Il nuovo testamento
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 13

Storia e composizione PowerPoint PPT Presentation


  • 79 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Il nuovo testamento. Storia e composizione. Antico testamento cristiano. È il modo con cui, a partire dal ii secolo, sono state definite le Scritture ebraiche, viste come un’ anticipazione profetica della venuta di Cristo .

Download Presentation

Storia e composizione

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Storia e composizione

Il nuovo testamento

Storia e composizione


Storia e composizione

Antico testamento cristiano

  • È il modo con cui, a partire dal ii secolo, sono state definite le Scritture ebraiche, viste come un’anticipazione profetica della venuta di Cristo.

  • Il termine Antico Testamento traduce il greco paláia diathéke (antico patto), con cui i teologi cristiani del ii secolo, come Ireneo di Lione, tesero a legittimare l’appropriazione cristiana di questi scritti. Cristo era il Messia promesso da Dio a Israele.

Mosè riceve le Tavole della Legge


Storia e composizione

Nuovo testamento

  • IlNuovo Testamento è la collezione di testi considerati ispirati dall’insieme delle Chiese cristiane.

  • È composto da:

  • quattro Vangeli (Matteo, Marco, Luca e Giovanni);

  • Atti degli Apostoli attribuiti a Luca;

  • alcune Lettere: tredici di Paolo o a lui attribuite, una agli ebrei, una di Giacomo, due di Pietro, tre di Giovanni, una di Giuda;

  • Apocalisse.

Armadio con i quattro Vangeli


Storia e composizione

Il canone del nuovo testamento

  • Tra il ii e il iv secolo si è formata la lista definitiva dei ventisette scritti che compongono il Nuovo Testamento, processo dovuto alla diffusione di scritti che pretendevano di richiamarsi a Gesù e all’esplosione di movimenti eretici che producevano e riconoscevano testi ispirati.

  • Il documento più antico della formazione del canone è il frammento muratoriano(scoperto da Antonio Muratori nella prima metà del xviii secolo).

  • Il canone fu chiuso definitivamente dal vescovo Atanasio nel 367 e ribadito dai Concili di Alessandria, Cartagine e Ippona alla fine del iv secolo.

Nuovo Testamento

in greco


Storia e composizione

I vangeli

  • Il terimine Vangelo, dal greco euangélion, significa ‘buonanovella’.

  • I Vangeli sinottici sono i tre Vangeli (Matteo, Marco, Luca) che possono essere ‘visti insieme’ se messi in colonne parallele (sýnopsis, vedere insieme): dimostrano parallelismi e dipendenze.

  • La datazione dei quattro Vangeli risale alla fine del i secolo, probabilmente dopo la distruzione del Tempio di Gerusalemme. Paolo, che scrisse negli anni Cinquanta del i secolo e che si interessò della vita delle prime comunità cristiane, è più antico dei Vangeli.

  • La lingua dei Vangeli è il greco ellenistico.

Vangelo di Luca, in lingua greca


Storia e composizione

Formazione dei vangeli

  • Nell’elaborazione dei loro scritti gli Evangelisti si rifecero alle testimonianze sulla vita di Gesù: sia quelle tramandate oralmente sia quelle trasmesse per iscritto. Si trattava:

  • delle più antiche fonti contenenti il racconto della passione-morte e risurrezione;

  • di narrazioni contenenti la raccolta dei miracoli;

  • dei cosiddetti lóghia,cioè i detti e le massime più memorabili di Gesù.

I simboli dei quattro Evangelisti


Storia e composizione

la storicità dei vangeli

  • I Vangeli sono libristoriciin quanto riportano testimonianze attendibili su un fatto storico: la vita e la predicazione di Gesù.

  • I Vangeli sono però anche una testimonianza di fede, in quanto il loro obiettivo è quello di fornire un quadro attendibile dell’esperienza di Gesù, Figlio di Dio e di condurre il lettore all’adesione alla fede.

Gesù, gli Evangelisti e gli Apostoli

Gesù in trono e i quattro Evangelisti


Storia e composizione

Gli atti degli apostoli

  • Il libro degli Atti degli Apostoli è stato attribuito a Luca; gli Atti sono un affresco della vita missionaria della Chiesa delle origini.

  • Furono composti intorno all’80 d.C.: è decritta la nascita della Chiesa, i suoi sviluppi, il Vangelo predicato da Pietro e soprattutto da Paolo, che raggiunse Roma attraversando l’intera area del Mediterraneo.

  • Gli Atti furono scritti per esigenze successive alla morte di Gesù e su richiesta della comunità cristiana delle origini.

Luca scrive gli Atti degli Apostoli


Storia e composizione

Le lettere degli apostoli

  • Le Lettere indirizzate alle comunità cristiane contengono riflessioni teologiche su Gesù Cristo e sulla Scrittura, tematiche di ordine pratico e teorico, temi biblici e questioni spirituali.

  • Oltre alle lettere di Paolo, ve ne sono altre definite ‘cattoliche’, cioè ‘universali’ perché dirette a tutta la cristianità.

Paolo consegna le Lettere a Sila e Timoteo

Paolo scrive le sue Lettere e i romani le ricevono


Storia e composizione

Apocrifi del nuovo testamento

  • Esistono anche dei libri che non sono rientrati nel canone e che pretendono di avere come autore un personaggio collegato direttamente o indirettamente alla cerchia degli Apostoli: sono i cosiddetti ‘apocrifi’. Il termine deriva dall’aggettivo greco apókryphos che significa ‘segreto’, ‘nascosto’.

  • La chiusura del canone non ha significato la fine della produzione di apocrifi, che è durata ancora per tutto il Medioevo.

Miracoli apocrifi di Gesù

Miniatura da una scena di un apocrifo: Gesù trasforma in maiali i compagni di gioco


Storia e composizione

apocalissE

  • Il libro dell’Apocalisse fu a lungo considerato un libro apocrifo e quindi non era incluso nel canone delle Scritture.

  • L’autore dell’Apocalisse, Giovanni,si collega a un modello di ispirazione analogo a quello di Ezechiele, dove si intrecciano visione estatica e ingiunzione di mettere per iscritto questa visione: a parlare è Cristo glorioso che ordina a Giovanni di scrivere i contenuti delle visioni ricevute, per comunicarli alle sette Chiese.

  • Nel canone muratoriano era inclusa l’Apocalisse di Pietro, in seguito considerata apocrifa.

Giovanni a Patmos


Storia e composizione

Le bibbie dei poveri

  • Per chi non sapeva leggere, l’accesso alla Bibbia dipendeva dalla parola orale, per esempio dei predicatori, e dall’iconografia.

  • Si formarono in tal modo, soprattutto nel periodo medievale, le cosiddette Bibliaepauperum, le Bibbie dei poveri, che arricchiscono i manoscritti e sono raffigurate nelle grandi vetrate delle cattedrali medievali.

Pagina miniata della Bibbia

Vetrata della cattedrale di Bourges


  • Login