slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 17

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA - PowerPoint PPT Presentation


  • 89 Views
  • Uploaded on

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA Facoltà di Lettere e filosofia, Scienze politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di laurea interfacoltà in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità BESANGELES.IT : UN’ESPERIENZA DI FOTOGIORNALISMO IPERLOCALE . Relatore:

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA' - marisa


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA

Facoltà di Lettere e filosofia, Scienze politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia

Corso di laurea interfacoltà in

Comunicazione, Innovazione e Multimedialità

BESANGELES.IT: UN’ESPERIENZA DI FOTOGIORNALISMO IPERLOCALE.

Relatore:

Chiar.mo Prof. Paolo Costa

Correlatore:

Chiar.mo Prof. Lidia Falomo

Tesi di laurea di

Federica Santagostino

Matricola 362693/46

Anno Accademico 2010/2011

slide2

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

Dai giornali di carta ai giornali on line

Caratteristiche e punti di forza

Besangeles.it: il progetto

Nome, Fonti, Mezzi, Contenuti e Fotografia

Pubblicizzazione e promozione del sito

Impatto sulla comunità

Sondaggio

Raccolta dei risultati

Conclusioni

slide3

Introduzione

1° Capitolo:Dai giornali di carta ai giornali on line

2° Capitolo

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

  • Con l’inizio della crisi, nel 2008, i mezzi di comunicazione subiscono un forte calo di investimenti, in particolare la stampa (- 23,6%). L’unico mezzo di comunicazione in controtendenza è Internet, che guadagna il 5,2%.
  • Fattori che favoriscono lo sviluppo dell’editoria on line :
  • Tempestività, interattività, ipertestualità e personalizzazione;
  • Accesso all’informazione globale, convergenza tra telecomunicazioni, velocizzazione del ciclo della notizia;
  • Citizen Journalism: i cittadini creano e diffondono le notizie tramite Internet, acquisendo un ruolo attivo nel mondo dell’informazione.
  • Nasce il progettoBesangeles.it, con l’obiettivo di dare voce a una realtà limitata come il piccolo paese in cui vivo, Besate.
slide4

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo: Besangeles.it: il progetto

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

IL NOME

Ricordo da ragazzina

Besangeles.it si deve a due ragioni:

Obiettivo della tesi: rendere grande una piccola realtà

  • Neologismo derivante dall’accostamento “Bes-” di Besate + “-Angeles” di Los Angeles.
  • Ironia  l’associazione di due termini che identificano realtà estremamente diverse tra loro.

LE FONTI

  • Il giornale locale Piazza del popolo ‘98 ;
  • Il libro Besate, contiene una ricostruzione della storia di Besate;
  • Testimonianze dirette;
  • Interviste a un campione di persone: fonte preziosa perché permette di entrare a contatto con il tessuto sociale in cui vivo.
slide5

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo: Besangeles.it: il progetto

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

I MEZZI

  • Joomla, uno dei migliori CMS Open Source;
  • “CMS” (Content Management System) significa letteralmente “sistema di gestione dei contenuti”, è un software che permette di creare siti dinamici.

I CONTENUTI

  • Home tornare alla pagina iniziale;
  • News articoli dal più recente al meno recente;
  • La storia  rassegna degli eventi storici che hanno segnato Besate;
  • Che tempo fa?  visualizzare il meteo besatese;
  • Il Ricettario  ricette tipiche della cultura milanese;
  • Scatto Matto Galleria fotografica con immagini interessanti di Besate;
  • Contatti contattare direttamente la redazione.
slide6

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo: Besangeles.it: il progetto

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

Lo slide show

Cattura l’attenzione, crea un effetto di dinamicità del sito;

La barra di ricerca

Consente di effettuare ricerche in modo veloce e mirato;

Log In Utenti

Compilando un breve form, sarà possibile commentare, salvare e scaricare i contenuti;

Pagina Facebook

Accesso alla pagina Facebook Besangeles.it.;

Numeri Utili

Lista di numeri telefonici di maggior rilevanza;

Orologio

Informa l’utente sull’orario, rende l’idea dello scorrere del tempo  dinamicità del sito;

Counter visitatori

Fornisce un quadro generale dei visitatori per giorno, settimana, mese.

slide7

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo: Besangeles.it: il progetto

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

LA FOTOGRAFIA

“La fotografia è probabilmente, fra tutte le forme d’arte, la più accessibile e la più gratificante. Può registrare volti o avvenimenti oppure narrare una storia. Può sorprendere, divertire o educare. Può cogliere e comunicare emozioni e documentare qualsiasi dettaglio con rapidità e precisione.”

John Hedgecoe

slide8

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo: Besangeles.it: il progetto

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

slide9

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo: Besangeles.it: il progetto

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

slide10

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo: pubblicizzazione e impatto sulla comunità

4° Capitolo

Conclusioni

METODI DI PUBBLICIZZAZIONE

La locandina

  • Realizzata con i programmi Photoshop e Illustrator;
  • Presenta elementi di continuità con il sito;
  • QR code: la possibilità di collegarsi al sito con uno Smartphone.

La pagina Facebook

  • Promozione del sito pensata per un pubblico più giovane e tecnologizzato.

Il passaparola

  • Mezzo efficace per diffondere la novità tra persone più intime.
slide11

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo: pubblicizzazione e impatto sulla comunità

4° Capitolo

Conclusioni

Passaparola

Pagina Facebook

Distribuzione locandine

TEMPISTICHE DI PUBBLICIZZAZIONE

  • Passaparola Rapida diffusione della notizia.
  • Pagina Facebook . La notizia si diffonde meno velocemente ma in numero maggiore.
  • Locandina comunicazione rivolta ad un target ampio e prevede una minore velocità di diffusione della notizia.

IMPATTO SULLA COMUNITÁ

Fase di consolidamento: ultimi 7 giorni di analisi, il numero di visite si stabilizza intorno alle 16-21 giornaliere.

Fase di crescita: nei successivi dieci giorni: da un minimo di 18 a un massimo di 41 utenze giornaliere;

Fase di introduzione: durante i primi 7 giorni di pubblicizzazione, da un minimo di 6 e un massimo di 13 utenze giornaliere;

slide12

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo

4° Capitolo: Sondaggio ed esiti

Conclusioni

IL SONDAGGIO

  • Il sondaggio  esigenza di avere un riscontro da parte della mia comunità;

2)

  • Progettato per essere inserito in un sito:

- Numero di domande limitate;

- Domande chiuse;

  • Semplicità del linguaggio.
  • Le domande sono quattro:

1)

3)

4)

slide13

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo

4° Capitolo: Sondaggio ed esiti

Conclusioni

GLI ESITI DEL SONDAGGIO

  • Il 46% dei votanti appartiene alla fascia di età che va dai 18 ai 35 anni;
  • Il secondo posto per numero di visitatori , il 21%, è occupato dalla fascia di età che va dai 35 ai 50 anni;
  • Il numero dei visitatori sotto i 18 anni è risultato scarso, cioè il 16%, così come il 17% di visite registrate per la fascia di età al di sopra dei 50 anni.
  • Il 61% dei votanti ha espresso il proprio entusiasmo nei confronti del giornale, votando “Moltissimo”;
  • Positivo anche il 36% dei votanti che ha gradito il sito e ha votato “Si”;
  • Il restante 3% non ha gradito il sito.
slide14

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo

4° Capitolo: Sondaggio ed esiti

Conclusioni

  • Il numero dei visitatori che giudicano il sito utile supera la metà (64%);
  • Il 33% ha reputato il sito utilissimo;
  • il 3% dei votanti ha espresso la sua opinione sull’inutilità dello stesso.
  • L’84% degli utenti tornerà a visitare Besangeles.it;
  • Il 12% dei votanti manifesta incertezza votando “Forse”;
  • Il restante 4% dei votanti dichiara che non tornerà a visitare il sito.
slide15

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

CONCLUSIONI

  • Dopo circa 40 giorni dall’apertura al pubblico di Besangeles.itsono state registrate 1014 visite.
  • Come sostenuto nel primo capitolo, la crescita dei giornali on line si sviluppa anche in realtà limitate come Besate, favorita da caratteristiche proprie del mezzo multimediale;
  • Molto significativo ai fini del sondaggio risulta il 16 % di visite da parte degli adolescenti che si dimostrano disinteressati alla notizia;
  • Rispecchia le aspettative il dato relativo alla fascia di età compresa tra i 18 e i 35 anni in quanto tale fascia utilizza più frequentemente il mezzo Internet;
  • Al di sotto delle aspettative risulta il dato registrato nella fascia di età dai 35 ai 50 anni (21%).
slide16

Introduzione

1° Capitolo

2° Capitolo

3° Capitolo

4° Capitolo

Conclusioni

  • GRADIMENTO  Besangeles.itè stato apprezzato dalla comunità besatese, come dimostra il 97% delle risposte positive alla questione “Hai gradito il sito?”.
  • UTILITÁ Il 97% dei votanti pensa che il giornale sia utile: molti paesi limitrofi dispongono di un giornale locale on line mentre Besate prima d’ora ne era privo.
  • La quasi totalità dei visitatori tornerà a visitare Besangeles.it

Sulla base del successo riscontrato, Besangeles.itentrerà definitivamente a far parte della comunità besatese.

ad