Cefalosporine
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 31

Cefalosporine PowerPoint PPT Presentation


  • 269 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Cefalosporine. Le cefalosporine rappresentano il gruppo di farmaci più prescritto in assoluto. Questa classe di antibiotici ha subito inoltre il più ampio sviluppo rispetto a tutte le altre molecole. Attualmente sono disponibili in terapia quattro classi, o generazioni di questi farmaci.

Download Presentation

Cefalosporine

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Cefalosporine

Cefalosporine

Le cefalosporine rappresentano il gruppo di farmaci più prescritto in assoluto.

Questa classe di antibiotici ha subito inoltre il più ampio sviluppo rispetto a tutte le altre molecole. Attualmente sono disponibili in terapia quattro classi, o generazioni di questi farmaci.


Cefalosporine1

Cefalosporine

Nel 1945 G.Brotzu a Cagliari mentre indagava sulla autopurificazione dell’acqua di mare isolò un fungo

Cephalosporium acremonium

che produceva una sostanza che aveva attività antibatterica in vitro. Gli studi non continuarono, e il microorganismo fu inviato nel 1948 a E.P. Abraham dell’Università di Oxford che successivamente isolò la cefalosporina C.


Cefalosporine2

Cefalosporine

La cefalosporina C rappresenta la base delle cefalosporine con struttura simile ai β-lattamici ma con un anello a 6 atomi. Chimicamente con trattamento acido si ottiene l’acido 7-aminocefalosporanico che può essere facilmente modificato


Cefalosporine3

Cefalosporine

In posizione 7 si alterano le proprietà antibatteriche, la sostituzione di H+ con l’aggiunta di un gruppo metoxy, dà luogo alle cefamicine (cefotetan, cefoxitin), stabilità alle β-lattamasi e determina lo spettro; in posizione 3 si hanno modifiche alla farmacocinetica si può esterificare il gruppo carbossilico per dare origine ai profarmaci (molecole che liberano il principio attivo in vivo, molto frequente per antibiotici ad uso orale).


Cefalosporine

Cefamicine


Cefalosporine propriet comuni

Cefalosporineproprietà comuni

Le cefalosporine presentano un comune meccanismo d’azione

Come tutti i β-lattamici interferiscono con le PBP, in particolare hanno alta affinità per 1a, 1b, 2, e3 che di fatto sono dette PBP essenziali, tra i vari composti esiste una variabilità nell’affinità e nella resistenza agli enzimi inattivanti (β-lattamasi o cefalosporinasi).


Cefalosporine propriet comuni1

CefalosporineProprietà comuni

Al pari degli altri β-lattamici passano facilmente attraverso la parete nei gram-positivi. Per i gram-negativi che hanno la membrana esterna idrofobica ciò avviene con maggior difficoltà. Risultano battericidi poiché riescono ad attivare gli enzimi autolitici (amilasi e glucosaminidasi) che fanno lisare la cellula batterica con qualche eccezione (Enterococchi).


Cefalosporine propriet comuni2

CefalosporineProprietà comuni

Le cefalosporine rappresentano una grossa famiglia di antibiotici che può essere classificata:

per struttura chimica

spettro antibatterico

resistenza alle β-lattamasi

farmacologia clinica

Lo schema attuale che divide le cefalosporine in generazioni è arbitrario ma utile. E’ basato sia sullo spettro di attività antibatterica senza tener conto del tempo dell’introduzione del composto in terapia, sia sulla resistenza delle molecole alle varie β-lattamasi.


Cefalosporine della prima generazione

CEFALOSPORINE DELLA PRIMA GENERAZIONE

cefapirina, cefadroxil, cefalotina, cefazolina, cefradina, cefalexina, cefaloridina, ecc.

Sono le cefalosporine più attive nei confronti dei cocchi gram-positivi con l’esclusione degli S.pneumoniae resistenti alla penicillina e gli Stafilococchi resistenti alla meticillina (sui quali nessun β-lattamicoattualmente in uso è attivo anche se i test in vitro in alcuni casi mostrano il contrario)


Cefalosporine della prima generazione1

CEFALOSPORINE DELLA PRIMA GENERAZIONE

Presentano una limitata potenza (dovuta alla sensibilità alle β-lattamasi) prodotte dai gram-negativi: Escherichia coli, Proteusmirabilis, KES (Klebsiella- Enterobacter-Serratia), Haemophilus, Moraxella,Pseudomonas, Acinetobacter e anaerobi come il Bacteroides fragilis.


Cefalosporine della prima generazione2

CEFALOSPORINE DELLA PRIMA GENERAZIONE

Come conseguenza di tale spettro di attività le cefalosporine della prima generazione sono considerate:

- alternative alle penicilline nelle infezioni sostenute dai gram-positivi

- in profilassi pre-operatoria se si esclude la presenza di anaerobi

in infezioni sostenute da gram-negativi se vi è referto di laboratorio e non per la terapia empirica (senza il sostegno di una diagnosi di laboratorio)


Cefalosporine della seconda generazione broad spectrum

CEFALOSPORINE DELLA SECONDA GENERAZIONE (broad-spectrum)

cefamandolo, cefoxitina, cefuroxime e cefuroxime axetil, cefaclor, cefotetan, cefonicid, ceforamide, cefmetazole, cefprozil, loracarbef, ecc.

Sono attive nei confronti dei cocchi gram-positivi con l’esclusione degli S.pneumoniae resistenti alla penicillina e gli Stafilococchi resistenti alla meticillina (nessun β-lattamico in uso)


Cefalosporine della seconda generazione

CEFALOSPORINE DELLA SECONDA GENERAZIONE

Come gruppo sono più potenti contro gli Enterobatteri, Neisserie, e Haemophilus, possono risultare sensibili a certe β-lattamasi, specie se vi è un numero elevato di microorganismi.

Alcuni agenti (cefotetan, cefoxitina) dimostrano una eccellente attività nei confronti degli anaerobi ed in generale sono più resistenti alle β-lattamasi. Non includono nel loro spettro P.aeruginosa.


Cefalosporine della seconda generazione1

CEFALOSPORINE DELLA SECONDA GENERAZIONE

Sulla base di tale spettro di attività le cefalosporine della seconda generazione sono considerate:

-utili nel trattamento di moderate infezioni alle vie respiratorie, ai tessuti morbidi, vie urinarie e gonococciche

-utili in associazione con aminoglicosidi

-utili nella profilassi pre-operatoria

-nelle infezioni oro-faciali, cefoxitin e cefotetan sono raccomandate quando gli anaerobi sono i patogeni responsabili e l’uso di antibiotici a somministrazione orale è impossibile.


Cefalosporine della seconda generazione2

CEFALOSPORINE DELLA SECONDA GENERAZIONE

Le cefamicine, incluse in questo gruppo in realtà non sono considerate vere cefalosporine.

La cefoxitina è stata la prima di questo gruppo, isolata da colture di Streptomyces lactamdurans.

Esse presentano attività anti anaerobi, verso alcuni gram-negativi ma ridotta potenza sui gram-positivi.


Cefalosporine della terza generazione extended spectrum

CEFALOSPORINE DELLA TERZA GENERAZIONE (extended-spectrum)

cefotaxime, ceftizoxima, ceftriaxone, cefoperazone, ceftazidime ecc.

orali (cefixime, cefetamet, cefdinir)

Possiedono il più ampio e potente spettro d’attività nei confronti dei patogeni gram-negativi a causa della:

-stabilità alle più diffuse β-lattamasi

-attività sui ceppi resistenti alle cefalosporine di 1° e 2° generazione

-attività sui ceppi resistenti ai chinoloni, aminoglicosidi e penicilline a spettro esteso (aminopenicilline, carbenicilline e ureidopenicilline)


Cefalosporine della terza generazione

CEFALOSPORINE DELLA TERZA GENERAZIONE

Sulla base di tale spettro di attività le cefalosporine della terza generazione sono considerate:

attive sui cocchi gram-positivi come le cefalosporine di 1° e 2° generazione

attive sugli anaerobi (varia con la molecola) ma come il cefoxitin

attive sul 90-100% degli Enterobatteri, Neisseria, Moraxella e Haemophilus

ceftazidime è il composto più attivo su P.aeruginosa


Cefalosporine della terza generazione1

CEFALOSPORINE DELLA TERZA GENERAZIONE

Come atteso molte molecole non inibiscono gli Stafilococchi resistenti alla meticillina (nessun β-lattamico), enterococchi, Listeria monocytogenes, Clostridiumdifficile, Stenotrophomonas maltophilia, Corynebacterium jejuni e i patogeni intracellulari detti privilegiati (Mycoplasma,Chlamydia, Legionella)


Cefalosporine della terza generazione2

CEFALOSPORINE DELLA TERZA GENERAZIONE

utili per la terapia di:

gravi infezioni di gram-negativi multiresistenti

meningiti da Enterobatteri e P.aeruginosa

meningiti da H.influenzae, N.meningitidis e S.pneumoniae PEN-S e PEN-R (cefotaxime e ceftriaxone)

varie infezioni da gonococco

infezioni nosocomiali (respiratorie, urinarie, setticemie, tessuti morbidi), da soli o in combinazione con aminoglicosidi

infezioni nei neutropenici


Le cefalosporine di 4 generazione

LE CEFALOSPORINE DI 4° GENERAZIONE

cefodizime: potenza pari al cefotaxime

cefpirome, cefepime: più resistenti alle cefalosporinasi e attivi su P.aeruginosa, anche se ceftazidime sembra ancora il più attivo

cefepime, ottima attività sugli pneumococchi PEN-S e PEN-R (Terapia empirica delle polmoniti e meningiti)


Fourth generation cephalosporins

Fourth-generation cephalosporins

Have an extended spectrum of activity compared to the third-generation and have increased stability from hydrolysis by plasmid and chromosomally mediated b-lactamases. It must be noted that none of the cephalosporins on the market has reliable activity against penicillin-resistant Streptococcus pneumoniae, MRSA, methicillin-resistant S. epidermidis (MRSE) and other coagulase-negative staphylococci, enterococci, Listeria monocytogenes, Legionella pneumophila, Legionella micdadei, Clostridium difficile,

Stenotrophomonas maltophilia, Campylobacter jejuni,

and Acinetobacter species.


Le nuove cefalosporine in arrivo

LE NUOVE CEFALOSPORINE IN ARRIVO

Sono allo studio cefalosporine attive sulla PBP 2A di stafilococco in grado cioè di superare la resistenza alla meticillina.


Molecole in evoluzione

Molecole in evoluzione

Ceftobiprole e ceftaroline

Attività su MRSA ma non su P.aeruginosa (in uso in USA, per l’Europa sono state richieste ulteriori prove cliniche


Ceftobiprole

Ceftobiprole

MRSA, E. faecalis, pen-r pneumococchi, e Gram-negativi , P.aeruginosa


Ceftaroline

Ceftaroline

MRSA, e altri Gram-positivi e Gram-negativi


Ceftolozame

Ceftolozame

CXA-101 (ceftolozame) è una cefalosporina dotata di notevole attività nei confronti di Enterobacteriaceae e P. aeruginosa (>>>Cefalosporine in uso) escluso ceppi MDR. Solo IV

Non include MRSA


Ceftolozame1

Ceftolozame

Gram-positives poor activity: MRSA, VRSA, MRSE, VRE ( E. faecalis, amp-sensitive), S. pneumoniae, S. pyogenes

•Gram-negatives: H. influenzae, M. catarrhalis, ESBL-producing Enterobacteriaceae, wild type Acinetobacter, KPC-producers

•Atypicals: No coverage

•Anaerobes: No, requires combination with metronidazole

Spectrum Gaps: Acinetobacter producing OXA β-lactamases , Enterobacteriaceae producing metallo-β-lactamases, P. aeruginosa producing AmpC or with reduced outer membrane permeability, amp-resistant E. faecalis


Le nuove cefalosporine in arrivo1

LE NUOVE CEFALOSPORINE IN ARRIVO

RWJ-54428: Gram-positivi MRSA, E. faecalis

S-35 78: Gram-positivi e Gram-negativi: MRSA e P. aeruginosa

BMS-247243: MRSA, S. epidermidis e S. haemolyticus.


  • Login