Se lo stimolo depolarizzante è sufficientemente duraturo nel tempo, invece di un singolo potenziale...
Download
1 / 12

CODIFICAZIONE - PowerPoint PPT Presentation


  • 116 Views
  • Uploaded on

Se lo stimolo depolarizzante è sufficientemente duraturo nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza: scarica o treno di potenziali d’azione. CODIFICAZIONE. 9 spk/1.2 s. 15 nA. 1.2 s. 13 spk/1.2 s. 20 nA. 17 spk/1.2 s. 30 nA.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' CODIFICAZIONE' - kylynn-cantu


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Se lo stimolo depolarizzante è sufficientemente duraturo nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:

scarica o treno di potenziali d’azione


CODIFICAZIONE nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:


9 spk/1.2 s nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:

15 nA

1.2 s

13 spk/1.2 s

20 nA

17 spk/1.2 s

30 nA

20 spk/1.2 s

45 nA

Il processo di codificazione di realizza variando la frequenza di scarica al variare dell’intensità dello stimolo

All’aumentare dell’intensità dello stimolo aumenta la frequenza di scarica


K nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:v

KA

+40

+40

-20

-20

+20

+20

-20

-20

Affinchè il processo di codificazione si possa realizzare è necessario l’intervento di un altro tipo di canale ionico denominato KA

Anche il canale KA, come il canale Kv (delayed rectifier), è selettivo per il K+, ma ha le seguenti caratteristiche:

- Attiva a potenziali più negativi di Kv

- Inattiva tanto più rapidamente quanto maggiore è la depolarizzazione


I canali K nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:A operano da frenovoltaggio-dipendente sulla frequenza di scarica dei potenziali d’azione


Infatti: nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:

L’attivazione dei canali KA, che è piuttosto precoce, contrasta l’azione depolarizzante dello stimolo

frena l’insorgere dello spike

ma:

l’inattivazione dei canali KA è tanto più veloce quanto più intensa è la depolarizzazione

lo stimolo depolarizzante prevale sull’uscita di cariche K+


Correnti di Ca nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:2+ in voltage-clamp

-100

+50

+100

-100

I neuroni sono provvisti anche di canali del calcio voltaggio-dipendenti

La loro presenza può influenzare profondamente l’eccitabilità neuronale


g nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:Ca= 0

10 nA

1.5 s

gCa= 2 mS

10 nA

La presenza di canali del calcio aumenta l’eccitabilità neuronale

gCa aiuta a raggiungere la soglia


Scarica tonica nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:: la sua frequenza si mantiene costantemente proporzionale all’intensità dello stimolo

Scarica fasica: la sua frequenza è proporzionale alla variazione di intensità dello stimolo

Neuroni diversi possono presentare modalità di scarica diverse

La scarica fasica contiene informazioni relative a variazioni di intensità dello stimolo


ADATTAMENTO nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:

Il processo di adattamento si realizza con una scarica di tipo fasico


extra nel tempo, invece di un singolo potenziale d’azione se ne può generare una serie in sequenza:

intra

extra

intra

Esistono dei canali selettivi per il K+ che sono attivati dal Ca2+ intracellulare

depolarizzazione


Il processo di adattamento di realizza in seguito all’interazione di almeno tre diversi tipi di canali ionici selettivi per il K+ (Kv, KA, KCa) e di canali per il Ca2+ voltaggio-dipendenti