Superfici di rivoluzione a sezione meridiana variabile
Download
1 / 41

Superfici di rivoluzione a sezione meridiana variabile - PowerPoint PPT Presentation


  • 97 Views
  • Uploaded on

Superfici di rivoluzione a sezione meridiana variabile. Cinematismi spaziali a due gradi di libertà e funzioni rappresentati superficie.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Superfici di rivoluzione a sezione meridiana variabile' - jocasta


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Superfici di rivoluzione a sezione meridiana variabile

Fabrizio Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007-2008

Superfici di rivoluzione a sezione meridiana variabile


Cinematismi spaziali a due gradi di libert e funzioni rappresentati superficie
Cinematismi spaziali a due gradi di libertà e funzioni rappresentati superficie

  • Superficie è ogni oggetto topologico localmente omeomorfo al piano; lo si può immaginare descritto dal moto di una curva (generatrice) lungo un’altra curva (direttrice) e duqneu assimilabile a un cinematismo a tre dimensioni e due gradi libertà

  • In quanto tale (sia come luogo di punti o inviluppo di piani una superficie) una superficie può essere descritta con funzioni di tre variabili, se l’equazione è algebrica la curva si dice algebrica e il suo ordine equivale al grado del polinomio. I piani sono superficie di primo ordine, le quadriche di secndo, le cubiche di terzo, le quartiche del quarto…

F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007 - 2008




PUNTO ELLITTICO descrittiva aa. 2007 - 2008

PUNTO PARABOLICO

PUNTO IPERBOLICO

DIREZIONE ASINTOTICA

F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007 - 2008



























Curve e superfici di lam
Curve e Superfici di Lamè descrittiva aa. 2007 - 2008

F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007 - 2008








Test finale in aula
Test finale in aula descrittiva aa. 2007 - 2008

  • Si determinino le mutue intersezioni delle facce piane dei corpi rappresentati in proiezione ortogonale e centrale (assonometria o prospettiva) nella traccia consegnata.

  • Si traccino le ombre proprie e portate in almeno una delle due rappresentazioni precedenti

  • Sul retro del foglio si disegni in un sistema assonometrico a piacere il superelissoide di Lamé scelto (nella tabella proiettata successivamente) a seconda delle ultime due cifre nel proprio numero di matricola: le sezioni orizzontali siano della forma corrispondente alla penultima cifra del numero di matricola; le sezioni meridiane siano della forma corrispondente all’ultima cifra del numero di matricola.

F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007 - 2008


Le sezioni meridiane variano la loro foma secondo un’affinità omologica ortogonale

Le sezioni parallele variano la loro forma secondo un’omotetia con centro sull’asse

F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007 - 2008



Penultima cifra del numero di matricola CURVA DELLE SEZIONI ORIZZONTALI

1, 2

3 , 4

5 , 6

7 , 8

9 , 0

1, 2

3, 4

Ultima cifra del numero di matricola

CURVA DELLE SEZIONI MERIDIANE

5, 6

7, 8

9, 0

F. Gay – corso di fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva aa. 2007 - 2008


ad