Ias 37 accantonamenti passivit ed attivit potenziali dott antonella portalupi dott alex casasola
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 25

IAS 37 Accantonamenti, passività ed attività potenziali Dott. Antonella Portalupi PowerPoint PPT Presentation


  • 117 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

IAS 37 Accantonamenti, passività ed attività potenziali Dott. Antonella Portalupi Dott. Alex Casasola. IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali. Rilevazione di un accantonamento Condizioni necessarie per la rilevazione di un accantonamento:. 1.

Download Presentation

IAS 37 Accantonamenti, passività ed attività potenziali Dott. Antonella Portalupi

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


IAS 37

Accantonamenti, passività ed

attività potenziali

Dott. Antonella Portalupi

Dott. Alex Casasola


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Rilevazione di un accantonamento

Condizioni necessarie per la rilevazione di un accantonamento:

1

esistenza di un’obbligazione attuale risultante da un evento passato

2

probabilità di un impiego di risorse economiche per adempiere

all’obbligazione

3

capacità di effettuare una stima attendibile dell’importo dell’obbligazione


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

1

esistenza di un’obbligazione attuale risultante da un evento passato

Obbligazione attuale

Obbligazione

legale

è originata da un

contratto o dalla

normativa

è generata da un

evento passato

vincolante

Obbligazione

implicita

deriva da

operazioni poste

in essere da

un’impresa

Una decisione della direzione aziendale non dà luogo necessariamente a una obbligazione implicita

Page 3


Obbligazione attuale

L’obbligazione legale

(a)un contratto

(b)la normativa o altre disposizioni di legge

L’obbligazione implicita

(a)risulta tramite un consolidato modello di prassi, politiche aziendali pubbliche o un annuncio corrente sufficientemente specifico, che accetterà determinate responsabilità; e

(b)come risultato, l’impresa ha fatto sorgere nelle terze parti la valida aspettativa che onorerà i propri impegni


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

2

probabilità di un impiego di risorse economiche per adempiere

all’obbligazione

Rilevazione degli accantonamenti in base ai livelli di probabilità della passività:

Passività probabile

>= 50%

Passività possibile

<= 50%

Passività remota

<= 10%

Accantonamento

SI

NO

NO

Informativa

SI

SI

NO

Page 5


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

3

capacità di effettuare una stima attendibile dell’importo dell’obbligazione

L’uso di stime è una parte essenziale nella redazione del

bilancio e non ne intacca l’attendibilità

Se non è possibile individuare la miglior stima all’interno di un intervallo di

valori determinato si deve accantonare il valore intermedio di tale intervallo

Page 6


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

L’albero decisionale

Page 7


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Rilevazione di una passività potenziale

Un’impresa non deve contabilizzare alcuna passività potenziale

ma deve fornire adeguata informativa in merito alla stessa nelle note

informative di bilancio a meno che la probabilità di dover impiegare

risorse economiche per adempiere la relativa obbligazione sia remota

Page 8


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Rilevazione di una attività potenziale

Un’impresa non deve contabilizzare alcuna attività potenziale se non quando la

realizzazione del ricavo è virtualmente certa, ma deve fornire adeguata informativa in

merito alla stessa quando è probabile che vi sarà un beneficio economico

Attività virtualmente

certa

>= 90%

Attività

solo probabile

>= 50%

Attività

possibile o remota

<= 50%

Contabilizzazione

SI

NO

NO

Informativa

SI

SI

NO

Page 9


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Valutazione di un accantonamento

La valutazione consiste nel processo di quantificazione dell’accantonamento necessario a far fronte ad un’obbligazione.

Nell’ambito di tale processo è necessario tenere in considerazione i seguenti

argomenti:

Nel determinare

accantonamento non

considerare i proventi da

dismissione attività

migliore stima

dismissioni

attese di attività

rischi e incertezze

valore attuale

Attualizzare se “passività a

lungo termine”

Il tasso di attualizzazione è al

lordo dell’effetto fiscale

eventi futuri

Page 10


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Esempio - stima di un fondo garanzie

Un’entità vende aspirapolveri e fornisce una garanzia di un anno sia per la sostituzione delle parti sia per riparazioni e aggiustamenti.

L’esperienza del management e le attese future indicano che per l’anno in corso il 70% degli aspirapolveri venduti non sarà oggetto di contestazioni nell’ambito della garanzia data, il 25% presenterà piccoli difetti e il 5% richiederà sostituzioni o piccoli interventi di riparazione.

Nell’anno in coso sono state vendute 100,000 unità di prodotti. Il costo unitario per le sostituzioni e le riparazioni è di circa € 25. Il costo per la riparazione dei piccoli difetti è di € 5.

Come effettuare la stima dell’accantonamento?


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Lo IAS 37 stabilisce che nella quantificazione dell’ammontare di una stima gli amministratori devono valutare l’obbligazione attraverso la ponderazione delle probabilità associate a tutti i possibili risultati.

La denominazione di questo metodo statistico di stima è “valore atteso” (in inglese “expected value”).

L’accantonamento sarà, perciò, differente a seconda del fatto che la probabilità di una perdita per un dato ammontare sia, per esempio, 60 per cento o 90 per cento.

Nel caso in cui vi sia una serie continua di possibili risultati, e ciascun punto in questa serie abbia le medesime probabilità di verificarsi di un altro, si adotta la stima media


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Attualizzazione

L’impresa A ha pendente una causa legale. I legali sono convinti che A perderà la causa ed è stato stimato in € 1,200 il costo che dovrà essere sborsato alla fine dell’anno 2. La passività è contabilizzata attualizzando tale importo stimato, in base ad un tasso di attualizzazione del 4.5 %.

Soluzione


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Cambiamento nel tasso di attualizzazione

Gli accantonamenti ai fondi devono essere esaminati ad ogni data di bilancio e rettificati per riflettere la miglior stima corrente.

Se l’accantonamento è attualizzato, l’ammontare iscritto in bilancio dello stesso aumenta in ciascun esercizio per riflettere il passare del tempo. Tale incremento è rilevato come un interesse passivo.

Se alla data di bilancio il tasso di attualizzazione, che corrisponde al rendimento delle obbligazioni societarie di alta qualità (con rating AA o superiore) con scadenza e moneta coerenti con i previsti pagamenti cambia, è necessario utilizzare il tasso corrente per imputare nel conto economico gli oneri finanziari di competenza dell’esercizio in corso e dei successivi. La rettifica del fondo relativamente agli esercizi precedenti per i minori/maggiori oneri finanziari imputati in passato è rilevata a conto economico.


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Rilevazione di un indennizzo

La passività è

sopportata dalla

società ma è

virtualmente certo il

suo rimborso da

parte di terzi

La passività è

direttamente

rimborsata da

altri

La passività è

sopportata dalla

società ma il suo

rimborso non è

certo

Il rimborso è rilevato come

attività separata nello SP e

nettato a CE con la perdita

sopportata

Contabilizzazione

NO

NO

Informativa

NO

SI

SI

Page 15


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Applicazioni specifiche: perdite operative future

Nel caso di perdite operative future non devono essere rilevati

accantonamenti

L’attesa di perdite operative future è un’indicazione del fatto che

alcuni beni possono aver perso di valore, pertanto essi devono

essere assoggettati alle opportune verifiche per determinare

la ricuperabilità del loro valore.

Page 16


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Applicazioni specifiche: contratto oneroso

l’obbligazione attuale insita nel contratto oneroso (evento passato) deve essere rilevata e determinata con un accantonamento

La valutazione della perdita deve essere effettuata considerando il

minore tra i costi di adempimento del contratto e quelli derivanti

dall’interruzione dello stesso

Occorre anche considerare la perdita di valore che le attività

coinvolte nel contratto potrebbero aver subito

Page 17


IAS 37 – Ristrutturazioni - definizioni

  • vendita o chiusura di una linea di prodotto;

  • chiusura di stabilimenti aziendali in un Paese o area geografica oppure trasferimento di attività aziendali da un Paese o area geografica a un altro;

  • cambiamento nelle strutture dirigenziali, per esempio l’eliminazione di una struttura dirigenziale intermedia;

  • significative riorganizzazioni che hanno un effetto rilevante sulla natura e sugli indirizzi strategici delle attività dell’impresa.


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Applicazioni specifiche: ristrutturazioni

Un accantonamento per ristrutturazione deve essere rilevato solo quando l’impresa:

ha un programma formale che identifichi:

ha fatto sorgere una

ragionevole aspettativa

che la ristrutturazione

verrà effettuata, cioè ha:

attività o la parte di attività interessata

principali unità operative coinvolte

avviato le attività legate al

piano di ristrutturazione

localizzazione, categoria e numero

approssimativo di dipendenti che cesseranno

anticipatamente il loro rapporto

annunciato le principali

condizioni previste dal

piano

spese che verranno sostenute

quando il programma verrà attuato

I proventi derivanti da una prevista dismissione di beni non devono essere considerati

Page 19


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Informativa di bilancio

Le informazioni devono essere fornite per categoria o per classe di accantonamenti

Valore contabile di inizio e fine esercizio, accantonamenti, utilizzi, storni e

incrementi negli importi attualizzati

Momento in cui si suppone che si verificherà la fuoriuscita di risorse economiche

Indicazione delle incertezze relative all’ammontare o alla loro tempistica

Ammontare dell’eventuale indennizzo atteso e di ciascuna attività rilevata, se ne

ricorrono i presupposti

Natura generale della vertenza e motivo per cui l’informazione non è data qualora

l’indicazione della stessa pregiudichi seriamente la società in una controversia

Page 20


Valutazione – cosa comprendere nel costo di ristrutturazione?

solamente i costi diretti derivanti dalla ristrutturazione

riqualificazione e ricollocamento del personale in servizio

NO

Perdite operative

future

marketing

investimenti in nuovi sistemi o reti di distribuzione


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Informativa di bilancio

Esempi

  • L’informazione deve essere fornita per categoria.

    Esempi di categorie:

    • -accantonamenti per cause;

    • -accantonamenti per garanzia;

    • -accantonamenti per passività ambientali;

    • -accantonamenti per perdite su contratti;

    • -accantonamenti per ristrutturazioni.

Page 22


IAS 37: Accantonamenti, passività ed attività potenziali

Differenze principali rispetto ai principi italiani

Non si distingue fra oneri futuri e rischi.

Distinzione fra accantonamenti per obbligazioni attuali probabili che rappresentano

veri e propri debiti e rischi per passività potenziali

Una decisione della direzione aziendale non dà luogo necessariamente a una

obbligazione implicita (es. ristrutturazioni)

Se la stima dell’accantonamento porta a determinare un intervallo di valori

egualmente probabili, non si deve accantonare almeno il minore ma

la media fra i due valori

Non si possono rilevare accantonamenti per perdite operative future che sono

considerate solo indicatori di possibili impairment di attività specifiche

(es. manutenzioni cicliche o periodiche)

Page 23


Domande

Domande

?


  • Login