Un po di buonumore
Download
1 / 22

UN PO’ DI BUONUMORE - PowerPoint PPT Presentation


  • 79 Views
  • Uploaded on

UN PO’ DI BUONUMORE. Il papà racconta a suo figlio che la vità è molto cambiata dai bei vecchi tempi.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' UN PO’ DI BUONUMORE' - kelvin


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Il papà racconta a suo figlio che la vità è molto cambiata dai bei vecchi tempi.

"Quando ero piccolo, mamma mi dava un biglietto da 500 Lire (vecchie Lire) per la spesa. Scendevo dal pizzicagnolo sotto casa e tornavo con 1/2 Kg. di burro, 1 lt. di latte, 3 Kg. di patate, 1/2 Kg. di formaggio, 2 Kg. di salsicce, un pacco di tè, 1/2 Kg. di zucchero, del pane e delle uova... ...ora non è più possibile con tutti questi video di sorveglianza!”


Un anziano fedele si reca in chiesa per confessarsi.

‘‘Padre, mi ascolti, ho molto peccato……‘‘Dimmi figliolo, che cos’hai fatto ?

‘’Sa, quando c’era la guerra, ho nascosto in casa un ebreo….’’‘’Ma, via! E questo sarebbe un peccato? Tu gli hai salvato la vita! Hai fatto una cosa buona! ‘’

‘’ Beh, sì padre. Però gli ho chiesto dei soldi’’-‘’Questo non è bene figlio … E quanto gli hai chiesto?

‘’Centomila lire al giorno’’.‘’Beh, questo macchia un po’ la tua bella azione ….. però gli hai salvato la vita. Quindi va’ in pace, non ho nulla da cui assolverti’’.

Il fedele si alza, fa qualche passo, ma poi si rigira e torna al confessionale.

‘’Padre, che ne pensa : è il caso che glielo dica che la guerra è finita ? ‘’ che glielo dica che la guerra è finita ? ‘’


A un comizio è presente anche una persona dura d'orecchio.

Dopo il primo scroscio di applausi e di battimani, chiede ad un amico:

- Che cosa ha detto ?

- Ha detto che basta lavorare nove mesi su un anno,

Dopo il secondo scroscio:

- Che cosa ha detto ?

- Ha detto che fra 5 anni si lavorerà solo 6 mesi in un anno.

Dopo il terzo scroscio

- Che cosa ha detto ?

- Che fra 20 anni si lavorerà solo tre mesi in un anno.

Allora il "sordo":

- E delle ferie ... non ha ancora detto niente ?


Tr d'orecchio.ibunale di Bergamo. Il giudice leghista sta interrogando un bergamasco che ha investito tre calabresi sulle strisce pedonali mentre andava a centoventi chilometri all'ora in pieno centro abitato:

- Allora, a quanto andavano questi calabresi?


Un uomo cammina per le vie del centro città insieme alla consorte. Si ferma davanti ad una vetrina e le dice: “Guarda, cara, guarda qua, pantaloni 18 euro, camicia 16 euro, giubbotto in pelle 50 euro… vedi? Non sono prezzi alti! E poi parlano di crisi. Ma quale crisi?”

“Tesoro”, gli risponde lei, “questo non è un negozio di abbigliamento, è una lavanderia.


Durante la prova orale di un esame per carabinieri viene chiesto al candidato:

"Qual e' quella cosa con la suola ed il tacco che si mette ai piedi?".

"Ha le stringhe?".

"Si!". "Allora sono le scarpe!".

"Bravo!". Questi poi parla con il suo compagno:

"Guarda, mi ha chiesto questo e questo". Il compagno quindi entra nell'aula per l'interrogazione:

"Qual e' quella cosa con la coda che fa miao?". "Ha le stringhe?". "No!". "Allora e' un mocassino!".


- Signorina - dice alla nuova segretaria il principale - guardi che la

parola "lettera" si scrive con due T!

- Ha ragione, signor direttore, ma sulla tastiera del computer di T ce n'è

una sola!


Il marito telefona a casa dall’Ufficio. Risponde una bambina. “Ciao sono papà, è li la mamma?” “ No è di sopra

in camera con lo zio Franco” Ma tu non hai uno zio Franco… “ “Si che ce l’ho, è di sopra in camera con la mamma”

“Ah, OK. Ascolta cosa devi fare: vai di sopra e dì che hai visto la macchina di papà che è tornato prima dal lavoro” “Va bene” …….un paio di minuti dopo “ ho fatto quello che mi hai detto papà”

“ e cosa è successo?” «La mamma è saltata fuori dal letto nuda e correva in giro urlando. Poi è inciampata nel

tappeto, è caduta dalle scale e credo che sia morta” “ Oddio e dove è la zio Franco?” “ anche lui è saltato

fuori dal letto nudo e urlando. Poi ha aperto la finestra sul giardino ed è saltato di sotto nella piscina, ma

si è dimenticato che l’avevi fatta svuotare ed è morto anche lui»

“Piscina….???!!!!! Cazzo ho sbagliato numero!”


Dica, per quale motivo lei vorrebbe divorziare da suo marito ?

- Mio marito mi tratta come se fossi un cane !

- La maltratta ? La picchia ?

- No, vorrebbe che fossi fedele !


Una signora vuole un animale domestico per avere un po' di compagnia mentre i figli sono a scuola e il marito al lavoro. Dopo averci pensato un po' decide di scartare cani e gatti perché danno troppo da fare. Meglio un bel pappagallo che sa anche parlare. Però, problema: costano tutti un sacco! Ma un giorno, per caso, ne vede uno esposto in un negozio, che costa solo 50 Euro. Fantastico! Entra e lo compra.

Mentre sta per pagare, il commesso le dice: "Senta Signora, devo pero dirle una cosa imbarazzante... sa, non è un caso che costi cosi poco... il fatto e che questo pappagallo ha vissuto fino ad ora in un... bordello". Ma è talmente bello che la signora decide di comprarlo ugualmente.

Arriva a casa, lo piazza nella sua gabbia in salotto e aspetta con pazienza che dica qualcosa. Il pappagallo si guarda un po' attorno, studia la stanza e la sua nuova padrona e alla fine dice: "Ok, nuova casa, nuova maitresse". La signora si imbarazza un po' ma poi ci ride sopra. In fondo non ha detto niente di cosi sconveniente.

Tornano a casa le figlie da scuola e il pappagallo, dopo averle squadrate: "Nuova casa, nuova maitresse, nuove ragazze" Le ragazze si guardano allibite, ma poi si uniscono alle risate della madre. Alle 6 torna a casa il marito. Il pappagallo lo guarda bene, guarda ancora madre e figlie e dice: "Nuova casa, nuova maitresse, nuove ragazze, gli stessi vecchi clienti. Ueila! Ciao Gianni, come va?"


COMPOSIZIONE: compagnia mentre i figli sono a scuola e il marito al lavoro. Dopo averci pensato un po' decide di scartare cani e gatti perché danno troppo da fare. Meglio un bel pappagallo che sa anche parlare. Però, problema: costano tutti un sacco! Ma un giorno, per caso, ne vede uno esposto in un negozio, che costa solo 50 Euro. Fantastico! Entra e lo compra.Bru

MUSICA:Behaltmich liebe (Cherie)

Ciao

Bru


ad