La nahda tra tradizione e modernit
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 11

La nahda tra tradizione e modernità PowerPoint PPT Presentation


  • 88 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

La nahda tra tradizione e modernità. Processo e fautori النهضه و الإصلاح. Impatto con l’Occidente. L’impero ottomano in Europa. I missionari nella zona siro-libanese e la rinascita culturale. La spedizione francese in Egitto segna la fine del medioevo islamico.

Download Presentation

La nahda tra tradizione e modernità

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


La nahda tra tradizione e modernit

La nahda tra tradizione e modernità

Processo e fautori

النهضه و الإصلاح


Impatto con l occidente

Impatto con l’Occidente

  • L’impero ottomano in Europa.

  • I missionari nella zona siro-libanese e la rinascita culturale.

  • La spedizione francese in Egitto segna la fine del medioevo islamico.


Muhammad al i avvio della nahda

Muhammad ‘Ali: avvio della nahda

  • Fondatore dell’Egitto moderno (1805-1849)

  • Fece una grande opera di riforma economica e amministrativa.

  • Il suo contributo più rilevante alla nahda furono le missioni di studenti mandati in Europa, l’introduzione della stampa e la fondazione di alcune scuole (come medicina e lingue).


Pionieri della nahda

Pionieri della nahda

  • La nahda: problema delle denominazioni (islah, yaqaza, tanwir).

  • Al-Gabarti (1753-1825), cronista dell’epoca a cavallo tra i sec. VII e VIII.

  • Rifa‘ah al-Tahatawi (1801-1873), precursore della nahda, traduttore, educatore e giornalista. Richiamò alla modernità, alla riforma politica e all’istruzione e al lavoro delle donne.


L ispiratore della salafiyya jamal ad din al afghani 1839 1897

L’Ispiratore della salafiyyaJamal ad-Din al-Afghani (1839-1897)


Idee chiave di afghani

Idee chiave di Afghani

  • Intellettuale militante e rivoluzionario.

  • La salafiyya: seguire le vie tracciate dai pii antenati (salaf), cioè il ritorno alle fonti pure.

  • La compatibilità tra l’Islam e la modernità (la polemica con il flilosofo Ernest Renan).

  • La lotta contro il dispotismo nei paesi islamici e contro il colonialismo, quello britannico in modo particolare.

  • Il panislamismo (l’Islam come legame comunitario e politico) sotto il califfato del sultano ‘Abdulhamid,

  • La rivista al-’Urwah al-Wuthqà (1884-1885) come portavoce del suo pensiero.


L ideologo dell isl ah muhammad abduh 1849 1905

L’ideologo dell’islah Muhammad ‘Abduh (1849-1905)


Idee chiave di abduh

Idee chiave di ‘Abduh

  • Teologo, professore, giornalista, magistrato, amministratore e muftì d’Egitto.

  • La figura più influente del movimento riformista

  • Islamizzazione della modernità

  • Assoluta sintonia tra l’Islam e la ragione e la scienza.

  • Contro il conformismo (taqlid), il letteralismo, la superstizione e la violenza.

  • Tolleranza verso le altre religioni e affermazione dei diritti della donna.

  • Le opere importanti: Il trattato sull’unicità divina.


Il cervello della salafiyya rashid rida 1863 1935

Il Cervello della salafiyyaRashid Rida (1863-1935)


Idee chiave

Idee chiave

  • Rappresentante della corrente conservatrice della salafiyya.

  • A livello religioso è propugnatore dell’idea del rinnovamento dell’Islam attraverso il ritorno al Corano, alla sunna e all’età d’oro dell’Islam. Tendente alla scuola hanbalita e al teologo Ibn Taymiyya e contro il sufismo cosiddetto “popolare”.

  • Contro l’occidentalizzazione della società musulmana.

  • Sostenitore del panislamismo e dell’istituzione di un califfato.

  • Editore della famosa rivista al-Manar, portavoce del pensiero di Muhammad ‘Abduh.

  • Un suo discepolo è Hassan al-Banna, fondatore dei fratelli musulmani.


Il dibattito riformista

Il dibattito riformista

  • Due correnti contrapposte: conservatrice (Rida e al-Banna) e secolare (Salama Musa)

  • Sul piano sociale: Qasim Amīn (1865-1908), autore di “Emancipazione della donna”.

  • Sul piano religioso: ‘Ali ‘Abd al-Raziq (1881-1951), sostenitore della separazione tra religione e Stato e autore de “L’Islam e i fondamenti del potere”

  • Sul piano culturale: Taha Husayn (1889-1973)

  • Sul piano amministrativo: Mustafa al-Maraghi (1881-1945), rettore e riformatore dell’Azhar.


  • Login