESENTA UN MALFUNZIONAMENTO

DELLE LEVETTE DEI 24

O DEI 14 SECONDI.

5"

10"


Art 17 rimessa da fuori campo

ART . 17 RIMESSA DA FUORI CAMPO

Durante gli ultimi due (2)minuti del 4° periodo e di ogni tempo supplementare, a seguito di una sospensione concessa alla squadra che ha diritto al possesso di palla nella propria zona di difesa, la rimessa in gioco sarà amministrata dalla linea della rimessa opposta al tavolo nella zona d’attacco della squadra.

ART . 17.2.4

Due piccole linee di cm. 15 sono tracciate all’esterno del terreno di gioco, sul lato opposto al tavolo, alla distanza di m. 8,325 dalla linea di fondo.

ART . 2.4.6 Linee delle rimesse


Settore nazionale u d c

LINEE DELLE RIMESSE


Art 17 rimessa da fuori campo1

ART . 17 RIMESSA DA FUORI CAMPO

INTERPRETAZIONI FIBA

PRECISAZIONE 4

- ESEMPIO 3:Durante gli ultimi due minuti della gara, A4 sta palleggiando da 6 secondi nella propria zona di difesa, quando:

(a) B4 devia la palla fuori campo

(b) B4 commette il 3° fallo disquadra nel periodo.

La squadra A richiede una sospensione. Dopo la sospensione, il gioco riprende con una rimessa per A4 dalla linea di rimessa nella zona d’attacco della squadra A, opposta al tavolo.

Durante gli ultimi due minuti del quarto periodo della gara o di ciascuntempo supplementare, se una sospensioneè accordata alla squadra che avrà poi diritto al possesso di palla nella propria metà campo di difesa,la rimessa dovrà avvenire dallalinea di rimessa opposta al tavolo, nella zona d’attacco della squadra che rimette. Il giocatore incaricato della rimessa devepassare la palla ad un compagno in zona d’attacco.

Interpretazione: in ambedue i casi, la squadra A avrà diritto a diciotto (18) secondi residui per

Il conteggio del periodo dei 24”.


Art 17 rimessa da fuori campo2

ART . 17 RIMESSA DA FUORI CAMPO

  • ESEMPIO 4: durante gli ultimi due minuti della gara, A4 sta palleggiando nella propria zona d’attacco, B8 devia la palla nella zona di difesa della squadra A dove A8 inizia di nuovo a palleggiare.(a)B4 devia la palla fuori campo nella zona di difesa dellasquadra Acon 6 secondi residui sull’apparecchio dei 24”.Lasquadra A richiede una sospensione.

Dopo la sospensione, il gioco riprende con una rimessa di A4 dalla linea di rimessa nella zona di attacco della squadra A, opposta al tavolo, con sei (6) secondi residui sull’apparecchio dei 24”.

Dopo la sospensione, il gioco riprende con una rimessa di A4 dalla linea di rimessa nella zona di attacco della squadra A, opposta al tavolo, con quattordici (14) secondi residui sull’apparecchio dei 24”.

  • ESEMPIO 4: durante gli ultimi due minuti della gara, A4 sta palleggiando nella propria zona d’attacco, B8 devia la palla nella zona di difesa della squadra A dove A8 inizia di nuovo a palleggiare (b) B4 commette il 3° fallo di squadra nel periodo. La squadra A richiede una sospensione


Art 17 rimessa da fuori campo3

ART . 17 RIMESSA DA FUORI CAMPO

SUMMING UP

SOSPENSIONE ULTIMI 2 MINUTI DELLA GARA E DEI TEMPI SUPPLEMENTARI

CANESTRO SUBITO 24”

CONTROLLO A – B DEVIA FUORI LA PALLA – RIMESSA A RESIDUO

CONTROLLO A – FALLO A – RIMESSA B 24”

CONTROLLO A – FALLO B – RIMESSA A RESIDUO (14” O PIU’) /

14”(13” O MENO)


Art 50 addetto all apparecchio dei 24 doveri

ART . 50 ADDETTO ALL’APPARECCHIO DEI 24”: DOVERI

L’addetto all’apparecchio dei 24 secondi deve essere provvisto dell’attrezzatura ed utilizzarla in modo che sia:

50.1Attivata o riattivata quando:

- Una squadra acquisisce il controllo di una palla viva sul terreno di gioco,

- Su una rimessa da fuori campo, la palla tocca o è legalmente toccata da un

qualsiasi giocatore sul terreno di gioco.

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

RIMESSA A – TOCCO A/B (AVVIO) – CONTROLLO A (CONTINUA)

RIMESSA A – TOCCO A/B (AVVIO) – CONTROLLO B (RESET 24”)


Art 50 addetto all apparecchio dei 24 doveri1

ART . 50 ADDETTO ALL’APPARECCHIO DEI 24”: DOVERI

5A

7B

T

T

INVARIATO

50.3Fermata, ma non resettata, quando alla stessa squadra che aveva in precedenza il controllo della palla viene assegnata una rimessa in gioco perché:

La palla è uscita

fuori campo,

Un giocatore della stessa squadra è infortunato,

Viene fischiato un doppio fallo

Si verifica una situazione di salto a due,

STOP

Vengono compensate sanzioni uguali a carico di entrambe le squadre.


Art 50 addetto all apparecchio dei 24 doveri2

ART . 50 ADDETTO ALL’APPARECCHIO DEI 24”: DOVERI

50.4 Spenta, dopo che la palla è diventata morta ed il cronometro di gara è stato

fermato, quando in un qualsiasi periodo sul cronometro di gara rimangono meno di

ventiquattro (24) o quattordici (14) secondi.

24

14


Art 50 addetto all apparecchio dei 24 doveri3

ART . 50 ADDETTO ALL’APPARECCHIO DEI 24”: DOVERI

INTERPRETAZIONI FIBA

PRECISAZIONE 4

La palla è uscita fuori campo

ESEMPIO 1: B4 causa una violazione di fuori campo (es. tocco, piede involontario) nella zona d’attacco della squadra A. Il display dei 24” indica otto (8) secondi.

INTERPRETAZIONE: la squadra A avrà otto (8) secondi a disposizione sull’apparecchio dei 24 secondi.

Un giocatore della stessa squadra è infortunato

ESEMPIO 3: Con quattro (4) secondi residui sull’apparecchio dei 24”, la squadra A è in controllo di palla nella sua zona d’attacco, quando A4 appareinfortunato e gli arbitri interrompono il gioco.

INTERPRETAZIONE: la squadra A avrà 4” a disposizione sull’apparecchio dei 24”.

RICORDA: zona di difesa – controllo A – infortunio A - residuo

infortunio B - 24”.


Art 50 addetto all apparecchio dei 24 doveri4

ART . 50 ADDETTO ALL’APPARECCHIO DEI 24”: DOVERI

Si verifica una situazione di salto a due

P.A. : rimessa stessa squadra in controllo RESIDUO

rimessa squadra non in controllo RESET

ESEMPIO 5: con cinque (5) secondi residui sull’apparecchio dei 24”, A4 è in palleggio quando viene fischiato un fallo tecnico contro B4 seguito da un fallo tecnico a carico dell’allenatore della squadra A.

Viene fischiato un doppio fallo

ESEMPIO 4: A4 effettua un tiro a canestro su azione. Mentre la palla è in aria, un doppio fallo viene fischiato contro A5 e B5 con sei (6) secondi residui sull’apparecchio dei 24”. La palla non entra nel canestro. La freccia di possesso alternato è a favore della squadra A.

Vengono compensate sanzioni uguali a carico di entrambe le squadre

INTERPRETAZIONE: dopo la cancellazione di sanzioni uguali, il gioco sarà ripreso con una rimessa perla squadra A e cinque (5) secondi a disposizione sull’apparecchio dei 24”.

INTERPRETAZIONE: la squadra A avrà sei (6)secondi a disposizione

sull’apparecchi dei 24”.


Art 50 addetto all apparecchio dei 24 doveri5

ART . 50 ADDETTO ALL’APPARECCHIO DEI 24”: DOVERI

PRECISAZIONE 1

INTERPRETAZIONI FIBA

Art . 50.4 Spenta, . . . . . . . . . . .

ESEMPIO 1: con diciotto (18) secondi sul cronometro di gara e tre (3) secondi sul display dei 24”, il giocatore B11 nella propria zona difensiva deliberatamente calcia la palla (violazione).

ESEMPIO 2: con sette (7) secondi sul cronometro di gara e tre (3) secondi sul display dei 24”, il giocatore B11 nella propria zona difensiva deliberatamente calcia la palla (violazione).

INTERPRETAZIONE: il gioco viene ripreso con una rimessa in gioco per la squadra A nella sua zona d’attacco con diciotto (18) secondi sul cronometro di gara e quattordici (14) secondi sull’apparecchio dei 24”.

INTERPRETAZIONE:il gioco viene ripreso con una rimessa in gioco per la squadra A nella sua zona di attacco con sette (7) secondi sul cronometro di gara e l’apparecchio dei 24” rimarrà spento.


Addetto all apparecchio dei 24 operativita

ADDETTO ALL’APPARECCHIO DEI 24” OPERATIVITA’

COLLABORAZIONE

PROCEDURA

14"

  • il segnapuntideve avvertire l’operatore ai 24” quando mancano quattordici(14) secondi alla fine del periodo dei 24”e contare gli ultimi dieci (10) secondi . . . . . . . . . . . . ..

A seguito dei cambiamenti relativi alla regola sei 24”, l’operatore dovrà fermare l’apparecchio ogniqualvolta ci sarà un fischio arbitrale, aspettare la segnalazione, poi applicare la regola di riferimento.

il cronometrista avvertirà l’addetto ai 24” quando mancanoventiquattro (24)o quattordici (14) secondi al termine del periodo . . . . . . . . . . . .

Può scandire gli ultimi secondi e avvisare il collega quando mancano 14 secondi dicendo “Ultimi 14” (16,15,ultimi 14).

STOP

24”

STOP

24”

RESET

24”


Settore nazionale u d c

Il primo periodo inizia quando la palla lascia la(e) mano(i) dell’arbitro sul salto a due.

ART. 9.1

RICORDA

Tutti gli altri periodi iniziano quando la palla è a disposizione del giocatore che effettua la rimessa in gioco.

ART . 9.2

ART . 9 INIZIO E TERMINE DI UN PERIODO O DELLA GARA


Settore nazionale u d c

ART . 12 Salto a due e possesso alternato

ESEMPIO

Violazione o fallo fischiati subito dopo che la palla ha lasciato la mano dell’arbitro sul salto a due, sono da registrarsi nel primo periodo.

No avvio cronometro- no sospensioni/ sostituzioni- Freccia P.A. verrà alzata, a seguito della rimessa, a favore della squadra che non ottiene il controllo dellapalla viva sul terreno di gioco.

ART . 12.5.2 Procedura di P.A.

Fallo: sanzione 2 t. l. Freccia P.A. verrà alzata quando la palla è a disposizione del tiratore.


Settore nazionale u d c

ART . 12 Salto a due e possesso alternato

SITUAZIONE: salto a due di inizio gara, A7 (saltatore) tocca la palla, poi toccata da A9 che la devia fuori.

NO FRECCIA ? NO CONTROLLO

RIMESSA B – PALLA DEVIATA FUORI DA A10 – NO FRECCIA ?

NOCONTROLLO DI UNA PALLA VIVA SUL TERRENO DI GIOCO.

RIMESSA B – CONTROLLO B SUL TERRENO DI GIOCO – FRECCIA A FAVORE DI A.

RIMESSA B – TOCCO A11 – CONTROLLOA5 – FRECCIA A FAVORE DI B ? Il primo controllo di una palla viva sul terreno di gioco è stato della squadra A

RIMESSA B – PALLA TOCCATA DA B8 – CONTROLLO B12 – FRECCIA a FAVORE DI A.


Settore nazionale u d c

RICORDA

Art . 8.6 Termina l’intervallo di gara.

Art . 9.1 Inizia il primo periodo.

  • La palla diventa viva quando:

  • Durante un salto a due, la palla

    lascia la(e) mano(i) dell’arbitro

    sul lancio.

    Art . 10.2

ART . 10 STATUS DELLA PALLA


Settore nazionale u d c

RICORDA

Art . 8.6 All’inizio di tutti gli altri periodi termina l’intervallo di gara.

Art . 9.2 Inizia ogni altro periodo di gara.

  • La palla diventa viva quando:

  • Durante una rimessa in gioco da

    fuori campo, la palla è disposizione

    del giocatore che effettua la rimessa.

    Art . 10.2

ART . 10 STATUS DELLA PALLA


Settore nazionale u d c

ART . 16

CANESTRO: REALIZZAZIONE

E VALORE

Il cronometro di gara deve indicare 0:00.3

(tre decimi di secondo) o più per garantire

ad un giocatore il controllo della palla su una

rimessa in gioco o su un rimbalzo a seguito

dell’unico o ultimo tiro libero al fine di tentare

un tiro a canestro su azione.

Se il cronometro indica 0:00.2 o 0:00.1,

l’unica possibilità di tiro valido risulta essere

il tocco (tap) o direttamente la schiacciata.

Art . 16.2.5


Settore nazionale u d c

ART . 16

CANESTRO: REALIZZAZIONE

E VALORE

INTERPRETAZIONI FIBA

ESEMPIO

La squadra A ha diritto ad una rimessa in gioco con 0:00.3 secondi sul cronometro di gara.

Se un tiro a canestro su

azione è tentato ed il segnale

di fine periodo suona durante il tentativo, è responsabilità degliarbitri determinare se la palla

sia stata rilasciata prima che il cronometro di gara suonasse

per la fine periodo.

INTERPRETAZIONE


Settore nazionale u d c

ART . 16

CANESTRO: REALIZZAZIONE

E VALORE

INTERPRETAZIONI FIBA

ESEMPIO

La squadra A ha diritto ad una rimessa in gioco con 0:00.2 oppure 0:00.1 secondi sul cronometro di gara.

Il canestro potrà essere

convalidato solo se la palla,

mentre era in aria su un passaggio dalla rimessa in gioco, sia stata deviata a canestro (tap) o direttamente schiacciata.

INTERPRETAZIONE


Settore nazionale u d c

Una sospensione non deve essere accordata

alla squadra realizzatrice, quando il cronometro di gara è fermo in seguito alla realizzazione di un canestro su azione durante gli ultimi due (2) minuti del quarto periodo o tempo supplementare, a meno che l’arbitro non abbia fermato il gioco.

Art . 18.2.8

ART . 18 SOSPENSIONE


Settore nazionale u d c

Una sostituzione non deve essere accordata

alla squadra realizzatrice, quando il cronometro di gara è fermo in seguito alla realizzazione di un canestro su azione durante gli ultimi due (2) minuti del quarto periodo o tempo supplementare, a meno che l’arbitro non abbia fermato il gioco.

Art . 19.2.5

ART . 19 SOSTITUZIONE


Settore nazionale u d c

INTERPRETAZIONI FIBA

ART . 19 SOSTITUZIONE

ART . 18/ 19

SOSPENSIONI/SOSTITUZIONI

PRECISAZIONE 1

Un giocatore che è diventato sostituto e un sostituto che è divenuto giocatore non possono rispettivamente rientrare o uscire dal gioco fino a che la palla non diventi di nuovo morta, dopo una fase di gioco con cronometro in movimento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

ART . 19.2.4

N. B.

. . . . . . . . . . . . . . . . Qualsiasi sostituzione può essere concessa durante gli intervalli di gioco.


Settore nazionale u d c

INTERPRETAZIONI FIBA

ART . 18/ 19

SOSPENSIONI/SOSTITUZIONI

PRECISAZIONE 8

FINE SOSPENSIONE

Una squadra prolunga la sospensione oltre il minuto, causando un ritardo.

Arbitro effettua un richiamo

c

Se la squadra non risponde al richiamo, una ulteriore sospensione potrà essere assegnata alla squadraresponsabile.

Se la squadra non ha più sospensioni a disposizione, un fallo tecnico per ritardo nella ripresa del gioco può essere sanzionato a carico dell’allenatore, registrato come ‘C’

c


Settore nazionale u d c

ART . 19 SOSTITUZIONE

Se viene richiesta una sostituzione durante una sospensione o durante un intervallo di gara, ad eccezione dell’intervallo di metà-gara,il sostituto deve presentarsi al segnapunti prima di entrare in gioco.

ART . 19. 3. 7

RICORDA

Un sostituto diventa giocatore ed un giocatore diventa sostituto quando:

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

  • Durante una sospensione o un intervallo di gara, un sostituto richiede

    la sostituzione al segnapunti

    Art . 4.2.3


Settore nazionale u d c

Il giocatore che ha commesso cinque (5) falli, personali e/o tecnici, deveesserne informato da un arbitro ed abbandonare il gioco immediatamente. Deve essere sostituito entro (30) trenta secondi.

ART . 40.1


Art 44 errori correggibili

ART . 44 ERRORI CORREGGIBILI

ART . 44.3.3

Esecuzione di tiro(i) libero(i) da parte di un giocatore non beneficiario.

I tiri(o) liberi(o) effettuati come risultato dell’errore e il possesso della palla, se parte della sanzione (es. Fallo antisportivo), dovranno essere cancellati e la palla assegnata alla squadra avversaria per una rimessa dalla linea di tiro libero estesa, a meno che non ci siano da amministrare sanzioni per ulteriori infrazioni.


Art 44 errori correggibili1

ART . 44 ERRORI CORREGGIBILI

INTERPRETAZIONI FIBA

PRECISAZIONE 2

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . Se l’arbitro si accorge che un giocatore sbagliato ha l’intenzione di effettuare un tiro libero (i), e l’arbitrosi rende conto di ciò prima che la pallaabbia lasciato le mani del tiratore per il primo o unico tiro libero, egli deve immediatamente essere sostituito con il giocatore corretto, senza alcuna sanzione.


Art 44 errori correggibili2

ART . 44 ERRORI CORREGGIBILI

INTERPRETAZIONI FIBA

ESEMPIO 1

B4 commette fallo su A4 e questo è il 6° fallo della squadra B, B4 ha diritto a due tiri liberi.

Invece di A4, è A5 che si presenta sulla linea di tiro libero.

L’ERRORE E’ SCOPERTO

Prima che la palla abbia lasciato le mani

di A5 per il primo tiro libero.

L’errore è immediatamente corretto e

A4 viene invitato ad effettuare

i due tiri liberi, senza alcuna sanzione

per la squadra A.

Dopo che la palla ha lasciato le mani

di A5 per il primo tiro libero/realizzazione

del secondo tiro libero.

I tiri liberi vengono cancellati ed il gioco

riprenderà con una rimessa laterale

per la squadra B dalla linea

di tiro libero estesa.


Art 44 errori correggibili3

ART . 44 ERRORI CORREGGIBILI

ESEMPIO 2

B4 commette fallo su A4 in atto di tiro, seguito da un fallo tecnico sanzionato

all’allenatore B. Invece di A4, è A5 che effettua tutti i quattro tiri liberi.

L’ERRORE E’ SCOPERTO

QUANDO?

CHE FARE?!?

I due tiri liberi di A5 che dovevano essere eseguiti da A4 vengono annullati ed il gioco riprenderà con una rimessa per la squadra A dalla linea centrale estesa, opposta al tavolo.

Prima che la palla abbia lasciato le mani del giocatore della squadra A per la rimessa in gioco, facente parte della sanzione del fallo tecnico.


Art 47 arbitri doveri e poteri

ART.47 ARBITRI: DOVERI E POTERI

Se l’arbitro si infortuna o, per qualsiasi altra ragione, non può continuare il suo compito, entro cinque (5) minuti dall’incidente il gioco deve essere ripreso.

L’altro(i) arbitro(i) deve arbitrare da solo fino al termine della partita,

a meno che non ci sia la possibilità di rimpiazzare l’arbitro infortunato

con un altro arbitro qualificato.

ART . 47.5


Settore nazionale u d c

ART . 7 ALLENATORI: DOVERI E DIRITTI

Solo l’allenatore ha il permesso di rimanere in piedi durante la gara. Può conferire con i giocatori durante la gara a patto che rimanga all’interno della propria area della panchina.

ART . 7. 5

N.B.

Solo un allenatore o un vice-allenatore

ha il diritto di richiedere una sospensione.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Art . 18.3.1(invariato)

Art . 18 Sospensioni


Settore nazionale u d c

HOT

NEWS!

SERIE A

SERIE A

DILETTANTI

ART . 7 ALLENATORI: DOVERI E DIRITTI

SERIE A 1

FEMMINILE

ART . 7.5 MODIFICA

Consiglio federale

17/18 settembre 2010

LEGA 2

Nei campionati in cui è richiesto che l’allenatore e il suo assistente abbiano la stessa qualifica CNA è consentito ad entrambi, ma non contemporaneamente di rimanere in piedi durante lo svolgimento della gara.

N.B. Durante il time-out è consentito al primo e secondo assistente di rimanere in piedi.

RICORDA!

Per tutti gli altri campionati

durante lo svolgimento

della gara,

è fatto divieto al primo

e al secondo assistente

di alzarsi.


Settore nazionale u d c

Le aree dei tre secondi sono aree rettangolari tracciate sul terreno di gioco . L’interno delle aree dei tre secondi può essere colorato.

ART . 2.4.3

Le linee delle aree dei semicerchi no-sfondamento devono essere tracciate sul terreno di gioco, sotto i canestri.

ART . 2.4.7


Settore nazionale u d c

Variazione

al

campo

di

gioco

AREE DEI SEMICERCHI

NO-SFONDAMENTO

LINEE DI TIRO LIBERO

E AREA DEI TRE SECONDI


Settore nazionale u d c

HOT

NEWS

Variazione al campo di gioco

Area dei 3 secondi e cerchio di centrocampo

CONSENTITO

(no obbligatorio)

colorare

  • Aree dei 3” (se colorate,

    obbligatoriamente entrambe

    dello stesso colore)

  • Cerchio di centrocampo

  • La fascia di rispetto

    esterna al perimetro

    del gioco.

CONSENTITO

colorare dei tre elementi:

  • UNO solo

  • DUE (stesso colore)

  • TUTTI E TRE (stesso

    colore)

CONSENTITO

applicare lo stesso

sponsor nei semicerchi

del tiro libero.

No sponsor

no colorazione dei

semicerchi del tiro libero.

In presenza di sponsorizzazioni

nel centro campo

No obbligatorio

stesso colore delle aree dei 3” e

della fascia di rispetto,

se colorate.


Settore nazionale u d c

AREA DI TIRO DA TRE PUNTI

La distanza delle

linee del tiro da tre

punti è m. 6,75.

ART . 2.4.4


Settore nazionale u d c

ART . 4.3 DIVISE

4.3.1 La divisa dei componenti della squadra consiste di: . . . . . . . . . . . . . .

  • Calzettoni dello stesso colore predominante per tutti i giocatori della squadra


Settore nazionale u d c

ART . 4.4.2

ART . 4.4

ALTRO EQUIPAGGIAMENTO

SONO PERMESSI

Scaldamuscoli che fuoriescano dai pantaloncini dello stesso colore dominante dei pantaloncini

Maniche compressive dello stesso colore dominante dei pantaloncini.

Paradenti non colorati, trasparenti

Calze compressive dello stesso colore dominante dei pantaloncini. Se usate per la coscia devono terminare sopra il ginocchio; se usate per la gamba devono terminare sotto il ginocchio


Settore nazionale u d c

HOT

NEWS!

Comunicazione del Settore Agonistico (01/09/2010).

Gli arbitri lo segnaleranno e verrà applicato quanto disposto dall’art. 34 comma b del R. G.

ART. 36 R.E.

Obbligo della presenza dell’ambulanza

VARIAZIONE

E’ obbligatoria la presenza di una ambulanza, e del relativo personale di servizio, durante la disputa delle gare dei Campionati nazionali professionistici e non professionistici. In mancanza dell’ambulanza la gara verrà disputa.


Settore nazionale u d c

HOT

NEWS!

COLLABORAZIONE ARBITRI-GIUDICI SPORTIVI NAZIONALI

A. S. 2010/2011

COMPILAZIONE REFERTI

“Premesso che la compilazione del referto è compito precipuo del segnapunti, si ritiene suggerire agli arbitri un’attenta lettura del referto stesso prima dell’inizio della gara e prima di apporre la loro firma in calce.”


Settore nazionale u d c

HOT

NEWS!

“In particolare i direttori di gara dovranno accertarsi che il segnapunti abbia:

a)trascritto sul referto la denominazioneufficiale della Società, il relativo abbinamento ed eventuali ulteriori sponsor quali risultano esclusivamente sulle magliette di gara. Altredenominazioni (note per tradizione, risultanti sul calendario del campionato, sulla propria designazione,stampate su altri indumenti sportivi) non debbono essere trascritte sulreferto.

E’ obbligatorio segnalare sul referto di gara, oltre la denominazione della società, la sigla di sponsorizzazioni.


Settore nazionale u d c

HOT

NEWS!

b)trascritto, nei campionati nazionali maschili e femminili, gli anni di nascita degli atleti/e “under ed over” iscritti a referto ove obbligatori/e e/o previste; dettaglio importantissimo che permette al Giudice Sportivo il controllo degli stessi.

c)indicato il capitano di ogni squadra, considerato, tra l’altro, che su lui ricade l’obbligo della firma nell’apposito spazio in caso, che la società intenda inoltrare, a fine partita, ricorso avverso il risultato di gara.


Settore nazionale u d c

HOT

NEWS!

d) Correttamente iscritto nelle apposite caselle il punteggio esatto ed il nome della squadra vincente … L’arbitro dovrà preventivamente controllare il punteggio progressivo …. Questo controllo va fatto prima di chiudere il referto e di consegnare le copie del referto alle Società.


Settore nazionale u d c

Grazie per l’attenzione e

buon lavoro!!!!!!!!!!!


  • Login