Pulmonary endarterecotmy surgical technique
Download
1 / 25

PULMONARY ENDARTERECOTMY Surgical technique - PowerPoint PPT Presentation


  • 97 Views
  • Uploaded on

PULMONARY ENDARTERECOTMY Surgical technique. Piero M.Mikus Az.Ospedaliera e Universitaria S.Orsola-Malpighi Bologna. CTEPH. Progressive and fatal right vent. failure. PEA 3500 casi nel mondo (1991-2004) Sopravvivenza 3 mesi 95% - 76% 5 anni 75% - 80%.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' PULMONARY ENDARTERECOTMY Surgical technique' - melina


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Pulmonary endarterecotmy surgical technique

PULMONARY ENDARTERECOTMYSurgical technique

Piero M.Mikus

Az.Ospedaliera e Universitaria

S.Orsola-Malpighi

Bologna


CTEPH

Progressive and fatal right vent. failure


Ipertensione polmonare cronica tromboembolica

PEA

3500 casi nel mondo

(1991-2004)

Sopravvivenza

3 mesi 95% - 76%

5 anni 75% - 80%

TX Polmone

Sopravvivenza

LT

3 mesi 72%

5 anni 44%

HLT

3 mesi 72%

5 anni 41%

Ipertensione Polmonare Cronica Tromboembolica


PULMONARY ENDOARTERECTOMY(PEA)

Indicazioni chirurgiche

- Ipertensione polmonare cronica trombo-embolica con stenosi o ostruzioni dei rami polmonari prossimali (lobari o segmentali)

- Classe funzionale NYHA III - IV

- PVR medie preoperatorie 4 - 12,5 WU



Paola Bertaccini- Radiologia III- S.Orsola. BO

Paola Bertaccini Radiologia III Ospedale S.Orsola-Bologna


Paola Bertaccini- Radiologia III- S.Orsola. BO

Paola Bertaccini Radiologia III Ospedale S.Orsola-Bologna



Arterie bronchiali

Paola Bertaccini Radiologia III Ospedale S.Orsola-Bologna



Pea strategia chirurgica
PEA Strategia Chirurgica

  • Il problema da risolvere era il circolo bronchiale refluo

  • Dal 1990 si adottano uno o due arresti di circolo a 18°-20°C inferiori ai 20 min ciascuno ( media complessiva riferita 36+/-11 min)


Pea strategia chirurgica1
PEA Strategia Chirurgica

SVANTAGGI

- Aumento delle resistenze vascolari

- Riduzione della portata cardiaca

  • Emoconcentrazione ed aumento della viscosità ematica

    ( microembolie)

    - Ridotta capacità coagulativa

    - Ridotta perfusione d’organo


Pea strategia alternativa
PEAStrategia Alternativa

SCOPO

Ottenere un campo esangue in ipotermia moderata

METODO

  • Priming “nobile”

  • Creazione di una depressione nelle cavità sn.

  • Modulazione della portata in base SVO2

  • Riperfusione a bassa pressione


PEA

Schema del circuito di CEC


PEA

Incremento attività

2005 Ott.2006


Pea esperienza personale giugno 2004 ottobre 2006
PEAEsperienza personaleGiugno 2004-Ottobre 2006

  • N° Pazienti 25

  • Età 61.6 ( 26 - 81 anni)

  • Sesso M/F 11/14

  • NYHA IV 11

  • NYHA III 14

  • IT severa 12

  • IT moderata 12

  • Protesi Tricuspidalica 1

  • Pregressa Tromboflebite AAII 18

  • Cateteri a permanenza 3

  • RVP > 1000 dyn/sec/cm.-5) 10

  • Scompenso Cardiaco 1

  • Lesioni Monopolmonari 2

  • O2 Domiciliare 13


Pea esperienza personale giugno 2004 ottobre 20061
PEAEsperienza personaleGiugno 2004-Ottobre 2006

Conduzione CEC

Temperatura media 25.4°C (21°-28° SD 2.1)

Tempo di CEC minuti 275.7 (171-427 SD 54.5)

Arresto CC 1 Caso ( 8’ a 21°C)

Ventilazione Media (h) 31.9 (12-78 SD 20)





different degree of medial layer thickness

Ornella Leone, Insitute of Pathology, S.Orsola Hospital of Bologna


Pea esperienza personale giugno 2004 ottobre 20062
PEAEsperienza personaleGiugno 2004-Ottobre 2006

Morbilità e Mortalità

Emorragia postoperatoria 2

ECMO 3

Infezioni Polmonari 2

Decessi a 30 gg. 1 (IMA)


Pea valutazione emodinamica
PEAValutazione emodinamica

IMMEDIATO POST.OP

750

283

p = 0,0001

48

25

FOLLOW UP A 5 MESI (18 PZ.)

25

314

713

48

13/18 < 4 uw

12/18 < 25

P. 0,0001


Pea conclusioni
PEA Conclusioni

  • Esperienza iniziale con buoni risultati immediati e a distanza

  • Non induce alcuna ischemia d’organo

  • E’ sempre possibile convertire la nostra strategia in un AC ( 1 /25)

  • Crea un campo esangue e consente un intervento radicale


ad