L’INQUINAMENTO INDOOR
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 18

L’INQUINAMENTO INDOOR Classe IIA geometri A.s. 2012-2013 PowerPoint PPT Presentation


  • 55 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

L’INQUINAMENTO INDOOR Classe IIA geometri A.s. 2012-2013. COS’E’ ??. L’inquinamento indoor è la presenza di contaminanti fisici, chimici e biologici nell’aria degli ambienti chiusi, casa e lavoro, in particolare di tutti i luoghi confinati adibiti a dimora, svago, lavoro e trasporto.

Download Presentation

L’INQUINAMENTO INDOOR Classe IIA geometri A.s. 2012-2013

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


L inquinamento indoor classe iia geometri a s 2012 2013

L’INQUINAMENTO INDOOR

Classe IIA geometri

A.s. 2012-2013


Cos e

COS’E’ ??

  • L’inquinamento indoor è la presenza di contaminanti fisici, chimici e biologici nell’aria degli ambienti chiusi, casa e lavoro, in particolare di tutti i luoghi confinati adibiti a dimora, svago, lavoro e trasporto.


Chi sono i colpevoli

CHI SONO I COLPEVOLI ??

Alcuni inquinanti indoor possono provenire dall’esterno e sono legati all’inquinamento atmosferico, ma la maggior parte di essi sono prodotti all’interno degli edifici stessi.Le principali fonti di inquinamento indoor sono:

  • l’uomo e le sue attività,

  • i materiali da costruzione,

  • gli arredi e i sistemi di trattamento dell’aria.


Cosa fare

COSA FARE ??

Per assicurare il contenimento dell’inquinamento dell’arianegli ambienti confinati, è necessario agire su due fronti:

  • sul piano comportamentale cioè incentivare nella collettività stili di vita più sani

  • con accorgimenti tecnico/edilizi cioè costruire o ristrutturare gli edifici rendendoli igienicamente sani.


Stili di vita piu sani contro l inquinamento indoor

STILI DI VITA PIU’ SANI CONTRO L’INQUINAMENTO INDOOR


Fumo passivo

FUMO PASSIVO

  • E’ importante non fumare in casa ed aerare spesso i locali per impedire il ristagno di sostanze nocive


Umidita

UMIDITA’

  • Per controllare muffe e acari, l'umidità non deve superare il 40-50%.


Le piante da appartamento

LE PIANTE DAAPPARTAMENTO

  • A ripulire l'aria possono contribuire anche le piante di aloe, clorofito, crisantemo, gerbera, giglio, peperomia, sansevieria e ficus… basta poco, no?


Detergenti per la pulizia

DETERGENTI PER LA PULIZIA

  • Bottiglie spray e spugne spesso introducono in casa componenti malsani. Mai unire prodotti acidi e basici, possono sviluppare sostanze nocive.

  • Molti detergenti per gli scaffali contengono solventi tossici.

  • Meglio allora ricorrere a prodotti ecologici o a semplici ricette a base di aceto e bicarbonato di sodio per pulire casa.


Fornelli da cucina

FORNELLI DA CUCINA

  • Aerare e ventilare il locale dove si prepara da mangiare è vitale.

  • Cucinare ai fornelli, soprattutto se a gas, può comportare l'inalazione di biossido di azoto, aumentando il rischio di attacchi d’asma e altre patologie respiratorie.

  • Anche il semplice vapore può essere dannoso e provocare la creazione di muffe.

  • Ricordiamo inoltre che i cibi bruciacchiati provocano la formazione di benzopirene cancerogeno;

    quindi aeriamo accuratamente!


Tappeti

TAPPETI

  • Moquette e tappeti sono un ricettacolo di sporcizia, polvere, peli di animale, funghi e batteri che possono irritare i polmoni, innescare attacchi di asma o attivare reazioni allergiche.

  • Nei tappeti si trovano anche sostanze chimiche tra cuila formaldeide, che non solo irrita naso e gola, ma provoca anche l’asma e può causare altri danni ai polmoni.


Tecnica ed edilizia insieme contro l inquinamento indoor

TECNICA ED EDILIZIAINSIEME CONTRO L’INQUINAMENTO INDOOR


Pittura

PITTURA

  • Le pitture spesso contengono piombo o metalli pesanti che producono danni permanenti sul fisico.

  • Ventilare e aerare gli ambienti è un modo per ridurre il problema, ma la scelta migliore è quella di optare per pitture prive o a basso contenuto di solventi.


Armadi e mobili

ARMADI E MOBILI

  • Armadi, mobili, scaffali, controsoffitti e altri oggetti per la casa fatti con il legno pressato contengono colla (che tiene insieme i pezzetti di legno) al cui interno, a sua volta, è presente la formaldeide. Così come nel caso dei tappeti, questa sostanza si disperde sottoforma di gas e riempie le stanze di casa. Sarebbe bene non comprare prodotti di compensato a meno che non sia certificato che non contengano formaldeide


Materiali sostenibili

MATERIALI SOSTENIBILI

  • La bioedilizia sfrutta materie naturali per la costruzione dei suoi edifici, come legno, gesso, sughero e vernici vegetali.

  • Per quanto riguarda i sistemi di climatizzazione, sono state progettate delle alternative ai termosifoni che bruciano metano o gasolio, tipo le caldaie a condensazione che sfruttano il vapore acqueo e riducono le emissioni di anidride carbonica.


Ancora sulla bioedilizia

ANCORA SULLA BIOEDILIZIA

  • Sono stati inoltre introdotti dall’architettura sostenibile impianti a pannelli solari e condotti sotterranei per la ventilazione.

  • In Italia, a partire dal Friuli, si sta diffondendo il biocomposito di calce e canapa (stelo della canapa, calce idraulica e acqua) in sostituzione del cemento, nelle murature massicce, foggiato a mattone o per gli intonaci. Ha la proprietà di proteggere la struttura dalla possibilità di decomporsi, incendiarsi o essere aggredita da muffe e batteri.


Interessiamoci al fenomeno dell inquinamento indoor e combattiamolo

INTERESSIAMOCI AL FENOMENO DELL’INQUINAMENTO INDOOR E COMBATTIAMOLO!


Grazie per la vostra attenzione i futuri geometri della 2 ag

GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONEI futuri geometri della 2°AG


  • Login