Patto dei sindaci
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 24

Patto dei sindaci PowerPoint PPT Presentation


  • 88 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Patto dei sindaci. Soveria Mannelli 12.06.2012. FINANZIAMENTI EU. I firmatari del Patto hanno assunto volontariamente l'impegno di superare gli obiettivi fissati dall'UE per quanto riguarda le emissioni di CO2, che prevedono una riduzione del 20% entro il 2020.

Download Presentation

Patto dei sindaci

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Patto dei sindaci

Patto dei sindaci

Soveria Mannelli

12.06.2012


Patto dei sindaci

FINANZIAMENTI EU

I firmatari del Patto hanno assunto volontariamente l'impegno di superare gli obiettivi fissati dall'UE per quanto riguarda le emissioni di CO2, che prevedono una riduzione del 20% entro il 2020.

La Commissione europea sta attualmente adeguando o creando meccanismi finanziari specifici che consentano alle autorità locali di tenere fede agli impegni presi in questo senso. Di seguito è presentato un elenco, non esaustivo, dei programmi e delle iniziative di carattere finanziario a disposizione dei firmatari del Patto.


Patto dei sindaci

Accanto ai fondi strutturali, di coesione ecc., vi sono le sovvenzioni che la Commissione Europea concede direttamente ai beneficiari - enti pubblici, privati, associazioni, consorzi e singoli cittadini. Si tratta di iniziative che finanziano un numero limitato di progetti innovativi e che rappresentano per gli enti locali un’importante occasione di crescita.


Patto dei sindaci

Sovvenzioni comunitarie a gestione diretta

I programmi comunitari rappresentano il principale strumento attraverso il quale vengono erogate le sovvenzioni direttamente gestite dall’Unione europea (grants)

Chi promuove le sovvenzioni

All’interno della Commissione europea le Direzioni Generali (DG) promuovono le sovvenzioni comunitarie a gestione diretta. Ciascuna DG è responsabile di compiti o ambiti politici specifici: Agricoltura, Mercato interno, Istruzione e Formazione, Politica regionale, Salute pubblica, Bilancio ecc..


Patto dei sindaci

Le modalità

Le sovvenzioni erogate dalle DG sono distribuite sulla base di programmi, a loro volta articolati in sottoprogrammi. Per accedere alle sovvenzioni è necessario, quindi, individuare le DG di riferimento di un determinato programma. L’invito a presentare proposte - call for proposal - costituisce il mezzo attraverso il quale le DG pubblicizzano le sovvenzioni. La pubblicazione del bando rappresenta il momento concreto in cui è possibile presentare la propria proposta per una particolare sovvenzione.


Patto dei sindaci

Le sovvenzioni

L’importo delle sovvenzioni è variabile. I contributi vengono accordati sempre a fondo perduto e coprono mediamente dal 50% all’80% dell’intero progetto (i massimali di finanziamento sono indicati nei bandi). La parte del budget non coperta dalle sovvenzioni deve necessariamente essere cofinanziata dai partner coinvolti nel progetto.

I beneficiari

Possono presentare proposte tutti i soggetti - enti pubblici e privati, associazioni, e, in alcuni casi, persone fisiche - che abbiano le caratteristiche individuate nella base normativa del programma. I bandi, inoltre, indicano i criteri di ammissibilità per i potenziali soggetti proponenti. Generalmente i soggetti che intendono presentare proposte devono soddisfare requisiti di ammissibilità legale, capacità finanziaria e capacità tecnica. Uno dei requisiti essenziali per la partecipazione ai programmi comunitari è (escluse rare eccezioni) la dimensione transnazionale. I progetti devono coinvolgere, normalmente, almeno due organismi di due Stati membri diversi, o di almeno uno Stato membro e uno Stato associato dell’Unione europea.


Patto dei sindaci

I principali programmi di finanziamento dell'UE


Patto dei sindaci

Energia intelligente per l'Europa EIE -IIE

Il programma Energia intelligente – Europa [EIE] mira a rendere l'Europa più competitiva e innovativa, supportandola al tempo stesso nel raggiungimento degli ambiziosi obiettivi fissati in materia di cambiamento climatico.

Attraverso il miglioramento dell'efficienza energetica e l'incoraggiamento di una più ampia adozione di fonti energetiche nuove e rinnovabili, il programma EIE mira a promuovere iniziative in grado di contribuire all'attuazione degli obiettivi dell'UE, tra cui una serie di misure volte a:

- incentivare l'efficienza energetica e un uso razionale delle risorse energetiche

- promuovere fonti energetiche nuove e rinnovabili e supportare la diversificazione delle fonti energetiche

- promuovere l'efficienza energetica e l'uso di fonti di energia nuove e rinnovabili nel settore dei trasporti, come i biocarburanti.

Il Programma EIE considera le autorità locali tra i principali gruppi di beneficiari e destina regolarmente dotazioni finanziarie a queste ultime per lo sviluppo di politiche energetiche sostenibili a livello locale.


Patto dei sindaci

  • Nel Programma Energia intelligente - Europa (IEE) sono disponibili per diversi tipi di azioni che favoriscano l'impegno dell'UE nei confronti energia pulita e sostenibile. Le principali aree coperte sono l'efficienza energetica, le fonti nuove e rinnovabili e l'energia nel settore dei trasporti, nonché le iniziative integrate che combinino diverse di queste o di affrontare più di un settore economico allo stesso tempo.Ogni invito annuale a presentare proposte definisce i suoi settori prioritari per il finanziamento. Consulta l'invito in questione nel 'invito a presentare proposte degli sezione del sito.Efficienza energetica e l'uso razionale dell'energia (SAVE)Il finanziamento in questo settore mira soprattutto al miglioramento dell'efficienza energetica e l'uso razionale delle risorse, dei prodotti dell'industria e dell'edilizia.Esempi di azioni finanziate:    fornire una formazione sulle tecniche di costruzione che consentono il risparmio energetico;    incremento dell'efficienza energetica negli illuminazione esterna e il trasferimento di queste conoscenze all'interno dell'UE.


Patto dei sindaci

  • Risorse nuove e rinnovabili (ALTENER)In questo ambito, sono forniti finanziamenti per aumentare la quota delle energie rinnovabili nella produzione di elettricità, calore e raffreddamento, e di integrarli nei sistemi energetici locali.Esempi di azioni finanziate:-affrontare le barriere non tecnologiche per accelerare l'introduzione di energia eolica sul mercato energetico dell'UE;-sviluppare programmi di formazione per gli installatori di piccoli sistemi di energia rinnovabile.Energia nei trasporti (STEER)Questa sezione riguarda iniziative rivolte a risparmio energetico e dell'efficienza energetica nel settore dei trasporti, tra cui la stimolazione della domanda di carburanti alternativi e veicoli puliti ea basso consumo energetico.

  • Esempi di azioni finanziate:  promozione della bicicletta per tutti, come modalità di trasporto quotidiano; incoraggiare l'efficienza energetica nel settore della logistica urbana.


Patto dei sindaci

IEE

  • Iniziative integrateTali iniziative riguardano diversi settori economici o più delle principali aree di efficienza energetica, risorse nuove e rinnovabili e l'energia nei trasporti, allo stesso tempo. I progetti Educare i bambini, i risparmiatori di energia di domani e dei consumatori, sono coperti da questa parte del programma.Esempi di azioni finanziate:  - monitoraggio delle pratiche politiche in materia di efficienza energetica in diversi settori;   - sensibilizzazione sulle fonti di energia rinnovabili, uso razionale dell'energia e della mobilità attraverso progetti educativi


Elena european local energy assistance

ELENAEuropean Local Energy Assistance

  • La Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI) stanno implementando il programma di assistenza finanziaria e tecnica per consentire alle autorità locali e regionali di sviluppare appieno il proprio potenziale in materia di investimenti nel campo dell'energia sostenibile.

  • Il programma ELENA intende incoraggiare progetti di investimento nell'ambito dell'efficienza energetica, delle fonti di energia rinnovabili e del trasporto urbano sostenibile, con l'obiettivo di replicare le storie di successo realizzate in altre aree europee. L'iniziativa è finanziata dal programma Intelligent Energy Europe II (EIE) e prevede uno stanziamento iniziale di 15 milioni di euro per il primo anno di attività.

  • Possono usufruire dell'assistenza tecnica, supportata dal fondo ELENA, le autorità locali o regionali, altri enti pubblici o raggruppamenti di enti nei paesi che partecipano al programma EIE. Fino al 90% dei costi sovvenzionabili può essere coperto da un contributo comunitario, previa una procedura di selezione e aggiudicazione. Investimenti superiori a € 50 milioni


Elena

ELENA

  • I costi ammissibili per il sostegno ELENA corrisponde ad alcun supporto tecnico, necessario per preparare, attuare e finanziare il programma di investimenti:● studi di fattibilità e di mercato,● predisposizione di programmi,● piani aziendali,●audit energetici,● preparazione delle procedure di gara e gli accordi contrattuali● unità per la realizzazione del progetto (personale).●ELENA copre fino al 90% dei costi ammissibili necessari per il supporto tecnico connesso ad un programma di investimenti chiaramente identificato.

  • Liverage: 1/25


Elena kfw

ELENA-KfW

  • Questo nuovo strumento di assistenza tecnica è stato lanciato dalla Commissione europea in collaborazione con il gruppo tedesco KfW. Sostiene progetti d’investimento di medie dimensioni meno di 50 milioni di euro incentrati sui crediti di carbonio.

  • Il nuovo KfW-ELENA struttura offre un approccio complementare al fine di mobilitare gli investimenti sostenibili di comuni di piccole e medie imprese e, se del caso, società di servizi energetici (ESCO).KfW-ELENA si compone di due schemi di finanziamento innovativi e complementari- prestiti globali a locali intermediari finanziari partecipanti (PFI), al fine di raggiungere il volume di investimenti minori (fino a 50 milioni di euro)e di crediti del carbonio come elemento nuovo finanziamento.-Prestito globale e accredito di carbonio possono essere combinati o offerti separatamente.


Patto dei sindaci

  • I criteri di ammissibilità per i progetti di investimento sono: una base non discriminatoria ai paesi partecipanti IEE (EU 27 + Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Croazia)investimenti per l'efficienza energetica negli edifici pubblici e privati, fonti energetiche rinnovabili, ambiente,intelligente e infrastrutture energetiche efficienti locale.Il fattore di leva tra l'assistenza tecnica e il volume di investimento deve essere almeno 1:20.


Elena kfw1

ELENA KFW

I beneficiari finali possono applicare solo per l'assistenza tecnica tramite intermediari finanziari con partnership ELENA. Domanda di assistenza tecnica ELENA si combina con richiesta di finanziamento del progetto di investimento.KfW non riceve richieste dirette da parte delle autorità locali e regionali.


Patto dei sindaci

  • KfW proposta è complementare a ELENA: Focus su piccole e medie municipalità / progetti di investimento inferiore ai 50 milioni di euro,Finanziamento dei progetti a fianco con l'approvazione per l'assistenza tecnica e possibilità di combinare finanziamento globale di prestito con accredito di carbonio.

  • Fornendo finanziamenti attraverso le banche è un canale di distribuzione efficiente e un approccio complementare al programma BEI, sostiene la creazione di una rete sostenibile di investimenti energetici locali banche finanziamento di efficienza nei comuni.


Elena ceb

ELENA CEB

  • Sviluppato dalla Commissione europea in partenariato con la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa, ELENA-CEB fornirà assistenza tecnica per lo sviluppo di progetti d’investimento mirati all’edilizia sociale.

  • Per progetti inferiori a 50 milioni di euro


Fp7 ambiente

FP7 Ambiente

  • Obiettivo

  • L'obiettivo principale della ricerca per l'ambiente ai sensi del 7 ° PQ è quello di promuovere la gestione sostenibile di entrambi, dell'uomo-made e l'ambiente naturale e delle sue risorse. A tal fine, l'aumento delle conoscenze sulle interazioni tra clima, biosfera, ecosistemi e attività umane è ricercato e le nuove tecnologie rispettose dell'ambiente, strumenti e servizi sono sviluppati.

  • Che cosa sarà finanziato?

  • Dato che i problemi ambientali si estendono oltre i confini nazionali e le risorse naturali sono sotto pressione, l'Europa ha bisogno di un nuovo rapporto sostenibile con l'ambiente.

  • Azioni finanziate concentrate su:

  • cambiamenti predittivi del clima, le condizioni ecologici, terrestri e sistemi oceanici;

  • strumenti e tecnologie per il monitoraggio, la prevenzione e l'attenuazione delle pressioni ambientali e dei rischi, anche rischi per la salute;

  • sostenibilità dell'ambiente naturale e antropizzato. Il finanziamento in questo campo migliorerà anche la competitività e rafforzare la posizione delle industrie europee nei mercati mondiali per le tecnologie ambientali. Budget L'Unione europea ha stanziato un totale di € 1,9 miliardi di euro per finanziare questo tema per tutta la durata del 7PQ.


Fp 7 energia

FP 7 Energia

  • Obiettivo

  • L'obiettivo della ricerca in campo energetico nell'ambito del 7PQ è quello di aiutare la creazione e l'istituzione delle tecnologie necessarie per adeguare l'attuale sistema energetico rendendolo maggiormente sostenibile, una competitiva e sicura. Essa dovrebbe inoltre dipendere meno dai carburanti importati e usare un mix di fonti energetiche, in particolare fonti rinnovabili, vettori energetici e fonti non inquinanti.Perché è importante?La crescente domanda globale di energia per lo sviluppo del potere economico e la crescita richiede lo sviluppo di tecnologie economicamente efficaci per un'economia energetica più sostenibile per l'Europa (e nel mondo) per garantire che l'industria europea possa competere con successo sulla scena mondiale.


7pq energia

7PQ Energia

  • Che cosa finanzia?Gli Stati membri dell'UE e il Parlamento europeo hanno stanziato un totale di € 2.35miliardi per il finanziamento di questo tema per tutta la durata del 7PQ.Particolare importanza è attribuita alle seguenti attività:     -Idrogeno e celle a combustibile     -Generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili     -Produzione di combustibile rinnovabile     -Le fonti rinnovabili per il riscaldamento e il raffreddamento     -Cattura di CO2 e tecnologie di storage per la generazione di elettricità ad emissioni zero,     -Tecnologie pulite del carbone     Reti di energia intelligenti     -Efficienza e risparmi energetici     -Conoscenze per l'elaborazione della politica energetica


Patto dei sindaci

Grazie per l’attenzione


  • Login